Tatuatore abusivo a Pontinia chiuso dal Nas

19 Giugno 2020 Off Di Ermanno Amedei

Pontinia – Una attivitá per la realizzazione di tatuaggi a Pontinia è stato chiuso in seguito ai controlli effettuati dai carabinieri del Nas di Latina.

L’esito delle verifiche dei militari ha determinato l’emissione di un’ordinanza di chiusura e sospensione dell’attività da parte del Sindaco di Pontinia. Infatti il titolare esercitava la professione in uno studio privo delle prescritte attrezzature, dei requisiti strutturali, senza aver inoltre presentato la prescritta Scia e senza aver richiesto il nulla osta igienico sanitario.

Tutto ciò contravvenendo ad apposita normativa della Regione Lazio che disciplina la specifica attività. Il valore della struttura chiusa ammonta a circa 120.000 euro. Una sanzione per 4mila euro è stata comminata al titolare di un supermercato di Latina in seguito ad un controllo congiunto tra
il personale della Asl e i carabinieri del Nas di Latina. Il titolare dell’attività commerciale non avrebbe mantenuto i luoghi di lavoro del personale dipendente, conformi ai requisiti di igiene e sicurezza. Durante le varie fasi ispettive sono state inoltre impartite prescrizioni correttive per riscontrate irregolarità igienico-sanitarie dei locali di vendita e di deposito alimenti del supermercato.
 

Condividi
  • 21
    Shares