pubblicato il4 maggio 2017 alle 16:21

Rinnovamento Popolare Cristiano: Michela Del Vecchio interviene sul Piano Urbano del Traffico

“Finalmente si torna a parlare di problemi concreti per la salute e la vivibilità sostenibile di Cassino. Ignorato fino alla fine dalla precedente amministrazione Petrarcone e oggetto di discussione della campagna elettorale per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale di Cassino, torna in primo piano il Piano Urbano del traffico. Il problema riemerge per un intervento in Consiglio Comunale, con un richiamo quasi pacato fatto dall’opposizione. È dal 2016 che si attende il varo del provvedimento. In particolare, lo si attende dal deposito del PGTU da parte dell’equipe di ingegneri cui fu affidata la redazione del PUT, ma in realtà fino ad oggi nulla è stato detto o fatto per la viabilità cittadina salvo sporadici, ma non esaustivi, interventi per monitorare e controllare l’inquinamento ambientale che ha raggiunto limiti pericolosi di tollerabilità per la salute dei cittadini di Cassino”. Lo sostiene l’avvocato Michela Del Vecchio, vice segretario politico del Lazio di Rinnovamento Popolare Cristiano.

faccedivita.it

“Nel progetto preliminare sulla viabilità urbana dell’intero centro cittadino – secondo l’avv. Del Vecchio – l’obiettivo per il futuro di Cassino è di una “città partecipata” attrattiva e soprattutto ecosostenibile. Il superamento dei limiti di guardia di polveri sottili ed inquinanti nell’aria in città ha troppo spesso raggiunto limiti di pericolosità estremamente preoccupanti nei mesi passati, per questo occorre una seria e concreta opera che modifichi la viabilità della città soprattutto in centro. Concordo con l’assessore all’Urbanistica, Beniamino Papa, che si è dichiarato disponibile ad aprire la discussione, sul piano del traffico, alla partecipazione dei cittadini oltre che dei gruppi consiliari, in considerazione dei disagi che potrebbero derivare ai cittadini per i cambiamenti nelle abitudini quotidiane”.

Sul tema l’avv. Michela Del Vecchio è molto determinato secondo cui occorre porre in essere azioni volte a cambiare il tessuto veicolare cittadino così da rendere concretamente “sostenibile” l’intera viabilità in città con particolare riguardo a quella pedonale. “Auspico – prosegue l’avv. Del Vecchio – che possa aprirsi un confronto con tutte le componenti della società nella discussione sul PGTU, che veda la partecipazione attiva di esponenti delle associazioni di disabili e degli anziani per rendere la città concretamente a “misura di cittadino” nell’interesse di tutti”.

“Ritengo che una città come Cassino, priva di ostacoli, possa rappresentare un modello anche per altre realtà della nostra regione. Auspico – conclude l’avv. Del vecchio – che nella realizzazione delle isole pedonali, peraltro fra gli obiettivi del programma elettorale del sindaco D’Alessandro, possano trovare realizzazione luoghi di aggregazione e di sviluppo di attività sociali, culturali e non meno che sportive per l’intera comunità cassinate”.

F. Pensabene

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07