pubblicato il5 settembre 2017 alle 21:06

Cassino: Sanità “Trasfusionale a domicilio nel caos, manca personale”. Le preoccupazioni di Quadrini

“La cronica carenza di personale e la rimodulazione dei centri trasfusionali sta mettendo a serio rischio servizi indispensabili per la salute dei cittadini del Cassinate. I servizi e le struture sanitarie della provincia di Frosinone sono state oggetto di tagli dissennati per mano di un’amministrazione regionale di centrosinistra e del presidente Zingaretti che a tutt’oggi ne stanno compromettendo gravemente l’operatività mettendo in gravissimo pericolo la salute dei cittadini ciociari. Questa è l’ennesima dimostrazione”.
Sono le parole del consigliere provinciale capogruppo di Forza Italia e Presidente della XV Comunità montana Gianluca Quadrini sul servizio trasfusionale a domicilio di Cassino sospeso senza preavviso per personale insufficiente. L’unica unità infermieristica a disposizione nel sud della provincia è stata infatti trasferita presso la casa della salute di Pontecorvo.

“E’ inimmaginabile già di per se che un centro così importante qual è quello trasfusionale territoriale che offre servizio ad un’utenza affetta da patologie oncologiche e ematologiche per cui una trasfusione corrisponde ad un salvavita, abbia solo una unità operativa. –osserva Quadrini- Ma ancor più assurda la decisione di trasferire la stessa altrove, lasciando scoperto il servizio. Questo è assurdo e richiede una soluzione con la sostituzione immediata del personale, evitando l’aggravio di inconvenienti ai malati che vivono già disagi indicibili”.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini

Tags: , , , , , ,



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07