L’eroina torna di moda, la squadra mobile di Frosinone ne sequestra due chili sull’A1

14 Aprile 2011 Off Di Comunicato Stampa

Si è concluso con l’arresto il viaggio di due cittadini napoletani che sulla loro auto trasportavano due chili di eroina purissima.
I due sono stati bloccati dal personale della Squadra Mobile, coadiuvato dagli Agenti della Sottosezione Polstrada Autostradale di Avellino, sulla A/1 all’altezza di Avellino Ovest.
Il viaggio era stato organizzato in perfetta regola per non destare sospetti.
L’auto utilizzata, infatti, era una comune utilitaria alla quale, però, erano state apportate significative modifiche alla carrozzeria.
La droga era stata nascosta proprio nell’intercapedine della carrozzeria e solo l’esperienza e l’intuito investigativo hanno permesso alla Polizia di Stato di poterla recuperare.
Suddivisa in cinque pani, da cinquecento grammi l’uno, la sostanza stupefacente, una volta tagliata, avrebbe consentito di immettere sul mercato seimila dosi per un valore commerciale di 30 euro l’una.
I napoletani in fuga, dei quali uno evaso dagli arresti domiciliari, sono stati arrestati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
L’arresto si inserisce in una più ampia attività che parte dal nostro territorio finalizzata proprio ad arginare il consumo di questa pericolosissima sostanza stupefacente.
Segnali di allarme di una ripresa del mercato dell’eroina, infatti, si erano già registrati a dicembre scorso quando, sempre la Squadra Mobile, aveva sequestrato altri cinque chili di eroina purissima trasportati da un albanese fermato ed arrestato sulla A/14 all’altezza di Ferrara.

Condividi