Controlli anticontagio, 49 multati in provincia di Frosinone. Le scuse per uscire di casa

Controlli anticontagio, 49 multati in provincia di Frosinone. Le scuse per uscire di casa

21 Aprile 2020 Off Di redazione

Frosinone – Sono 49 le persone che sono state sanzionate ieri dai carabinieri della compagnia di Frosinone, durante i controlli per accertare il rispetto del decreto anti coronavirus, sull’intero territorio provinciale. Da nord a sud della provincia Ciociara, gli uomini del colonnello Fabio Cagnazzo hanno dovuto ascoltare le scuse più improbabili per giustificare l’uscita da casa.

Un 30enne di Frosinone è stato fermato ad Alatri a bordo della sua autovettura e, a suo dire, era partito da Frosinone per recarsi in un negozio di Alatri per comprare del terriccio per piante per un valore di circa 4 euro. A Boville Ernica cono stati identificati tre giovani che, a piedi, tutti insieme, mentre portavano con sé i loro cani a passeggio lontani dalla propria abitazione.

Un 28enne di Fiuggi è stato fermato a bordo dell’auto nel comune di Trivigliano in una condizione psico-fisica alterata, infatti ha dichiarato ai militari di essere stato a cena a casa di amici e di aver bevuto alcolici. Il giovane è stato sottoposto a misurazione alcolimetrica, risultata con un tasso pari a tre volte il limite consentito dalla norma e quindi deferito in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza alcolica, nonchè rifiuto di sottoporsi ad accertamenti relativi all’uso di stupefacenti.