pubblicato il9 giugno 2017 alle 11:37

Piedimonte al voto. Appello di Ferdinandi: “Governeremo lontani dalle vecchie logiche politiche”

Piedimonte San Germano – Ultime battute di una lunga e articolata campagna elettorale del candidato a primo cittadino di Piedimonte San Germano, Gioacchino Ferdinandi. Il leader della lista numero 2, Piedimonte#ORA, ha dato il massimo, non ha lasciato nessuno indietro e lo ha fatto con l’umiltà e la serietà che lo contraddistinguono nei rapporti personali, sul lavoro, con gli amici e soprattutto con la squadra dei dodici candidati consiglieri che lo accompagneranno fino al voto di domenica 11 giugno prossimo.
Tante le iniziative che il trentacinquenne avvocato ha messo in cantiere: oltre 40 appuntamenti con i cittadini attraverso il Tour dell’Ascolto, iniziativa che lo ha visto impegnato in un lunga campagna di ascolto fra la gente, in giro su tutte le zone della città, per raccogliere direttamente dai suoi concittadini idee e proposte necessarie per la stesura del programma.
Ma non si è accontentato, Ferdinandi ha voluto che quelle idee raccolte direttamente dal confronto con la popolazione si trasformassero in proposta e da qui la necessità di dedicarsi ad altre 15 tappe del “Tour della Proposta”, manifestazione che è stata indispensabile per presentare, viso a viso, ai cittadini di Piedimonte San Germano il programma elettorale di Piedimonte#ORA, articolato in 12 punti e con tre progetti che verranno realizzati nei primi cento giorni di governo: Piedimonte “Città dell’Industria”, “Guerra e Pace” e l’osservatorio sulla salute pubblica e dell’ambiente, “Teniamoci d’Occhio”. Ad avvalorare l’importanza che Ferdinandi ha voluto dare ai contenuti del suo programma, è stata realizzata un’altra iniziativa: il “Banco delle Idee”. Per cinque martedì i sostenitori della lista n.2, in occasione del mercato settimanale, hanno raccolto, gomito a gomito con giovani, anziani, lavoratori, pensionati, imprenditori, agricoltori, commercianti e famiglie altre proposte e idee che sono confluite nel programma di governo 2017-2022.
Confronto, ascolto, vicinanza, unità e una squadra coesa sono stati alla base di un gruppo di giovani professionisti, preparati e concreti nei fatti e che hanno dimostrato di amare il loro paese e vogliono mettersi a disposizione per farlo crescere.
“L’amore che nutro nei confronti della Terra in cui sono nato – ha sottolineato Ferdinandi – mi ha spinto ad assumere in prima persona la guida di un progetto civico di cambiamento forte e concreto per Piedimonte. La mia azione di governo sarà tutta incentrata all’attenzione ed all’impegno delle tante cose da fare. Per questo più volte ho annunciato che, una volta Sindaco, lascerò il mio incarico al Comune di cassino per dedicarmi h24 alla mia città. Mi sono perché credo in alcuni valori, quelli fondamentali della democrazia e voglio lasciare indietro quelle logiche di potere che per troppi anni hanno impedito lo sviluppo del nostro territorio. Penso al valore dell’ascolto, del dialogo, allo scegliere insieme le soluzioni, all’aiuto verso chi è in difficoltà, al sostegno dei nostri imprenditori, commercianti, artigiani, operai, agricoltori, famiglie, giovani, anziani. Penso ai principi che devono ispirare chiunque si metta al servizio della propria comunità: correttezza, trasparenza, meritocrazia e visione del futuro”.
Parole forti e ricche di significato, pronunciate da chi ha sempre investito sul suo territorio e che sicuramente sarà all’altezza del ruolo. Parole lontane da un vecchio modo di fare politica e da chi pensa a progetti faraonici, forse irrealizzabili, dimenticandosi delle problematiche che la cittadinanza vive nella quotidianità.
“Vinceremo questa importante sfida – ha aggiunto Ferdinandi – perché Piedimonte San Germano, grazie al supporto di tantissimi cittadini, vuole voltare pagina e guardare al futuro. L’ho percepito sin dalle prime battute di questa campagna elettorale, perché solo io e la mia squadra abbiamo avuto il coraggio di confrontarci direttamente con la popolazione e lo abbiamo fatto in tempi non sospetti, quando tutti pensavano che eravamo solo un gruppo di sprovveduti. Oggi posso affermare che non è così e che saremo noi a dover scegliere le strategie future per un buon governo della città. Piedimonte#ORA è l’unica forza in campo che può andare ad amministrare questo territorio, perché lavorerà per il bene comune con una visione moderna e dinamica”.
Ultimo appello al voto per Ferdinandi che ha condotto una campagna elettorale dai toni moderati e che si è lasciato indietro pettegolezzi, polemiche e tutti quelli che hanno tentato di gettare fango su di lui e la sua squadra.
“Lavoriamo insieme – Ha concluso Ferdinandi – per rendere Piedimonte San Germano bella, sicura, efficiente: una realtà capace di coniugare le esigenze degli anziani con quelle dei giovani. Una cittadina in grado di offrire e creare opportunità di lavoro alle nuove professioni ma che non perda di vista il mondo delle piccole e medie imprese, degli artigiani, dei commercianti e degli agricoltori.
E’ per questi motivi che chiedo a tutti di sostenere con forza il mio progetto politico-amministrativo, che non lascerà nessuno indietro”.
Questa sera, la lista n.2 Piedimonte#Ora Ferdinandi Sindaco, chiuderà la sua campagna elettorale in Piazza Municipio, a partire dalle ore 20.30.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07