Giorno: 23 aprile 2018

23 aprile 2018 0

Cassino, causa manutenzione: casello autostradale chiuso per tre ore

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Lavori di manutenzione al casello autostradale di Cassino costringeranno la società autostrade a chiudere la stazione per alcune ore nel corso della notte. Ciò avverrà dalla mezzanotte alle 3 del 24 aprile.

Infatti Autostrade per l’Italia in una nota comunica quanto che: “sulla A1 Milano-Napoli, dalle ore 00:00 alle ore 03:00 di domani martedì 24 aprile sarà chiusa l’entrata della stazione di Cassino, verso Roma, per lavori di manutenzione.

In alternativa si consiglia di utilizzare l’entrata della stazione autostradale di Pontecorvo”. Il casello tornerà percorribile prima dell’alba.

23 aprile 2018 0

Basket C/Silver: Importante vittoria casalinga per Veroli contro Gaeta

Di redazionecassino1

La gara, disputata domnica, tra Pallacanestro Veroli 2016 e Basket Serapo Gaeta, termina con il risultato di 80-67. Importante vittoria interna per la Pallacanestro Veroli 2016 che consolida la posizione playoff superando una lanciata Gaeta (reduce dalla vittoria con la Fortitudo Roma) con una prova convincente. Un avvio di gara spento, nei primi tre minuti di gioco le squadre faticano a mettere a segno un canestro poi arrivato con un tiro da tre del Basket Serapo Gaeta. Si entra nel vivo della gara sempre condotta dalla Pallacanestro Veroli 2016 che recupera Mauti tornato in ottima forma, la gara di oggi ne è stata testimone. Basket Serapo Gaeta prova a contrastare i giallorossi che con un pressing a tutto campo chiudono il primo quarto a +8 (21-13). Alla ripresa la Pallacanestro Veroli 2016 procede a testa alta, trascinata dai fratelli Fiorini e da un Frusone particolarmente ispirato, mantenendo le distanze con ottime giocate nel pitturato e le bombe dei fratelli Fiorini. Si chiude il secondo quarto con il risultato di 44-39. Nonostante l’assenza di Velocci, la formazione ciociara conduce la gara riuscendo a trovare l’allungo decisivo nel terzo periodo, quando il vantaggio si attesta ampiamente sulla doppia cifra, con gli ospiti che pagano un parziale da soli 10 punti messi a referto: la Pallacanestro Veroli 2016 arriva al +11 a 3′ 10″ di gioco nel terzo quarto, Serapo risponde e riduce le distanze arrivando a -3 a 4′ 20″ dalla fine. Ma la Pallacanestro Veroli 2016 ci crede e guidata dai soliti fratelli Fiorini, Vinci, Mauti e Celani, forti sotto canestro e nei contropiedi, chiude il terzo quarto a +17. Rush finale in divenire, la gara si scalda, ma la Pallacanestro resta concentrata e chiude il match 80-67. I fratelli Fiorini con 21 punti a testa, assieme a Frusone con 16, i migliori tra i padroni di casa, a Gaeta non basta il solito Porfido per uscire vincente e adesso la strada verso la post season si complica, con la prossima gara interna con la Carver nel turno infrasettimanale che diventa decisiva. Per Veroli, invece, mercoledì ci sarà un vero e proprio match point contro Bracciano per provare a chiudere i conti e a raggiungere matematicamente il traguardo playoff, sempre più vicino dopo la prestazione odierna.

PALLACANESTRO VEROLI 2016 80 – BASKET SERAPO GAETA 67 Tabellini: Mauti 8, Fiorini G.21, Vinci 10, Celani 4, Fiorini M. 21, Frusone 16, Iannarilli,  Igliozzi, Lauretti, All. Celani.

 

23 aprile 2018 0

Manca solo la certezza matematica per Ducato e Collecedro alla conquista del titolo

Di redazionecassino1

 A quattro giornate dalla conclusione del torneo di Eccellenza sembra sempre più vicina la conquista del titolo per Ducato di Sora che mantiene un margine notevole di vantaggio, otto punti, con la diretta inseguitrice Canceglie sconfitta in casa 1 a 3 da Sordella.

Nella 26esima giornata c’è da registrare il ritorno alla vittoria della Longobarda che infligge, in trasferta, un pesante 0 a 5 al Cervaro.

Pareggia, 1 a 1, Caira sul terreno degli Isotopi Pontecorvo. Il prossimo turno potrà vedere qualche lieve modifica alla classifica, potrebbe essere l’occasione per Canceglie, impegnata contro Cerreto, di riscattare la sconfitta rimediata in questo weekend sfruttando il turno di riposo della capolista Ducato di Sora.

In Promozione nessun dubbio sulla conquista del titolo da parte di Collecedro (nella foto) nonostante il pareggio casalingo, 3 a 3, contro Janula. Sconfitta casalinga per Belmonte, 2 a 3, ad opera di Caffè Reale. Pareggiano anche Real Castelnuovo, 2 a 2, Labbirra. Mentre torna alla vittoria Drink Team Duff che sgambetta, 2 a 4, i padroni di casa del Terelle. Brillante la vittoria ottenuta sul terreno di Amatori Piedimonte per 1 a 3. Prossimo turno insidioso per Moscuso che sarà impegnato contro Colfelice, reduce dalla vittoria nella 26esima giornata. Più agevole, invece, quello della capolista Collecedro che sarà ospite di Niemoslive.:

F. Pensabene

23 aprile 2018 0

Sospetta meningite a Cassino, profilassi a bimbi asilo nido e genitori

Di admin

CASSINO – Un caso sospetto ha fatto scattare l’allarme meningite a Cassino. Un bambino di appena due anni è arrivato ieri mattina in ospedale a Cassino con sintomi di infezione da meningococco e subito trasferito al Bambino Gesù di Roma. Per questo il pronto soccorso è rimasto chiuso per alcune ore mentre il personale medico e paramedico è stato sottoposto a profilassi.

Una compressa di Ciproxin o iniezione di Rocefin per gli adulti; sciroppo Rifadin per i bambini. E’ questa la profilassi da seguire comunque dietro consultazione del medico curante, che la Asl di Frosinone con una nota alla scuola di Cassino, ha indicato come quella da sottoporre sia ai genitori dei bambini che gli operatori del nido di Cassino frequentato dal piccolo.

Con la nota la Asl ha dato disposizioni sanitarie alla scuola che, dal canto suo, ha informato con una propria nota per i genitori, spiegando che la scuola sarebbe rimasta aperta perché è stata fatta la necessaria e prevista disinfezione dei locali. Nella stessa nota la scuola parificata indica, come disposto dalla Asl, la necessità di sottoporre a profilassi coloro che siano stati a contatto stretto con il piccolo. Per contatto stretto indica i bambini della stessa sezione asilo nido, i familiari conviventi e gli operatori scolastici del nido.

23 aprile 2018 0

Decine di alimenti sequestrati dal Nas in ristoranti di Terracina e Aprilia

Di admin

LATINA – Decine di alimenti mal conservati o senza la prescritta documentazione che ne comprovasse la provenienza, sono stati sequestrati dai carabinieri del Nas in alcuni ristoranti di Terracina e di Aprlia.

A Terracina (LT) a seguito di un controllo ispettivo condotto presso un Ristorante etnico, i militari comandati dal capitano Felice Egidio, hanno sequestrato oltre 70 chili di vari alimenti (prodotti carnei, preparazioni gastronomiche e pasta alimentare fresca), destinati ad essere somministrati agli eventuali avventori, rinvenuti congelati in un frigorifero a pozzetto, in promiscuità fra loro, senza alcuna protezione igienica in difformità delle procedure di autocontrollo e di tracciabilità degli alimenti.

Il valore degli alimenti sequestrati detenuti nelle precarie condizioni di igiene ammonta ad oltre 700 euro, mentre per gli illeciti rilevati il titolare del Ristorante Cinese sarà altresì sanzionato con oltre 4.500 euro di contravvenzioni.

Ad Aprilia, invece, sempre i carabinieri del Nas, nel corso di attività ispettive condotte presso un Ristorante e presso un Fast Food, sono state rinvenuti complessivamente, circa 40 chili di alimenti vari (prodotti carnei e ittici , prodotti da forno, preparati gastronomici e lattiero caseari) destinati ad essere somministrati agli eventuali avventori, per i quali i titolari delle attività ristorative non erano stati in grado di certificarne l’origine e la provenienza a riprova della loro salubrità. Per tali violazioni sulla sicurezza alimentare i militari hanno sequestrato gli alimenti rinvenuti (del valore di circa 400 euro) e hanno contestato, ai conduttori delle due attività ristorative, le sanzioni amministrative che superano complessivamente i 3.000 euro.

Foto Repertorio

23 aprile 2018 0

Diario di una moglie tradita. Presentato a Pastena il nuovissimo lavoro di Palma Lavecchia

Di redazione

PASTENA – Nella suggestiva cornice della bellissima Pastena (Fr) ieri pomeriggio è stato presentato il libro appena terminato dalla scrittrice Palma Lavecchia.

“Diario di una moglie tradita“, questo il titolo di un volume che tratta una tematica che appassiona e soprattutto è ampiamente comune. La cerimonia di presentazione ha visto l’autrice dapprima aprirsi alle domande della moderatrice Luana Compagnone, poi confrontarsi con una platea molto attenta e soprattutto partecipe al dibattito.

A fare gli onori di casa il sindaco di Pastena Arturo Gnesi, l’assessore Gianni Ferraccioli e gli altri amministratori comunali. Intenso lo spessore del dibattito con riflessioni notevoli sul tema “tradimento” e coppia: perché si tradisce, perché si perdona e perché non farlo invece, come cambiano i sentimenti ed infine come rinascere o maturare dopo un tradimento.

Il libro, infatti, non autobiografico, scritto in forma di diario espone a tutti la storia di una donna, Delia, poi di una famiglia, attraversata da una silenziosa tempesta, la scoperta del tradimento del marito ai danni della moglie. Tante emozioni, delusioni, dubbi e poi la sensazione più dura: sentirsi fuori luogo proprio nel nido sicuro della propria famiglia.

Diario di una moglie tradita, autoprodotto, con la prefazione curata dall’attore Marco Falaguasta, può essere acquistato da numerose piattaforme on line a cominciare da Youcanprint N.Costa

23 aprile 2018 0

Incastrate dal secondo dispositivo antitaccheggio, due ragazze denunciate per furto

Di admin

FROSINONE – Lo shopping fatto da due ragazze di etnia rom termina in Questura. Le giovanissime, dopo aver provato nei camerini alcuni capi di abbigliamento in un negozio di via Aldo Moro nella parte bassa del capoluogo, hanno pensato di guadagnare l’uscita e passare inosservate, eliminando le placche antitaccheggio.

L’escamotage non ha sortito l’effetto desiderato in quanto su quei capi era applicato un secondo dispositivo, che poteva essere annullato soltanto all’atto dell’acquisto.

Pertanto, nell’oltrepassare le barriere antitaccheggio, l’amara sorpresa: scatta l’allarme che attira l’attenzione dell’addetto alla sicurezza.  Richiesto l’intervento della Squadra Volante.

Gli agenti giunti prontamente sul posto hanno identificato le due ragazze e, dopo gli accertamenti di rito, le hanno denunciate per furto aggravato in concorso.

23 aprile 2018 0

Guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di droghe: quattro denunce e sei patenti ritirate

Di admin

CECCANO – Sulla Strada Regionale 156 “Monti Lepini”, nel comune di Ceccano, è stato predisposto un controllo straordinario per contrastare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcolica e l’uso di droghe da parte dei conducenti. A dare supporto alle quattro pattuglie della Polizia Stradale impiegate, munite di apparecchiature per la misurazione del tasso alcolemico nel sangue (etilometro), c’era anche un camper della Polizia di Stato con a bordo un medico della questura di Roma e due infermiere della questura di Frosinone, che si sono occupati dei controlli sulle persone di specifica competenza, mediante il dispositivo di accertamento DRUGS TEST SALIVARE ed una Volante della locale Questura. Tale apparecchiatura, mediante il prelievo salivare operato con il consenso della persona, fornisce un risultato immediato ed attendibile evidenziando se il conducente si trovi in stato di alterazione dovuta all’assunzione di stupefacenti. Nel corso del servizio, sono stati controllati 45 veicoli ed identificate 68 persone, di cui 3 sono state sono state denunciate per guida in stato di ebbrezza alcolica. Inoltre, gli agenti della Squadra Volante, in seguito ad un intervento per sinistro stradale, hanno denunciato una donna per il rifiuto a sottoporsi ad entrambi gli accertamenti per l’alcool e la droga. In totale sono state ritirate 6 patenti di guida, con la contestazione di 14 infrazioni. Personale della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino, al Km 674 Sud dell’A/1 ha poi controllato una Fiat Panda con a bordo due persone, che trasportavano generi alimentari, cosmetici, deodoranti e bottiglie di liquore in notevole quantità e di dubbia provenienza. Scatta la denuncia per ricettazione e la merce sequestrata.

23 aprile 2018 0

La puntura di Ultimo a… Romano Prodi

Di admin

IL PUNTO A MEZZOGIORNO – “A Bologna i ladri hanno svaligiato la casa di Romano Prodi. “Hanno portato via i ricordi di una vita”, ha detto l’ex premier. Purtroppo però sono rimasti agli italiani i ricordi dei disastri compiuti quando era al governo…”

Ultimo

23 aprile 2018 0

La morte di Lorenzo Saggese, i ricordi, lo sgomento, l’incredulità degli amici sui social

Di redazionecassino1

CASSINO – Una tragedia indescrivibile e inaccettabile quella accaduta questa notte a Cassino che ha visto la morte di Lorenzo Saggese. Giovane, brillante immobiliarista trentenne, molto conosciuto in città non solo per la sua attività professionale. In tanti hanno voluto ricordarlo sulla sua pagina facebook con messaggi e ricordi.

Lorenzo, con tanti amici, un ragazzo sempre sorridente, pronto a divertirsi con gli amici e far divertire. Un giovane solare, che ha costruito la sua carriera professionale con serietà, nel tempo, con impegno e intuito. In tanti, amici o anche semplici conoscenti hanno invaso di messaggi la sua pagina facebook. Tutti increduli su quanto successo, un destino atroce consumato la notte scorsa in una via del centro città.

“Notizie del genere gelano il sangue, quando si parla di persone che non si conoscono, – ha scritto qualcuno dei suoi amici – figurati quando si parla di un Amico di un compagno di tante partite, tu Lorenzo Saggese, il cuore si ferma per un attimo e i pensieri volano, più forti e veloci di ogni cosa”.  “Nulla potrà cancellare il tuo sorriso e la tua fame di vita…vivrai in tutti noi…ciao”.

Tanti hanno voluto ricordare la sua spensieratezza, la sua voglia di divertirsi e divertire gli amici, la voglia di vivere, i momenti trascorsi insieme. Un tam tam di ricordi, di emozioni che non si è arrestato per tutta la giornata e che non si arresterà nei prossimi giorni, settimane e mesi. Tanti ricordi dove prevale l’incredulità su quanto successo tragicamente ed inspiegabilmente durante la notte.

In tanti hanno pensato ad un brutto sogno, ma che in realtà è stato, purtroppo, una triste realtà, un brutto e triste risveglio.

Lo sgomento e la rabbia per questa giovane vita spezzata improvvisamente in una notte del weekend, una notte come tante, che avrebbe dovuto di essere di gioia, di vita e di compagnia fra amici come sempre per Lorenzo e per tutti i giovani di Cassino.

Una tragedia che non troverà mai risposta ad una domanda: “perchè proprio a lui?”.

F.P.