pubblicato il25 settembre 2016 alle 12:23

Droga in carcere, zia e nipote tentano di rifornire di droga detenuto a Cassino

Cassino – Sono partite da Roma con la droga nascosta negli indumenti intimi per portarla ad un loro parente detenuto in carcere a Cassino. Ipotizzando questa dinamica due donne, una zia e una nipote  di 64 e 35 anni, sono state arrestate a Cassino dai carabinieri. Nel corso del colloqui, poco prima che il giovane venisse trasferito in ospedale a Cassino per delle cure,  gli agenti della penitenziaria hanno notato alcuni cenni di intesa tra l’uomo e le due donne subodorando che si stessero accordando per la consegna di qualcosa durante la permanenza in ospedale. Il sospetto ha innescato indagini che ha coinvolto i carabinieri di Cassino che hanno fermato le donne non appena uscite dall’incontro nel penitenziario. Addosso alla donna, nascosto nella biancheria intima, hanno trovato un  involucro contenente 61 compresse da 0,1 grammi e 28 compresse da 0,4 grammi ciascuna, di un oppiaceo di sintesi probabilmente Subutex, molto probabilmente destinato al parente detenuto. Le persone arrestate, espletate le formalità di rito, sono state poste in regime degli arresti domiciliari.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07