Categoria: Trivigliano

2 Gennaio 2020 0

Trivigliano diventa Betlemme ma non dimentica le tradizioni Ciociare, a migliaia al Presepe Vivente

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Trivigliano – Un intero borgo che diventa la Betlemme di 2020 anni fa. E’ Trivigliano, la cittadina della Ciociaria abitata da circa 1600 anime, molte delle quali, nel periodo natalizio, impegnate nel realizzare il presepe vivente. Tutti danno il proprio contributo per trasformare il centro cittadino fatto di stretti vicoli che corrono tra le case, archi, scalinate e vecchie cantine, nell’ambiente in cui nacque Gesù. Un lavoro il loro che si ripete da anni e che ogni anno viene migliorato, aggiustato, perfezionato.

Il progetto necessita non solo di attori e figuranti, ma anche di carpentieri capaci di costruire baracche, pontili in legno; artigiani per gli indumenti e le calzature dell’epoca; fabbri e falegnami.

Ieri a Trivigliano la fila in attesa di accedere al percorso era lunghissima ma nonostante il flusso di diverse migliaia di visitatori, l’organizzazione ha ridotto al minimo i tempi di attesa. Un percorso tra mercati, tratta degli schiavi, feste nuziali, gli insuperabili lebbrosi che si dimenavano sulle scale in cerca di elemosine, lanaioli e panettieri, ma anche osterie che ristoravano i visitatoti con assaggi di vino, formaggio, bruschette e caldarroste. Tutto intervallato dai momenti salienti della Natività: dall’Angelo che annuncia a Maria la nascita di Cristo a Erode che ordina ai soldati di uccidere tutti i bambini appena nati, alla tenda dei Re Magi, fino alla stalla e alla mangiatoia. Un contesto capace di riscaldare i cuori nonostante le temperature fossero tutt’altro che primaverili.

Un presepe vivente, tra l’altro, arricchito da pezzi pregiati della cultura contadina ciociara e dagli animali che la caratterizzavano. Tra i battitori del grano, le filatrici di lana, le ricamatrici, scorrazzavano agnelli, asini e le impertinenti oche capaci di infilare collo e testa dappertutto. Inoltre due mulini del 1400, gioielli ancora funzionanti della tradizione contadina, erano parte integrante del Presepe. Una bella immagine di Trivigliano e della gente che la abita, non solo per la riuscita dell’iniziativa, ma soprattutto per la coesione dimostrata nel realizzarla.

Ermanno Amedei

 

30 Dicembre 2019 0

Tradizione e solidarietà a Trivigliano, Presepe Vivente a Capodanno

Di Ermanno Amedei

Trivigliano –  “Sono diversi anni che a Trivigliano, oltre al tradizionale Presepe Vivente che si svolge il 26 dicembre e il 1 gennaio, viene organizzata dal Gruppo Presepe Vivente di Trivigliano della Parrocchia S.M. Assunta, una manifestazione interamente dedicata alle persone con disabilità. Quest’anno l’appuntamento è stato il 28 dicembre 2019”.

Lo si legge in una nota del Gruppo Presepe Vivente di Trivigliano.

“L’intera mattinata è stata dedicata alla visita del presepe vivente, percorrendo i suggestivi vicoli del piccolo borgo. Erano presenti accompagnatori, per coloro i quali avevano particolari difficoltà motorie, e guide che hanno illustrato e descritto le molteplici rappresentazioni sceniche.

Inoltre, è stata data la possibilità a tutti i visitatori di indossare abiti di scena, divenendo così protagonisti dell’evento.

Alle ore 12.30, si è tenuto, presso il Salone della Comunità in Dialogo di Trivigliano messo a disposizione da Padre Matteo, un convegno avente ad oggetto il tema della disabilità, ove sono intervenuti diversi illustri ospiti dinnanzi ad una platea di circa 500 persone.

Il convengo è stato introdotto dal Consigliere Comunale di Trivigliano Avv. Ivan Quatrana, e sono intervenuti: Maria Rita D’amico portavoce nazionale dell’ Associazione aIES; Don Pierluigi Nardi, parroco di Trivigliano; Alberto Polini, presidente dell’Associazione Medea; Filippo Tiberia, presidente del Comitato di Frosinone dell’AICS; Guido D’Amico presidente nazionale Confimrese Italia; Marco Riccardi ed Alessandro Duca, rappresentati della Comunità per il Disagio Sociale di Sant’Alfonso; Enzo Martini, presidente dell’ Ente Nazionale Sordi; Onorio Vozza consigliere Unione Italiana ciechi e presidente Univoc. Presenti anche rappresentati istituzionali, come Paolo Ciani, consigliere regionale del Lazio; Ennio Quatrana Sindaco di Trivigliano; Daniele Natalia Sindaco di Anagni; Simona Girolami, Assessore al Comune di Fiuggi e Clarissa Silvestri Assessore al Comune di Morolo.

Ospite d’onore del convegno è stata Ileana Speziale, scrittrice ed autrice del romanzo “Sedotta e Sclerata”, che attraverso il suo libro ha fornito diversi spunti di riflessione a tutti i presenti, evidenziando che bisogna sempre guardare oltre quello che vedono i nostri occhi, trasmettere con il cuore e continuare a vivere sempre con passione e resilienza verso i sogni e oltre!

Straordinaria ed incantevole l’esibizione del giovane talento Leonardo De Andreis, uno dei cantanti emergenti più conosciuti e amati tra i giovani, che ha partecipato con grande successo a Sanremo Yang, classificandosi peraltro terzo vincitore.

Successivamente, gli organizzatori dell’evento hanno offerto il pranzo a tutti i partecipanti e visitatori, allietato da canti e balli del Gruppo Folck di Acuto.

Si è trattato di un evento molto particolare, che si ripete da diversi anni e che rappresenta un forte segnale di vicinanza a tutti coloro i quali si trovano ogni giorno ad affrontare grandi sfide e che allo stesso tempo rappresenta la testimonianza concreta di una grande e straordinaria solidarietà ed attenzione verso tematiche legate al mondo della disabilità, da parte del Gruppo Presepe Vivente di Trivigliano.

La prossima rappresentazione del presepe vivente si terrà il 1 gennaio 2020, a partire dalle ore 17″.

11 Luglio 2019 0

Dame e gentiluomini a Trivigliano per il gran ballo dell’800

Di Ermanno Amedei

TRIVIGLIANO – “Incantevole è stato l’evento che si è tenuto sabato 6 luglio 2019 a Trivigliano organizzato dal Comune di Trivigliano e dalla Pro Loco”.Lo si legge in una nota degli organizzatori.”Si è festeggiato l’800 e le sue allegre ed armoniose danze corali e di coppia. Dame in abito da ballo, fra merletti e ventagli, cavalieri gentili ed eleganti in frac – appartenenti all’Associazione AEMDanza – Passi dell’800 Ensemble guidata dall’insegnante Anna Mastrangelo – hanno colorato e animato Piazza Roma a Trivigliano.Nel corso della serata, sono stati riproposti i costumi ed in particolare la musica e le danze proprie dell’800.L’evento è stato introdotto con il brano “Perfect”, composto da Ed Sheeran, eseguito al sassofono dal consigliere comunale Avv. Ivan Quatrana ed al violino dalla dott.ssa Daniela Femia.L’evento è proseguito con balli, letture di poesie da parte della Sig.ra Chiara Anguissola e l’esecuzione di altri due brani, con il sassofono ed il violino, rispettivamente di Aria Sulla Quarta Corda di Johann Sebastian Bach e il Walzer No. 2 di Dimitri Shostakovic.È stata una manifestazione all’insegna della cultura, dello spettacolo, della musica e del ballo, che ha visto la partecipazione di molte persone, facendo anche rivivere il centro storico di Trivigliano.Al termine dell’evento il Sindaco Ennio Quatrana, il Consigliere Comunale Remo, nonché presidente della Proloco ed il Consigliere Comunale Avv. Ivan Quatrana hanno consegnato un mazzo di fiori offerto dalla Pro Loco, in segno del prezioso sostegno fornito nella realizzazione ed organizzazione dell’evento, alla violinista Daniela Femia, all’insegnante di danza Anna Mastrangelo e alla Sig.ra Chiara Anguissola”.

11 Ottobre 2018 0

Furto nella scuola a Trivigliano, rubati quattro computer

Di Ermanno Amedei

TRIVIGLIANO – Furto nella notte a Trigliano. Quattro computer portati via da una piccola scuola sono un colpo duro per la gestione del plesso.

La scuola elementare e media è stata visitata questa notte da malviventi che dopo essere entrati nei locali hanno cercato cose di valore trovandole nei quattro computer portatili utilizzati per la didattica e la gestione del plesso.

un bottino di qualche migliaio di euro che è però un colpo duro per la scuola, colpo su cui stanno indagando i carabinieri della compagnia di Alatri comandata dal maggiore Gabriele Argirò.

Ermanno Amedei

14 Giugno 2018 0

Successo per l’iniziativa “Sport e Disabilità” a Trivigliano

Di Ermanno Amedei

TRIVIGLIANO – “Un grande successo ha riscosso l’evento “Sport e Disabilità” realizzato presso il Campo Sportivo di Trivigliano, un paese in provincia di Frosinone, in occasione della giornata dedicata allo sport dei diversamente abili, nell’ambito del Progetto ministeriale InSUPErabili della Fenalc”.

Lo si legge in una nota degli organizzatori.

“La manifestazione si è svolta durante l’intera giornata del 9 giugno scorso ed è stata promossa, ed organizzata dal “Gruppo Presepe Vivente di Trivigliano” della Parrocchia di Trivigliano.

Una giornata intensa alla quale hanno partecipato oltre trecento persone tra atleti, operatori del sociale, rappresentanti delle istituzioni e del mondo dell’associazionismo.

Sono state organizzate molteplici competizioni che hanno visto come protagonisti atleti diversamente abili impegnati in più discipline sportive. Inoltre, durante la manifestazione si è svolto un convegno, realizzati spettacoli folcloristici, animazioni per bambini ed, infine, offerto un ricco pranzo.

Il convegno è stato introdotto e presentato dal Consigliere Comunale di Trivigliano Ivan Quatrana e diretto dal giornalista e scrittore Pino Pelloni (nonché Segretario generale della Fondazione Levi Pelloni). Tra gli illustri ospiti sono intervenuti: il presidente della Fenalc Alberto Spelda (ex calciatore del Varese e del Catanzaro), il Presidente Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS e Delegato Provinciale CIP di Frosinone Eliseo Ferrante, Giuseppe Capozzoli, in rappresentanza del Frosinone Calcio, il Sindaco di Trivigliano Ennio Quatrana, Don Pierluigi Nardi, il rappresentate del Coni Cesare Busala, Giovanna Napolitano, Giulia Porcari Li Destri, Lorenzo Quattrini della Fenalc Ciclismo.

Diversi i temi trattati nel convegno: globalità dei linguaggi, teorie e dinamiche di gruppo, teoria della relazionalità, comportamentismo, terapia del successo, autogestione progressiva e responsabile, metodologia dell’insegnamento, cultura dello sport inteso non solo come competizione ma soprattutto come confronto.

Hanno partecipato all’evento anche l’ex centravanti del Milan e del Napoli Beppe Incocciati, il Consigliere regionale Mauro Buschini, il presidente Fenalc Frosinone Benedetto Ardovini, il vice-presidente Fenalc Frosinone Vincenzo Parisi, Franco Cattani, Nazzareno Zuena della Direzione nazionale della Fenalc e  Luciana Ascarelli vice presidente della Fondazione Levi Pelloni.

La finalità dell’evento, che gli organizzatori contano di replicare anche nel futuro, è quella di fornire ai ragazzi la possibilità di socializzare, di verificare e sviluppare le capacita motorie, l’autonomia e di far conoscere lo sport attraverso la pratica, migliorando le potenzialità emotive e fisiche.

La manifestazione ha avuto il patrocinio e la collaborazione del  Frosinone Calcio, del Comitato Italiano Paralimpico, della Fenalc Nazionale, della Fondazione Levi Pelloni, del Comune di Trivigliano, del Gruppo Giovani di Trivigliano, dell’Unitalsi, dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS, della Comunità in Dialogo di Trivigliano, dell’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi civili, ed anche la partecipazione di numerose associazioni di volontariato e sportive:  H-anno Zero, Insieme, dal Centro Ippico Alessandra, Altre…Menti di Frosinone, Il Sicomoro di Fiuggi, Piccoli Diavoli 3 Ruote,  Enduristi Ciociari di Fiuggi, Amici di Don Guanella di Roma.

A conclusione dell’evento c’è stata la premiazione di tutte le associazioni e di tutti gli atleti presenti alla manifestazione”.

31 Marzo 2018 0

Trivigliano, incidente mortale sulla Statale 155, muore una 36enne

Di felice pensabene

TRIVIGLIANO – Tragedia attorno alle 15.30 lungo la statale 155 all’altezza del comune di Trivigliano. Il grave incidente ha vuto conseguenze fatali per la 36enne R. L. che era alla guida della Fiat 500. Le sue condizioni ai primi soccorritori sono apparse subito gravissime.

L’auto sarebbe uscita di strada, le cause sono al vaglio della Polizia stradale giunta immediatamente sul posto. La donna è rimasta gravemente ferita ed è deceduta poco dopo.Sul posto anche i Vigili del fuoco.

Sul posto sono intervenuti i sanitari e il personale del 118 oltre ad un’eliambulanza, ma per la giovane donna non c’è stato nulla da fare che constatarne il decesso. La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio della Polstrada.

La salma della donna è stata trasportata all’ospedale di Alatri.

 

9 Dicembre 2015 0

Pugni e calcio, Trivigliano contro Real Supino (Seconda categoria) finisce a Scazzottata

Di Comunicato Stampa

Trivigliano – La partita di calcio tra “ASD Trivigliano” e “Real Supino Calcio 2012”, valevole per il Campionato Regionale Dilettanti di II^ categoria è finita a scazzottata tanto che per sedare gli animi sono dovuti intervenire i Carabinieri di Guarcino unitamente a quelli di Fiuggi e Filettino. La lite tra giocatori è natata per futili motivi legati al risultato della partita. Nell’occorso un calciatore dell’ “ASD Trivigliano” è stato costretto a ricorrere alle cure mediche per una contusione al volto. Nei confronti di due calciatori invece è stata avanzata la proposta per l’irrogazione del DASPO. Er. Amedei

2 Dicembre 2015 0

Il figlio si droga e il padre lo accoltella, 57enne denunciato a Trivigliano

Di Comunicato Stampa

Trivigliano – Accoltella il figlio tossicodipendente durante una lite in casa. E’ accaduto a Trivigliano dove i carabinieri di Guarcino e di Trevi nel Lazio sono dovuti intervenire nella casa di un 57enne. Nel corso di una lite con il figlio 25enne probabilmente a casua dell’uso di droga del giovane, il genitore lo ha accoltellato al braccio sinistro. I militari hanno provveduto a soccorrere il ferito trasportandolo in ospedale ad Alatri dove i medici gli hanno fatto una prognosi di guarigione di 25 giorni. Il padre invece è stato denunciato per lesioni aggravate. Nel corso della perquisizione, inoltre sono stati trovate nelle disponibilità del giovane alcune dosi di marijuana il che ha fatto scattare anche la denuncia per detenzione illecita di sostanza stupefacente.

 

20 Marzo 2015 0

Teremoto all’alba in Ciociaria

Di Ermanno Amedei

Una scossa di terremoto è stata registrata dai sismografi dell’istituto di geofisica e vulcanologia questa mattina alle ore sei nel distretto sismico dei Monti Ernici Simbruini. Il terremoto è avvenuto a 7,7 chilometri di profondità ed ha avuto una magnitido di 2.4 della scala Richter. L’epicentro è stato localizzato tra i comuni di Acuto, Filettino, Fiuggi, Guarcino, Torre Cajetani, Trevi nel Lazio e Trivigliano.

13 Luglio 2014 0

Goletta dei Laghi sul lago di Canterno, prima tappa nel Lazio della campagna ambientalista

Di Ermanno Amedei

Dall’Ufficio stampa Goletta dei Laghi riceviamo e pubblichiamo:

Sulle sponde del lago di Canterno è partita oggi la tappa regionale della Goletta dei Laghi nel Lazio, la campagna di Legambiente per il monitoraggio della qualità delle acque e il rilancio delle buone pratiche sui territori lacustri. Dopo una perlustrazione dell’ambiente ripario del lago i volontari del circolo “Wolf – Guardie Ambientali Volontarie” di Fiuggi hanno dato vita al dibattito con le amministrazioni locali e la consigliera regionale Cristiana Avenali, su quale futuro e quali metodi di gestione vanno messi in campo per rilanciare, in chiave di turismo sostenibile, questi splendidi territori.

“Iniziamo a focalizzare le bellezze e le problematiche dei laghi laziali dal Lago di Canterno, un territorio bello, per il cui rilancio c’è bisogno di immaginare, insieme alle amministrazioni, alle associazioni e ai cittadini che lo vivono, quali azioni mettere in campo in chiave ecologica,  aumentando la depurazione dei reflui – dichiara Roberto Scacchi direttore di Legambiente Lazio -. L’obiettivo è rendere il lago un vero vanto di chi lo vive e un luogo di valorizzazione delle biodiversità. Terremo gli occhi aperti sulla qualità di queste acque e dopo i sopralluoghi odierni torneremo a individuare gli elementi che deturpano la valle anticolana. Un lago che serve anche da fonte idroelettrica non può subire gli enormi abbassamenti e innalzamenti del livello in base alle esigenze energetiche del periodo, e per evitarlo c’è bisogno anche qui di sviluppare al meglio energie rinnovabili e alternative”.

Il lago di Canterno è, infatti, un bacino idrico il cui invaso cambia da un giorno all’altro perché fonte idroelettrica, modificando drasticamente l’ecosistema. Di conseguenza, avifauna e ittiofauna presenti in abbondanza vanno in continua sofferenza.

“La riserva naturale va gestita in maniera collegiale dagli amministratori, dalle associazioni e dai cittadini che ci vivono – commenta Enzo Pirazzi presidente del circolo di Legambiente “Wolf – Guardie Ambientali Volontarie” di Fiuggi -, oltre che da quanti hanno a cuore questo luogo. C’è bisogno di progettare uno sbarramento a monte del lago per evitare il crollo della qualità delle acque e salvaguardare l’enorme e splendida biodiversità presente, facendo terminare il periodico dramma della scomparsa di habitat indispensabili a seguito dell’abbassamento del livello idrico. E creando così lo spazio necessario alla realizzazione di un itinerario ciclabile per rendere fruibile il lago con una mobilità sostenibile”.

Nei prossimi giorni la campagna proseguirà nel Lazio con altri appuntamenti per la valorizzazione e la salvaguardia dei laghi. Lunedì 14, sulle sponde del lago di Martignano, i volontari di Legambiente realizzeranno, insieme ai turisti presenti, la pulizia della sponda lacustre; martedì 15, sul Lago di Bracciano, presso la sala consiliare del Comune di Bracciano, insieme alle amministrazioni comunali e le autorità competenti, si parlerà della qualità dell’acqua del lago. Chiuderà la campagna la conferenza stampa finale, mercoledì 16 presso la sede di Legambiente Lazio, durante la quale saranno resi noti i risultati dei monitoraggi effettuati dai tecnici di Legambiente sulle acque dei laghi della regione.