Tag: chiusa

4 Aprile 2019 0

Poliziotti e pompieri per liberare bimba di otto mesi rimane chiusa in auto,

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Sono le 15.00 circa di ieri pomeriggio quando, sulla linea di emergenza 113 della Questura, giunge la segnalazione di un padre che, con voce concitata, chiede l’intervento della Polizia.

La figlia di 8 mesi, inavvertitamente, è rimasta chiusa in auto e nella concitazione nessuno riesce ad aprire l’autovettura.

La nota viene diramata prontamente alle Volanti presenti sul territorio: immediato e provvidenziale l’arrivo degli agenti sul posto.

La bimba manifesta segni di insofferenza, il pianto e poi il rigurgito di latte e attimi di apprensione.

Con grande professionalità, i poliziotti, con l’ausilio dei Vigili del Fuoco, nel frattempo allertati, infrangono il vetro dello sportello posteriore sinistro del veicolo, mettendo in salvo la piccola.

4 Aprile 2019 0

Sora, chiusa dalla Polstrada un’autocarrozzeria per ricettazione e reati ambientali

Di felice pensabene

SORA – Personale del Distaccamento Polizia Stradale di Sora ha dato esecuzione all’ordinanza, emessa dalla Procura della Repubblica di Cassino, della misura cautelare reale del sequestro preventivo di una autocarrozzeria e di una casa rurale, nel comune di San Giovanni Incarico.

Il provvedimento è stato notificato al titolare legale dell’attività, un 61enne del luogo, al termine di complesse indagini condotte dai poliziotti del Distaccamento sorano.

L’accusa è ricettazione continuata e  reati ambientali.

E’ stato accertato, infatti,  che l’uomo acquistava o comunque riceveva veicoli di provenienza delittuosa ed  effettuava “un’attività di abbandono e deposito incontrollato  di rifiuti pericolosi senza la necessaria autorizzazione”, con lo stoccaggio sui terreni di numerosi pezzi di ricambio, destinati poi alla commercializzazione in tutta Italia.

5 Marzo 2019 0

Sbanda autocisterna di carburante, chiusa superstrada Cassino Sora

Di Ermanno Amedei

SAN’ELIA FIUMERAPIDO – Sbanda una auocistrana sulla superstrada Cassino Sora e il grosso contenitore di carburante si intraversa sulla strada. E’ accaduto oggi pomeriggio nel territorio di San’Elia Fiumerapido quando il mezzo pesante, per cause ancora al vaglio delle forze dell’ordine, è finito con il rimorchio fuoristrada, rischiando di trascinarsi anche la cisterna.

Sul posto sono immediatamente accorsi i vigili del fuoco del distaccamento di Cassino che hanno immediatamente disposto la chiusura della strada per evitare rischi.

Si sta valutando come intervenire e se è necessario travasare il contenuto della cisterna o se è sufficiente staccare la motrice e agganciare il traino con il combustibile ad un’altra motrice.

Al momento la strada resta chiusa.

 

13 Febbraio 2019 0

Incidente sulla via dei Laghi a Velletri, feriti e strada chiusa per due ore

Di Ermanno Amedei

VELLETRI – Tre feriti, quattro auto danneggiate e la via dei Laghi chiusa per circa due ore. E’ questo il bilancio di un incidente stradale avvenuto stamattina alle 11.30 a Velletri Una vera e propria carambola di vetture in cui sono rimaste coinvolte una Qashqai, un Focus una Punto e un furgone.

Tre le persone rimaste ferite e ad avere la peggio, perchè in condizioni più gravi, è stato il conducente del furgone. Per estrarlo dalle lamiere sono dovuti intervenire i vigli del fuoco di Velletri che lo hanno affidato agli operatori del 118.

Sul posto la polizia locale di Velletri ha effettuato i rilievi e la circolazione stradale è tornata a scorrere solamente alle 13.30.

22 Ottobre 2018 0

Voragine in via San Giovanni Vecchio a Velletri, strada chiusa per pericolo crolli

Di Ermanno Amedei

VELLETRI – Un buco di forma irregolare, non più largo di 50 centimetri, non dovrebbe spaventare, ma se da quel buco si scorge una stanza sottostante dalle dimensioni di diversi metri cubi che ha come volta un sottile strato di asfalto, quello di via San Giovanni Vecchio a Velletri. Ad accorgersi della pericolo è stato un residente che ha lanciato l’allarme chiamando i vigili urbani.

L’area è stata immediatamente transennata difronte al civico 24 impedendo il transito alle auto. Il fondo della voragine è ad almeno 4 metri sotto il livello dell’asfalto e si estende per diversi metri fino a raggiungere, quasi certamente, l’altro ciglio della strada.

Dal buco si scorgono i tubi e cavi delle utenze rimaste in sospeso e si sente scorrere acqua, quasi certamente fognaria. Non è chiaro come si possa essere formato, se solo per l’erosione delle acque o per il crollo della volta di una delle tante grotte sotterrane della zona, o forse entrambe le cose.

Ermanno Amedei

17 Ottobre 2018 0

Domani riapre via San Bartolomeo, chiusa dal 4 ottobre per lavori sull’argine del Rio Saetta

Di felice pensabene

CASSINO –  Procedono a ritmo serrato i lavori per la riqualificazione dell’argine del Torrente Saetta in via San Bartolomeo a  Cassino. Tra qualche giorno la strada sarà riaperta al traffico. Entro domani saranno infatti effettuati i lavori per il rifacimento del manto stradale e una volta concluso daranno il via alla riapertura dell’arteria al flusso del traffico.

“L’asfalto per il momento si farà solo sullo stabilizzato. Il tappetino d’usura invece sarà realizzto non prima di due settimane, per via degli assestamenti. – Ha detto il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro – I lavori procedono bene e secondo la tabella di marcia chev l Comune e l’azienda aggiudicatrice dei lavori si erano imposti. Sono convinto che entro qualche giorno potremmo riaprire via San Bartolomeo. I lavori sono stati finanziati con il contributo finanziario che siamobriusciti ad ottenere dalla Regione Lazio di 147.000 euro che, come qualcuno erroneamente sosteneva, non sono andati persi, ma, al contrario, hanno permesso di mettere in sicurezza una arteria molto importante per il flusso di traffico della nostra città. E garantire quindi la piena incolumità dei cittadini.”. Ha concluso D’Alessandro.

Foto di repertorio

17 Agosto 2018 0

Molise, Anas: Chiusa in via precauzionale la SS 647 Fondo Valle del Biferno

Di Comunicato Stampa

Sono in corso verifiche sullo stato dell’importante infrastruttura. A seguito della scossa di terremoto che ha colpito ieri il Molise, stanotte è stato chiuso in via precauzionale il tratto la strada statale 647 ‘Fondo Valle del Biferno’ per consentire la verifica dello stato dell’infrastruttura stradale da parte dei tecnici Anas. Ulteriori accertamenti proseguiranno questa mattina sull’intera tratta stradale, dal km 47.600 al km 63.400. Il traffico è deviato sulla statale 87 ‘Sannitica’. Anas, società del Gruppo FS Italiane, raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito, 800 841 148.

3 Luglio 2018 0

La puntura di Ultimo… all’Europa “chiusa”

Di Ermanno Amedei

LA PUNTURA DI ULTIMO – “La Germania decide di rispedire in Austria i migranti. L’Austria annuncia il ripristino del controllo alle frontiere con Italia e Slovenia. La Francia presidia da mesi tutti i valichi alpini e quello di Ventimiglia. L’Italia chiude i porti. Chi l’ha detto che Salvini voleva sfasciare l’Europa?”

Ultimo

30 Maggio 2018 0

VIDEO – La donna chiusa nel letto gabbia a Roccagorga

Di Ermanno Amedei

ROCCAGORGA – Sono inquietanti le immagini relative all’anziana chiusa in una gabbia realizzata attorno al suo letto in un centro anziani di Roccagorga sequestrato questa mattina dai carabinieri del Nas di Latina.

I militari comandati dal capitano Egidio Felice hanno anche arrestato e condotto ai domiciliari, sette persone tra proprietari della struttura e dipendenti. Secondo le indagini svolte dai militari la donna, disabile, veniva maltrattata e assicurata al letto con sbarre che ne impedivano il muoversi.

Le indagini si sono avvalse di telecamere nascoste e intercettazioni telefoniche.

15 Maggio 2018 0

La Rocca Janula è fruibile, ma solo in parte. Chiusa l’area “all’ombra” del maschio

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Tutta la parte a destra dalla porta di ingresso della Rocca Janula sarà interdetta. E’ quanto scaturito dalla riunione di oggi in comune a Cassino alla quale hanno preso parte i tecnici comunali, i responsabili dei vigili del fuoco e i rappresentanti del Ministero dei Beni Monumentali.

Circa dieci giorni fa, la vecchia fortezza del monastero di Montecassino è stata oggetto di un sopralluogo da parte dei vigili del fuoco durante il quale è stato riscontrato il pericolo relativo alla torre di 25 metri di altezza “sfuggita” ai lavori di restauro che hanno riguardato l’itera struttura.

L’area interdetta, quindi, è quella considerata di pericolo nel caso di un non auspicato crollo di quella porzione di Rocca Janula che viene considerato rudere.

Il problema adesso è legato all’utilizzo che se ne potrà fare dell’intera struttura dato che essa rientrava in iniziative attrattive estive. Gli spazi saranno sufficienti? Ci si chiede?

Inoltre a quanto pare, nel corso dell’incontro odierno è stato chiesto al Ministero di fare chiarezza sui lavori svolti all’interno del sito archeologico indicando quale porzione è stata restaurata e messa in sicurezza e quale no e, in quest’ultimo caso, perché non è stato fatto.

Ermanno Amedei