Scoperto e sequestrato il “mercato coperto del sesso”, identificate 20enni e 60enni

4 Febbraio 2011 Off Di Comunicato Stampa

Quasi come fosse un mercato coperto del sesso, un pensionato di fFrosinone aveva adibito un’intera palazzina di sua proprietà a luogo di prostituzione.
Lo hanno scoperto gli agenti della polizia della questura di Frosinone indagando sul fiorente mercato della prostituzione in Ciociaria. In questa operazione sono state sorprese 12 donne per lo più ventenni, intente a consumare rapporti sessuali. Tra queste è stata trovata anche una sessantenne italiana e otto ragazze straniere clandestine che sono state espulse. Un’intera palazzina, dunque, adibita al commercio dell’amore messa a disposizione da un proprietario consapevole. L’uomo, un pensionato del capoluogo, aveva messo su un vero e proprio business ricavando da un suo casolare diverse stanze autonome appositamente allestite per l’attività di meretricio. Le ragazze infatti non vivevano in questi locali ma, li utilizzavano esclusivamente per la loro attività dettagliatamente pubblicizzata anche sui giornali locali e sul web. Le giovani venivano contattate dai clienti dando indicazioni sul luogo dell’incontro e sul tipo di prestazioni offerte. Il locatore è stato denunciato per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, per aver concesso locali per lo svolgimento dell’attività di prostituzione pretendendo un canone maggiorato rispetto a quello ufficialmente dichiarato.
E’ stato richiesto il sequestro cautelare dei locali per impedire il proseguimento dell’attività illecita.
Er. Amedei

Condividi