Cisterna di Latina, Capasso poteva essere fermato? Indagine interna dell’Arma

Cisterna di Latina, Capasso poteva essere fermato? Indagine interna dell’Arma

1 Marzo 2018 Off Di Ermanno Amedei

CISTERNA DI LATINA – Una inchiesta interna per verificare se la linea di comando e le autorità sanitarie chiamate a valutare le condizioni psicofisiche di Luigi Capasso hanno fatto quanto in loro potere per evitare la tragedia di ieri.

Lo avrebbe disposto il Comando Generale dell’Arma in mewrito ai fatti di Cisterna di Latina. L’assassino suicida era un appuntato scelto in servizio presso la compagnia carabinieri di Velletri.

L’indagine interna è ulteriore e indipendente a quella giudiziaria svolta dalla procura della repubblica di Latina a cui l’Arma starebbe fornendo la massima collaborazione.

Condividi