Categoria: Collepardo

9 agosto 2018 0

Rave Party non autorizzato a Collepardo, identificati gli organizzatori

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

COLLEPARDO – Sono stati identificati e allontanati gli organizzatori del rave party non autorizzato che si è svolto a Collepardo nella notte tra il 30 giugno e il 1 luglio.

I carabinieri della stazione di Vico nel Lazio, a seguito di indagini, hanno proposto per la misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno in quel comune per anni tre, una 24enne, un 21enne ed un 20enne organizzatori dell’evento, residenti nella provincia di Roma, già censiti per reati inerenti gli stupefacenti ed il patrimonio.

29 marzo 2018 0

Cavallo giustiziato a colpi di pistola a Collepardo, indagini in cors

Di admin

COLLEPARDO – Era disteso sulla Strada Provinciale 224 a Collepardo attinto da colpi di arma da fuoco. A segnalare la presenza del cavallo morto ai carabinieri di Alatri sono stati alcuni automobilisti che si sono trovati la carcassa del cavallo adulto proprio sulla strada.

I carabinieri comandati dal Maggiore Gabriele Argirò, arrivati sul posto sul posto in località San Nicola, hanno constatato che ad uccidere l’animale erano stati tre colpi di arma da fuoco di piccolo calibro, quasi certamente pistola.

L’animale non era microcippato e a quanto pare, aal momento, nessuno ne ha rivendicato la proprietà. Sul posto è stato chiamato personale veterinario della Asl di Frosinone che ha recuperato la carcassa e che provvederà ad estrarre la pallottola utile nelle indagini che sono in corso per risalire all’autore o autori del gesto. Ermanno Amedei

2 giugno 2017 0

Collepardo- Escursionista si infortuna gravemente, complesso intervento del Soccorso Alpino e del 118

Di redazione

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio è intervenuto nella tarda mattinata di oggi nei pressi della Certosa di Trisulti a Collepardo (Frosinone) per recuperare un escursionista gravemente infortunato. L’uomo, di 48 anni ed originario di Modena, si trovava con la moglie e degli amici sul sentiero di San Benedetto quando – sbagliando percorso – è scivolato da una rupe per oltre 5 metri. Sul posto è immediatamente intervenuta una squadra di terra della stazione CNSAS di Collepardo e l’elicottero sanitario del 118 del Lazio con a bordo il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e il medico del 118. Il ferito è stato raggiunto in un primo momento dalla squadra di terra, dal tecnico di elisoccorso e dal medico del 118, un intervento di recupero particolarmente complesso a causa del terreno ripido e della fitta vegetazione che caratterizzava il luogo dell’incidente. Successivamente il ferito è stato trasportato in barella ad un campo base provvisorio dove è stato stabilizzato dai sanitari del 118 giunti in ambulanza. L’escursionista è stato elitrasportato in codice rosso al Policlinico Umberto I di Roma. Sul posto oltre al Soccorso Alpino e ai sanitari del 118 anche gli uomini dell’Arma dei Carabinieri. Foto d’archivio  

24 ottobre 2016 0

Collepardo, tre escursionisti si perdono sul sentiero. Lungo intervento di recupero del Soccorso Alpino

Di admin

Collepardo – È durato circa 8 ore l’intervento dei tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) per il recupero di tre escursionisti che nella giornata di sabato hanno perso l’orientamento nei pressi di Collepardo.

I tre, una donna e due uomini, tutti originari di Roma, erano partiti in mattinata dalla Certosa di Trisulti per raggiungere la vetta del monte Rotonaria.

Sulla via del ritorno, nel primo pomeriggio, i tre escursionisti hanno perso il sentiero finendo nel greto di un torrente alluvionale ripido. La stanchezza e il terreno impervio li hanno costretti a chiedere aiuto ai Carabinieri e al CNSAS.

Le operazioni di soccorso si sono prolungate a causa delle coordinate errate fornite inizialmente da uno dei tre tramite SMS.

Alle ore 24 circa sono stati individuati e riaccompagnati alle loro macchine. Stanchi ma illesi, dopo che un medico del CNSAS ha verificato le loro condizioni di salute, hanno fatto ritorno autonomamente a casa.

Sul posto oltre ai tecnici del Soccorso Alpino presenti anche i militari dell’Arma dei Carabinieri.

23 maggio 2016 0

A quattro secoli dalla sua morte, Shakespeare rivive nel bosco incantato di Collepardo

Di admin

Collepardo – E’ una notte magica in un bosco incantato, con alberi secolari, arbusti aromatici e caverne piene di mistero, atmosfere da sogno, musiche e suoni evocativi, su cui domina il potere sublime della parola. Ammaliati dalla suggestione fiabesca del luogo e dall’amore per il bardo inglese, nell’anno del quattrocentesimo anniversario della morte di William Shakespeare, un gruppo di insegnanti  ha coinvolto attori, musicisti, cantautori, registi, giornalisti, studiosi ed appassionati per rievocare le figure, animare le scene, discutere e dibattere sui temi, riprendere i fili, tessere le trame di una riflessione, elaborare e ricreare la tensione drammatica delle opere del più grande drammaturgo, provare le passioni sentite dai personaggi, farsi catturare dalla musicalità e dalla maestria del suo verso, per una manifestazione che riassume l’universo scespiriano.

All’Adventure Camp Resort di Collepardo, venerdì 27 maggio, a partire dalle ore 17.00 con possibilità anche di cenare sul posto (prenotazione obbligatoria al num.3381625330) , vi aspetteranno, in rigoroso ordine di apparizione:  Marco Angelilli, il laboratorio teatrale del Liceo Pietrobono di Alatri, Alessandro Gebbia, Cecilia Nocella, Jomade Trio, Lorenzo Latini, Federico Palladini, Francesco Piccirilli, Damiana Leone, Luciano D’Abbruzzo, Alessio Marzilli. Non solo loro, sono graditi ed apprezzati gli interventi spontanei del pubblico. L’evento è aperto a tutti. Motore dell’iniziativa e riferimento per ulteriori informazioni è il gruppo LEND Lingue e Nuova Didattica di Frosinone.

Per informazioni : lendfrosinone@libero.it, tel. 338 1143201  3391808824.

 

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

ore 17.00 – 17.10 : benvenuto e presentazione a cura di LEND Frosinone

ore 17.10-17.30: “Shakespeare on stage” di Marco Angelilli, regista e insegnante di teatro

ore 17.30-17.45: “ M.S.N.D, artigiani ed elfi nel bosco incantato” Laboratorio teatrale del Liceo Pietrobono di Alatri

ore 17.45-18.15: “Shakespeare e il nuovo mondo: nuove ipotesi ed interpretazioni” Alessandro Gerbia, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

ore 18.15-18.30: “Lettura da Twelfth Night e As you like It” Cecilia Nocella, attrice e regista

ore 18.20-19.00: “Musiche rinascimentali nel bosco” Jomade Trio

ore 19.00-19.15: “Macbeth: analisi psicologia attraverso sogni e apparizione” Lorenzo Latini, giornalista

ore 19.15-19.30: “Canzoni” Federico Palladini, musicista

ore 19.30-19.45: “Shakespeare nella letteratura dell’infanzia”Francesco Piccirilli, docente di inglese

ore 19.45-20.00: “I Sonetti” Damiana Leone, attrice e regista

ore 20.00 -20.15: “Il guardiano del bosco” Luciano D’Abbruzzo, cantautore

ore 20.15-20.30: “Letture da Hamlet” ART

ore 20.30: proiezione del video “Ophelia” di Alessio Marzilli

Seguiranno letture ed interventi spontanei da parte dei presenti

14 ottobre 2015 0

Massimiliano “da Collepardo” vince 17mila euro ad “Avanti un Altro”

Di admin

Vince 17.000 euro ad Avanti un altro.  Massimiliano, un ciociaro di Collepardo, disoccupato, porta a casa una discreta somma che sicuramente gli sarà di aiuto poiché ha perso il lavoro da qualche tempo. Il concorrente si è fatto strada nella trasmissione di punta di Mediaset, condotta da Paolo Bonolis, arrivando fino al gioco finale nel quale per vincere è necessario rispondere alle domande in maniera errata stretti nella morsa del tempo e dell’ ansia. Nonostante un primo inizio più complesso, Massimiliano ha risposto correttamente a tutte le domande formulategli da Bonolis ed è riuscito a vincere. Appassionato di ballo e canto, il giovane ciociaro, con grande senso dell’ umorismo ha conquistato anche il pubblico presente. La puntata è stata tram essa mercoledì 14 ottobre. N.Costa

2 ottobre 2015 0

Struttura abusiva sequestrata vicino Certosa, Iannarilli: “Non è capannone ma gazebo e non ho fatto nulla di nascosto”

Di admin

“Non ho realizzato nessun capannone di nascosto – replica Antonello Iannarilli, ex assessore regionale del Lazio denunciato dalla Forestale per un manufatto in ferro abusivo sequestrato a Collepardo (Fr) a poca distanza dalla Certosa di Trisulti – Ho presentato una comunicazione al comune per i gazebo che avrei rimosso dopo l’estate come fanno tutti. Ho sbagliato nel fidarmi di chi mi diceva che sarebbe bastato quell’atto. E’ vero che i vincoli paesaggistici non lo permettono. Per questo non appena la magistratura dissequestra il manufatto lo farò smontare nel giro di mezza giornata. Non è vero inoltre – precisa il politico – che ho abbattuto alberi. Quelli che non ci sono più, ben 300, è perché sono caduti nell’abbondante nevicata di qualche anno fa. Non è vero, inoltre che è stato effettuato uno sbancamento, semmai abbiamo solamente spianato. Il muro e la pavimentazione, poi, sono opere che, seppur abusive, sono sanabili. Insomma – conclude il politico – non ho compiuto alcuno scempio ambientale e, soprattutto, non ho aumentato di volumetria la proprietà perchè i gazebo sono aperti”. Er. Amedei

2 ottobre 2015 0

Un capannone abusivo vicino alla certosa di Trisulti, politico nei guai

Di admin

Sono riusciti a costruire un capannone di 300 metri quadrati, alto 5, in una zona sottoposta ad ogni vincolo paesagistico nel comune di Collepardo a 500 metri dalla certosa di Trisulti. La struttura abusiva è di proprietà di Antonello Iannarilli, ex presidente della provincia di Frosinone, ex assessore regionale all’agricoltura e ex parlamentare. A scoprirlo ad Agosto è stato il Corpo Forestale dello Stato che ha effettuato il sequestro denunciando il politico e un suo parente che, in quella zona, a quanto sembra, avrebbero voluto realizzare un Bad and Breakfast per captare il flusso turistico della Certosa. Per realizzare il capannone sarebbe stato spianato un terreno e realizzati muri di contenimento tutto, abusivamente, in una zona protetta. Er. Amedei

20 settembre 2015 0

Si perde sulle montagne di Trisulti, 74enne trovato in un “letto di foglie”

Di admin

Settantaquattro anni, con il cellulare scarico, si è perso sulle montagne di Trisulti. L’uomo di Collepardo è uscito ieri mattina per una passeggiata in montagna in una zona che non conosceva. A Trisulti, per riscendere, ha srguito un sentiero diverso consumando la carica del telefonino facendo foto. Dopo ore di cammino ha capito di essersi perso e con il calare della sera, perdendo anche la cognizione del tempo, ha cercato rifugio sotto un albero, coperendosi di foglie, per superare la notte. Per sua fortuna, però, i parenti avevano lanciato l’allarme e sulle sue tracce, gia da qualche ora prima che facesse notte, c’erano circa 50 soccorritori, tra vigili del fuoco, carabinieri, forestali e volontari di protezione civile. A mezzanotte circa, lo hanno trovato nel suo improvvisato rifugio ormai rassegnato a passare la notte all’addiaccio. Trasportato in ospedale ad Alatri, è stato giudicato in buone condizioni fisiche. L’uomo ha ringraziato i soccorritori.

10 settembre 2015 0

Il rischio di chiusura della certosa di Trisulti su Cronaca Vera

Di admin

Ottobre si avvicina e per la certosa di Trisulti il rischio chiusura si fa di giorno in giorno sempre più concreto. “È una vittima della crisi di vocazione” é il titolo estremamente puntuale del servizio che Cronaca Vera ha dedicato al monastero cistercens,gestito da quatto monaci 80enni situato nel comune di Collepardo a circa 800 metri d’altezza, immerso in uno splendido bosco. Due pagine in cui il settimanale nazionale ripercorre tutti gli aspetti legati al rischio di chiudere, e qundi perdere, un monumento nazionale ricco di storia, arte e spiritualità.