Cassino al Voto, Iris Volante: “Una cittadella dello sport e nuovi impianti per le esigenze dei giovani

14 Aprile 2011 Off Di Comunicato Stampa

“Una cittadella dello sport all’interno del campus universitario della Folcara ma anche campi sportivi nelle periferie per venire incontro alle accresciute esigenze dei giovani” . Lo sostiene Iris Volante, candidata a sindaco di Cassino del raggruppamento Udc-Pd-Psi-Fli. “Il nostro programma elettorale – spiega la dottoressa Volante – prevede tra i numerosi punti, il potenziamento degli impianti sportivi e in particolare la realizzazione di una cittadella dello sport in collaborazione con l’Università per garantire agli studenti universitari e ai giovani della città di praticare le varie discipline sportive. Sarà un impianto polivalente capace di ospitare anche grandi manifestazioni. La richiesta soprattutto di campi sportivi per il calcio è fortissima e io cercherò di portare avanti questo progetto a beneficio degli amanti dello sport. I campi sportivi per le scuole giovanili di calcio sarà una priorità come quella della cittadella dello sport alla Folcara”. Attualmente sono pochi i campi dove giocare al calcio. Il centro sportivo di via Appia è divenuto insufficiente per far fronte alle richieste delle società che intendono allestire scuole di calcio. Sono circa 200-300 i ragazzi iscritti alle varie scuole e non tutti hanno la possibilità di usufruire di campi, se non facendo dei turni settimanali. “Sarebbe opportuno – osserva Iris Volante – realizzare campi nelle periferie e potenziare quelli già esistenti come al quartiere Colosseo, a San Bartolomeo, a Sant’Angelo in Theodice, a Caira, a Collecedro. Ma sicuramente ne servirebbero altri, almeno a giudicare dalle richieste che mi sono pervenute. Solo così si può sviluppare la pratica dello sport e tenere i ragazzi impegnati nelle ore libere dallo studio o dal lavoro”.
Altro problema da risolvere è il completamento della pista di atletica leggera allo stadio comunale. Un’opera finanziata dalla Regione Lazio diversi anni fa ma mai completata per progetti sbagliati e modificati in corso d’opera. In particolare, manca la posa del tartan sulla pista e questo rende meno produttivi gli allenamenti e declassa i risultati delle gare.
“Sicuramente – dichiara il candidato sindaco – è da rivedere l’intera gestione del centro sportivo di via Appia, stadio, palazzetto dello sport e campi da tennis. Per prima cosa va completata la pista per gli atleti che ora si allenano e corrono sull’asfalto anziché sul più “morbido” tartan. Anche nel settore dello sport c’è molto da lavorare, magari promuovendo la nascita di cooperative per la gestione degli impianti, spesso in abbandono proprio per mancanza di personale. La realizzazione di nuovi impianti e della cittadella dello sport alla Folcara saranno le mie priorità”.

Condividi