Tag: prima

9 Giugno 2019 0

Cassino al ballottaggio, affluenza alle ore 12 al 18,5% nella prima domenica estiva

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Turno di ballottaggio per la scelta del sindaco di Cassino. Le urne si sono aperte alle ore 7 e lo resteranno fino alle 23. La percentuale di votanti alle 12 era del 18,5%, in lieve flessione rispetto al primo turno del 26 maggio che, alla stessa ora, è stata del 23,1%. Alla chiusura dei seggi in totale i cassinati che avevano votato erano stati oltre 22mila, su un totale di aventi diritti di oltre 31mila con una percentuale del 69, 60%. Due fattori, tuttavia, che ne avrebbero determinato il lieve calo nel rilevamento delle ore 12, la concomitanza con la prima vera giornata estiva e l’altra possibile causa il voto anche sulle preferenze dei candidati nel turno precedente. Se il trend dovesse rimanere questo la percentuale dovrebbe confermare quello del primo turno.

Ballottaggio che oggi vede la sfida, dopo una campagna elettorale più breve che Cassino ricordi, fra Mario Abbruzzese con 6.108 voti ed Enzo Salera con 6.062, ma dal peso politico pesante per entrambi gli schieramenti. La vittoria dell’uno o dell’altro sarà sicuramente influenzato dalle scelte dei sostenitori del terzo classificato, Giuseppe Golini Petrarcone, il 26 maggio scorso.

La politica provinciale guarda molto attentamente al risultato di oggi dei due schieramenti. Da un lato l’affermazione o la debacle del centrodestra guidato da Mario Abbruzzese, leader di FI, dopo la caduta libera alle Europee, aprirebbe nuove prospettive, mentre la vittoria o la sconfitta di Enzo Salera costringerebbe i Dem a rivedere quanto accaduto nelle scorse settimane. Per entrambi la vittoria o la sconfitta potrebbe avere un peso decisivo, quindi, su scenari ben al di fuori del territorio comunale.

Per ora bisognerà attendere i dati relativi all’affluenza del prossimo rilevamento alle ore 19 per comprendere il livello di interesse per questa sfida dei cittadini di Cassino. C’è da credere, tuttavia, che questi non diserteranno l’appuntamento per dare una nuova amministrazione e un nuovo sindaco che rilanci la Città.

F. Pensabene

19 Maggio 2019 0

Cassino, un treno a vapore rievoca la prima linea ferroviaria, nel 1863, fra Roma e Napoli

Di redazionecassino1

CASSINO – Un convoglio storico a vapore è l’occasione per rievocare la nascita nel 1863 della prima linea ferroviaria ad alta velocità d’Italia chiamata a collegare due capitali: da un lato la Roma del Regno pontificio e dall’altra la Napoli dei Borboni. Oggi il convoglio a vapore, che già di per sé dà grande fascino alla rievocazione, è partito alle 9.15 dalla stazione di Cassino salutato da un picchetto d’onore dell’esercito borbonico che ha consegnato ai passeggeri il passaporto. Percorrerà poi il tratto “pontificio” della linea sostando a Roccasecca alle 9.40 e giungendo a Falvaterra Ceprano alle 10.30. A 170 anni dall’atto di concessione pontificio per la costruzione della “Strada ferrata da Roma al confine Napolitano, il convoglio storico a vapore sarà l’occasione per rievocare la nascita nel 1863 della prima linea ferroviaria ad alta velocità d’Italia. Seguirà la visita della vicina Cappella ferroviaria di Pio IX, in cui il pontefice si raccoglieva in preghiera prima di lasciare lo Stato pontificio.

Dalle 11.15 alle 18 sono previste escursioni in bus per conoscere il territorio circostante e che toccano luoghi affascinanti dal punto di vista storico e naturalistico come le grotte di Falvaterra e il Rio Obaco, il museo Archeologico di Fregellae a Ceprano, il museo della Ferrovia della Valle del Liri di Arce e il castello Succorte a Fontana Liri.

Alle 18 il treno a vapore ripartirà sbuffando da Falvaterra Ceprano per fare ritorno alle 18.40 a Cassino. L’evento, organizzato dall’associazione Apassiferrati, è patrocinato dal Touring Club Italiano e da molti comuni del Lazio Meridionale e dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale; nell’occasione è previsto anche uno speciale annullo postale su cartoline ad hoc.

Per informazioni o per prenotare un posto a bordo del treno a vapore tel. 0776.808065 e 3294963860, www.railbook.it/events.

F. P.

foto A. Ceccon

1 Maggio 2019 0

Cassino al voto; Francesca Messina da giornalista alla sua ‘prima volta’ in politica

Di redazionecassino1

Con la presentazione delle candidature a sindaco e delle liste, la campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale e della carica di sindaco di Cassino entra nel vivo. In cinque si contenderanno la poltrona di primo cittadino, tante le liste, ma anche tanti aspiranti consiglieri comunali. Nell’agone di questa tornata elettorale, come sempre, tanti big della politica locale, tanti nomi noti e già da tempo presenti nel panorama politico della Città, ma anche tanti giovani, donne, facce nuove che hanno deciso di mettersi in gioco e dare il loro contributo. Abbiamo incontrato una delle tante donne candidate al consiglio comunale, un volto noto e una professionista conosciuta, alla sua prima volta da candidata, la collega Francesca Messina. Giornalista affermata e molto presente da vari anni nell’ambito della stampa locale, a contatto con la gente, ma anche nota nel panorama culturale con importanti riconoscimenti in varie manifestazioni letterarie e di poesia a livello nazionale ed internazionale oltre che a Cassino ed in provincia.

Francesca, come mai, da nota giornalista hai scelto di candidarti in queste elezioni amministrative?

“Da tanti anni, attraverso il mio lavoro, ho avuto modo di percepire direttamente e visibilmente dai miei concittadini quelle che sono le numerose problematiche che, da troppo tempo ormai, affliggono la nostra città. E’ proprio da qui, che sono partita e ho deciso di scendere in campo e candidarmi a consigliere comunale sostenendo l’avvocato Giuseppe Golini Petrarcone, nella lista Dragonetti e Sambucci per Cassino. Vorrei avere la possibilità, con il mio contributo, di riuscire a colmare le evidenti lacune che attualmente Cassino presenta e che la gente mi ha spesso indicato in questi anni in cui ho svolto la mia professione di giornalista”.

Come mai la scelta di sostenere il candidato sindaco Giuseppe Golini Petrarcone?

“In questo momento così delicato, sotto il profilo politico, per la nostra Città, ho deciso di sostenere Giuseppe Golini Petrarcone per la sua lealtà, onestà e capacità professionale dimostrata negli anni passati e nella sua precedente carica di sindaco di Cassino, perché condivido il suo programma elettorale, coincidente con le mie aspettative e quelle di tantissimi altri cittadini. Penso che in questo momento così critico, la squadra capitanata da Petrarcone, sia in grado di risollevare le sorti di Cassino”.

Secondo te, quali sono le priorità per la Città?

“Cassino, ha un urgente bisogno di rinascere. Una Città che conta quasi 40.000 abitanti e dispone di un importante Polo Universitario non può restare nell’incuria più totale, come ormai versa da alcuni anni. In primis bisogna facilitare la viabilità ai diversamente abili e realizzare una Città a misura di tutti. Occorre una forte manutenzione di strade e marciapiedi, una maggiore vigilanza diurna e soprattutto notturna. Una considerevole attenzione meritano soprattutto le zone periferiche di Cassino, del tutto dimenticate. Ma non basta e, le criticità da citare sono tanti, mi limiterò ad una parte di esse. Cassino da anni è una città priva di un cinema, luogo di aggregazione e ritrovo sociale per tutti. È impensabile che i giovani ed i cittadini debbano spostarsi a Frosinone o a Formia per vedere un film. Bisogna, inoltre, creare ulteriori e nuovi punti di incontro socio-culturali, magari sfruttando al meglio la nostra e bella villa comunale “polmone verde” della Città. Mi rendo conto che non è impresa facile, per le difficili risorse economiche in cui si trovano le casse comunali, effetto del dissesto finanziario dichiarato dall’amministrazione precedente”

F. Pensabene

29 Aprile 2019 0

Basket A2, alla prima dei play-out sconfitta per la Virtus contro Bakery Piacenza

Di redazionecassino1

Inizia con una sconfitta l’avventura nei play-out della BPC Virtus Cassino, che nonostante una buona prova di squadra, non riesce nel primo blitz esterno stagionale, e cede il passo alla Bakery Piacenza, che si porta così sull’1-0 nella serie, con il punteggio di 82-80.

Una Virtus priva di Castelluccia e praticamente anche di Mike Hall, impiegato solo per 5 minuti nell’arco del match, vende cara la pelle sul parquet del palazzetto piacentino, e guidata dai canestri di Ingrosso e Ojo, indiscussi MVP per le ‘V’ rossoblù della gara, sfiora l’impresa, portandosi a -2 a 8 secondi dalla fine con la palla della vittoria in mano. Come successo però in altre occasioni durante la stagione, il tiro decisivo della guardia britannica Mike Ojo non trova il fondo della retina, e per la formazione della città martire non resta altro che rammaricarsi per aver gettato al vento una buonissima occasione di portarsi in vantaggio nella serie. Troppi sono infatti gli errori e i “particolari” sbagliati durante il match dagli uomini di coach Vettese: i rimbalzi offensivi concessi, ben 16, i tiri liberi, 13/20 dalla linea della carità, le palle perse, 11, ed infine i punti concessi nel pitturato, 44 rispetto ai “soli” 20 realizzati. Non sono bastate ai cassinati le migliori percentuali al tiro dal campo, 54% da 2 – 43% da 3, rispetto al 46% da 2 – 33% da 3 della Bakery, ed aver tenuto i due americani piacentini a quota 20 punti complessivi; a fare la differenza, difatti, è proprio chi non ti aspetti, come Spera, 12 punti per lui, Cassar, 4, Pederzini, assente nelle ultime gare di regular season, che mette a referto a fine gara 11 punti.

Pesano sicuramente le rotazioni più corte a disposizione di coach Vettese, senza dimenticare il parziale mortifero di 33-16 in favore dei padroni di casa nella seconda frazione di gioco, dopo che nella prima Cassino aveva terminato in vantaggio con un più che convincente 15-24.

La Virtus perde in maniera netta la lotta a rimbalzo (45-29) e dalla panchina produce solo 10 punti, rispetto ai 27 di Piacenza, che portano la firma del numero 22, Gennaro Sorrentino, capace di dare la svolta nella seconda parte di gara, riuscendo a gestire meglio ed in maniera meno frenetica i ritmi del match nel momento di massima difficoltà dei suoi.

La sfida termina con il risultato di 82-80; i parziali: 15-24 (15-24); 48-40 (33-16); 69-59 (21-19); 82-80 (13-21).

Il commento nel post-gara di coach Luca Vettese: “La partita disputata dai ragazzi nel complesso è stata decisamente buona. Siamo partiti molto concentrati ed abbiamo disputato un più che convincente primo quarto. Abbiamo limitato molto bene nella gara Appling, che ha tirato alla fine con il 36% dal campo, Green, che ha terminato con 0 punti, ma poi purtroppo come al solito cadiamo sempre nei soliti errori forzando individualmente delle situazioni che poi ci hanno portato a prendere un parziale importante nella seconda frazione di gioco che ci ha messo in grande difficoltà. Ci siamo fatti prendere troppo dalla voglia di strafare galvanizzati dalla ottima prestazione della prima frazione, e nel momento in cui siamo usciti fuori dai compiti che singolarmente ognuno aveva, abbiamo pagato dazio di squadra. Bene poi la terza frazione, con Sorrentino che ha portato esperienza e lucidità nei momenti di maggior difficoltà, e che ha saputo gestire in maniera più oculata e attenta i ritmi di gioco. Con la sua pazienza e con quella che poi è riuscito anche a trasmettere ai compagni, siamo rientrati nel match, e siamo riusciti a giocarci la partita in un finale punto a punto. In una partita dove siamo stati dominati a rimbalzo, abbiamo sbagliato parecchi tiri liberi e contropiedi ‘noi e il canestro’, posso comunque ritenermi parzialmente contento, aldilà del risultato, della prestazione e del fatto che abbiamo tirato per vincere. Poi come spesso è accaduto in stagione la palla non va dentro, e sono cose che possono capitare, anche se a noi in stagione è capitato ahimè molto di più di una volta. Non è comunque il momento di piangersi addosso, abbiamo gara 2 martedì e la serie non è assolutamente finita. Tra 48 ore si ritorna in campo, sapendo che dobbiamo migliorare e limare alcuni aspetti del nostro gioco, ma avendo passato un finale di stagione tra sconfitte, infortuni, sfortuna e quant’altro, c’è tanto di buono da cui acquisire fiducia e ripartire. Gara 2 andrà giocata come se fosse la nostra ultima partita, anche se non lo è, con la consapevolezza che ci sarà in ballo gran parte di questa stagione e che il margine di errore sarà ancor più ridotto rispetto a quello di stasera. Lunedì vedremo con la squadra la partita, analizzeremo gli errori e saremo pronti ancora per un’altra battaglia. Posso dire già da adesso che quasi sicuramente Hall non giocherà, così come Castelluccia. Tenteremo l’impresa con gli altri ragazzi che hanno dimostrato grandi cose questa sera e che dovranno confermare quanto di buono hanno fatto oggi. Martedì, ovviamente, conterà a maggior ragione, però, il risultato”.

Messa in archivio Gara 1, martedì 30 aprile alle ore 20:30, si ritorna di nuovo al PalaBakery, per gara 2 di queste semifinali play-out tra Piacenza e la BPC Virtus Cassino.

 

TABELLINO:

Bakery Piacenza – BPC Virtus Cassino 82-80 (15-24, 33-16, 21-19, 13-21)

 

Bakery Piacenza: Keith Appling 20 (7/19, 0/1), Riccardo Castelli 16 (4/8, 2/3), Andrea Pastore 15 (3/5, 3/7), Andrea Spera 12 (5/8, 0/0), Riccardo Pederzini 11 (5/9, 0/1), Riccardo Perego 4 (2/7, 0/0), Kurt Cassar 4 (2/5, 0/0), Marques Green 0 (0/0, 0/3), Filippo Guerra 0 (0/0, 0/0), Luca Bracchi 0 (0/0, 0/0), Andrea Orlandi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 12 – Rimbalzi: 43 15 + 28 (Riccardo Castelli 10) – Assist: 14 (Keith Appling 5)

All. Di Carlo

BPC Virtus Cassino: Michael Adetokunbo Ojo 23 (3/7, 4/8), Tommaso Ingrosso 16 (0/2, 4/9), Davide Raucci 12 (3/5, 2/2), Francesco Paolin 12 (6/7, 0/3), Gennaro Sorrentino 10 (1/3, 2/5), Angelo Guaccio 7 (1/2, 1/2), Mike Hall 0 (0/0, 0/1), Sava Razic 0 (0/0, 0/0), Alessio Punzi 0 (0/0, 0/0), Luca Castelluccia 0 (0/0, 0/0), Davide Bianchi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 20 – Rimbalzi: 28 3 + 25 (Tommaso Ingrosso 9) – Assist: 7 (Michael Adetokunbo Ojo 3)

All. Vettese

26 Marzo 2019 0

Prima litiga in un bar e poi si scaglia contro gli agenti, arrestato 30enne di Sora

Di admin

SORA – La Volante del commissariato di Sora è dovuta intervenire nei pressi di un bar di una zona semiperiferica della città per una lite in corso tra due uomini nella quale veniva poi coinvolto anche il titolare del predetto bar. Gli agenti hanno riscontrato fin da subito una elevata conflittualità da parte del giovane arrestato che si estrinsecava anche in minacce rivolte agli operatori, rafforzate dalla detenzione di un utensile da officina nelle mani dello stesso. Stante la situazione di pericolo creatasi per loro stessi e per i presenti, gli operatori procedevano a disarmare l’arrestato che opponeva una ferma resistenza che veniva vinta solo di seguito ad colluttazione nella quale, fortunatamente, nessuno riportava lesioni. Per quanto successo, l’uomo è stato portato presso il Commissariato ove, di seguito agli accertamenti di rito, su disposizione del P.M. di turno della Procura della Repubblica di Cassino, è stato posto agli arresti domiciliari a disposizione del A.G. per l’espletamento di rito direttissimo.

14 Marzo 2019 0

Micro auricolare nell’orecchio per i test della patente, 27enne prima in ospedale e poi arrestato

Di admin

ROMA – Ha cercato di passare l’esame per la patente facendosi suggerire le risposte da un complice esterno con cui comunicava con sofisticati auricolari e una microcamera nascosta in un bottone collegati a un telefonino nascosto sotto gli indumenti. Ma non l’ha fatta franca.

I Carabinieri della Stazione Roma Cecchignola hanno arrestato per truffa aggravata un 27enne romano, presentatosi ai test alla Motorizzazione di Roma Via Laurentina e sorpreso in flagranza dallo stesso personale di vigilanza della Motorizzazione, incaricato proprio di verificare il corretto svolgimento della prova.

Il sistema escogitato consentiva al candidato di trasmettere le domande all’esterno in modo da poter ricevere in tempo reale le risposte attraverso due minuscoli e trasparenti auricolari e microcamera senza fili. Un complice, completava l’operazione comunicando, dopo aver letto le domande, le risposte.

Per estrarre il piccolo e sofisticato auricolare che non si riusciva rimuovere dall’orecchio, è stato necessario portare il truffatore al pronto soccorso dell’ospedale S. Eugenio per un intervento medico.

I Carabinieri della Stazione Roma Cecchignola stanno cercando ora di risalire all’identità dei complici che suggerivano le risposte attraverso i cellulari sequestrati agli autori della tentata truffa. Il materiale utilizzato dall’arrestato è stato sequestrato.

Foto tratta dal web

11 Gennaio 2019 0

Big match al Casaleno, la Virtus affronta la Virtus Roma per la prima vittoria del girone di ritorno

Di redazionecassino1

Seconda gara del 2019 per gli uomini di coach Vettese, che in vista della 16^ giornata, la prima di ritorno della regular season, del campionato nazionale di serie A2 Girone Ovest, affronterà la prima classificata della lega (a pari punti con Bergamo, ndc), ovvero la Virtus Roma. Dopo la bella prestazione dei primi due quarti con Scafati, cancellati da una brutta prova nella seconda metà di gara, e dopo l’arrivo in settimana di Mike Hall, la squadra della città martire ha voglia di stupire e di ben figurare al cospetto della corazzata capitolina. L’arrivo della “stella americana”, ribattezzato “The King” in quel di Ferrara, ha sicuramente aumentato il fermento in casa rossoblù per la prossima partita casalinga. Un match difficile, ma tutto da giocare, da vivere e da seguire per gli appassionati di fede cassinate, che se in partenza potevano pensare ad un match dal risultato scontato, adesso con un Mike in più, è più facile sognare, o perlomeno sperare.

Con l’organico al completo, allora, la formazione cassinate è pronta a dare battaglia alle ‘V’ capitoline, per cominciare nel miglior modo possibile il girone di ritorno. Al cospetto, tuttavia, della compagine rossoblù, ci sarà un collettivo reduce dalla vittoria contro la penultima piazza del girone Legnano, che ha ridato ossigeno alla formazione di Bucchi dopo la sconfitta beffarda nel tempo supplementare contro la Givova Scafati. L’obiettivo dei giallorossi è quello di continuare nel trend positivo e non perdere il contatto con l’altra capolista del girone Bergamo, nella speranza di ribaltare nel match casalingo, lo scontro diretto per la prima piazza solitaria.

L’organico a disposizione di Piero Bucchi, si compone dalle stelle americane Moore (16,6 punti, 4 assist e 3 rimbalzi di media, ndc) e Sims (top-scorer con 19.7 punti, 10.7 rimbalzi e 2 assist di media, ndc), senza dubbio la coppia di stranieri più forte del girone, dalla coppia di ali grandi, Alibegovic (7.1 punti e 4 rimbalzi di media per gara, ndc) e Landi (10.5 punti, 7 rimbalzi e 2 assist di media a gara, ndc), dalle guardie-ali, Sandri (8.8 punti e 3 rimbalzi di media a gara, ndc), Baldasso (7.9 punti, 3 rimbalzi e 2 assist di media per gara, ndc), Santiangeli (5.9 ppg, 2 rimbalzi e 2 assist, ndc), Chessa (5.4 ppg, 3 rimbalzi e 2 assist, ndc) e Saccaggi (4.3 ppg, 2 rimbalzi e 1 assist, ndc), e dai giovani Matic e Lucarelli.

Partita speciale per due “ex” di turno: Dalton Pepper, protagonista della salvezza giallorossa in A2 nella stagione 2016/17, e Davide Raucci, protagonista anche lui della salvezza capitolina nella scorsa annata sportiva 2017/18.

Queste le parole del Team Manager e Assistant-coach cassinate, Furio De Monaco, in vista del match di sabato: “Ci avviciniamo alla partita con la Virtus Roma nel migliore dei modi. Affrontiamo una delle squadre più forti del nostro girone, ma non arriveremo in alcun modo al match con la mentalità della ‘vittima sacrificale’ di turno. Mercoledì è arrivato Mike (Hall), e ho visto, sin dal suo primo allenamento, un’intensità ed una grandissima voglia da parte della squadra di fare bene. Tutti lo hanno accolto in maniera ‘super’ e questo non ci fa altro che ben sperare per il futuro. Avere un giocatore come lui, non è sicuramente una ‘medicina curativa’ per tutti i nostri problemi, ma è senza dubbio quell’atleta che cercavamo ed in grado di darci quel carisma, quella leadership e quella sicurezza che a questa squadra è mancata nella prima parte di stagione. Penso che sia uno dei migliori giocatori della lega, ed avere la possibilità di allenarlo è davvero una cosa unica. Spero che con Roma riesca a dare sicurezza e mentalità positiva anche a tutta la squadra, perchè contro i capitolini avremo bisogno di una gara ai limiti della perfezione. Loro sono una formazione lunga e che può contare su diverse varianti tecnico-tattiche. Credo, però, che se saremo capaci di mettere in campo la Virtus dei primi due quarti contro Scafati, potremo giocarci le nostre chance di portare a casa il match. Da sabato avranno inizio per noi 15 finali, dove ogni gara dovrà essere giocata alla ‘morte’. Questo i ragazzi lo sanno, e sono sicuro che le sensazioni buone che ho avuto in settimana, saranno confermate sul campo questo fine settimana”.

Arbitreranno la partita in programma al PalaSport di Frosinone, sabato 12 gennaio 2019 alle ore 17.00, i signori: YANG YAO DANIELE di VIGASIO (VR), NUARA SALVATORE di SELVAZZANO DENTRO (PD) e MENEGHINI FRANCESCO di VERONA (VR).

Diretta streaming su LNP TV Pass, diretta audio in streaming dal canale Spreaker della società, Virtus Cassino Radio (https://www.spreaker.com/show/lo-show-di-virtus-cassino), aggiornamenti dai canali ufficiali Facebook (www.facebook.com/VirtusCassino), Twitter (@VIRTUSTSB) ed Instagram (@virtuscassino).

 

ROSTER:

 

BPC Virtus Cassino: Mike Hall, Dalton Pepper, Francesco Paolin, Davide Raucci, Luca Castelluccia, Tommaso Ingrosso, Fabrizio De Ninno, Gennaro Sorrentino, Dario Masciarelli, Davide Bianchi.

 

Virtus Roma: Nic Moore, Henry Sims, Tommaso Baldasso, Daniele Sandri, Marco Santiangeli, Amar Alibegovic, Aristide Landi, Andrea Saccaggi, Massimo Chessa, Edoardo Lucarelli.

8 Gennaio 2019 0

Volley Serie C :Prima vittoria del 2019 per le ragazze della Intent Sport

Di redazionecassino1

Sabato 5 dicembre le atlete hanno infatti disputato a Zagarolo il loro primo match del 2019, aggiudicandosi nuovamente la vittoria, con un 3-0 contro la Polisportiva Casal De’ Pazzi ASD.

“Il rientro dalla pausa natalizia è stato molto positivo – afferma l’allenatore della Intent Volley, Dario De Notarpietro – ma ad avvantaggiarci è stata anche la fortuna e la scelta dell’avversario, attualmente penultimo in classifica”.

Attualmente la Intent Volley rimane così 5° in classifica nella Serie C femminile, ma la vittoria appena strappata le permette di affacciarsi alla 4° posizione.

Ad attendere le ragazze di Zagarolo nei prossimi match saranno ora le ultime due squadre del girone di andata: la Volleysport ASD e la Fenice.

La Volley Sport è attualmente a un punto di distanza dalla Intent ed è la squadra che si contende con più probabilità l’accesso ai playoff, anticipando un incontro agguerrito fra le due.

Appuntamento dunque a sabato 12 gennaio con la prima trasferta dell’anno, in cui la Intent si scontrerà contro Volleysport presso il Pallone Maurizio Brasili, dalle ore 18.30.

 

 

27 Novembre 2018 0

Basket Cassino finalmente arriva la prima vittoria casalinga contro Fonte Roma

Di redazionecassino1

Alla terza di campionato tra le mura amiche della Casa del Basket Longo e Pagano, arriva la prima vittoria casalinga, la seconda in totale del suo primo campionato di serie C Silver. A cadere sotto i colpi di Ausiello e De Pippo, 40 punti in due è stata la formazione della Fonte Roma Basket che dopo aver comandato il primo parziale, 17-22 cede ai padroni di casa gli altri parziali, 14-9, 19-15 e 13-5, con il punteggio finale fissato sul 63-51 per i cassinati. Gara a tratti confusionaria con errori in fase realizzativa da entrambi i versanti;  errori che hanno penalizzato entrambe le formazioni per la troppa fretta di andare a canestro. Cassino fatica a mettere in pratica quanto provato negli allenamenti ma per fortuna recupera tutti gli elementi del roster nonostante acciacchi fisici che hanno penalizzato più di un atleta. Riccardo Barrella, assente giovedì nel recupero perso contro Anagni, si dimostra utile e cinico per il suo coach e alla fine i suoi rimbalzi e i 9 punti personali contribuiscono al raggiungimento di una vittoria fondamentale per la società cara ai presidenti Longo e Pagano presenti in tribuna a sostenere i propri ragazzi. Va rimarcata la prestazione di tutta la formazione del Basket Cassino che voleva regalare al pubblico la prima gioia casalinga:  i nostri ,dopo una sbandata paurosa che ha dato il massimo vantaggio per gli ospiti, -12 , hanno serrato le fila migliorando la difesa e  approfittando dei momenti di poca lucidità degli avversari , sono riusciti a risalire la china impattando sul 31 pari al suono della fine del primo tempo.  Nei rimanenti due quarti la partita cambia volto, salgono le percentuali dei soliti noti, Giovanni Ausiello e Silvio De Pippo con due triple a testa spingono in avanti tutto il gruppo che , con una difesa sempre più aggressiva e supportati da un pubblico numeroso e caloroso , spaccano la partita dirigendola verso la sponda cassinate.  Nel quarto e decisivo parziale il vantaggio per i padroni di casa sale a  + 11 che consente di giocare con relativa tranquillità gli ultimi minuti di gioco amministrando il punteggio e spegnendo sul nascere una reazione dei romani che si arrendono segnando solo 5 punti nel quarto tempo e con il punteggio finale che vede Cassino prevalere di 12 punti, 63-51.

Una vittoria fortissimamente voluta da tutto il roster a dimostrazione di un meccanismo che sta raggiungendo la giusta lubrificazione per poter puntare a traguardi importanti. Sabato trasferta romana insidiosa e terribile, almeno sulla carta in casa di una delle capoliste, Vigna Pia.  Sarà una gara dura ma non impossibile per un Basket Cassino agguerrito come quello visto contro la Fonte Roma, gli avversari sono avvisati.

Parziali: 17-22; 31-31; 50-46; 63-51 Basket Cassino: West Vidal, Barrella 9, Shaykarov 8, Pagano M., De Santis 3, De Pippo 21, Ausiello 20, Mastronardi n.e., Lena n.e., De Rosa n.e., Tomassi n.e. All. Pagano L. Fonte Roma Bk: Tomassini 10, Dell’Oca 10, Di Fabio 15, Ranocchia, Pasquali, Migliorati 2, Gaska, Fattore, De Berardinis 3, Nunzi 3, Marini 3, Pirino 5. All. Cerroni Ass. Brunetti

21 Novembre 2018 0

Velletri, comune: A gennaio la prima edizione del festival delle Innovazioni delle Arti e delle Scienze

Di admin

VELLETRI – “Promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Velletri, il progetto del Festival è risultato primo tra tutti i Comuni che hanno partecipato al bando regionale per la concessione di contributi economici a sostegno di iniziative idonee a valorizzare sul piano culturale, sportivo, sociale ed economico la collettività regionale”.

E’ quanto si legge in una nota del comune di Velletri.

“Soddisfazione da parte dell’assessore alla Cultura Romina Trenta e del presidente della Commissione Cultura Giorgio Zaccagnini, che insieme alla struttura comunale hanno ideato il festival per esaltare le conoscenze e le buone pratiche che maturano sul territorio nei campi dell’Innovazione, delle Arti e delle Scienze. Nelle prossime settimane si definiranno i contenuti del Festival, con l’intenzione di svilupparlo gradualmente e renderlo un appuntamento con cadenza annuale, grazie al coinvolgimento mirato di esperti e specialisti che siano in grado di far accrescere la conoscenza sulle diverse materie che saranno di anno in anno indagate con specifici approfondimenti. L’ambito di riferimento di questa prima edizione che ha trovato il plauso della Regione Lazio, sarà il “Metodo”, inteso come strumento prezioso per arginare e superare la superficialità che oggi sembra prendere il sopravvento, alimentata soprattutto dalla rapidità con la quale si recepiscono le informazioni sulla rete. A tal proposito, personalità illustri del nostro territorio distintisi nell’ambito scientifico, artistico e dell’innovazione si alterneranno nell’illustrare il “metodo” applicato per raggiungere i propri obiettivi, fornendo in tal senso, con la la loro esperienza, un percorso da adottare anche e per le nuove generazioni. Nello specifico, a fare da cornice alla manifestazione sarà la Casa delle Culture e della Musica dove incontri, laboratori, mostre e conferenze si alterneranno in tre giornate, che permetteranno al pubblico di scegliere liberamente tra numerosi e diversi eventi interattivi e trasversali. Fondamentale sarà il coinvolgimento di tutte le strutture scolastiche presenti sul territorio, affinché i giovani possano interagire e confrontarsi con le personalità presenti e arricchire il loro bagaglio di conoscenze. A dare ulteriore slancio al Festival sarà l’evento conclusivo, già inserito in fase di progetto e che caratterizzerà l’ultima giornata, che vedrà la consegna del premio “Laura Soucek” istituito in onore della ricercatrice veliterna di fama internazionale, che grazie ai suoi studi e alla sua attività di ricerca contribuisce in maniera fondamentale alla lotta contro il cancro”.