Tag: quello

6 agosto 2018 0

Maxi pulizie nel parcheggio multipiano di via Di Biasio e in quello di piazza Garibaldi

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO –  “La De Vizia Transfer ha effettuato degli interventi di pulizia nel parcheggio sotterraneo di Piazza Garibaldi, nei pressi la stazione ferroviaria della città è sul parcheggio Multipiano in via Di Biasio”. Lo ha detto l’assessore ai Lavori Pubblici, Ambiente e Manutenzione, Dana Tauwinkelova. “Gli interventi sono stati eseguiti il 22 luglio nei pressi dello scalo ferroviario e lo scorso 2 agosto al Multipiano con l’ausilio di mezzi appropriati a questo genere di operazioni.  Si evidenzia quindi che le foto riportate da alcuni quotidiani in questi ultimi giorni siano antecedenti alla data in cui la società che gestisce il servizio di raccolta differenziata e pulizia della città ha effettuato i lavori in oggetto. Stiamo lavorando per garantire il giusto decoro alla città di Cassino, con i mezzi e soprattutto le risorse di cui il Comune dispone. Nessuno ha la bacchetta magica, ma tutto si può dire tranne che la nostra città sia in degrado. Ci sono delle situazioni critiche, per carità nessuno lo nega, ma è pur vero che stiamo dando delle risposte in base ad una azione pianificata che coinvolge l’intero territorio comunale. Dal centro alle periferie senza distinzione. Ma che richiede soprattutto tempo. Noi ce la stiamo mettendo con l’ausilio degli uffici dell’area Tecnica e gli operai del settore manutensione che con sacrificio ed abnegazione svolgono un lavoro importante per il bene della citta di Cassino”. Ha concluso l’assessore ai Lavori Pubblici, Ambiente e Manutenzione, Dana Tauwinkelova.

  

3 aprile 2018 0

Monumenti a Cassino, rimosso quello ai tedeschi e ostruito da rami quello del Martirologio

Di admin

CASSINO – Nessuna traccia, in via Di Biasio a Cassino, di qualsiasi tipo di monumento. Prima di Pasqua è stato rimosso tutto e la grotta di Foltin torna ad essere ciò che era prima: una cavità adibita a raccolta di materiale di qualsiasi genere.

L’idea di realizzarvi davanti un monumento con una stele a ricordo dei paracadutisti tedeschi è naufragato in un mare di dure polemiche che hanno dissotterrato, anzi, rispolverato, antiche e malcelate tensioni. Poi la riconversione della dedica a tutte le vittime civili e militari ma restava comunque un monumento privo della necessaria autorizzazione prefettizia. E’ quindi scomparso del tutto e lo stato dei luoghi è stato ripristinato.

Non sono migliori, però, le condizioni dei monumenti che godono delle necessarie autorizzazioni. Quello più rappresentativo, il muro del Martirologio in piazza De Gasperi, a Pasquetta, si presentava ostruito da un ramo di pino caduto, quasi certamente, a causa del violento temporale di sabato. Certamente in questi giorni verrà rimosso… speriamo.

Ermanno Amedei

1 aprile 2017 0

Controlli serrati del territorio dei Carabinieri per prevenire episodi come quello di Alatri

Di redazionecassino1

Alatri – A seguito del gravissimo episodio avvenuto in Alatri la notte tra il 24 e 25 marzo u.s., la Compagnia di Alatri ha attivato una serie di mirati servizi di controllo del territorio tesi ad evitare eventuali strascichi riconducibili al tragico evento. In particolare nella serata di ieri e per tutta la notte, i militari della predetta Compagnia, collaborati da pattuglie giunte in supporto da altre Compagnie del Comando Provinciale di Frosinone, sono stati impegnati in un ulteriore controllo straordinario del territorio in Alatri e Tecchiena.

L’operazione, che ha visto l’impiego di 12 pattuglie e 24 militari, ha consentito di ottenere i seguenti importanti risultati:

–          3 persone tratte in arresto;

–          2 persone segnalate ai sensi dell’art. 75 D.P.R. 309/1990;

–          1 persona allontanata con proposta di F.V.O;

–          66 autoveicoli controllati;

–          157 persone identificate di cui 72 all’interno di locali pubblici;

–          8 accertamenti eseguiti mediante etilometro;

–          3 locali pubblici controllati.

In particolare, nel corso del servizio veniva rintracciato e controllato nei pressi di un locale notturno, un pregiudicato 35enne della provincia di Frosinone, già censito per reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti, il quale non era in grado di giustificare la sua presenza in loco e pertanto, ricorrendone i presupposti di legge, veniva proposto per il rimpatrio con F.V.O., con divieto di ritorno in quel Comune per anni tre.

Venivano controllati inoltre, un 29enne di Boville Ernica ed un 25enne di Fiuggi che a seguito di perquisizione personale e veicolare venivano trovati in possesso di sostanze stupefacente del tipo Crack, sottoposta a sequestro. I due venivano segnalati alla Prefettura di Frosinone ai sensi dell’art. 75 del DPR 309/1990.

Il servizio svolto consentiva altresì di rintracciare e trarre in arresto in Fiuggi, Alatri e Boville Ernica tre uomini, destinatari di altrettante Ordinanze di Carcerazione disposte dall’A.G., nello specifico un 69enne responsabile di truffa e sostituzione di persona, un 31enne per atti persecutori e violenza sessuale (commessi dal dicembre 2016 a febbraio 2017) e un 58enne per tentata estorsione. I primi due venivano tradotti presso la Casa Circondariale di Frosinone, il terzo veniva posto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

13 novembre 2016 0

Nero, rosso e… verde, i colori dei Carabinieri accorpano anche quello dell Forestale

Di admin

Dall’Italia – Nero, rosso e anche verde. Il bicolore che contraddistingue i carabinieri dovrà convivere per un certo periodo, con il verde del Corpo Forestale.

Nell’accorpamento che entrerà in vigore a Gennaio del prossimo anno, pochi sono gli aspetti già chiariti, fra questo il colore delle auto attualmente in dotazione al Corpo forestale, tradizionalmente verdi, rimarranno di questo colore, con la differenza che scomparirà la scritta “Corpo Forestale” per essere sostituita con quella “Carabinieri”.

Alcune prove sono state fatte e sembra essere questa la strada per le vecchie auto, mentre per le nuove… si deciderà

Ermanno Amedei