Tag: agosto

5 Agosto 2019 0

Guardia Costiera: controllI nel weekend di agosto per sicurezza in mare e rispetto delle norme

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

GAETA – Nel corso del primo weekend di agosto sono continuate le attività di vigilanza e pattugliamento dei militari della Guardia Costiera del Compartimento Marittimo di Gaeta, allo scopo di verificare il rispetto delle norme poste a tutela della sicurezza della navigazione e della sicurezza della balneazione.

Nell’ambito di tali attività sono stati impiegati oltre 30 uomini e donne tra le pattuglie di terra ed il personale imbarcato, nonché 3 mezzi navali in servizio di polizia marittima.

Molteplici, dunque, sono stati i controlli posti in essere dalle pattuglie terrestri lungo tutto il litorale di competenza dalle spiagge di Scauri al lido di Latina, per verificare la presenza dell’assistente bagnanti presso gli stabilimenti balneari con le dotazioni idonee per il salvamento, previste dalle Ordinanze di Sicurezza Balneare della Guardia Costiera di Gaeta, di Terracina e di Ponza.

A seguito di tali attività, i militari hanno accertato la violazione della normativa che obbliga i concessionari nonché i noleggiatori di attrezzature balneari a fornire un adeguato servizio di salvamento con le relative dotazioni, constatando l’assenza del bagnino di salvataggio, provvedendo così ad elevare ai trasgressori, sulle spiagge del Comune di Formia e del Comune di Fondi, 4 verbali amministrativi per oltre 4.000 euro.

Numerosi i controlli effettuati anche a mare dal personale delle motovedette, nei confronti dei conduttori delle unità da diporto, allo scopo di accertare eventuali violazioni alla normativa che disciplina le attività diportistiche.

A seguito dei controlli, finalizzati anche al rilascio del bollino blu a favore dei diportisti virtuosi, sono state accertate violazioni riguardanti la normativa che impone i limiti di distanza dalle spiagge e dai costoni rocciosi per la tutela della zona riservata alla balneazione.

In particolare, nelle acque antistanti la spiaggia dell’Arenauta, il personale imbarcato ha provveduto a sanzionare con due verbali amministrativi per oltre 500 euro, due conduttori di unità da diporto che con la propria imbarcazione si erano spinti all’interno della fascia riservata alla balneazione.

Infine, nell’ambito dei controlli effettuati sul demanio marittimo, i militari della Guardia Costiera di Formia hanno provveduto a restituire alla pubblica fruizione una porzione di circa 50 mq di spiaggia libera arbitrariamente occupata mediante la preinstallazione di attrezzature balneari senza la preventiva richiesta della clientela.

Si è proceduto, pertanto, all’identificazione dell’autore della condotta illecita e alla diffida per la rimozione di tutto il materiale posizionato in difformità alla vigente normativa, per un totale di oltre 15 attrezzature (fra ombrelloni, lettini e sdraio) e 1.032 euro di sanzioni amministrative.

Al di là dei controlli e delle sanzioni irrogate, il week end che sta avviandosi alla conclusione è stato caratterizzato, pertanto, da una soddisfacente attenzione dei diportisti, dei concessionari e dei bagnanti in genere al rispetto delle norme che tutelano non solo la sicurezza della navigazione e balneazione ma anche al rispetto dell’ambiente, a dimostrazione che l’attività capillare di vigilanza, prevenzione e repressione svolta dai militari della Guardia Costiera del Compartimento Marittimo di Gaeta fornisce i risultati attesi.

22 Luglio 2019 0

GallinaRock 2019 al 7 al 9 agosto, band da tutta Italia, anche Nada e Modena City Ramblers

Di redazionecassino1

GALLINARO  (FR) –  Un’edizione memorabile sottolineano gli organizzatori: visti i precedenti c’è davvero da crederci. Oltre cento musicisti dal 7 al 9 agosto faranno di Gallinaro la capitale del Rock e della musica leggera. A partire dalle band, ben diciannove quelle che si sfideranno prima di conoscere chi aprirà il concertone di chiusura il 9 agosto. A loro si aggiungeranno le band ospiti non in gara, gli opening, i dj set. Andiamo con ordine, via il 7 di agosto con le band emergenti Am Bros One da Avellino, Delio Lambiase da Salerno, Ecpfs da Foggia, Farmeo da Cassino, Granato da Roma, Lift dall’Umbria e Toscana, Pocaroba da Gennazzano, Romina da Milano-Roma-Napoli. A loro seguirà Marco De Vincentiis, finalista del programma The Voices of Italy, anche lui tra coloro a cui il festival nel passato ha portato fortuna, che lascerà il testimone al concerto di un’autentica leggenda della musica italiana: Nada. L’autrice del successone “Ma che freddo fa” farà tappa a Gallinaro con il tour “E’ un momento difficile, tesoro”. L’8 agosto interamente dedicato alle band del contest, in gara Arance Nere da Scauri, A Rebours da Foggia, DeViolist da Cassino, PasKuale IanNone da Salerno, Lùcafall da Rimini, Me.Go da Roma, il campano Luca Ruzza, Occulta Sententia da Cassino, Sinedie da Roma, Squarcio dalla nostra Provincia, The Rave da Roma. Il 9 agosto, il gran finale con i Modena City Ramblers. La band emiliana che quest’anno ha prodotto l’omaggio al ventennale dello storico album acustico “Raccolti”. Una tre giorni con una programmazione da far invidia ai migliori contest d’Italia, tra i quali il GallinaRock si è collocato a pieno merito già dalle primissime edizioni. Un Festival impegnato che ogni anno si dà un “tema”, e che per questa edizione ha scelto “gli invisibili”. Musicisti, ma non solo, si sono dati appuntamento nel piccolo centro della Val di Comino, per il Festival ideato e realizzato ancora oggi da Luigi Vacana. Cornice d’eccezione dei live musicali sarà infatti il GallinArtRock, con la regia di Fausta Dumano ed il suggestivo paesaggio naturale del Parco San Leonardo. Si potrà assistere a mostre, estemporanee performance e per la prima volta anche laboratori creativi, con Luca Antonelli, Mauro De Simone Rea, Giuseppina Diamanti, Francesca Eva Fardelli, Fabiana Fioretti, Paolo Fiorini, Rocco Lancia, Giulia Loreti, Isabella Minù, Juanni Wang. Conclusione delle serate affidate a Dj Set, come Fabrizio Forletta, che faranno ballare fino a tarda notte. Il Festival sarà inoltre tra i primi appuntamenti d’Italia Climate Positive, riducendo drasticamente il proprio impatto ambientale. Già da quest’anno saranno affiancati ai classici bicchieri monouso, i bicchieri ufficiali GallinaRock Festival: ecologici, lavabili, riutilizzabili. A presentare le serate, tutte ad ingresso gratuito, l’affascinante Lucia Campoli.

19 Giugno 2019 0

Strisce blu: i parcheggi a pagamento tornano ad agosto. Salera in Provincia sollecitare la gara

Di redazionecassino1

CASSINO –  Ripartirà entro agosto il servizio dei parcheggi a pagamento a Cassino. Il sindaco Enzo Salera si è recato negli uffici della Provincia per sollecitare l’assegnazione della gara. “Dobbiamo far ripartire al più presto il servizio delle strisce blu che tanti problemi ha creato negli anni passati.

Il programma prevede, entro il mese di agosto, – proseguito il primo cittadino – di far ripartire un servizio efficiente che contribuisca a una migliore organizzazione del centro città, oltre che a maggiori introiti per le casse del Comune”. “Per far partire il contratto le opzioni sono due, entrambe non semplici, ha voluto specificare Enzo Salera, proviamo a fare una aggiudicazione il più lineare possibile”.

 

23 Luglio 2018 0

I 10 anni di GallinaRock, dal 16 al 18 agosto Giorgio Canali, Frankie Hi-Nrg, ‘O Zulù e tanti altri 

Di admin

GALLINARO – “Dal 16 al 18 agosto il GallinaRock festeggerà 10 anni, dieci edizioni senza mai saltarne una dalla sua fondazione nel 2009. Numeri da far invidia a chiunque quelli dal Festival: circa 200 le band che si sono esibite per un totale di 1.000 musicisti che hanno calcato il palco dalla prima edizione”.

Lo si legge in una nota degli organizzatori.

“Un palco che porta bene, se pensiamo che da qui sono passati i KuTso ed i Marta sui Tubi – prima di Sanremo – e addirittura nel 2013 Lo Stato Sociale che quest’anno ha spopolato sul palco dell’Ariston, scalando poi tutte le classifiche con il tormentone “Una vita in vacanza”. Il GallinaRock, considerato tra i contest più importanti d’Italia, ha presentato proprio in questi giorni la line-up della decima edizione. Al via il 16 di agosto con le band emergenti, che avranno in apertura i Wild Rabbit Project, per poi passare il testimone al concerto di Giorgio Canali & Rossofuco, il cantautore e chitarrista considerato una delle maggiori realtà del rock alternativo italiano. Il 17 agosto sul palco Quelli di Annares chiuderanno le serate dedicate al contest, che lo scorso anno vide trionfare la band Alternative Station di Rimini. La stessa band che meno di un mese prima apriva a Modena il concertone dei record di Vasco Rossi, vincendo il contest Standing Ovation. Queste le prime band finora ammesse che a suon di Rock si sfideranno a Gallinaro: dalla Sicilia i Bye Bye Japan, dalla Basilicata i Bytecore, dalla Puglia i Verbanima, i ciociari Shapeless in Venis, dalla Capitale Le Teorie di Copernico, sempre da Roma Il Matteo e The Rave, da Latina i Royal Kebab. Le iscrizioni sono ancora aperte, info e regolamento sul sito www.gallinarock.it Il 18 agosto, il gran finale: Frankie Hi–Nrg Mc e ‘O Zulù 99 Minuti live. Frankie Hi-Nrg, al secolo Francesco Di Gesù, è senza dubbio il padre del rap italiano, autore di brani che hanno fatto elettrizzare diverse generazione come Fight da faida e Quelli che benpensano. Ad infiammare l’ultima serata del GallinaRock ci penserà anche Luca Persico, in arte ‘O Zulù, con 99 Minuti live. Il front-man dei 99 Posse non poteva mancare a quella che sarà un’autentica festa per i dieci anni del Festival. Ma GallinaRock non è soltanto musica, unire la musica all’arte e alla creatività sono da sempre la formula vincente che permette a musicisti ed artisti emergenti di condividere la scena con le più importanti band del panorama underground italiano. Cornice d’eccezione dei live musicali sarà infatti il GallinArtRock, con la regia di Fausta Dumano ed il suggestivo paesaggio naturale del Parco San Leonardo di Gallinaro. Conclusione delle serate affidate a Dj Set, come Fabrizio Forletta, che faranno ballare la platea fino a tarda notte. Prime due serate ad ingresso gratuito, concertone del 18 agosto al costo di 8 euro in prevendita su www.i-ticket.it Al gran completo l’organizzazione che sta lavorando all’evento capitanata dal patron Luigi Vacana. Con lui la produzione esecutiva di Nicola D’Annibale, la Direzione Artistica della Industrie Sonore di Marco Di Folco, la Direzione Generale di Filomena Broccoli, Carla Cellucci, Matteo, Michele e Stefano Franciosa, Matteo Oi, Cristina, Elisa, Ennio, Nicola e Claudio Schiavi, Elisa Santopadre, Pietro Pallisco, Simona Piselli, Bruno Tullio, Barbara Tamburrini, Gianluca Nardone. Presenteranno le serate le affascinanti Lucia Campoli e Aurora Folcarelli”.

1 Agosto 2017 0

Agosto sicuro: i consigli della Polizia di Stato

Di redazione

In estate i cosiddetti reati predatori aumentano fisiologicamente, le case si svuotano per le vacanze e, in molti casi, le persone, soprattutto anziane, restano sole. La Polizia di Stato ha quindi pensato di dare qualche piccolo suggerimento che potrà aiutare a sentirsi più sicuri in casa o lontano dalla propria abitazione. Abitazione sicura rendere sicure porte e finestre: ideale è una porta blindata con serratura antifurto e spioncino; quando si è in casa è consigliabile che la porta sia protetta col paletto o la catena di sicurezza; installare un sistema di antifurto elettronico o vetri antisfondamento, in alternativa è sempre valido il ricorso alle grate, purché siano robuste e lo spazio tra le sbarre non superi i 12 centimetri; se l’interruttore della luce è all’esterno va protetto con una cassetta metallica per impedire che qualcuno possa staccare la corrente; sarebbe consigliabile non tenere in casa grosse somme di denaro, gioielli o oggetti di valore; luce e rumore tengono lontano i malviventi: se si è soli in casa la luce si può mantenere accesa in due o più stanze per simulare la presenza di più persone; per la duplicazione di una chiave incaricare sempre una persona di fiducia, evitando possibilmente di riportare su targhette nome ed indirizzo; in caso di smarrimento della chiave di casa è consigliabile cambiare la serratura; assicurarsi, uscendo e rientrando, che la porta di casa ed il portone del palazzo restino ben chiusi; non far sapere, fuori dall’ambiente familiare, se in casa ci sono oggetti di valore o casseforti né dove si trova la centralina dell’allarme. Abitazione sicura in caso di assenza per brevi periodi lasciare qualche luce accesa, la radio, l’impianto stereo o il televisore in funzione; chiudere sempre la porta a chiave e non lasciare le chiavi sotto lo zerbino o in altri luoghi alla portata di tutti; se in casa ci sono oggetti di valore è consigliabile fotografarli : in caso di furto sarà facilitata la ricerca; sensibilizzare anche i vicini affinché sia reciproca l’attenzione a rumori sospetti sul pianerottolo o nell’appartamento : in caso di situazioni sospette contattare il 113; Abitazione sicura in caso di assenza per lunghi periodi non far sapere ad estranei i tuoi programmi di viaggi e vacanze, evitando di pubblicare su social network foto o indicazioni a riguardo, poiché queste informazioni possono arrivare indirettamente a persone poco raccomandabili; installare, se è possibile, un dispositivo automatico che, ad intervalli di tempo, accenda le luci, la radio, la televisione; evitare l’accumularsi di posta e pubblicità nella cassetta delle lettere chiedendo ad un vicino di ritirarla; non divulgare la data del rientro a casa e, anche alla segreteria telefonica, non dare informazioni specifiche sull’ assenza.

La Polizia di Stato invita la cittadinanza a collaborare attivamente segnalando al 113 l’eventuale presenza, nei pressi delle proprie case o nel quartiere, di persone sconosciute o di autovetture che si aggirano in modo sospetto. Una semplice telefonata consentirà il pronto intervento delle pattuglie in servizio agevolando le attività di controllo e assicurando un più efficace presidio anche delle zone più lontane dai centri urbani. La Polizia di Stato augurando buone vacanze ricorda “Non siete soli #chiamatecisempre”

31 Luglio 2017 0

Pontecorvo: Sagra del Cocomero. Appuntamento il 2 agosto

Di redazione

Pontecorvo- Tutto è pronto per la 47esima edizione della sagra del cocomero. L’ormai consueto appuntamento con la sagra si terrà il 2 agosto prossimo alle 21 in piazzale Romita (Piazza Sant’Antonio). L’evento è stato organizzato dalla Proloco cittadina e dall’amministrazione comunale. Cocomero gratis per tutti, musica e tanto divertimento. “Invitiamo la cittadinanza a partecipare a questo appuntamento che, ormai da 47 anni si tiene nel cuore del rione Pastine. Tradizione e divertimento – afferma il sindaco Anselmo Rotondo-che in uno scorcio di agosto non fanno mai male”.

28 Luglio 2017 0

Piano Forte … da Beethoven ai Beatles. Attesa per l’evento del 5 agosto a Gaeta

Di redazione

Sabato 5 agosto 2017, ore 21.30, lo scenario spettacolare della Terrazza Borbonica (Scuola Nautica Guardia di Finanza) farà da suggestiva cornice all’evento Piano Forte … da Beethoven ai Beatles. Nuovo appuntamento con la Musica da Camera della Rassegna “Estate Musicale di Gaeta” XLVI edizione, organizzata dall’Associazione Musicale San Giovanni a Mare, in collaborazione con Scuola Nautica Guardia di Finanza, Pro Loco Gaeta, Accademia Musicale di Formia, e con il patrocinio del Comune di Gaeta. Protagonisti dell’imperdibile serata due giovani pianisti di grande talento e di fama internazionale Sun Hee You e Marco Ciampi, che interpreteranno brani di Chopin, Liszt, Debussy, Beethoven, Gershwin, Gulda Play, Kapustin, Piazzolla, The Beatles. La pianista Sun Hee You è tra i più interessanti talenti emergenti. La critica loda la sua passionalità alla tastiera fondata su una profonda serietà artistica e professionale. Sin dal suo debutto con l’Orchestra Yangeum di Seoul come solista nel secondo Concerto di Beethoven, è riuscita a trasformare le doti di un enfant prodige nella maturità espressiva e tecnica di un’artista completa. Importanti le sue esibizioni e collaborazioni artistiche in Italia e nel mondo. Il suo repertorio spazia dal Barocco al contemporaneo, la struttura della sua musica è classica, ma stile e linguaggio appartengono al jazz. Ben affermato sulla scena musicale internazionale a pieno merito è il pianista Marco Ciampi. Dopo una formazione con docenti di alto profilo artistico, Ciampi ha iniziato giovanissimo la sua carriera concertistica in Europa e in tutto il mondo, esibendosi presso le sale più prestigiose, raccogliendo ampi consensi di pubblico e critica, conquistando ambiti premi internazionali.

28 Settembre 2016 0

Attilio Massaroni, un “eroe” santostefanese nel dramma del terremoto del 24 agosto scorso

Di Antonio Nardelli

intervista di Sonia Palombo

In un Paese come l’Italia che spesso si abusa del termine “Eroe”, appioppandolo soprattutto a sportivi e cantanti, esistono invece persone che questo titolo lo meritano senza alcun dubbio e semplicemente perché fanno bene e onestamente il proprio lavoro. Questa è la storia di un carpentiere e piccolo imprenditore edile di Villa Santo Stefano che senza essere superman ha salvato almeno tre vite umane in mezzo alla tragedia del terremoto che ha colpito il reatino e le Marche il 24 agosto scorso. E questo solo grazie alla sua professionalità ed onestà professionale. Infatti una delle poche case di Amatrice ad essere rimasta, non solo in piedi, ma praticamente intatta, lasciando incolumi gli occupanti, è stata quella da lui ristrutturata alcuni anni fa. L’eroe, che non vuole essere chiamato così, è Attilio Massaroni, nato il 18 novembre 1971 a Villa S Stefano che senza avere alle spalle tradizioni familiari, ha iniziato a ventinove anni come apprendista carpentiere, per poi, nel 1995, aprire la prima Partita Iva, fino a costituire la sua attuale ditta, la “Bra.Ma. costruzioni srl”. Ma sentiamo direttamente da lui come si è trovato coinvolto con un ruolo da protagonista positivo nel dramma del sisma del 24 agosto.

Attilio Massaroni ci vuole raccontare questa sua straordinaria vicenda? A seguito del terremoto dell’Umbria del 1997, venni contattato dal signor Virgilio Tilesi, titolare di una impresa edile che mi chiese di collaborare con lui nel ripristino di alcuni edifici ed altre strutture rimaste lesionate in quella regione. Al termine dei lavori, essendo rimasto soddisfatto della mia opera, nel 2001 mi chiese di intervenire anche sulla sua casa di famiglia sita nel centro storico di Amatrice. Recatomi nel noto paese montano del reatino e mi misi all’opera mettendoci la mia consueta competenza, professionalità e correttezza.

Che a quanto pare, a distanza di 15 anni, in quella terribile notte di agosto, hanno fatto la differenza tra la Vita e la Morte. Ma come ha saputo che la casa da lei ristrutturata era rimasta in piedi , una della poche, in mezzo a tante macerie e, distruzione e morte? Terminati i lavori ad Amatrice, sono rimasto in contatto con la Famiglia Tilesi e ho mantenuto un legame di amicizia con loro. Ed è stato il figlio a chiamarmi all’indomani del sisma, informandomi tra le lacrime che la struttura da me risanata aveva retto alla scossa. Non aveva subito alcun danno strutturale ed avevano potuto riabbracciare la nonna Laura uscita illesa assieme alla badante, al compagno di lei, e al cagnolino di famiglia.

Massaroni vedo che lei ricordando quei momenti si emoziona ancora. Che cosa ha provato quando Tilesi le ha telefonato. Ho provato una fortissima emozione ed una enorme soddisfazione per aver svolto onestamente la mia professione. E questo perché ritengo che al sicurezza sia fondamentale.

Una soddisfazione immensa per aver salvato vite umane, ma quella casa rimasta in piedi è stata ovviamente notata e lei è stato contattato dai media a livello nazionale. Quando ad Amatrice si è saputo chi aveva ristrutturato quella casa che non aveva subito alcun danno, salvando gli abitanti, sono stato contattato dalla redazione del noto programma di Rai1, “La Vita in diretta”. Mi chiesero se avevo piacere di andare in trasmissione per raccontare la mia storia. La sorpresa è sta grande. Inizialmente ho pensato ad uno scherzo, quasi non ci credevo, ma alla fine si è dimostrato essere tutto vero. E quindi mi sono ritrovato a raccontare, assieme al proprietario dell’immobile, il signor Tilesi, questa storia a tutta Italia.

Ovviamente anche i tecnici mandati a fare i rilievi postsisma si sono interessati a quell’edificio. Ma ci vuole spiegare quali tecniche o tecnologie ha utilizzato per renderlo invulnerabili ai terremoti? Niente di speciale o fantascientifico. Ci siamo avvalsi di tecniche di risanamento rinforzando i muri in pietra con semplice cemento liquido e ingabbiando la struttura con ferri passanti e rete elettrosaldata in ambi i lati. Inoltre si sono irrobustiti i solai e rifatto il tetto in legno per non gravare con troppo peso la struttura”.

Signor Massaroni lei non è ancora tornato ad Amatrice. No, non ci sono ancora andato per ovvi motivi logistici. Ma prevedo di andarci al più presto, avevo tanti amici lì, purtroppo qualcuno non c’è l’ha fatta. Una storia semplice, quasi banale, quella di Attilio Massaroni, ma un bella storia. Per una volta non una storia di ruberie, di imbrogli, di scandali, furbetti che se ne infischiano dells vita degli altri. A dimostrazione che si può essere davvero eroi semplicemente facendo il proprio dovere, , con correttezza, ogni giorno, in ogni paese e nostra città, “come ho sempre fatto e continuerò a fare” ha concluso Massaroni.

27 Gennaio 2010 0

Il “Vapuretto ha funzionato a metà”, appuntamento ad agosto

Di redazione

“Il “Vaporettro” ha funzionato a metà. Capita ogni …tanto”. Lo crive in un commento il presidente del comitato feste di Ortona (Ch) Fernando Morelli. “E’ solo un “giocattolo pirico” che può incepparsi per tante cause, come il freddo e l’umidità, di quella sera. Ad ogni modo, per la Pesca è andato bene, è per l’agricoltura (ritorno) che ci saranno alcuni “problemi”. Però sino all’anno scorso è sempre andato e ritornato alla grande, ma l’agricoltura e la pesca, per “rovinarla” ci ha pensato l’uomo e non San Sebastiano. Il botto della “barchetta” è compreso nel suo viaggio finale e non è stata una conseguenza del malfunzionamento. Tuttavia, la Festa è stata segnata da un gran successo. Tanta gente non si era mai vista. La messa in chiesa è stata celebrata, per la prima volta, da un Vescovo e 5 sacerdoti (quanto mai) è la processione è stata veramente marcata dalla “religiosità. Il botto finale al Castello, è stato l’attimo ancora più atteso. Grazie ai tanti cittadini che hanno avuto la pazienza di attendere. Il tutto, senza il lato religioso, sarà REPLICATO LA SERA DEL 14 AGOSTO 2010”.