Tag: anziana

20 Aprile 2019 1

Cassino, quattro amici trovano un portafoglio con 90 euro e lo restituiscono all’anziana che l’aveva perso

Di felice pensabene
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – Sarà una Pasqua, sicuramente, più serena per l’anziana signora che nei pressi di piazza Restagno, a Cassino, aveva perso il portafoglio. Il borsellino, però, è stato notato da alcuni ragazzi che si trovavano a passare in zona. I quattro amici lo hanno aperto trovando all’interno una somma di denaro contante di novanta euro.

Risalire al legittimo proprietario, tuttavia, non è stato facile, visto che all’interno non vi erano documenti. A volte, però, la fortuna viene in soccorso ed i quattro amici rovistando più attentamente hanno notato una tessera punti di un noto supermarket della zona.

I quattro ragazzi non si sono persi d’animo e raggiunto il negozio poco distante con l’aiuto degli esercenti sono riusciti a risalire alle generalità e, soprattutto, all’indirizzo del proprietario del portafoglio. Si trattava di una signora di circa ottanta anni, raggiunta nella sua abitazione dai ragazzi. L’anziana donna incredula del ritrovamento, che nel frattempo aveva accusato un lieve malore per la perdita della somma, si è rasserenata quando i ragazzi gli restituivano il borsellino con la somma di denaro ancora al suo interno.

F.P.

FOTO DI REPERTORIO

12 Aprile 2019 0

Cassino, tenta di truffare un’anziana, 57enne campano allontanato dal territorio

Di felice pensabene

CASSINO – Nella giornata di ieri  i militari della Sezione Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri deferivano in stato di libertà un 57enne di Napoli, censito per reati di falso, truffa, e ricettazione, per “tentata truffa”.

Nel tardo pomeriggio, nel rione Colosseo, il predetto avvicinava una pensionata residente a San Giorgio a Liri e con artifizi e raggiri tentava di indurla in errore, accusandola di essersi appropriata della somma di euro 50, denaro che a suo dire gli era caduto a terra e la donna aveva raccolto. L’intervento dei militari operanti consentiva di appurare che quanto affermato dall’uomo non corrispondeva al vero, poiché la vittima non era in possesso delle banconote in questione.

Ricorrendone i presupposti di legge, lo stesso veniva altresì proposto alla Questura di Frosinone per la misura di prevenzione del Foglio di Via Obbligatorio dal comune di Cassino, per anni tre.

 

7 Gennaio 2019 0

Appartamento in fiamme a Lariano, anziana vede il fumo e scappa

Di Ermanno Amedei

LARIANO – E’ scappata non appena si è accorta del fumo che si stava propagando per la casa.

Così, nella tarda mattinata di oggi, una 70enne ha avuto salva la vita. L’incendio della sua abitazione, una bifamiliare in via dei Volsci 64 a Lariano sarebbe stato causato dalla canna fumaria del camino e, in poco tempo, le fiamme si sono propagate ad alcune stanze dell’appartamento.

La donna è quindi uscita di casa chiedendo aiuto e i vicini, con un tubo per l’irrigazione del giardino, hanno mantenuto arginate le fiamme fino al loro completo spegnimento effettuato dai vigili del fuoco di Velletri e di Nemi. Le fiamme, quindi, sono rimaste contenute al sola abitazione della donna, mentre i locali dell’appartamento al fianco sono stati solamente invasi dal fumo.

Ermanno Amedei

24 Ottobre 2018 0

Abbraccia un’anziana e la borseggia, arrestata una 60enne

Di Ermanno Amedei

FONTECHIARI – I carabinieri di Sora hanno arrestato per furto aggravato in concorso una 60enne di Aprilia, già censita per analoghi reati. La donna a Fontechiari, dopo aver avvicinato un’anziana 87enne appena uscita di casa, aveva iniziato a riempirla di complimenti in ordine al suo aspetto giovanile, adducendo quale scusa la sua professione di estetista, per poi abbracciarla con slancio. L’intento della donna era quello di entrare nelle grazie dell’anziana per poter poi con un gesto abile ed evidentemente consueto, sfilare la collana d’oro (vecchio ricordo di famiglia) dal collo dell’ignara vittima.

La borseggiatrice appena compiuta l’azione delittuosa con noncuranza ha salutato l’anziana per poi salire a bordo di un’autovettura guidata da un complice ed allontanarsi in tutta fretta. La fuga viene però interrotta dai militari operanti che nel territorio del comune di Vicalvi hanno bloccato l’autovettura e hanno proceduto al controllo degli occupanti appena segnalati quali autori del furto. Nel corso della perquisizione personale è stata rinvenuta, all’interno del reggiseno della donna, la refurtiva ed un’altra collana in oro giallo del peso di 15 grammi, di ignota provenienza, il tutto sottoposto a sequestro.

Ad espletate formalità di rito la donna è stata tratta in arresto e trattenuta presso la camera di sicurezza della Compagnia di Sora in attesa di rito direttissimo, mentre l’uomo considerato suo complice e già censito per furto, resistenza a P.U. e riciclaggio, veniva deferito in stato di libertà per analogo reato. Inoltre i due saranno proposti per la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno in quel Comune per 3 anni.

17 Settembre 2018 0

Cade in casa a Cassino, anziana salvata dai vigili del fuoco

Di Ermanno Amedei

CASSINO – E’ rimasta per alcune ore a terra, con una probabile fattura alla gamba sinistra. L’80enne di Cassino, non poteva muoversi e dal pavimento del soggiorno del suo appartamento al primo piano in piazza Restagno non riusciva a chiedere aiuto.

La donna vive da sola, ma per sua fortuna, questa mattina la badante ha bussato senza avere risposta. L’allarme lanciato è stato raccolto dai vigili del fuoco del distaccamento di Cassino i cui uomini sono intervenuti e, con l’ausilio di una scala, sono riusciti ad entrare da una finestra.

Una volta all’interno, quindi, hanno trovato l’anziana visibilmente provata e affidata alle cure degli operatori del 118.

Ermanno Amedei 

14 Giugno 2018 0

VIDEO – Rubano la pensione ad una anziana mentre fa la spesa al supermercato. Ecco come fanno

Di Ermanno Amedei

ROMA – Sono stati tre cittadini di origine romena a derubare un’anziana signora che aveva appena ritirato la pensione in un ufficio postale del Trullo.

Un trio ben organizzato quello dei ladri, con compiti ben definiti: così mentre uno la distraeva,  l’altro le tagliava la borsa e l’ultimo, fingendosi ipovedente, faceva la spesa per non dare nell’occhio.

Accortasi del furto la donna, sebbene spaventata, non si è persa d’animo e dopo esser risalita alla targa dell’auto a bordo della quale i tre erano fuggiti, si è rivolta  agli agenti della Polizia di Stato del commissariato San Paolo, che in brevissimo tempo li hanno potuti rintracciare.

Duecento euro circa, questa la somma trovata loro indosso dopo la perquisizione.

All’interno della vettura, posteggiata poco distante, gli agenti  hanno trovato il bastone, la cartellina blu, oltre ad uno zaino ed un paio di occhiali scuri.

Con età di 45, 51 e 58 anni, tutti residenti in zona San Paolo i tre ladri, due dei quali con precedenti specifici, sono stati denunciati all’autorità giudiziaria.

30 Maggio 2018 0

Anziana in gabbia, sette arresti e struttura sequestrata a Roccagorga

Di Ermanno Amedei

ROCCAGORGA – Mantenevano una anziana chiusa all’interno di una gabbia ricavata realizzando una struttura direttamente sul suo letto. E’ quanto contenuto nelle risultanze di una indagine svolta dai carabinieri del Nas di Latina che questa mattina hanno dato esecuzione a sette ordinanze di misure cautelari e al sequestro di una struttura utilizzata come centro per anziani a Roccagorga. I reati contestati dagli uomini del capitano Egidio Felice vanno dal maltrattamento al sequestro di persona.

L’indagine è scattata nell’agosto 2017 e che ha preso le mosse dalla denuncia presentata dai familiari dell’anziana, ha avuto i propri punti di forza nell’utilizzo di specifiche attività tecniche, quali intercettazioni telefoniche, ambientali ed audio/video, che hanno consentito di cristallizzare i reiterati e significativi episodi di autoritarismo e violenza perpetrati, dal titolare e dalle operatrici della Comunità Alloggio per Anziani, ai danni dell’anziana ospite non autosufficiente. Tra le tante vessazioni, hanno assunto un particolare rilievo le modalità di sistematico contenimento fisico della donna, praticamente ristretta nel solo spazio della propria branda. Grazie all’applicazione di sbarre metalliche sul letto, infatti, era stata realizzata una vera e propria Gabbia, da cui il nome dell’operazione.

Si accertava, altresì, che l’anziana ospite era stata più volte chiusa a chiave all’interno della propria stanza, peraltro priva di servizi igienici. Oltre a tali gravi limitazioni della libertà personale, la malcapitata, alla quale venivano spesso tirati i capelli, veniva anche schiaffeggiata, strattonata e pesantemente ingiuriata.

L’attività del NAS Carabinieri si è svolta sotto la direzione e il coordinamento della Procura della Repubblica di Latina, nella persona del Sostituto Procuratore della Repubblica, Dott.ssa Simona Gentile.

Le ordinanze, per la cui esecuzione il NAS Carabinieri di Latina è stato coadiuvato, nella fase operativa, da personale del Comando Tutela Salute e del Comando Provinciale di Latina, sono state emesse dal G.I.P. del Tribunale di Latina, Dr. Pierpaolo Bortone, che ha altresì disposto il sequestro preventivo dell’intera struttura oggetto di indagine e il contestuale trasferimento degli anziani ospiti presenti nel corso delle operazioni.

I provvedimenti restrittivi degli arresti domiciliari hanno interessato i Comuni di Roccagorga (LT), Maenza (LT) e Sezze (LT) e sono stati eseguiti nei confronti del titolare della struttura, della moglie e di ulteriori 5 Operatrici Socio Sanitarie, di cui tre di nazionalità rumena, che a vario titolo si sono resi responsabili dei reati contestati.

26 Febbraio 2018 0

Grande freddo: Ceprano, anziana 96enne isolata in casa dalle nevicate, soccorsa dai carabinieri

Di felice pensabene

Nella mattinata odierna, i Carabinieri della Stazione di Ceprano, a seguito dei notevoli disagi provocati dall’abbondante nevicata, hanno soccorso una 96enne abitante in una casa isolata di quel Comune. La richiesta di aiuto perveniva alla Centrale Operativa da parte della figlia dell’anziana, la quale aveva urgente bisogno di raggiungerla per le cure sanitarie e assistenza giornaliera. I militari raggiungevano l’abitazione grazie all’utilizzo un veicolo militare 4×4, e dopo aver tranquillizzata la 96enne, provvedevano al suo trasporto presso l’abitazione della figlia residente al centro del Paese.

I Carabinieri della Stazione di Ausonia hanno soccorso un pullman di linea della Cotral, il cui autista aveva chiesto assistenza. Il pesante mezzo, a seguito della neve e ghiaccio, era rimasto in panne ad un incrocio del centro abitato paralizzando la circolazione dei veicoli.

26 Febbraio 2018 0

Prelevava la pensione di un’anziana vicina, 30enne denunciato a Cassino

Di felice pensabene

CASSINO – E’ andata male questa volta al trentenne che “prelevava” contanti dalla pensione di una anziana. L’uomo, infatti, è finito nella rete degli agenti del commissariato di Cassino, diretto dal vice Questore Alessandro Tocco, che lo hanno denunciato per furto.

Il trentenne residente nel cassinate aveva escogitato un nuovo sistema di guadagno: il prelievo presso il bancomat del “porta a porta”.

Il suo distributore di denaro infatti  era il mobile dove una sua anziana vicina riponeva la pensione.

Il ladro, in possesso delle chiavi dell’appartamento, entrava silenziosamente effettuava la “riscossione” ed usciva indisturbato.L’anziana, probabilmente insospettita degli ammanchi ha allertato le forze dell’ordine.

Le immagini di una telecamera nascosta hanno “inchiodato” l’uomo, nei cui confronti è scattata la denuncia dagli agenti del Commissariato di Cassino per furto.

 

 

10 Febbraio 2018 0

Malore in casa per una anziana di Cassino, donna salvata dai vigili del fuoco

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Colta da un malore, è rimasta prigioniera nella sua casa chiusa dall’interno.

A salvare l’87enne di Cassino residente in via Rossini, sono stati i vigili del fuoco di Cassino che, allertati dai vicini di casa che hanno sentito le urla della donna, sono prontamente intervenuti arrivando alla finestra del terzo piano dello stabile usando l’efficace scala italiana, quella in legno a pioli, che si monta direttamente sui luoghi dell’intervento.

Una volta all’interno hanno rassicurato l’anziana aprendo il portone e permettendo agli operatori del 118 di soccorrerla e trasportarla in ospedale.

Ermanno Amedei