Tag: intera

28 marzo 2017 0

Tentano di truffare un’intera scuola di Frosinone, tour operators denunciati

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Frosinone – Tentano di truffare un’intera scuola e, per questo, due uomini di Roma, un 53enne ed un 55enne gestori di una  società intestata ad una anziana donna di 83 anni, sono stati denunciati per truffa aggravata in concorso. Tutto è nato quando un istituto scolastico di Frosinone ha chiesto un’agenzia di viaggi di organizzare una visita d’istruzione in Sicilia.

Accettato il mandato, la 35enne titolare dell’agenzia si è attivata contattando un tour operator, a cui ha demandato il compito di sviluppare il pacchetto turistico richiesto.

Effettuato il versamento tramite bonifico bancario, la donna, non ricevendo né i titoli di viaggio, né la documentazione relativa alla prenotazione, ha deciso di contattare  direttamente l’albergo che avrebbe ospitato la scolaresca:  non risulta alcuna prenotazione.

A questo punto la donna, sospettando una truffa, si è rivolta all’istituto bancario bloccando il bonifico.

Recuperato il denaro, ha denunciato l’accaduto alla polizia e, dagli accertamenti effettuati dagli inquirenti  si è arrivati alla società, con capitale di poche centinaia di euro, intestata ad un’anziana donna di 83 anni  ma di fatto è gestita da due uomini residenti in provincia di Roma, rispettivamente di 55 e 53 anni.

Per i due è scattata la denuncia per tentata truffa aggravata  in concorso.

2 febbraio 2017 0

Narcoagricoltura a Ferentino, intera famiglia in manette

Di admin

Ferentino – Un’intera famiglia composta da madre, padre, figlio , allargata all’amico di quest’ultimo, coltivavano marijuana in una serra ricavata in una stanza della loro casa a Ferentino.

I quattro sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Anagni comandata dal maggiore Camillo Meo. I militari hanno accertato che i quattro, in una stanza predisposta a serra, coltivavano 15 piante di Marjuana del peso complessivo Kg.7,5, oltre a materiale utile per il confezionamento. Nella circostanza, oltre a trovare un quaderno nel quale erano illustrate le modalità per la realizzazione della serra, in un comodino della camera da letto, è stata trovata una pistola lanciarazzi calibro 22 priva di matricola e non denunciata alle Autorità.

Gli arrestati sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari in attesa del processo, mentre lo stupefacente, che avrebbe fruttato sul mercato circa 9mila euro, unitamente a tutto il materiale rinvenuto, è stato sottoposto a sequestro.

 

13 novembre 2016 0

Un’intera famiglia in manette. Madre e figlio per droga, il padre per violenza ai carabinieri

Di admin

Monte San Giovanni Campano – Madre, padre e figlio arrestati dai carabinieri a Monte San Giovanni Campano.

I militari della Compagnia di Sora hanno effettuato una perquisizione personale e domiciliare a casa della madre 50enne e del figlio 23 enne rinvenendo droga di vario genere, già confezionate e divise in dosi.

In vari nascondigli dell’abitazione i carabinieri hanno trovato 82 grammi di marijuana, 19 grammi di hashish, 24 grammi di crack diviso in 80 dosi, 15 grammi di cocaina divisi in 49 dosi, 1.185 euro  banconote di vario taglio e tutto il materiale occorrente per il confezionamento.

Durante le operazioni di perquisizione, è rientrato in casa il padre del giovane il quale,  all’improvviso, si è scagliato violentemente contro i carabinieri procurando ad un militare lesioni tali da richiedere le opportune cure presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Sora.

L’aggressore, è stato comunque immobilizzato ed arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Madre e figlio, invece, sono stati arrestati per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Ai tre sono stati concessi gli arresti domiciliari.

Ermanno Amedei

22 maggio 2010 0

Tentavano di dar fuoco ai rifiuti di una intera discarica, denunciati

Di redazione

I carabinieri della stazione di Torrice (Fr) a conclusione di indagini, hannop denunciato in stato di libertà il 40enne F.S. ed il 39enne S.S., per aver illecitamente gestito una discarica abusiva e smaltito ingente quantitativo di rifiuti speciali. I due, nel terreno di pertinenza sito in via S. Antonio, tentavano di smaltire, incendiandoli, rifiuti speciali (pneumatici, parti di auto, elettrodomestici e rifiuti vari). L’intera area, circa 300 mq., veniva sottoposta a sequestro.

30 aprile 2010 1

Scalia: “La Polverini ha offeso l’intera provincia”

Di redazione

“E’ davvero grave il comportamento del presidente Polverini che, dopo un’attesa di diverse ore, non ha voluto ricevere il presidente della Provincia di Frosinone, Antonello Iannarilli, insieme alla delegazione di amministratori presenti dinanzi i cancelli della Regione”. Inizia così la nota del consigliere regionale Francesco Scalia che aggiunge:”Da ex presidente della Provincia di Frosinone non posso non denunciare l’offesa recata dal Presidente della Regione all’istituzione che ho avuto l’onore di rappresentare per dieci anni. Più in generale, sotto il profilo politico, debbo rilevare lo schiaffo assestato alla nostra provincia, che per la prima volta si trova senza un proprio rappresentante in Giunta regionale. La Polverini ha già tradito almeno due impegni presi con gli elettori: quello di assicurare una presenza in Giunta a ciascuna provincia e quello di nominare un numero di donne superiore a quello imposto dalla Statuto. Inoltre, a quanto leggo, ha rotto anche l’impegno elettorale con l’UDC. Credo si possano trarre alcune considerazione non confutabili da tutta questa vicenda, al di là delle chiacchiere propalate in campagna elettorale: 1) il carattere pesantemente “romano-centrico” del centro-destra laziale; 2) l’assoluta irrilevanza politica del centro-destra provinciale; 3) l’inaffidabilità politica del Presidente Polverini”.

5 aprile 2010 0

Domani un’intera giornata senza acqua potabile

Di redazionecassino1

Sarà sopspesa domani, 6 aprile, per l’intera giornata l’erogazione dell’acqua in città. Lo ha disposto l’assessorato alla Manutenzione del Comune per consentire lavori di manutnzione sulla condotta principale. L’interruzione inizierà dalle ore 6.00 fino alla fine dei lavori previsti sulla condotta principale, potrebbe interessare tutta la giornata.

7 gennaio 2010 0

Un’intera comunità senza il servizio Rai, è protesta

Di redazione

I cittadini di San Vittore del Lazio (Fr) privati del servizio informazione della televisione pubblica. Da tre mesi il segnale della Rai non arriva nelle case dei sanvittoresi e le proteste della gente hanno spinto il consiglio comunale a riunirsi in seduta straordinaria per votare un documento da indirizzare alla dirigenza della televisione di Stato. Il territorio di San Vittore del Lazio è servito da un ripetitore di proprietà della RAI sito sulle pendici di Monte Aquilone in Località Forcella nel Comune di Cervaro, impianto che presenta gravi anomalie di funzionamento tali da non consentire la regolare ricezione dei canali Rai per la totale assenza di segnale. Nella missiva inviata dall’amministrazione comunale al Direttore generale della Rai, si sottolineano come i cittadini di San Vittore siano privati oltre delle trasmissioni di programmi d’intrattenimento, di documentari ed altri programmi di carattere culturale, ma anche della necessaria pluralità dell’informazione giornalistica. Inoltre nella lettera si legge: “Il grave disservizio è tanto più intollerabile e ingiustificabile nel momento che gli utenti stanno ricevendo dall’Agenzia delle Entrate il bollettino per il rinnovo dell’abbonamento alla televisione per l’anno 2010 da pagare entro il 31 gennaio. Considerato quanto sopra ed il perdurare del disservizio, la protesta e la rabbia dei cittadini è ormai incontenibile; inoltre, essendo a conoscenza che la Regione Lazio ha ufficializzato la richiesta di esonero dal pagamento dell’abbonamento, gli utenti minacciano la “disubbidienza civile”, cioè il rifiuto del versamento dell’importo indicato sul bollettino di rinnovo dell’abbonamento”.

23 dicembre 2009 0

Meteo, piogge al nord e venti forti sull’intera penisola

Di redazione

Precipitazioni diffuse e persistenti sulle regioni settentrionali, fino alla Toscana e ancora venti forti dai quadranti meridionali su gran parte della Penisola. Così si preannuncia la giornata di domani, giovedì 24 dicembre, per la persistenza di un fronte umido e perturbato già attivo sul Paese. Sulla base dei modelli disponibili il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche che prevede, in particolare, dalle prime ore di domani, precipitazioni diffuse anche a carattere di forte rovescio sulle regioni settentrionali. I fenomeni risulteranno persistenti e con quantitativi localmente elevati sulle zone dell’Appennino settentrionale e sui settori alpini e prealpini orientali. Tali precipitazioni daranno un ulteriore contributo all’innalzamento dei livelli idrici dei corsi d’acqua, già sotto stretto monitoraggio, anche per effetto dello scioglimento della neve accumulata in questi giorni. Al nord, al di sopra degli 800-1.000 metri e, successivamente, solo a quote di montagna, le precipitazioni assumeranno carattere nevoso. Alla luce dell’aumento di temperatura registrato nelle ultime 24 ore, si segnala che il manto nevoso lungo l’intero arco alpino risulterà più instabile ed esposto a rischio valanghe da marcato a forte. A quanti abbiano in programma gite ed escursioni in quota si raccomanda la massima prudenza e si consiglia di consultare i bollettini nivo-meteorologici diffusi a livello locale. Dal pomeriggio di oggi, mercoledì 23 dicembre, si prevede, inoltre, la persistenza di venti forti sull’intera Penisola e sulle due isole maggiori, con mareggiate lungo le coste esposte. Il Dipartimento della Protezione Civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.

2 dicembre 2009 0

Meteo, da domini il maltempo interesserà l’intera penisola

Di redazione

L’inverno è arrivato e gli uccelli vanno via. Immagini come queste, dove migliai di volatili si preparano secondo schemi apparentemente caotici a migrare in località più calde, non sono rare nelle nostre città. Ieri, a Lanciano (Ch), sulla strada che porta al mare, lo stormo era enorme e le migliaia di volatili, dopo circa due ore di piroette sono partiti. Probabilmente sapevano dell’allerta meteo lanciata dalla protezione civile che prevede, per domani, un brusco cambiamento del clima. La breve pausa concessa dal maltempo nella giornata odierna, infatti, sta per lasciare il passo ad una nuova fase perturbata che già domani, giovedì 3 dicembre, interesserà il nostro Paese, ad iniziare dalla Sardegna ed in successiva estensione al resto della Penisola da venerdì. Piogge, temporali e venti forti sono previsti su tutto il Paese e sulle regioni settentrionali non si esclude la possibilità di nevicate anche a quote collinari. Le prime evidenze del peggioramento delle condizioni meteorologiche sono previste per domani. Infatti, sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso che prevede dalla mattinata di domani, giovedì 3 dicembre, precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità, sulla Sardegna. I fenomeni saranno accompagnati da forti raffiche di vento ed attività elettrica. Il Dipartimento della Protezione Civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile. Sul sito www.protezionecivile.it saranno inoltre pubblicati quotidianamente i bollettini di vigilanza meteorologica nazionale e, se necessario, saranno comunicati anche eventuali avvisi di avverse condizioni meteorologiche, così da fornire tutti gli aggiornamenti che si renderanno, con il passare delle ore, disponibili.

7 novembre 2009 0

Maltempo, persistono temporali e venti forti sull’intera penisola

Di redazione

Insiste il maltempo sulla nostra penisola per la discesa di fronte perturbato di origine atlantica che, nelle prossime ore, porterà un nuovo peggioramento del tempo sui versanti tirrenici e sulla Sardegna, con precipitazioni intense e venti forti. Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di avverse condizioni meteorologiche che integra ed estende quello già diffuso e che prevede dalla serata di oggi, sabato 07 novembre, precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità, sui versanti tirrenici del Paese, sulla Sardegna e sulle regioni meridionali. Le precipitazioni saranno accompagnate da attività elettrica e da forti raffiche di vento che interesseranno, in particolare, le due isole maggiori e le regioni centro-meridionali, con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Il Dipartimento della Protezione civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.