Tag: 58enne

10 maggio 2018 0

Folgorato a Pontecorvo, l’operaio 58enne non è in gravi condizioni

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

PONTECORVO – Sarebbe stato trasportato in ospedale a Cassino l’operaio dell’Enel folgorato oggi pomeriggio da una scarica elettrica a Pontecorvo mentre lavorava all’impianto elettrico delle luminarie vicino la chiesa di San Nicola.

Per il 58enne non è stato necessario il trasporto a Roma con l’elicottero del 118 che comunque è atterrato in zona.

Vigile ma con problemi a muovere un braccio, di lui se ne occuperanno i sanitari del Santa Scolastica. Intanto i carabinieri della compagnia di Pontecorvo indagano per scoprire le cause di quanto è accaduto.

13 novembre 2017 0

Arrestato dai carabinieri un 58enne condannato per truffa ai danni di un allevatore

Di redazionecassino1

Ferentino – Nella mattinata di ieri i militari della Stazione di Ferentino hanno tratto in arresto un 58enne del luogo, già noto alle Forze dell’Ordine per reati contro la persona ed il patrimonio, in esecuzione di specifica ordinanza di carcerazione emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brescia, dovendo lo stesso espiare la pena di anni 1 e mesi 6 di reclusione per truffa consumata nel 2012 a Brescia in danno di un allevatore di bestiame.  L’arrestato, al termine delle formalità di rito è stato tradotto presso la propria abitazione ove è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

18 gennaio 2017 0

Niente pensione, 58enne di Cassino abbandona per “protesta” il figlio disabile

Di admin

Cassino – Disperato, un genitore abbandona per protesta il figlio disabile. La storia giunge da Cassino dove gli agenti del Commissariato di Polizia sono dovuti intervenire per trovare una soluzione al problema. Alcuni giorni fa il 58enne, in commissariato ha esposto la difficile situazione, dovuta anche al fatto che gli era stato negato il riconoscimento dell’indennità di accompagno. Una situazione alla quale non trova rimedio e neanche supporto dalle istituzioni. Il figlio 26enne non è autosufficiente e vivono con una pensione di 290 euro al mese. Annunciava la sua intenzione di abbandonare la casa e il giovane. Poco dopo il figlio ha chiamato il 113 riferendo di essere rimasto solo in casa su una sedie a rotelle e di non essere nelle condizioni nemmeno di provvedere a mangiare.

Il personale della Polizia di Stato, che nel frattempo ha interessato gli Enti competenti, si è recato presso l’abitazione del ragazzo facendosi carico di tutte le sue necessità, anche grazie alla preziosa  collaborazione di un istituto di religiose. Rintracciato dagli inquirenti,  il genitore “disperato”, anche lui invalido, ha confermato il volontario allontanamento come eclatante gesto di protesta nei confronti del disinteresse delle Istituzioni, dalle quali si sente a sua volta “abbandonato”.

Nella giornata di ieri i Servizi Sociali del Comune di Cassino si sono fatti carico della situazione.

La vicenda è stata posta all’attenzione dell’Autorità Giudiziaria.

 

7 marzo 2010 0

Lo chiamano ma non risponde, i vigili trovano un 58enne morto in casa

Di redazione

Si temeva il peggio dato che di lui, L. C., 58 anni residente in località Iovine Tofa frazione di Ferentino, nessuno sapeva più nulla da diverse ore; inutile bussare al portone o chiamarlo a gran voce. Per questo i vicini hanno chiamato i soccorritori ma la porta di era chiusa dall’interno. I vigili del fuoco l’hanno dovuta forzare per trovare all’interno, il corpo esanime dell’uomo. Gli operatori del 118, quindi, non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Er. Am.