Giorno: 31 gennaio 2018

31 gennaio 2018 0

Sora: Si allaccia abusivamente al contatore del vicino. 39 finisce in manette

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Nella mattinata di ieri, a Sora, i militari della locale Stazione, a conclusione di autonoma attività investigativa, hanno arrestato per “furto aggravato continuato” un 39enne del luogo, cittadino marocchino, già censito per stupefacenti, lesioni personali, falsa testimonianza, minacce e furto. I militari operanti hanno accertato che l’uomo si era allacciato abusivamente al contatore del gas, manomettendolo, in uso ad altra abitazione. Sul conto dell’arrestato, tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari, è stata avanzata, altresì, la proposta per l’irrogazione di idonea misura di prevenzione. Foto d’archivio

31 gennaio 2018 0

Frosinone, Monti Lepini: lavori sulle rotatorie.

Di redazione

L’amministrazione Ottaviani ha attivato i lavori di arredo urbano delle rotatorie realizzate sul tratto urbano della Monti Lepini, a seguito dell’aggiudicazione della manutenzione ordinaria e straordinaria ad alcune società private, a titolo di sponsorizzazione. Già da alcuni giorni è stato allestito il cantiere, ove si stanno effettuando le perforazioni idrauliche, per l’approvvigionamento idrico sull’intera tratta, attraverso il sistema di pozzi e di vasche di raccolta delle acque, allo scopo di tenere in efficienza gli ornamenti floreali che saranno successivamente messi a dimora. Subito dopo questa fase, potranno iniziare le installazioni degli arredi urbani disegnati dall’Accademia di Belle Arti di Frosinone, con il concorso delle risorse private delle aziende che, per cinque anni, si occuperanno della manutenzione ordinaria e straordinaria delle rotatorie.

31 gennaio 2018 0

Ex Lsu fa causa alla XIV Comunità Montana e chiede 70.000 euro , ma il giudice respinge le istanze

Di redazione

Il caso riguarda una lavoratrice ex lsu che ha promosso una causa contro la XIV comunità montana Valle di Comino, Atina chiedendo la somma di 70.000 euro di differenze retributive ed il riconoscimento del trattamento contributivo previdenziale maturato nel corso del rapporto di lavoro. La donna faceva riferimento ad una violazione della normativa sui lavori socialmente utili e l’instaurazione di un rapporto di lavoro di fatto. Tuttavia il giudice del lavoro non ha accolto le richieste formulate. Gli avvocati Sandro Salera e Paola Alfei, infatti, difensori della comunità montana,  hanno dimostrato l’infondatezza delle avverse pretese sostenendo che il rapporto intercorso tra le parti, nel corso degli anni, si è sempre svolto in pieno rispetto della normativa. Il giudice del lavoro ha condannato inoltre la lavoratrice ex lsu al pagamento delle spese di giudizio.

31 gennaio 2018 0

Cosilam: Controlli e salvaguardia ambientale, siglato protocollo d’intesa

Di redazione

È stato sottoscritto nella mattinata di oggi, il protocollo d’intesa con i Comuni di Cassino, Piedimonte San Germano e Villa Santa Lucia per avviare i controlli in tutta l’area industriale del Cassinate. Un atto che si è reso necessario al fine di effettuare controlli anche congiuntamente e simultaneamente per consentire l’accertamento, la successiva repressione di attività di scarico non autorizzate e/o non conformi e la conseguente comminazione delle dovute sanzioni, segnalazioni e/o denunce alla competente Magistratura. Per questo motivo sarà messa in campo una vera e propria task force che vedrà impiegato il personale dell’ufficio tecnico del Cosilam, nuclei di Protezione Civile, personale tecnico comunale e dei Corpi di Polizia Municipale territorialmente competenti. L’attività di controllo sarà portata avanti in tutte le aree della zona industriale. “Si tratta di un provvedimento su cui abbiamo lavorato molto e che vede la massima sinergia tra gli enti del territorio – ha spiegato il Presidente Pietro Zola – L’obiettivo che ci poniamo è quello di avviare un controllo serrato in tutto il territorio dell’area industriale al fine di verificare se esistono situazioni di irregolarità con allacci abusivi alla rete fognaria consortile e lo scarico di reflui non conformi alla normativa vigente. Un’attività che abbiamo programmato già da tempo ma che potremo svolgere solo ora grazie all’accordo raggiunto con il sindaco di Cassino Carlo Maria D’Alessandro, il sindaco di Piedimonte San Germano Gioacchino Ferdinandi e il sindaco di Villa Santa Lucia di Antonio Iannarelli che sono territorialmente competenti. Si tratta di un’azione di controllo che si unisce a quella che portiamo avanti regolarmente nelle aziende che hanno un regolare contratto con il Consorzio. È chiaro che ogni illecito sarà segnalato alle autorità competenti affinché procedano con le dovute sanzioni.

31 gennaio 2018 0

Cassino, Controlli capillari della Polizia di Stato su tutto il territorio

Di redazione

Il personale del Commissariato di Cassino, coadiuvato dalle unità cinofile della Polizia di Stato di Nettuno, ha effettuato numerosi controlli antidroga. I poliziotti hanno controllato una scuola superiore della citta di Cassino, la stazione ferroviaria e la villa comunale. Nel corso di tale attività un cittadino nigeriano è stato denunciato per rifiuto di fornire i documenti agli agenti. Una 53enne di Cassino, a seguito di un provvedimento di condanna da parte dell’Autorità Giudiziaria, è stata arrestata e sottoposta alla detenzione domiciliare. Anche il Reparto Prevenzione Crimine di Roma ha affiancato i poliziotti del Commissariato di Cassino: controllate 96 persone, elevate 2 contravvenzioni per violazione delle norme del cds e, in località Cerro Antico, sono state identificate ed allontanate 2 prostitute.

31 gennaio 2018 0

Confermata la Bandiera Arancione del Touring Club italiano per Sermoneta fino al 2020

Di redazione

Anche Sermoneta tra le 227 Bandiere arancioni del Touring club italiano, cioè i borghi d’Italia premiati per il loro impegno nel preservare bellezza, caratteristiche peculiari e tradizioni. È dal 1998, infatti, che il Touring Club Italiano attraverso il progetto delle Bandiere Arancioni seleziona e certifica l’eccellenza a misura d’uomo in località con meno di 15.000 abitanti e tendenzialmente prive di tratti costieri marini. Un’iniziativa, nata dalla collaborazione con l’Assessorato al Turismo della Regione Liguria, che è anche “programma territoriale di sviluppo e valorizzazione turistica dei borghi dell’entroterra italiano” e che, proprio quest’anno, tocca la soglia delle prime venti primavere. Per Sermoneta si tratta di una conferma, visto che da 12 anni, fin dal 2006 il Comune lepino può fregiarsi dell’ambito riconoscimento, frutto di un lavoro costante e continuo delle Amministrazioni che si sono succedute nel preservare e tramandare il patrimonio storico, culturale e architettonico. Il Touring Club ha confermato a Sermoneta la bandiera arancione fino al 2020 dopo le verifiche effettuate negli scorsi mesi in collaborazione con gli uffici comunali. Quest’anno, sono stati 2.838 i Comuni candidati, ma solo l’8% di questi è stato promosso rispondendo ai requisiti di qualità turistico-ambientale richiesti e sintetizzati in quel vessillo di accoglienza che ora sventola su 227 municipi. La cerimonia di consegna si è svolta nei giorni scorsi a Genova. Soddisfazione per tale riconoscimento è espressa dal Sindaco Claudio Damiano e dal vicesindaco e assessore al turismo Luigi Torelli.

31 gennaio 2018 0

Guarcino: Escursionista rimane bloccato su un pendio ghiacciato, recuperato dal Soccorso Alpino

Di redazione

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio è intervenuto ieri sera nei pressi di Guarcino (Frosinone) in località Campocatino per soccorrere un escursionista di 70 anni residente a Zagarolo (Roma). L’anziano si è ritrovato nel tardo pomeriggio, al buio, su un pendio completamente ghiacciato senza attrezzatura adeguata. Impossibilitato a proseguire ha allertato i soccorsi. I tecnici delle stazioni di Collepardo, Cassino e Latina lo hanno raggiunto e lo hanno condotto in sicurezza fino ad un punto raggiungibile da un gatto delle nevi degli impianti sciistici. Riportato al piazzale di Campocatino è stato preso in consegna dal personale del 118 visto il tempo trascorso dall’uomo ad una temperatura prossima allo 0°.

31 gennaio 2018 0

Frosinone: Accoltella un 64enne, bloccato da un carabiniere libero dal servizio

Di redazione

Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Stazione di Frosinone Scalo unitamente ad un Carabiniere Forestale di Latina hanno deferito in stato di libertà per “lesioni personali aggravate e porto abusivo di coltello” un 70enne di origini calabresi, residente a Frosinone, pluripregiudicato per reati contro la persona e in materia di stupefacenti. Un futile motivo alla base della discussione, avvenuta nei pressi di un noto supermercato della zona scalo del capoluogo ciociaro, che ha visto interpreti il denunciato ed un 64enne anch’egli residente a Frosinone. Dalle parole, i due, passavano subito alle mani ed il 70enne estraeva dalla tasca un “coltello temperino” colpendo ad un braccio il 64enne. Il fatto non è sfociato in più gravi conseguenze solo grazie al tempestivo intervento del Carabiniere che, seppur libero dal servizio, bloccava e disarmava l’accoltellatore ed allertava la Centrale Operativa che immediatamente faceva intervenire sul posto una pattuglia in ausilio. Il ferito veniva trasportato presso il locale Ospedale “Spaziani” dove gli venivano riscontrate lievi ferite da taglio, medicato e subito dimesso. Il 70enne invece dovrà rispondere del suo gesto davanti l’Autorità Giudiziaria e a suo carico verrà avanzata proposta per l’applicazione di idonea misura di prevenzione. Immagine d’archivio

31 gennaio 2018 0

La puntura di Ultimo… a Salvini

Di admin

LA PUNTURA DI ULTIMO – “Salvini per qualche anno ha preso le distanze da Bossi, coinvolto in vicende giudiziarie sue e dei suoi familiari. Poi, ad un mese dalle elezioni, lo ha candidato nel collegio sicuro di Varese”. Ultimo