Asili nido, grosso abbattimento delle rette per l’anno 2019/2020

Asili nido, grosso abbattimento delle rette per l’anno 2019/2020

24 Luglio 2019 0 Di Ermanno Amedei

CASSINO – “Sono lieta  di comunicare che Cassino risulta nell’elenco dei Comuni ammessi al contributo regionale per l’abbattimento del costo delle rette degli asili nido. In virtù di tale risultato sarà possibile, per l’a.s. 2019-2020,  decurtare le rette stabilite in base all’ISEE, di € 26,34 mensili per  ogni bambino frequentante”.

Lo scrive l’assessore alla Pubblica Istruzione Maria Concetta Tamburrini in una nota del comune di Cassino.

“È uno sgravio di spesa che, seppur minimo, rappresenta un ulteriore concretizzazione di quella politica di sostegno alle famiglie che è sempre più urgente e fondamentale nell’odierna società, e che la nostra Amministrazione vuole perseguire con determinazione e concretezza.

Il “diritto allo studio” è una dimensione che accompagna tutta la nostra vita, soprattutto nell’ottica del lifelong learning, ed inizia  quando i nostri bambini cominciano a guardarsi intorno e a muovere i primi passi. Nelle recenti normative adottate nel campo dell’istruzione, l’istituzione del sistema integrato di istruzione ed educazione da 0 a 6 anni, non fa che ribadire l’alto valore educativo che la frequenza degli asili nido rappresenta per garantire a tutti i bambini e le bambine “pari opportunità di educazione, istruzione, cura, relazione e gioco, superando disuguaglianze e barriere territoriali, economiche, etniche e culturali”, senza sottovalutare l’opportunità che tale frequenza crea, di ridurre e superare  gli svantaggi culturali.

Questa è una delle priorità che il mio assessorato sta perseguendo con convinzione: favorire una sempre maggiore frequenza  degli asilo nido comunali da parte dei nostri piccoli concittadini, potenziandone, allo stesso tempo,  la qualità e l’attualità dell’offerta formativa.

È un servizio dovuto alle famiglie, ma è soprattutto una grande occasione di sviluppo cognitivo e comportamentale per i nostri bambini e, quindi, per il nostro futuro”.