Tag: abbandona

6 Maggio 2019 0

La Virtus Cassino chiude 0-3 la semifinale play-out con Piacenza ed abbandona la Serie A2

Di felice pensabene
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una stagione da dimenticare in fretta, quella della Virtus Cassino, un’annata che, aldilà della soddisfazione di aver partecipato al secondo campionato nazionale italiano (mai nessuna formazione della città ha potuto vantare un traguardo così alto in nessuno sport, ndc), magre gioie ha dato ai sostenitori cassinati. Le vittorie con la Virtus Roma e Treviglio, rispettivamente prima e terza piazza della Serie A2 Ovest, sono e resteranno dei ricordi indelebili nelle menti dei tifosi rossoblù, ma sono state certamente ben poche rispetto alle 29 sconfitte. Con il 3-0 di Piacenza nella serie delle semifinali playout, dunque, maturato al termine di una gara 3 senza storia se non per il primo quarto di gioco, terminato con il punteggio di 16-21 per gli ospiti, e per un ultimo quarto, dove però gli ospiti avevano conquistato un vantaggio più che agevole da mantenere, termina la stagione agonistica della BPC Virtus Cassino.

Finisce 68-88 al Casaleno, e per Cassino, che avrebbe meritato sicuramente molto di più nelle due gare disputate a Piacenza, si materializza lo ‘spettro’ della Serie B.

Davvero poche le note positive per la Virtus, da un punto di vista di prestazioni individuali, che aveva realizzato al termine della terza frazione di gioco soli 34 punti. È solo grazie al quarto periodo di gioco, infatti, quando coach Di Carlo richiama in panchina tutti i suoi pezzi pregiati, che gli uomini in maglia rossoblu sistemano le proprie cifre. Al 40’ saranno difatti ben 4 gli atleti virtussini a terminare in doppia cifra: Raucci 15, Ingrosso 14, Ojo 11, Paolin 10.

Per Piacenza ottimi numeri per Castelli, Appling e Green, che terminano la gara rispettivamente con 11, 17 e 11 punti.

L’MVP del match, però, è senza dubbio con un mortifero 7/9 da 3 punti, Andrea Pastore, che mette a referto al termine del match, la bellezza di 23 punti, accompagnati da 5 rimbalzi e 1 assist.

Il commento a fine gara di un amareggiato, triste e deluso, Direttore Sportivo della BPC Virtus Cassino, Leonardo Manzari: “A distanza di quasi un anno siamo qui a commentare un ritorno nella serie cadetta, in Serie B, della Virtus Cassino, rimanendo comunque in un palcoscenico nazionale ed in una competizione che ci ha visto protagonisti per tanti anni. C’è senza ombra di dubbio rammarico per come è arrivata questa retrocessione, in particolar modo per le prime due gare di questa serie e non per la partita di stasera dove obiettivamente abbiamo fatto ben poco per impensierire il 3-0 di Piacenza. Oggi siamo scesi in campo scarichi mentalmente. Abbiamo veramente dato tutto in terra emiliana, e nel momento in cui poi ti trovi difronte una prestazione come quella di Andrea Pastore, fai fatica a farti forza, a risalire la china e a ribaltare non solo il risultato ma anche la serie. Avevamo preparato la partita come le altre due, cercando di caricare al meglio i ragazzi e dare loro la forza giusta, ma è comunque difficile dare delle motivazioni ad una squadra in una partita da dentro-fuori, dopo aver perso così tante partite durante il corso dell’anno. Nel mio cuore c’è tanta tristezza per questa annata maledetta, perché ci sono tante cose che sono successe durante tutto l’anno, che non basterebbero giornate per raccontarle, non da ultimo ciò che è accaduto a Luca Castelluccia, e niente, a volte la sorte ti mette al cospetto di determinate situazioni dove tu puoi ben poco e mi dispiace che tutto ciò sia accaduto a noi. Questa è la fotografia della nostra stagione, un tiro da centrocampo, tanti canestri non realizzati allo scadere, problemi del gruppo squadra, insomma è stato davvero un anno complicato, difficile, dove noi come dirigenza siamo stati messi difronte a situazioni nuove, a volte insormontabili, ma siamo arrivati alla fine dell’anno a testa alta a giocarcela fino alla fine. Nel riprendere i cocci, però, sono successe talmente tante cose che abbiamo fatto obiettivamente fatica a riassemblarli tutti. Ripartiamo il prossimo anno più forti di prima, consapevoli degli errori fatti, e consci del fatto che la Virtus Cassino tornerà a brillare molto presto. Grazie ai nostri tifosi che ci hanno sostenuto quest’oggi, quelli di sempre, quelli che ci sono vicini e ci sono sempre stati affianco in ogni circostanza durante questa stagione; voglio che loro sappiano che non molleremo e ripartiremo anche per loro più forti e uniti che mai”.

Si spengono le luci al PalaSport di Frosinone.

Si conclude, dunque, la stagione sportiva 2018/19 della BPC Virtus Cassino, e con essa, anche l’avventura delle ‘V’ rossoblu in serie A2.

Il prossimo anno, per la formazione della presidentessa Donatella Formisano, si riprenderà dalla Serie B.

TABELLINO:

 BPC Virtus Cassino – Bakery Piacenza 68-88 (16-21, 8-25, 10-21, 34-21)

BPC Virtus Cassino: Davide Raucci 15 (3/6, 3/3), Tommaso Ingrosso 14 (1/5, 4/7), Michael adetokunbo Ojo 11 (4/8, 0/4), Francesco Paolin 10 (3/6, 1/4), Angelo Guaccio 7 (2/6, 1/4), Gennaro Sorrentino 6 (2/7, 0/1), Sava Razic 3 (1/2, 0/1), Mike Hall 2 (0/0, 0/1), Emanuele Primerano 0 (0/0, 0/0), Alessio Punzi 0 (0/0, 0/0), Marco Gambelli 0 (0/0, 0/0), Davide Bianchi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 9 / 10 – Rimbalzi: 33 11 + 22 (Davide Raucci, Tommaso Ingrosso, Angelo Guaccio 6) – Assist: 10 (Angelo Guaccio 3)

All. Vettese

Bakery Piacenza: Andrea Pastore 23 (1/3, 7/9), Keith Appling 17 (7/9, 1/3), Marques Green 11 (1/3, 3/9), Riccardo Castelli 11 (2/5, 2/6), Filippo Guerra 8 (1/2, 2/2), Riccardo Perego 6 (3/6, 0/1), Andrea Spera 6 (3/4, 0/0), Kurt Cassar 4 (2/4, 0/0), Riccardo Pederzini 2 (0/2, 0/1), Luca Bracchi 0 (0/0, 0/1)

Tiri liberi: 3 / 4 – Rimbalzi: 37 9 + 28 (Riccardo Castelli 6) – Assist: 16 (Marques Green 11)

All. Di Carlo

9 Gennaio 2019 0

Viaggia sull’A1 a Cassino con 51 chili di marijuana, abbandona l’auto e scappa

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Viaggiava in direzione sud sull’autostrada Roma Napoli alla guida di una Nissan X-Trail con 51 chili di marijuana a bordo. Quando il conducente dell’auto si è sentito osservato da una pattuglia della polizia stradale della sottosezione di Cassino, ha fermato la macchina sulla strada ed è fuggito a piedi. Gli agenti hanno pensato prima a mettere in sicurezza l’auto per evitare incidenti, e l’uomo è riuscito così a dileguarsi nei campi. Quando gli uomini del sostituto commissario Giovanni Cerilli hanno perquisito la vettura hanno capito perchè il conducente avesse tanta fretta di dileguarsi. Nel portabagagli infatti sono stati rinvenuti alcuni sacchi in plastica contenenti sostanza stupefacente risultata poi essere  marijuana per un peso di 51,5 chili.

La Nissan X Trail risultava intestata a W.X. di anni 44 di nazionalità cinese e residente in provincia di Trento.

Foto repertorio

13 Gennaio 2018 0

La Provincia abbandona il trasporto disabili, la Regione Lazio lo finanzia con 28mila euro

Di felice pensabene

Cassino – Il comune di Cassino- Assessorato ai servizi Sociali e della Famiglia ha ottenuto ulteriori due finanziamenti da parte la Regione Lazio per quanto concerne il trasporto dei disabili.

“Un anno fa ricevemmo improvvisamente la comunicazione da parte dell’ente Provincia di Frosinone dei tagli ai trasporti scolatici per i diversamente abili. – ha detto l’assessore alle Politiche sociali e della famiglia, Benedetto Leone – Non potevamo come Amministrazione lasciare da soli questi ragazzi speciali. Da lì l’idea, avendo due pulmini in affidamento con la PMG grazie agli sponsor, di rendeteli ancor più utili alla nostra Comunità. Abbiamo, quindi, presentato un progetto al Consorzio dei servizi sociali per il trasporto dei ragazzi.

Ieri ci è arrivata la notizia, anzi la doppia notizia, di un primo rimborso del progetto da parte della Regione Lazio che ha valutato positivamente l’idea proposta dall’amministrazione D’Alessandro, assegnando quasi 28 mila euro per l’anno appena concluso. Ma c’è di più. La seconda bella notizia è, infatti, legata al fatto che ci è stato comunicato il finanziamento del progetto anche per l’anno in corso con l’assegnazione della prima rata già in questo periodo.

Da Assessore ai Servizi sociali avevo preso un impegno con le famiglie di questi ragazzi straordinari. Nessuno li lascerà soli, oggi fa piacere che la nostra scelta progettuale sia stata valutata positivamente e rimborsata al Comune. Continuiamo su questa strada, come dico sempre, pancia a terra a lavorare per la Città, con l’obiettivo di valorizzare, passo dopo passo, il senso di comunità”. Ha concluso l’assessore alle Politihe Sociali e della Famiglia, Benedetto Leone.

26 Ottobre 2017 Off

Abbandona rifiuti , 38enne denunciato dai carabinieri

Di felice pensabene

San Giovanni Incarico – Nella mattina odierna, personale del locale Comando Stazione Carabinieri, deferiva in stato di libertà, alla competente Autorità Giudiziaria un 38enne residente nella provincia di Potenza (già gravato da vicende penali in violazione delle  leggi speciali), poiché ritenuto responsabile del reato di “abbandono e smaltimento irregolare di rifiuti.”

I militari operanti, a seguito di sopralluogo effettuato in data 25 ottobre u.s.,  in una località sita nel Comune di in San Giovanni Incarico, procedevano al sequestro preventivo di un’area di circa 140 mq, adibita, dal prevenuto, a “discarica abusiva e smaltimento di rifiuti”, costituiti da lastre di cemento, piastrelle e blocchetti di tufo.

23 Maggio 2017 0

Piedimonte S. G. – Abbandona quattro gattini davanti il cancello di un’azienda, denunciato 56enne

Di Antonio Nardelli

A Cassino i carabinieri del NORM della locale Compagnia hanno denunciato per abbandono di animali, un 56enne incensurato residente nel Cassinate.

Nel pomeriggio del 21 maggio l’uomo alla guida della propria autovettura si era recato nei pressi di una nota azienda di Piedimonte San Germano e, dopo essersi fermato nei pressi del cancello d’ingresso, prelevava dall’interno del veicolo una scatola di cartone al cui interno vi erano quattro piccoli gatti che abbandonava davanti all’ingresso, allontanandosi subito dopo dal posto.

Poco più tardi, giungeva un dipendente della citata ditta che accortosi della presenza dei quattro gattini, li prelevava, prestando loro le prime cure e portandoli presso la propria abitazione ove sono tuttora custoditi, provvedendo poi a denunciare l’accaduto ai militari operanti.

Dalla visione delle immagini, registrate delle telecamere a circuito chiuso dell’azienda, si poteva rilevare il numero di targa dell’autovettura e i “frame” dell’evento in questione, che consentivano ai Carabinieri intervenuti di giungere all’identificazione dell’uomo che veniva quindi deferito alla Procura della Repubblica di Cassino.

18 Gennaio 2017 0

Niente pensione, 58enne di Cassino abbandona per “protesta” il figlio disabile

Di Ermanno Amedei

Cassino – Disperato, un genitore abbandona per protesta il figlio disabile. La storia giunge da Cassino dove gli agenti del Commissariato di Polizia sono dovuti intervenire per trovare una soluzione al problema. Alcuni giorni fa il 58enne, in commissariato ha esposto la difficile situazione, dovuta anche al fatto che gli era stato negato il riconoscimento dell’indennità di accompagno. Una situazione alla quale non trova rimedio e neanche supporto dalle istituzioni. Il figlio 26enne non è autosufficiente e vivono con una pensione di 290 euro al mese. Annunciava la sua intenzione di abbandonare la casa e il giovane. Poco dopo il figlio ha chiamato il 113 riferendo di essere rimasto solo in casa su una sedie a rotelle e di non essere nelle condizioni nemmeno di provvedere a mangiare.

Il personale della Polizia di Stato, che nel frattempo ha interessato gli Enti competenti, si è recato presso l’abitazione del ragazzo facendosi carico di tutte le sue necessità, anche grazie alla preziosa  collaborazione di un istituto di religiose. Rintracciato dagli inquirenti,  il genitore “disperato”, anche lui invalido, ha confermato il volontario allontanamento come eclatante gesto di protesta nei confronti del disinteresse delle Istituzioni, dalle quali si sente a sua volta “abbandonato”.

Nella giornata di ieri i Servizi Sociali del Comune di Cassino si sono fatti carico della situazione.

La vicenda è stata posta all’attenzione dell’Autorità Giudiziaria.

 

12 Settembre 2016 0

Ruba Citroen C3 a Lanciano, inseguito sull’A14 fino a Termoli. Poi abbandona auto e scappa a piedi

Di Ermanno Amedei

Lanciano – Ancora una notte di adrenalina per gli Agenti della Sottosezione Polizia Autostradale Vasto sud al comando dell’Ispettore Pietroniro Antonio.

Una corsa folle durante la notte appena trascorsa ingaggiata da un ladro di auto e una pattuglia della Polizia Stradale.

Mancavano pochi minuti alle 04.00 di questa mattina quando l’autopattuglia nota transitare una vettura citroen C3 che procedeva sulla carreggiata sud dell’A/14 a forte velocità.  Vista la tipologia del veicolo, ad alta incidenza di furto e l’ora notturna, decideva di  procedere al suo controllo, non appena intercettata, il suo conducente non solo non si fermava all’alt ma continuava con la sua guida veloce e spericolata tanto che in pochi minuti raggiungeva il casello di Termoli dove svincolava tentando di abbandonare l’autostrada.

Gli Agenti,  riuscivano a bloccargli la via di fuga tanto che vistosi  braccato, abbandonava il veicolo compendio di furto e si dava a precipitosa fuga nelle campagne circostanti.  le ricerche del fuggitivo, effettuate anche con kl’ausilio della volante del Commissariato di P.S. di Termoli, davano esito negativo.

A seguito di accertamenti,  la vettura Citroen C3, è risultata  rubata dopo prima nel centro abitato di Lanciano. Sono in corso le indagini per identifiare l’autore del furto.

7 Settembre 2009 0

Lega il cane al termosifone e lo abbandona, denunciato

Di Comunicato Stampa

Ha lasciato il suo cane legato ad un termosifone in balia di se stesso. I guaiti hanno fatto si che i vicili della casa in via Del Cipresso a Frosinone, allertassero i carabinieri i quali, giunti sul posto hanno dovuto chiedere l’intervento dei vigili del fuoco per far aprire la porta. Una volta dentro hanno trovato il cane legato con una corda al termosifone. L’animale è stato liberato e visitato, poi è stato affidato ad una struttura affinché se ne occupi. Il proprietario, invece, un 27enne di Frosinone, è stato identificato e denunciato per abbandono e maltrattamento di animali.

7 Agosto 2009 0

Abbandona un cane per strada e viene denunciato

Di Comunicato Stampa

Abbandonare il suo amico a quattro zampe gli è costato una denuncia per abbandono di animale. I carabinieri di Isola del Liri, in seguito ad una segnalazione anonima, hanno individuato il cane di piccola taglia lasciato su una strada nella zona industriale di Castelliri (Fr). L’animale è stato affidato ad una associazione di volontariato, mentre i carabinieri hanno indagato riuscendo a risalire all’uomo che si era disfatto del cane. Un gesto criminale che gli è costato la denuncia. L’ignobile gesto di abbandonare un cane domenstico in vista della partenza per le vacanze e un’usanza tristemente nota in questo periodo. Abbandonare un animale significa, oltre al vergognoso atto di gettar via come una “cosa”, un essere umano, si crea anche, sulla strada, un pericolo di incidente. Gli animali, infatti, destinati a morire investiti, sono spesso, a loro volta, causa di incidenti stradali. Er. Am.

19 Marzo 2009 0

Partorisce in aereo e abbandona il figlio

Di Comunicato Stampa

Sarà difficile stabilire con esattezza, o anche in maniera approssimativa, il luogo di nascita di un bambino venuto alla luce ieri su un aereo che dal Apia, Capitale di Samoa, stava attraversando l’Oceano Pacifico per raggiungere Auckland, in Nuova Zelanda. Un storia che si colorisce di particolari che la rendono unica dato che il pargolo è stato trovato nel bagno delle donne dagli addetti alla pulizia. Bambini nei cassonetti dei rifiuti sono una triste realtà, ma addirittura abbandonato in un aereto transoceanico risulta davvero una novità assoluta. Come la mamma potesse pensare di rimanere anonima resta difficile da capire dato che sul velivolo della compagnia aerea Pacific Blue viaggiavano circa 150 persone. La buona notizia è che tutti e due, mamma e figlio, stanno bene e, una volta atterrati, sono stati portati entrambi in ospedale per accertamenti. Se è vero che i bambini li porta la cicogna, questo è davvero un bambino speciale dato che è stato portato addirittura da un aereo.