Tag: quadri

14 ottobre 2016 0

Tre quadri dell’800 rubati a Roma, ritrovati a Perugia

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Roma – Tre dipinti all’800 trafugati a Roma nel maggio del 1983 dall’associazione culturale Ergoniana di Sapientia, che oggi ha sede a Sutri (Vt) sono stati recuperati dai carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Perugia durante una vendita di opere d’arte di dubbia provenienza.

Le tele sono il dipinto olio su tela “Marina con Vesuvio” di Giuseppe Leazza; il dipinto fiammingo “One man with a pipe” di William Hogarth; il dipinto fiammingo “scena pastorale” di Nicolaes Berghem.

I due venditori sono stati denunciati per ricettazione. Difficile stabilire il valore dei quadri ma le indagini continuano per meglio definire i contorni della vicenda e individuare altri responsabili ed altre opere trafugate.

 

23 settembre 2016 0

Seimila metri quadri di marijuana, sequestrata maxi piantagione con 500 piantine

Di admin

Sessa Aurunca – La Polizia di Stato di Caserta ha arrestato 4 persone di cui tre stranieri di nazionalità liberiana, albanese e rumena ed un cittadino italiano per coltivazione di sostanze stupefacenti.

Nel corso dell’operazione è stata sequestrata un’area di 6.000 metri quadrati  che era stata adibita alla coltivazione  di canapa indiana e su cui erano state piantate  oltre 500 piante  dell’altezza di 3-4 metri.

I poliziotti del Commissariato di P.S. di Sessa Aurunca a seguito di attività investigativa sono intervenuti,  nella mattinata, in una  frazione del comune di Aulpi ove era stata individuata un’azienda agricola con un esteso campo destinato alla coltivazione delle suddette piante che è risultata essere di proprietà del cittadino italiano, dove, gli altri 3 cittadini stranieri stavano lavorando.

Gli operatori hanno rinvenuto, su un carrello agricolo parcheggiato all’interno di un capannone,  alcune piante in fase di essiccazione. Successivamente, inoltrandosi nei terreni circostanti gli stessi hanno individuato l’area adibita alla coltivazione illecita delle oltre 500 piante di canapa indiana per un peso complessivo di circa 6 tonnellate. Durante la perquisizione, effettuata in un’ala del fabbricato, i poliziotti hanno rinvenuto un armadietto blindato contenente oltre 255.000,00 euro suddivisi in banconote di vario taglio verosimilmente provento dell’attività criminosa.

Le piante sono state estirpate per la successiva distruzione mentre il danaro è stato sequestrato unitamente ad una doppietta, 8 fucili e  numerose cartucce.

6 giugno 2010 0

Quadri, una cittadina in balìa dei bisarchisti

Di redazione

Prigionieri di camion, autorticolati, tir, bisarche, furgoni o qualsiasi altro mezzo industriale che solotamente viaggia su strade a scorrimento veloce. Sono i cittadini di Quadri (Ch) il centro abruzzese in provincia di Chieti noto per il tartufo ma anche perché attraversato da una superstrada che, in paese, diventa una fettuccia di asfalto. Sono decenni, ormai, che la gente aspetta l’ultimazione di un prolungamento della superstrada che permetterà finalmente, di restituire la tranquillità al comune montano. La superstrada in questione è quella che da Venafro (Is), arriva fino all’adriatico. Una arteria stradale che taglia in due il centro Italia, scelta da tantissimi autotrasportatori che dal versante Tirrenico devono trasportare merce su quello adriatico. Tra questi, senza dubbio, quelli che si occupano della logistica dello stabilimento automobilistico Sevel di Artessa (Ch). Per anni il lavori di completamento della superstrada sono rimasti al palo e tutto l’enorme traffico veicolare, ma il particolar modo di mezzi pesanti, è stato convogliato sulla stradina di montagna che attraversa Quadri. Circa 20 chilome di curve, tornanti e brevissimi rettilinei divenuti ben presto un incubo per chi deve percorrerli. Dietro ad ogni curva, infatti, c’è il rischio di trovare un camion che, allargandosi troppo minaccia di travolgere iveicoli che procedono in senso inverso. Un ijncubo anche per i reidenti di Quadri che, ad ogni ora del giorno e della notte, sono costretti a vivere su quyella piccola arteria con i rumori e lo smog prodotto dall’enorme traffico, ma non solo. Infatti è alto anche il rischio per i pedoni di essere investiti dato che la fretta degli autotrasportatori, e il mamncato rispetto del codice della strada per quanto riguarda la velocità nei centri abitati, fa si che attraversare la strada, anche sulle strisce blu, diventa una vera impresa. I controlli delle forze dell’ordine sono frequenti ma aggirate probabilmente dall’utilizzo dei baracchini in dotazione agli autotrasportatori. Infatti alla presenza di un posto di controllo, si vedono mezzi muoversi con prudenza, probabilmente avvisati dai colleghi passati primia, mentre quando i controlli non ci sono, la strada, e quindi la cittadina, è in balia di bisarchisti sconsiderati che la percorrono a velocità folli incuranti della possibilità che un anziano o un bambino possa attraversare. Inoltre, percorrendola con l’auto, è facile trovarseli di fronte ad una curva che, sempre a vvelocità folle, invadono completamente la sede stradale costringendo i conducenti di veicoli più piccoli a brusche frenate se non addirittura a rischiare di finire nei fossi per evitare impatti frontali. Ultimamente però, sono ripresi a buon ritmo i lavori per la realizzazione di un pezzo di viadotto che permetterà di baypassare Quadri.

Ermanno Amedei ermadei@libero.it