Giorno: 19 dicembre 2016

19 dicembre 2016 0

Botte e fiamme per droga a Cassino, ai domiciliari uno degli arrestati. Legami con sparatorie del 2015

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Ha fatto da palo al pestaggio, ha comprato la benzina per appiccare il fuoco e ha fatto anche da palo quando il suo compagno ha appiccato l’incendio alla baracca del padre del pestato; eppure il giudice gli ha concesso i domiciliari.

A seguito dei fatti di mercoledì sera, che hanno visto il giovane F.G. subire un violento pestaggio e l’incendio che ha distrutto il garage del padre, il tribunale di Cassino ha mantenuto in carcere l’operativo del gruppo, mandando ai domiciliari l’altro. Nella circostanza del pestaggio, un terszo giovane Rom è stato denunciato per avervi partecipato.

I carabinieri di Cassino comandati dal tenente Grio che, su disposizione del colonnello Giuseppe Tuccio hanno intensificato i controlli proprio in vista delle festività natalizie, hanno arrestato C. T e A. T. la stessa sera dei fatti. L’incendio, inoltre, prontamente segnalato dai carabinieri ai vigili del fuoco, poteva causare grossi problemi se si fosse propagato alle strutture adiacenti che sono a pochi passi dalla palazzina popolare. Adesso, però, uno dei due è tornato, anche se ai domiciliari, a casa; praticamente vicino all’abitazione del giovane pestato. Inutile sottolineare il rischio di un seguito di quei fatti che  ha come motore propulsore lo spaccio della droga.

La loro attività di spacciatori, infatti, è ben nota alle forze dell’ordine e uno dei quattro della vicenda, il Rom denunciato, è lo stesso che tra gennaio e febbraio 2015 venne accoltellato in piazza Labriola sempre in un confronto tra spacciatori che poi degenerò in sparatorie e tentati omicidi.

Ermanno Amedei

19 dicembre 2016 0

Controlli antidroga nelle scuole a Cassino, giovani sorpresi a drogarsi in piazza

Di admin

Cassino – Continuano i controlli antidroga tra i giovani compiuti sistematicamente dagli agenti del commissariato di polizia di Cassino.

Il Natale è alle porte e il periodo è propizio per ogni forma di commercio, anche quello illegale della droga. Gli uomini del vice questore Alessandro Tocco coadiuvati da squadre di cinofili, insistono con gli assidui controlli nelle scuole.

Questa mattina è stata la volata del Liceo Artistico e del Liceo linguistico. I risultati delle ricerche non si conoscono, ma se ne conosce l’efficacia. Sapere che la polizia non molla, è un deterrente per quegli studenti che adoperano la scuola anche come luogo di spaccio.

Lo sanno bene i direttori didattici che incentivano il lavoro delle forze dell’ordine. Questa mattina, inoltre, i controlli hanno riguardato anche le abitazioni di due noti spacciatori di Piedimonte San Germano ed uno di Cervaro.

Sabato sera, nel corso delle verifiche, te giovanissimi sono stati sorpresi a consumare droga in piazza Labriola e sono stati segnalati alla prefettura. Ermanno Amedei

19 dicembre 2016 0

Consegnati agli Istituti Comprensivi i 50 alberi provenienti dal Parco degli Aurunci

Di redazionecassino1

Cassino – Il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro insieme all’assessore alle Attività Produttive, Tullio di Zazzo e ai consiglieri comunali Francesca Calvani e Gianrico Langiano hanno consegnato, questa mattina, presso gli istituti comprensivi della città i cinquanta alberi provenienti dal Parco degli Aurunci che saranno messi a dimora entro breve tempo. “E’ fondamentale che i cittadini, soprattutto quelli più piccoli, siano educati a maggiore responsabilità e attenzione alle questioni ambientali e al buon governo del territorio. – ha detto il primo cittadino, D’Alessandro – Uno dei modi migliori per ridurre l’inquinamento nelle città è affidarsi anche all’opera degli alberi. Grazie al loro contributo nella lotta alle emissioni, filtrando le particelle di particolato derivanti dall’inquinamento possono essere sicuramente alleati per il contrasto alle criticità ambientali della nostra città. Prossimamente saranno messi a dimora altri 50 alberi in grado di assorbire le polveri sottili e riqualificare ulteriormente la qualità dell’aria. Sappiamo benissimo che con queste iniziative non possiamo risolvere tutti i problemi legati all’inquinamento atmosferico di Cassino. Ma è attraverso una serie di interventi, delle volte anche accortezze e alla collaborazione dei cittadini potremo ottenere dei buoni risultati per riuscire a modificare le condizioni odierne della nostra città. “Voglio ringraziare il Commissario Straordinario del Parco dei Monti Aurunci Michele Moschetta per la disponibilità dimostrata nel fornirci i cinquanta piccoli arbusti che faranno diventare un po’ più verdi le nostre scuole in città – Ha detto l’assessore Di Zazzo – Un progetto portato avanti con convinzione da questa amministrazione che vuol puntare in maniera decisa sull’educazione ambientale. Gli alberi che saranno piantumati nelle quattordici scuole della città saranno accuditi dagli studenti. Molti sono i progetti che gli istituti scolastici hanno attivato e vanno in questa direzione. Stiamo lavorando per far si che presto ci siano iniziative anche al di fuori della scuola per il benessere di tutti i cittadini e quindi per il contenimento dell’inquinamento atmosferico”.

19 dicembre 2016 0

Incidente di caccia ad Esperia, denunciato l’autore dello sparo. Il ferito è ancora grave

Di admin
Esperia – Il 37enne di Pontecorvo ferito all’addome ieri mattina nel corso di una battuta di caccia al cinghiale nel territorio di Esperia, è ancora in prognosi riservata, ricoverato nell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina. Le indagini svolte dai carabinieri di Esperia hanno permesso di individuare il cacciatore che ha esploso il colpo di carabina che ha colpito il 37enne. Hanno quindi denunciato un 27enne di Esperia per lesioni personali colpose aggravate. Inoltre i militari hanno anche accertato che la battuta di caccia al cinghiale era in corso in un’are boschiva inserita nel parco regionale dei Monti Aurunci dove è vietata la caccia incontrollata. Per questo lo stesso 27enne e gli altri cinque che facevano parte della battuta di caccia sono stati denunciati per caccia abusiva nei parchi naturali nazionali e regionali.
19 dicembre 2016 0

Luci di Natale e bigiotteria pericolosa, la Finanza sequestra 140mila prodotti tra Alatri e Fiuggi

Di admin

Alatri – Ben 140mila prodotti ritenuti pericolosi sono stati sequestrati dalla guardia di Finanza di Frosinone nel corso di una operazione Safety Christmas II.

Il costante monitoraggio eseguito dai militari della Guardia di Finanza di Fiuggi e volto alla tutela della legalità e sicurezza dei consumatori, ha consentito di individuare 8 esercizi commerciali ubicati in Fiuggi ed Alatri che esponevano, per la vendita, materiale elettrico, articoli di bigiotteria e accessori moda di provenienza cinese, nonché luminarie natalizie prive delle certificazioni e requisiti necessari al loro corretto impiego e commercializzazione, considerati potenzialmente nocivi e pericolosi per la salute dei consumatori.

Al termine dell’operazione di servizio sono stati sequestrati 143.768 prodotti costituiti, prevalentemente, da articoli di bigiotteria, luminarie natalizie e accessori moda privi dei suddetti requisiti. Sono in corso indagini volte all’individuazione dei canali di approvvigionamento dei prodotti illeciti provenienti, nella maggior parte dei casi, dalla Cina tramite spedizioni e/o a mezzo containers. Ai responsabili delle attività economiche, segnalati alla Camera di Commercio Industria ed Artigianato di Frosinone, sono state comminate sanzioni amministrative per violazioni alla legge sul commercio.

19 dicembre 2016 0

Sora- Memorial Marco Santarelli. Domani quadrangolare di calcio tra Polizia,Carabinieri,Polizia Penitenziaria e Vigili del fuoco

Di redazione

Domani tutti allo stadio Tomei di Sora. Alle ore 9.00 evento speciale nato grazie alla collaborazione tra la Questura di Frosinone, il MIUR e con il Comune di Sora. Tutti insieme per il primo “Memorial Marco Santarelli”. Si tratta di un quadrangolare di calcio per ricordare il giovane Marco rimasto vittima del terribile sisma del Centro Italia dello scorso agosto. Si affronteranno la Polizia di Stato, Carabinieri, Vigili del Fuoco e Polizia Penitenziaria. Saranno presenti anche gli studenti degli Istituti di Istruzione primaria e secondaria di primo grado di Sora nonché degli allievi dell’ASD Sora Calcio “ Categoria Pulcini”. Saranno presenti, tra le autorità, il Prefetto dott.ssa Emilia Zarrilli, il Questore dott. Filippo Santarelli , il Sindaco di Sora Prof. Roberto De Donatis ed il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale dott. Pierino Malandrucco. La manifestazione, presentata da Alessia Del Sette, sarà allietata dalle note della Fanfara della Polizia di Stato diretta dal maestro Secondino De Palma.

19 dicembre 2016 0

Accoltella un passante, straniero arrestato per tentato omicidio

Di admin

Rieti – Ha minacciato un uomo di Rieti davanti la stazione ferroviaria colpendolo, prima con un pugno e poi con una coltellata.

La vicenda è avvenuta la sera di venerdì quando K,M. 24 anni del Mali, si sarebbe avvicinato all’auto dell’italiano minacciandolo. La ricostruzione è stata fatta in una nota stampa dalla squadra Mobile di Rieti. I due si sarebbero prima affrontati e all’invito ad allontanarsi, lo straniero avrebbe reagito con un pugno e, prima della sua fuga, con una coltellata alle spalle che ha provocato all’italiano una forte emorragia che lo ha costretto a ricorrere alle cure dell’ospedale e poi, data la gravità della ferita, è stato necessario trasferirlo presso il Policlinico Gemelli di Roma.

Gli investigatori della Squadra Mobile, prontamente intervenuti, hanno immediatamente intrapreso una attività di indagine, individuando l’aggressore, grazie alla particolareggiata descrizione fornita dai testimoni. Il giovane, senza fissa dimora in Italia, è stato arrestato per tentato omicidio.

19 dicembre 2016 0

D’Alessandro: emanata ordinanza per contenimento inquinamento

Di redazionecassino1

Il Sindaco del comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro ha firmato, oggi, un’ordinanza urgente per il contenimento dell’inquinamento atmosferico. “Dopo un’attenta analisi dell’informazioni recepite sull’inquinamento atmosferico della nostra città abbiamo deciso di adottare alcune misure per riuscire a contenere i valori di PM10 nell’aria. Pertanto, Negli edifici ad uso residenziale, commerciale e direzionale, attività ricreative, di culto, sportive, scolastico ed assimilabili, la temperatura non può essere superiore a 19° C.Negli edifici ad uso industriale e artigianali e assimilabili la temperatura non può essere superiore a 18° C. Per gli impianti di riscaldamento alimentati a gasolio o nafta e biomasse il periodo di accensione deve essere ridotto di 2 ore rispetto a quelli consentiti dalle norme del DPdR n. 412 del 1993. Nelle altre attività produttive è vietato l’uso di legna da ardere o biomasse per alimentare impianti di riscaldamento con potenza superiore a 35 KW qualora esista la possibilità di utilizzare combustibili gassosi o GPL. E’ fatto divieto di climatizzazione dei seguenti spazi: cantine, ripostigli, scale primarie e secondarie che collegano spazi di abitazioni con cantine, box, garage. Inoltre sarà predisposto il blocco totale del traffico per tutti i veicoli e motocicli a motore per i giorni 25 e 26 dicembre 2016 e 1 gennaio 2017, dalle ore 7,00 alle ore 22,00. Il provvedimento, inoltre, prevede l’obbligo di spegnimento dei motori dei veicoli durante le soste e durante l’attesa ad impianti semaforici. Tale obbligo è esteso anche ai veicoli commerciali durante lo scarico/carico merci”. Sempre su questa tematica, l’Assessore all’Ambiente, Dana Tauwinkelova annuncia che: “Abbiamo ottenuto un finanziamento di 105mila euro dalla Provincia di Frosinone per la riqualificazione della qualità dell’aria. Useremo queste risorse completamente per installare varchi elettronici alle porte della ZTL della nostra città. Un provvedimento necessario visto e considerato che non disponiamo una quantità consona di agenti di polizia municipale per controllare gli ingressi della zona a traffico limitato esistente e mai attuata regolarmente. Servono misure permanenti, su cui stiamo lavorando appunto. Torno a evidenziare, comunque, che non basta che qualche città o comune, come Cassino adotti più di altri misure ferree di limitazione delle fonti inquinanti, e magari altri ignorino ogni misura. La questione non è risolvibile entro i limiti del proprio territorio, occorre lavorare, agire, per aree geografiche geomorfologicamente omogenee, consistenti, oltre i sempre meno importanti confini comunali”. Ha concluso l’Assessore all’ambiente Dana Tauwinkelova.

19 dicembre 2016 0

Donna abbordata su Facebook e violentata da sette “Iene”

Di admin

Ferentino – Le iene, così i carabinieri di Anagni hanno chiamato l’operazione che questa mattina ha portato in galera sei delle sette persone, tutte di etnia Rom, indagate per violenza sessuale di gruppo nei confronti di una giovane donna di Ferentino. L’altro indagato si è reso irreperibile riuscendo così a sfuggire all’arresto.

I fatti risalgono allo scorso 4 settembre quando una passante trovò la ragazza sotto shock su una pubblica piazza. L’intervento dei carabinieri della stazione di Ferentino servì a capire cosa fosse accaduto.

La ragazza, superato lo shock, ha raccontato di aver conosciuto su un social network qualche mese prima, uno degli aguzzini con cui aveva cominciato una frequentazione durante la quale aveva conosciuto anche gli altri. La sera del 3 settembre, aveva appuntamento con due di quei giovani che la fecero salire in macchina senza dirle dove l’avrebbero portata. In quella macchina cominciano le attenzioni sessuali a cui lei tentò di sottrarsi. Nulla poté fare quando, portata in una casa di proprietà di uno dei sette arrestati, in una zona isolata, vi trova anche gli altri cinque. A turno la violentano ripetutamente. Dopo averne subite tante, a fatica riesce a sfilarsi da quelle violenze e a scappare sulla provinciale dove ha incontrato poi la donna che ha lanciato l’allarme.

I sei indagati arrestati questa mattina dagli uomini del capitano Camillo Meo sono tutti di etnia Rom di età compresa tra i 36 e i 23 anni tutti con precedenti penali.

19 dicembre 2016 0

Incendio in appartamento, muore cane domestico

Di admin

Bomarzo – Appartamento in fiamme, questa notte a Bomarzo. L’allarme è stato lanciato poco prima della mezzanotte da un appartamento del centro storico in via Regina Elena.

I vigili del fuoco di Viterbo, arrivati sul posto, si sono accertati che gli occupanti dell’alloggio fossero tutti in salvo iniziando quindi le operazioni di spegnimento.

Il rogo, dalla cucina si stava propagando alle altre stanze. Dove non sono arrivate le fiamme, è arrivato il fumo mietendo anche una vittima: il cane che viveva con la famiglia.

Per lui, non c’è stato nulla da fare, è morto soffocato dal fumo. Preso dal panico ha cercato salvezza sulla via di uscita sbagliata.