pubblicato il3 giugno 2016 alle 18:46

L’Albaneta di Montecassino sotto l’ala protettiva del Ministero

Cassino – I luoghi della Battaglia di Montecassino rientrano sotto l’ala protettiva del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Con un decreto di vincolo pubblicato sull’Albo Pretorio di Cassino il Ministero, infatti, ha sancito che le zone ben note per le sanguinose battaglie del 1944 sono da considerarsi patrimonio indiscusso dello Stato italiano e, per questo, qualsiasi tipo di attività dovrà essere regolamentata e dovrà attenersi al valore sacro del luogo. In particolare lo stesso ministero chiarisce in maniera definitiva che la strada vicinale Albaneta Villa Santa Lucia nel tratto Albaneta –  Cavendish road è tutelata, definita strada pubblica e di libero accesso. Parliamo di quella fettuccia di asfalto che dal cimitero o polacco si inerpica e attraversa la zona dell’Albaneta fino al monumento Polacco del Carro Armato. Una strada su cui tante polemiche sono state fatte per il diritto a percorrerla liberamente dopo che un privato aveva posto a fine anno, un cancello. La lotta di attivisti, ambientalisti tra cui Alessandro Barbieri, Salvatore Avella, Edoardo Grossi, Bruno Della Corte, Damiano Parravano è servita per mantenere alto l’interesse su questa vicenda favorendo l’epilogo odierno. Qualsiasi intervento si intenderà effettuare su immobili necessita di una autorizzazione della Sovrintendenza Belle Arti e Paesaggi. Le aree interessate ricadono nei comuni di Cassino, Villa Santa Lucia e Terelle.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07