Tag: milione

13 luglio 2018 0

Mandria di bufali da mezzo milione di euro sequestrata dal Nas a Latina

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

LATINA – Una mandria di bufali senza identificazione. Per questo i carabinieri del NAS di Latina comandati dal capitano Egidio Felice hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Latina un allevatore di bufali.

Nel corso degli accertamenti presso il suo stabilimento, sito nella pianura pontina, i militari hanno accertato la mancata identificazione di 145 bufalini, inadeguatezze strutturali dei locali per la mungitura e la raccolta del latte, la mancata compilazione del registro dei trattamenti farmacologici e l’irregolare attivazione di un deposito di rifiuti ferrosi.

Nell’ambito del controllo, inoltre, i militari hanno constatato la non corretta gestione di 12 annutoli (maschio di bufalo dai 13 ai 24 mesi di età), che erano stati trattenuti con corde e privati dell’accesso diretto ai dispositivi di abbeveraggio. Il Servizio Sanitario Veterinario ASL di Latina, intervenuto sul posto, ha disposto la rimozione delle non conformità rilevate dagli operatori del NAS. Gli animali, dal valore di mezzo milione di euro, sono stati sottoposti a sequestro.

15 luglio 2017 1

Economia e vacanze, CNA: “Luglio porta sotto l’ombrellone un milione di turisti al giorno per un giro d’affari di un miliardo e mezzo”

Di redazione

Un milione di turisti al giorno. Per oltre un miliardo e mezzo di incassi complessivi, indotto compreso, eventuali pernottamenti esclusi. E’ un luglio da record sotto gli ombrelloni delle località balneari italiane. Grazie a Caronte e al suo caldo record. E grazie alla sensazione di sicurezza che ispira il nostro Paese rispetto all’intero bacino mediterraneo.

Sono i numeri che emergono dalla indagine CNA tra i titolari di 432 stabilimenti balneari, aderenti alla Confederazione, presenti in 55 località turistiche costiere italiane, una campionatura rappresentativa delle 22mila strutture attrezzate con 3,6 milioni di ombrelloni a disposizione.

A fine luglio le presenze (numero di turisti per giorni di utilizzo delle strutture) dovrebbero sfiorare il livello record di 77,5 milioni, di cui ben 49 milioni solo nei cinque fine settimana: il doppio dell’anno scorso.

Il primo week end del mese si è avvicinato ai dieci milioni di presenze, superando l’andamento di giugno, che aveva già fatto segnare un +15%. E la prima settimana di luglio ha fatto impazzire il pallottoliere: le presenze sulle spiagge italiane sono salite da 8,8 milioni del 2016 a 14,8 milioni, un’impennata superiore al 68%.

I lidi di Campania, Emilia Romagna, Puglia e Sicilia sono da tutto esaurito. Anche Lazio, Sardegna e Toscana viaggiano con il vento in poppa. Mentre la crescita è meno tumultuosa in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche e Molise.

Una marea di turisti che innesca un effetto economico molto importante. Il bagnante tipo spende quotidianamente 45 euro al giorno per servizi di spiaggia, pasti e trasporto. Moltiplicato per un milione di presenze medie al giorno per trentuno giorni di luglio fa quasi 1,4 miliardi di euro. Durante la sua permanenza perlomeno un turista su cinque non si limita a tuffarsi in acqua e a crogiolarsi al sole. Tra attività culturali (città e borghi artistici, musei, spettacoli), terme e percorsi enogastronomici a luglio i turisti balneari spenderanno circa 180 milioni extra spiagge. Il totale sfonda il muro del miliardo e mezzo di euro, eventuali pernottamenti esclusi, movimentati dal turismo balneare nel solo mese di luglio. Un luglio con i fuochi d’artificio.

24 febbraio 2017 0

D’Alessandro: un milione e mezzo di euro in otto mesi

Di redazionecassino1

“In otto mesi la mia amministrazione è riuscita ad intercettare fondi pari a 1 milione e mezzo di euro, cosa che nei precedenti cinque anni non è mai successa. Ciò significa che c’è stato un netto cambio di passo nella progettazione e nell’attività del comune nel cercare risorse disponibili per lo sviluppo della città”. Lo ha dichiarato il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro. “850 mila euro sulla sicurezza stradale grazie al quale riusciremo a realizzare un percorso ciclopedonale dalla Stazione ferroviaria fino al campus universitario della Folcara e grazie al quale inizieremo a ripensare la viabilità della città con maggiore attenzione ai pedoni ed agli amanti della bicicletta. Inoltre, sempre grazie a questo progetto saranno monitorati tutti i varchi della città in modo da vigilare sul regolare e sicuro flusso del traffico. Poi, ci sono i 420 mila euro per la realizzazione della rotatoria Via Di Biasio-Via Bonomi nei pressi della clinica San Raffaele, uno snodo importantissimo all’ingresso della nostra città. I lavori prevederanno anche la messa in sicurezza di via S. Angelo per garantire maggior sicurezza agli studenti diretti al Campus universitario. Siamo riusciti, inoltre, a far approvare il progetto definitivo per la messa in sicurezza di via San Bartolomeo, mediante il ripristino dell’argine del torrente Saetta. Le risorse sono pari a 210 mila euro e derivano dall’Attuazione del Programma straordinario di interventi per il dissesto idrogeologico. Noi quotidianamente lavoriamo pancia a terra per cercare di creare occasioni di sviluppo per la nostra città. Non badiamo alle critiche, se non quelle a costruttive e che possono permetterci di migliorare. Stiamo cambiando volto alla città e un milione e mezzo di euro in otto mesi, checché se ne dica, non può che essere un ottimo inizio”. Ha concluso il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro.

24 febbraio 2017 0

Sedute spiritiche per truffare mezzo milione ad anziano, denunciato avvocato e moglie

Di admin

Ragusa – Inscenavano sedute spiritiche per truffare un anziano ma la loro attività è stata scoperta dai finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa  che hanno denunciato un avvocato (M.R. cl. ’64) e la moglie (S.G. cl. ’72), entrambi vittoriesi, per il reato di truffa e circonvenzione di incapace.

L’attività investigativa sviluppata dalla Compagnia di Vittoria nasce dalla denuncia di uno dei parenti destinatario di lettere di sofferenza del malcapitato anziano, il quale, solo dopo anni di “pressioni” subite, si sarebbe reso conto di aver “regalato” immobili e denaro a questa coppia di vittoriesi senza scrupoli.

Il professionista era soggetto noto alla Guardia di Finanza iblea in quanto già denunciato a seguito di una verifica fiscale da cui erano emerse varie irregolarità ed in particolare che a far data dal 2012, pur esercitando la professione forense, non aveva mai presentato alcuna dichiarazione dei redditi. Contestualmente, è stato accertato dai finanzieri, che con la collaborazione della moglie (che si spacciava per essere una medium in grado di contattare con poteri esoterici l’aldilà) è riuscito a farsi consegnare oltre 500 mila euro tra denaro contante e immobili (4 appartamenti su Vittoria) di proprietà di un anziano vedovo, sfruttandone la fragilità psicologica.

Ecco cosa diceva il defunto durante le sedute spiritiche: “Ciao carissimi sono R***** [parente defunta], [..omissis..] lui è proprio un ragazzo d’oro ve ne state accorgendo e ancora non è successo quasi niente ! Certo già 300.000 non ce li ha più, a questi se ne aggiungono altri 200.000 circa che vi darà in seguito! Certo, a poco a poco capirà o meglio gli faremo capire cosa fare. Per ora prendetevi questi al resto si vedrà dopo.”

oppure

“[..omissis..] Allora caro P***** [persona offesa] sono ancora la nonna, io sono commossa e quindi non posso fare altro che ringraziarti di avere seguito i miei consigli, un ultimo però prima di mandarti il nonno posso darlo ? Bene allora, R**** [avvocato indagato] prendi il catalogo della vostra cucina Scavolini ! P***** [persona offesa] la vuoi vedere ? Vai R**** [avvocato indagato] ! Allora P***** [persona offesa] sei una dolcezza come sempre però non ti pentirai delle tue scelte è SCRITTO, […omissis…]] ne manca una parte, che ne dici di regalarla tu ? [..omissis..] P***** [persona offesa] tu non mi hai capito ! Volevo dire che i ragazzi se la sono già comprata, quasi! Però ne manca una parte che noi già vediamo ! E quindi questa tocca a te ! Bene solo 8.000 €, così è completa ! [..omissis..] certo il tempo di organizzarsi con l’altra casa di M**** [luogo del nord Italia] e di Vittoria ! [..omissis..] Bene P***** [persona offesa] è un grande aiuto per voi tutti e soprattutto per G*** e R***** [coniugi indagati]. Bene P***** [persona offesa] non credevi proprio di avere altri nipoti vero ? Bene ora ce li hai, però questi due meritano e meriteranno sempre di più ! Certo e così sarà è SCRITTO !” [..omissis..] Bene P***** [persona offesa] raccomanderò lo stesso tua nipote G**** [“medium” indagata], però la cucina è un altro discorso, bastano no 600.000 € ma soli 8-10 mila € ! [..omissis..]” [..omissis..] Bene, allora, carissimi nipoti, Auguri di cuore anche per la cucina più grande ! Allora buone cose ! Ciao ! [..omissis..] Certo, però non più rinunciare alla cucina più grande, giusto ? Certo a disposizione ! Andrà tutto non vi preoccupate ! Certo ! Appunto ! Comunque, ma perché ce li dovete mettere voi ? P***** [persona offesa] invece ! NO, per lui sarà un piacere !”

Ma la defunta indicava anche i beneficiari di immobili

“[..omissis..] Bene P***** [persona offesa], e B***** [amico della persona offesa] offre l’appartamento ! No è tutto vero P***** [persona offesa], B***** [amico della persona offesa]ti aiuterà ! Che c’entra non siamo maghi, siamo solo verità ! E tu lo sai ! Quindi, intanto, consulta B***** [amico della persona offesa] e lui ti consiglierà come fare ! [..omissis..] quelle cose poi si vedranno, l’appartamento deve essere comprato ora però tu diglielo a B***** [amico della persona offesa] e lui ti asseconderà ! In fondo lui è single e di appartamenti ne può comprare ! Ascoltami P***** [persona offesa] tu diglielo anche al telefono ! [..omissis..] Bene allora ti ho chiesto fallo per me, che tu mi vuoi un bene dell’anima ! Trova una soluzione con il tuo stimatissimo e generosissimo B***** [amico della persona offesa] [..omissis..] di badanti tu non ne avrai bisogno, avrai solo bisogno della “nuova nipote G***** [“medium” indagata] e così sarà ! È SCRITTO ! Ora P***** [persona offesa], mi congedo come volevi tu e ti lascio alle tue riflessioni che io so già saranno chiarissime per il nuovo appartamento, però un ultimo favore, appena arrivi a casa telefona a B***** [amico della persona offesa] e spiegagli tutto ! [..omissis..] Fatti dare i fogli dalla nipote e li conserverai nel tuo cuore per sempre !”

Dalla perquisizione presso lo studio del professionista, sono emerse decine di fogli manoscritti contenenti indicazioni e consigli su come e a chi regalare gli averi che hanno indotto il malcapitato, credendo di compiere la volontà dei suoi cari estinti, a dilapidare l’intero patrimonio. Senza l’intervento dei finanzieri, la posizione economica e finanziaria dell’anziano si sarebbe certamente aggravata, con il rischio di perdere ulteriori immobili di proprietà siti a Scoglitti. I due soggetti sono stati denunciati alla locale Procura della Repubblica per truffa e circonvenzione di incapace. L’operazione di servizio condotta dalla Guardia di Finanza ha quindi consentito, sfruttando a pieno i poteri di polizia tributaria e di polizia giudiziaria, da un lato di far emergere una rilevante evasione fiscale del professionista che continuava ad esercitare l’attività forense senza dichiarare nulla al fisco, dall’altro di fare luce su un sistema truffaldino nei confronti di una c.d. “fascia debole”.

5 maggio 2010 0

Un milione di euro per scongiurare esondazioni dei fiumi Fibreno e Liri

Di redazione2

Un milione di euro per intervenire sulle sponde e sull’alveo del fiume fibreno e scongiurare cosi future inondazioni sui terreni circostanti sul versante di Carnello.

A tanto ammonta la spesa cui farà fronte al regione Lazio per Assessorato all’ambiente al fine di procedere alla definitiva sistemazione spondale e i tratti esterni al centro abitato e ricadenti nel comprensorio comunale. Attualmente è in corso la pulizia delle sponde e la manutenzione dell’alveo.

I lavori sono a cura dell’Ardis (Agenzia Regionale per la Difesa del Suolo). Saranno interessati da lavori il tratto fluviale in località Madonna della Stella, su ambo i lati e quello che si snoda dal centro abitato sino alla località San Domenico, quest’ultimo nel territorio di Sora. L’intervento di messa in sicurezza delle sponde e dell’alveo del fiume sarà invece un intervento corposo che andrà a metter in sicurezza le sponde fluviali con la risagomatura oltre ad interventi di sistemazione dell’alveo e regolazione della vegetazione.

Con il quadro degli interventi in corso e di imminente esecuzione, l’Ardis assicura la tenuta del corso d’acqua in periodi avversi dal punto di vista meteorologico. Le abbondanti piogge non saranno più una minaccia per i residenti e le loro abitazioni come nella stagione invernale appena trascorsa.

Oltre il fiume Fibreno – riferisce in una nota il sindaco Cesidio Casinelli – l’Amministrazione ha chiesto all’Ardis di portare a termine dei lavori di straordinaria manutenzione del fiume Liri, specificatamente nel tratto da Val Francesca al centro abitato e sino a San Domenico. Gli uffici dell’Ardis hanno predisposto la progettazione degli interventi. I lavori di manutenzione straordinaria spondale ed alveo potranno essere effettuati non appena la Regione Lazio formalizzerà i finanziamenti richiesti.

Tamara Graziani

11 dicembre 2009 0

FINO A UN MILIONE A TASSO AGEVOLATO

Di redazionecassino1

Con la pubblicazione sul Burl del 28 novembre scorso e’ diventato operativo un nuovo strumento finanziario regionale che consente alle imprese di ottenere finanziamenti agevolati finalizzati a progetti di ampliamento, ristrutturazione, riqualificazione, ammodernamento e riconversione. Sono ben 240 i milioni di euro a disposizione delle imprese. L’importo dei progetti di investimento varia da un minimo di 50mila euro a un massimo di un milione: l’agevolazione e’ rappresentata da un finanziamento a medio termine fino al 100% dell’investimento, con un tasso agevolato che per una meta’ del finanziamento sara’ pari allo 0,50% e per l’altra meta’ sara’ determinato in base al rating aziendale e con una garanzia regionale pubblica prestata da Bil, Banca Impresa Lazio. La procedura e’ gia’ attiva e rimarra’ aperta fino alle ore 18 del 20 dicembre 2010; in ogni caso il bando si chiudera’ una volta esaurite le risorse finanziarie disponibili. Per maggiori informazioni e’ possibile consultare i siti www.sviluppo.lazio.it oppure www.bancaimpresalazio.it. Il numero verde e’ 800264525

12 settembre 2009 0

Un milione di euro per il casello autostradale

Di redazione

Con la delibera approvata oggi e presentata dall’assessore al Lavori Pubblici, Bruno Astorre, è stata concessa l’autorizzazione ad un’integrazione del concorso finanziario della Regione Lazio per la realizzazione del casello autostradale, nel comune di Ferentino, sull’autostrada Roma-Napoli. Il relativo impegno di spesa, previsto con l’esercizio 2009, ammonta a 1.032.000 euro. L’integrazione del finanziamento si è resa necessaria sulla base di un approfondimento progettuale a seguito di specifiche richieste da parte degli Enti preposti a rendere parere sulla relativa progettazione, ed anche al fine di rispettare i termini per l’ultimazione dell’opera. “L’approvazione della delibera – ha detto l’assessore Astorre – permette di concludere un iter che, già nel settembre 2005, vedeva assegnato ad Autostrade per l’Italia Spa un concorso finanziario regionale importante, per 5mln e 500mila €, previa sottoscrizione di un’apposita convenzione regolante i rapporti tra la Regione Lazio e la stessa Società Autostrade, per la realizzazione dell’opera, l’erogazione del finanziamento concesso ed i tempi previsti. La convenzione è stata firmata il 5 dicembre 2006”.

4 settembre 2009 0

Un milione di euro per gli studenti terremotati

Di redazione

Ammonta a poco meno di 1 milione di Euro la somma messa a disposizione delle famiglie colpite dal terremoto per l’acquisto di materiale didattico e testi scolastici per il prossimo anno. L’iniziativa a sostegno dell’istruzione si rivolge ai nuclei familiari con figli in età scolare, e prevede la distribuzione di coupon nominativi “ad personam”, da utilizzare presso le librerie già individuate. Il progetto prenderà il via domani, giovedì 3 settembre, con la firma, prevista alle ore 14.30, della convenzione fra la Protezione Civile nazionale, l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo, la Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila S.p.A. e l’Associazione Librai Italiani di Confcommercio l’Aquila. A seguito della firma della convenzione il Commissario delegato Guido Bertolaso, il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Carlo Petracca, il Direttore Generale de La Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila Rinaldo Tordera e il Presidente Provinciale di ALI-Confcommercio di L’Aquila Alfredo Murgo, incontreranno, insieme al Sindaco de L’Aquila Massimo Cialente, la stampa presso la Scuola della Guardia di Finanza di Coppito, per illustrare i dettagli dell’iniziativa a sostegno della rinascita del territorio aquilano.

3 agosto 2009 0

Video poker a nero, un milione di giocate scoperte dalla guardia di finanza

Di redazione

Slot machine e video poker illegali nel mirino della guardia di Finanza. Le fiamme gialle di Ceprano (Fr) avrebbero accertato che grazie a 5 macchine sequestrate in due diversi locali, erano state effettuate oltre un milione di giocate senza alcun controllo da parte dello Stato. I finanzieri, nel comune di Amaseno (Fr), hanno trovato in un circolo ricreativo 4 apparecchi da intrattenimento modello “slot machine” illegali; in un club sportivo di Strangolagalli (Fr), invece, le fiamem gialle hanno rinvenuto un apparecchio elettromeccanico trasformato in videopoker che consentiva vincite in denaro. I successivi accertamenti tecnici hanno permesso ai finanzieri di Ceprano, con l’ausilio di un funzionario dei Monopoli di Stato, di rilevare che gli apparecchi sottoposti a sequestro avevano effettuato, dall’anno 2008, oltre 1 milione di giocate “in nero” (precisamente 1.028.142), per un importo di 514.000,00 Euro. Tale stratagemma ha consentito al gestore del circolo e al proprietario degli apparecchi di sottrarre al fisco ricavi pari a 127.000 Euro.

3 aprile 2009 0

Finge il fallimento per nascondere un’evasione da un milione

Di redazione

Finge il fallimento per nascondere un’evasione milionaria. Bancarotta fraudolenta e simulazione di reato. È di quanto dovrà rispondere un imprenditore edile di Ceprano denunciato dalla guardia di Finanza. L’operazione, che ha portato alla perquisizione dei locali aziendali nonché dell’abitazione dell’imprenditore, ha permesso di accertare che l’imprenditore ha lasciato deliberatamente fallire la propria società lasciando «a secco» oltre sessanta creditori, distraendo una serie di attrezzature aziendali di valore di circa 300 mila euro. La persona responsabile della gestione societaria ha anche sottratto al fallimento la documentazione amministrativo contabile dell’impresa, in modo da rendere impossibile la ricostruzione dell’esatto ammontare del patrimonio, nonostante la società negli ultimi anni abbia conseguito un considerevole volume d’affari. Inoltre, sempre al fine di impedire la ricostruzione delle vicende contabili della propria attività, lo stesso amministratore, ha falsamente affermato nella denuncia presentata alle competenti Autorità Giudiziaria, di aver subito presso la sede della propria società il furto ad opera d’ignoti, di un personal computer contenente i dati contabili, circostanza di fatto non risultata veritiera. Al termine dell’attività di p.g. è stata eseguita una verifica fiscale che ha permesso di recuperare ricavi sottratti al Fisco per oltre un milione di euro.