Tag: reati

5 giugno 2018 0

Festa dell’arma dei Carabinieri, nei primi 5 mesi reati in calo del 5%

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Nel corso della cerimonia per i 204° anniversario dell’Arma dei carabinieri che si è svolta questa mattina alla villa comunale di Frosinone, il comandante provinciale colonnello Fabio Cagnazzo ha divulgfato alcuni dati sull’attività dell’Arma.

“In particolare – si legge in una nota del comando provinciale di Frosinone –  i dati relativi all’andamento della delittuosità nei primi 5 mesi del 2018 nell’ambito della Provincia di Frosinone evidenziano in linea generale una flessione dei delitti denunciati (-5%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, trend confermato anche per ciò che riguarda i furti (-7,67%), le estorsioni (-19,23%), le lesioni dolose (-14,53%), le truffe e le frodi informatiche (-11,31%). Pur in presenza di una flessione della delittuosità, l’azione di contrasto evidenzia un bilancio fortemente positivo, con ben 268 persone arrestate (+20%) e 1.463 deferite in stato di libertà (in aumento rispetto allo scorso anno)”.

20 maggio 2018 0

Rumeno 36enne condannato per vari reati,non si presenta alla firma, arrestato dai carabinieri

Di redazionecassino1

FIUGGI – I Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto un 36enne di origine rumena residente nella città termale, già censito per reati contro la persona, contro il patrimonio ed evasione, dando esecuzione ad una misura cautelare di aggravamento emessa a suo carico dal Tribunale di Frosinone.

L’uomo già sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, poiché responsabile dall’anno 2009 al 2017 di maltrattamenti e violenze ai danni della moglie e dei figli minori, si rendeva inottemperante al provvedimento dell’A.G. in atto che, su richiesta degli operanti, emetteva la misura di aggravamento eseguita nella mattinata di ieri.

I familiari dell’uomo, a seguito degli atteggiamenti violenti dello stesso, già erano stati allontanati dal domicilio domestico e posti in località protetta. L’arrestato dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone a disposizione dell’A.G. mandante.

 

Nel pomeriggio del giorno 18 u.s., in Alatri, i Carabinieri del NORM della locale Compagnia, a conclusione di attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà per “ricettazione” un 56enne del luogo, già censito per reati contro il patrimonio e la persona, che a seguito di perquisizione domiciliare veniva trovato in possesso di alcuni animali domestici denunciati rubati in Alatri alcuni giorni prima.  Gli animali rinvenuti sono stati restituiti al legittimo proprietario.

 

Gli stessi militari, nel pomeriggio di ieri segnalavano alla Prefettura di Frosinone, ai sensi dell’art. 75 del DPR 309 del 1990, un 38enne del luogo, già censito per violazioni inerenti gli stupefacenti,  il quale a seguito di perquisizione personale e veicolare veniva trovato in possesso di una modica quantità di cocaina per uso personale. La sostanza stupefacente veniva posta in sequestro.

22 ottobre 2017 Non attivi

Weekend di controlli e prevenzione della polizia dei reati predatori e di spaccio in tutta la provincia

Di redazionecassino1

Frosinone – Continuano senza sosta i servizi di prevenzione e controllo del territorio per contrastare in maniera sempre più efficace le varie forme di illegalità. Le Volanti del capoluogo e dei Commissariati distaccati, le pattuglie della Polizia Stradale e della Polfer, si sono mosse nel capoluogo e nei territori di rispettiva competenza con un unico obiettivo:  prevenire i reati predatori e quelli connessi al consumo e spaccio di sostanze stupefacenti ed offrire più sicurezza sulle strade.

Gli uomini delle “Volanti” hanno setacciato ogni possibile luogo di aggregazione e dove maggiormente si svolge la “movida, nel corso di tale attività un giovane  è stato denunciato all’autorità giudiziaria in quanto sorpreso nel capoluogo in violazione al foglio di via obbligatorio dalla città e un’ altro è stato denunciato per ricettazione.

Le maggiori arterie viarie della provincia, compresa la rete autostradale ricadente nel territorio frusinate, sono state pattugliate dagli uomini della Polizia Stradale, mentre gli scali ferroviari sono stati controllati da personale della Polfer.

Intensa l’attività delle pattuglie della Polizia di Stato anche nei comuni di Cassino, Fiuggi e Sora: posti di controllo sono stati effettuati presso i caselli autostradali e sulle strade di maggiore adduzione e nei pressi dei maggiori centri commerciali.

28 sono stati i posti di controllo effettuati, 695 le persone identificate, 544 i veicoli controllati, 34 le contravvenzioni al codice della strada elevate e 2 i documenti di circolazione ritirati.

10 giugno 2010 0

Reati contro il patrimonio, denunciati cinque rumeni

Di admin

Il 9 giugno 2010 in Torino di Sangro, i Carabinieri della locale Stazione Carabinieri denunciavano in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Vasto due cittadini Rumeni T.F. 30enne e M.J. 31enne entrambi domiciliati in Ari poichè, nel corso di specifico controllo, a bordo dell’autovettura in cui viaggiavano, venivano rinvenuti e sequestrati vari arnesi e grimaldelli atti allo scasso. Il 10 giugno 2010 i Carabinieri della Stazione di San Vito Chietino denunciavano in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Lanciano tre cittadini Rumeni poichè ritenuti responsabili del reato di abbandono di persone minori; infatti omettevano di assicurare la dovuta vigilanza nei confronti di due minori degli anni 14, verso i quali esercitano la potestà genitoriale, al fine di impedire che gli stessi in data 31 maggio 2010 perpetrassero, in San Vito Chietino, il furto di un ciclomotore. Proprio in quella circostanza gli stessi Carabinieri di San Vito Chietino sorprendevano i due minori a bordo del ciclomotore poco prima trafugato. Le operazioni di cui sopra costituiscono un primo e assolutamente positivo risultato nell’ambito dei servizi straordinari volti a prevenire ed infrenare il fenomeno dei reati contro il patrimonio, disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Chieti, anche in aderenza agli orientamenti espressi dal Prefetto nell’ambito dei recenti comitati Provinciali per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.