pubblicato il13 maggio 2017 alle 17:45

Piedimonte S.G- Nel centenario della prima apparizione, la statua della Madonna di Fatima in visita alla Rsa

Don Tonino Martini presenta questa sera il suo libro sul mistero di Fatima

Oggi in tutto il Mondo si celebrano i 100 anni dalla prima apparizione della Madonna di Fatima avvenuta a Cova da Iria. Anche a Piedimonte San Germano la comunità è in festa per l’importante anniversario di fede. Come ogni anno un comitato festa, coordinato da Don Tonino Martini, ha allestito un ciclo di festeggiamenti che si tengono in quella che viene definita piazza Brunelleschi nel complesso delle residenze Ater dove è sistemata una suggestiva edicola dedicata alla Madonna di Fatima. Nel pomeriggio di oggi, come primo momento di preghiera, la statua della Madonna è stata condotta nella Rsa dove i degenti hanno potuto pregare e partecipare alla celebrazione della Santa Messa officiata dal parroco don Tonino Martini. Un’occasione davvero suggestiva alla quale hanno fatto da cornice la banda musicale e i fuochi d’artificio. Nel programma di festa alle 19.30 Santa Messa in zona Brunelleschi e poi processione. Presentazione del libro scritto da don Tonino e frutto di un attento studio sul caso di Fatima. Festeggiamenti civili con musica ed intrattenimento. Anche domani celebrazione eucaristica e spettacoli musicali in serata.
Grande emozione quella vissuta dalla comunità in queste ore, proprio quando Francesco e Giacinta Marto, i due pastorelli, umili e analfabeti, che proprio cento anni fa annunciarono di avere visto la Madonna sono stati canonizzati stamattina da Papa Francesco. Per la terza veggente, suor Lucia, morta nel 2012 è ancora in corso l’iter per la beatificazione.
Natalia Costa

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07