Tag: promette

12 maggio 2017 0

Tuscania, promette lavoro ed estorce 20mila euro alla vittima, arrestato dai Carabinieri

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Tuscania – In cinque anni ha sottratto 20mila euro ad un giovane disoccupoato promettendogli un posto di lavoro. Le indagini sono partite della denuncia di qualche giorno fa della vittima, un ragazzo di Piansano (Vt) che a seguito di una ulteriore promessa non mantenuta, si è rivolto ai Carabinieri di Tuscania. Da qui i Militari  hanno scoperto che il ragazzo ha sborsato al truffatore dal 2012 ad oggi 20mila  euro. Il malvivente infatti faceva leva sulle precaria situazione economica della vittima, disoccupato, promettendogli lauti guadagni con l’apertura di attività commerciali ed assunzioni in uffici pubblici della Capitale ed il denaro sborsatogli sarebbe servito per contattare persone in grado di pilotare la sua assunzione e il rilascio delle licenze commerciali. All’ennesima  dazione però erano presenti i Carabinieri comandati dal capitano Ciro Laudonia che, al momento della consegna dei soldi, hanno arrestato l’uomo in flagranza di reato. Le indagini proseguono per accertare il coinvolgimento di altri giovani caduti nella rete del truffatore.

18 aprile 2017 0

Randagismo a Cassino, il sindaco promette rifugio e piano sterelizzazioni

Di admin

Cassino – Rifugio e programma di sterilizzazione sono stati i due argomenti affrontati oggi pomeriggio nel corso di un incontro che ha visto da un lato il sindaco di Cassino Carlo D’Alessandro, l’assessore all’ambiente Dana Tawuinkelova, il consigliere Rosario Franchitto e dall’altro, le principali animaliste della città di Cassino oltre a Bruno della Corte presidente dell’associazione Il Sole Splende per Tutti.

“Il primo cittadino ci ha assicurato un intervento diretto dell’amministrazione per far fronte al sempre crescente problema del randagismo a Cassino”. Ha detto Della Corte che ha anche aggiunto: “Ci ha assicurato che nei piani dell’amministrazione vi è l’individuazione di un’area su cui realizzare un rifugio per gli animali randagi gestito dall’Anpana con la collaborazione degli animalisti. Si è anche impegnato a trovare i fondi per un piano di sterilizzazione per mantenere controllate le nascite. Siamo soddisfatti per la presa di posizione dell’amministrazione” ha concluso Della Corte.

Il problema della gestione dei randagi assorbe importanti risorse economiche al comune che paga per accalappiare e mantenere i randagi in canili autorizzati.

Da tempo gli animalisti, in forma privata oppure organizzata, si sono detti disposti a contribuire per trovare una soluzione al problema individuando un’area su cui realizzare una struttura per accogliere i randagi. Ma a monte del problema c’è la miopia di molte amministrazioni comunali nel capire che la sterilizzazione dei cani limita sul nascere il problema.

Ecco perché è importante l’impegno preso oggi dal sindaco di Cassino.

Ermanno Amedei

3 gennaio 2017 0

La Befana promette neve a Filettino e Campo Staffi, ben più degli attuali 20 centimetri

Di admin

Filettino – La quota neve nel Lazio sembra essere fissata oltre i mille metri.

A Filettino la coltre bianca raggiunge anche i 20 centimetri nella zona degli impianti sciistici di Campo Staffi e nella zona, come da foto, di Villa Granara.

Gli impianti al momento non sono funzionanti nche perche oggi è stato sereno, ma nei prossimi giorni sono previste temperature a picco e abbondanti nevicate.

Una Epifenia da brividi (per il freddo) che, promette di dare spessore alla neve permettendo di aprire gli impianti sportivi per la gioia degli sciatori.

29 giugno 2010 0

Dalla Provincia D’Aguanno promette: “Lsu stabilizzati in 3 anni”

Di redazione

A conclusione della riunione del gruppo di maggioranza sul Bilancio 2010, il consigliere provinciale Annalisa D’Aguanno, in qualità di presidente della Commissione consiliare a Formazione professionale, Politiche del lavoro, Centri per l’impiego e Personale, ha annunciato che «è stato stabilito di incrementare l’orario di lavoro da tempo parziale a full time portandolo da 30 a 36 ore settimanali per 123 lavoratori dell’amministrazione provinciale interessati, con decorrenza primo agosto 2010. Inoltre l’ente ha deciso di procedere alla progressiva stabilizzazione, in tre anni, di tutti gli ex Lsu accedendo al contribiuto una tantum previsto dalla Regione Lazio in ragione di 30mila euro per ogni unità. L’amministrazione provinciale stabilizzerà quindi 30 Lsu all’anno per le prossime tre annualità». «Dopo 15 anni di governo di centrosinistra – ha commentato il consigliere D’Aguanno – finalmente l’amministrazione Iannarilli procede alla regolarizzazione di tutti gli Lsu della Provincia essendosi la Regione Lazio – a poco più di due mesi dall’insediamento – impegnata a sostenere finanziariamente un’operazione di inserimento nell’organico che darà certezza e prospettive ai lavoratori interessati. Non meno importante per i dipendenti dell’ente sarà l’incremento dell’orario di lavoro da tempo parziale a tempo pieno anche qui assicurando alle famiglie un più congruo salario. «Le scelte dell’amministrazione Iannarilli confermano l’attenzione del centrodestra provinciale – ha concluso D’Aguanno – verso le istanze dei lavoratori a tutela non solo dei diritti di questi ultimi ma anche salvaguardando il livello e la qualità dei servizi prestati ai cittadini. In un momento di grave crisi economica. inoltre, una manovra di questo genere ha un forte impatto ed una valenza indiscussa: laddove si assiste al dramma di aziende che chiudono o riducono l’organico, infatti, l’Amministrazione Provinciale assicura stabilità e stipendi certi ai propri lavoratori. Un segnale di fiducia ed una scommessa che l’amministrazione Iannarilli lancia all’intera Ciociaria per dare un contributo ed una spinta alla ripresa».