Raggirano un’anziana e le portano via i gioielli, in tre arrestati a Cassino

Raggirano un’anziana e le portano via i gioielli, in tre arrestati a Cassino

21 Febbraio 2020 0 Di Ermanno Amedei

Cassino – Hanno truffato un’anziana a Biella ma sono riamastri imbrigliati nella rete dei controlli dell polizia stradale del sottosezione di Cassino.

È accaduto ieri su tratto di autostrada che attraversa la cittá Martire nei pressi dello svincolo. Gli agenti hanno proceduto al controllo di un’autovettura Fiat Panda con tre persone a bordo.
Le persone fermate sono apparse in palese stato di agitazione e non sono state in grado di fornire alcuna documentazione del veicolo, intestato ad una società di noleggio.

I tre, tutti di origine campana, essendo pregiudicati per reati contro il patrimonio, in special modo truffe ai danni di anziani perpetrate nel Nord Italia ed avendo accertato dal biglietto autostradale la loro provenienza da Carpi (Mo), sono stati sottoposti ad una più accurata perquisizione personale e veicolare.

Gli agenti hanno così rinvenuto, occultato sotto un sedile, un sacchetto contenente numerosi oggetti d’oro, vari preziosi, un orologio, oltre a due telefoni cellulari, di cui nessuno dei tre fermati si attribuiva la proprietà fornendo tra l’altro versioni contrastanti.

Attraverso una verifica ed una scrupolosa ricerca degli eventi delittuosi verificatisi nella zona di provenienza delle persone, che fossero compatibili con il rinvenimento della merce, gli investigatori sono risaliti ad una truffa subita da un’anziana signora residente a Biella, che, con la collaborazione della locale Squadra Mobile, riconosceva, tramite foto, gli oggetti rinvenuti come quelli a lei sottratti.
I preziosi sono stati sequestrati e le persone denunciate per il reato di ricettazione.