Tag: cielo

12 Aprile 2019 0

Cervaro, brucia rifiuti ‘a cielo aperto’, denunciato dai carabineri un 53enne

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CERVARO – Nella giornata di ieri i militari della locale Stazione Carabinieri deferivano in stato di libertà un 53enne del posto, incensurato, per “combustione illecita di rifiuti”.

Gli operanti, a richiesta di alcuni cittadini del luogo, intervenivano presso il giardino attiguo all’abitazione del predetto, sorprendendolo mentre stava bruciando rifiuti vari, consistenti in parte di mobilio, erbacce, carta e materiale in plastica.

L’incendio aveva provocato una grossa e densa nube di fumo nero.

Lo stesso veniva intimato ad adoperarsi per spegnere immediatamente il fuoco.

foto di repertorio

19 Febbraio 2019 0

La super luna visibile anche nel cielo di Cassino

Di redazionecassino1

CASSINO – “Spunta la luna dal monte…” iniziava così un brano di qualche anno fa. È una luna speciale quella che molti cittadini di Cassino potranno ammirare salire piano piano nel cielo questa sera, spuntando dal monte che sovrasta Viticuso sede del parco eolico. Il nostro satellite si potrà ammirare più grande, luminoso e visibile ad occhio nudo da tutti. Un giallo intenso inizialmente con sfumature rossastre, uno spettacolo unico da lasciare in molti con il naso all’insù ad ammirare l’evento.

Scientificamente è definito perigeo lunare il momento del minimo avvicinamento della luna a Terra.

Una super luna, secondo la NASA, fino al 14% più grande e al 30% più luminosa di come appare durante la maggior parte delle volte. Il cielo continua a regalare spettacolo in questa sera del 19 febbraio 2019 una luna piena spettacolare considerata uno degli eventi astronomici più emozionanti dell’anno. La luna apparirà, infatti, più brillante e luminosa che mai perché si troverà esattamente nel punto della sua orbita più vicina alla Terra. La Luna raggiungerà il perigeo, ossia il punto della sua orbita più vicina alla Terra, alle 10:07 del mattino, mentre il plenilunio è atteso per le 16:53. Per godersi al meglio lo spettacolo, si consiglia di recarsi in un vasto spazio all’aperto e lontano dall’inquinamento artificiale. Quindi in campagna o in montagna, se possibile. “È un appuntamento da non perdere” perchè il nostro satellite disterà “solo” 356.761 chilometri dalla Terra. Di solito la distanza è di circa 30.000 km in più. Mai, per tutto il 2019, avremo una Luna piena più vicina di così.

Quella di stasera sarà la seconda Superluna del 2019, dopo la luna rossa della notte fra il 20 e il 21 gennaio scorso. Per vederne un’altra bisognerà attendere il terzo appuntamento, il prossimo 19 marzo, a ridosso dell’equinozio di primavera.

F. Pensabene

27 Luglio 2018 0

Questa sera occhi al cielo per la Luna Rossa da record

Di redazionecassino1

Romantica e misteriosa, la Luna sarà protagonista indiscussa dei nostri cieli nella notte di questo venerdì 27 luglio.

A partire dalle ore 20.24 (ora italiana) si svilupperà una singolare eclissi lunare che vedrà colorito di un rosso intenso il celebre astro per una durata record di 103 minuti, la più lunga dell’ultimo secolo. In particolare la cosiddetta Luna Rossa potrà essere ammirata nel suo massimo splendore dalle ore 21.30 alle 23.13. Nuvole permettendo, l’eclissi sarà perfettamente visibile da ogni punto d’Italia. Inoltre l’eclissi parziale a chiusura del fenomeno durerà fin oltre la mezzanotte, protraendosi per i primi 19 minuti di sabato 28 luglio. 

Gli esperti rivelano che l’orario migliore per godersi lo spettacolo sarà alle 22.22, momento in cui la caratterista colorazione rossa dell’astro sarà più intensa e meglio visibile, dovuta alla piccola quantità dei raggi solari filtrati dall’atmosfera terrestre e riflessi proprio sulla Luna. Per gli appassionati di astronomia un’ulteriore piacere: saranno visibili anche Venere, Giove, e Saturno sin dal tramonto, mentre Marte dalle 21.00, più luminoso che mai poiché si troverà nella posizione opposta al Sole rispetto alla Terra.

Consigliamo quindi di recarsi presso i punti più alti della propria città per una visuale ottimale, ma certamente basterà alzare gli occhi alla volta celeste per lasciarsi ammaliare dal fascino di questo raro fenomeno astronomico.

Giulia Guerra

 

 

27 Settembre 2017 0

Depositavano rifiuti a cielo aperto, sanzionati dai Carabinieri due uomini

Di redazionecassino1

Acuto – Avevano depositato alcuni sacchi di rifiuti organici all’interno di una piazzola di sosta, i militari della locale Stazione durante mirati servizi di controllo del territorio e contrasto alle violazioni sulle norme per la tutela dell’ambiente, individuavano due discariche abusive. Al riguardo, nella mattina odierna, al termine dei necessari accertamenti, i militari dell’Arma individuavano i responsabili, un 69enne ed un 78enne residenti in paesi limitrofi, ai quali veniva contestata la prevista sanzione amministrativa pecuniaria consistente in Euro 600,00, con contestuale intimazione alla immediata bonifica dell’area interessata.

9 Giugno 2017 0

Il nuovo singolo di Luisa Corna “Angolo di cielo” scritto arrangiato e prodotto da Marco Colavecchio e Marco Poggioni

Di admin

Cassino – La carriera artistica dell’autore arrangiatore e produttore Marco Colavecchio continua collezionando grandi successi. Dopo il successo del brano scritto lo scorso anno per i Dear Jack dal titolo “ossessione” ed il singolo di Paolo Vallesi, “Il bello che c’è”, quest’anno per Marco è un anno davvero speciale.

Continua l’avventura  in tour con Paolo Vallesi da 9 lunghi anni come bassista arrangiatore e direttore artistico. Con lo stesso Vallesi, dopo la partecipazione a Sanremo in duetto con Amara con il brano “Pace”, esce con un nuovo album di inediti  dal titolo “Un filo senza fine” ed è proprio il brano scritto con Marco Colavecchio e Pio Stefanini che dà il titolo al nuovo album di Paolo e che sarà il nuovo singolo dell’estate 2017; brano che dà  anche il titolo al live tour “Un filo senza fine”.

Il tour toccherà tutte le più grandi città italiane ma non è l’unico a cui partecipa Marco dato che il cantautore cassinate è anche in tour con una storica band “I Nuovi Angeli“ di cui ricordiamo successi come “Singapore”, “Donna felicità” e tanti altri. Marco Colavecchio, inoltre, è l’attuale produttore, arrangiatore e direttore artistico con Marco Poggioni per un lavoro discografico si  Luisa Corna.

Oggi (9 giugno), esce anche il nuovo singolo della Corna, artista che Marco segue da tre anni duettando con lei in tutta Italia. Il nuovo lavoro “Un angolo di cielo”, è un brano scritto da Marco Colavecchio, Luisa Corna, Gabriele Oggiano e Pio Ledda. Gli arrangiamenti sono dello stesso Marco così come la produzione insieme a Marco Poggioni, storico produttore di Marco Masini e tanti altri artisti. Ma non solo, Colavecchio insieme a Pio Stefanini ha anche mixato il brano che dà il nome al live tour di Luisa Corna. “Un angolo di Cielo” Tour porterà  concerti in molte città italiane.

Per Marco Colavecchio, poi, ci sono delle grandi novità artistiche di nuovi brani e nuove produzioni che vi sveleremo a breve. Un successo meritato per il cantautore cassinate il cui sforzo è proteso anche per dare spazio e visibilità a musicisti della propria città; infatti nel singolo di Luisa Corna ha fatto suonare la chitarra di Francesco Cardillo e la batteria di Silvio Francomaro.

24 Novembre 2016 0

Esercitazione congiunta, mare-cielo a Gaeta tra Capitaneria ed Aeronautica

Di admin

Gaeta – La giornata di ieri ha visto svolgersi, nel tratto di mare antistante il promontorio di Monte Orlando, a circa 5 miglia dalla costa, un’esercitazione congiunta tra il personale militare della Guardia Costiera di Gaeta ed il 9° Stormo dell’Aeronautica Militare di Grazzanise. L’attività addestrativa, condotta negli specchi acquei sottoposti al coordinamento della Sala Operativa della Guardia Costiera di Gaeta, ha avuto come obiettivo quello di testare le procedure da mettere in atto in caso di emergenza in mare e recupero di persona da un’ imbarcazione.

L’esercitazione è stata effettuata con l’utilizzo della motovedetta impiegata nei servizi di ricerca e soccorso da parte della Guardia Costiera di Gaeta ed un Elicottero della base aerea casertana dell’Aeronautica Militare.

Sono stati compiuti una serie di circuiti addestrativi che hanno impegnato l’unità navale della Guardia Costiera e il mezzo aereo dell’Aeronautica Militare, in particolare durante le operazioni addestrative, il personale militare si è cimentato in attività di rilascio e recupero dell’aerosoccorritore, militare addestrato al servizio di salvataggio da mezzo aereo, dal velivolo alla unità navale e viceversa.

L’esercitazione, conclusasi con esito positivo, ha permesso di perfezionare il coordinamento e la direzione delle attività operative nonché di mantenere quegli standard addestrativi degli equipaggi dei mezzi navali e aerei in grado di fornire una risposta immediata ed efficace a tutela della salvaguardia della vita umana in mare.

6 Aprile 2010 0

L’ex campo boario di via Verdi, ridotto ad una discarica a cielo aperto

Di redazionecassino1

Una volta luogo di contrattazione degli allevatori, poi per decenni della ‘Fiera di Cassino’, ma soprattutto luogo di giochi per molte generazioni di ragazzi ed adolescenti, oggi purtroppo, solo una discarica di rifiuti a cielo aperto. Stiamo parlando dell’ex campo boario di via Verdi, unico ‘polmone verde’ ancora presente in città. Già proprio così, il quantitativo di rifiuti che vi è depositato ha addirittura innalzato il livello di una parte del terreno. Materiali di risulta derivanti da manutenzioni stradali, potatura di alberi, infissi, sanitari, calcinacci, terra, non si sa di quale provenienza, persino due contenitori della De Vizia per la raccolta dei rifiuti provenienti dalla spazzatura delle zone destinate al mercato settimanale del sabato. Non manca proprio nulla, ma cosa ancor più grave che molti di quei rifiuti vengono depositati anche da mezzi del comune di Cassino. Certo anche molti nostri  concittadini, incivili, ci mettono del loro, nel contribuire a quel degrado, bisogna dirlo con chiarezza! “Siamo delusi  e ci sentiamo  impotenti – confida uno dei tanti appartenenti alle associazioni presenti nella struttura – cerchiamo di curare gli spazi che occupiamo e tutto il resto, abbiamo anche recuperato gli alberi che hanno tolto per costruire i box sotterranei vicino all’ex mercato coperto, salvandoli da una fine segnata. Vedere, poi, questo degrado è triste davvero!”. !

F. Pensabene

4 Ottobre 2009 0

Discarica a cielo aperto, sequestrata area di 1500 metri

Di redazione

Una discarica a cielo aperto è stata rinvenuta dai carabinieri di Pontecorvo ad Esperia (Fr). Nel pomeriggio di ieri, i militari agli ordini del capitano PierFrancesco Di Carlo, a conclusione di un servizio finalizzato alla repressione di reati ambientali, hanno deferito in stato di liberta’ due individui F.A. classe 1964 e Z.L. classe 1966, poiché ritenuti responsabili del reato di “abbandono incontrollato di rifiuti pericolosi”. Dagli accertamenti effettuati dai militari operanti è stata individuata un’area di mq. 1.500 utilizzata come discarica abusiva di rifiuti speciali pericolosi e pertanto è stata sequestrata preventivamente.

29 Settembre 2009 0

Dal cielo e dalla terra controlli a tappeto in Molise

Di redazione

Controlli in tutta la provincia degli uomini del Comando Provinciale di Isernia che nel corso dell’intera mattinata hanno intensificato l’azione preventiva sul territorio finalizzata alla prevenzione delle infiltrazioni malavitose e dei reati predatori in generale. All’attività disimpegnata con posti di controlli attuati negli snodi sensibili della giurisdizione espletati da pattuglie delle 22 Stazioni dislocate sull’intera provincia supportate dai Nucleo Operativi e Radiomobili dei tre Comandi di Compagnia, ha partecipato anche un elicottero modello “Nexus” ultimo acquisto della eliflotta dell’Arma, dislocato presso il 7° Elinucleo di Pontecagnano (SA). Tutto il dispositivo è stato coordinato dalla Centrale Operativa del Reparto Operativo Provinciale. Un arresto per violenza e resistenza a pubblico ufficiale è stato operato dall’Arma di Agnone che ha associato al carcere di Ponte S.Leonardo un 37enne con precedenti, nativo del posto ma residente in un centro contermine del Chietino, che non ha inteso fermarsi all’Alt dei militari. Subito bloccato dopo un breve inseguimento ha perseverato nel comportamento antigiuridico, scagliandosi contro i militari operanti. Ad Isernia i militari di una Stazione unitamente a quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia hanno rintracciato tre extracomunitari orientali che hanno accompagnato in Caserma per i controlli. Uno di questi è risultato non in regola per mancanza del permesso di soggiorno e quindi è stato proposto all’autorità di P.S. per l’espulsione. Ispezionate con efficacia grazie anche all’uso del mezzo aereo a tutela dell’ambiente, vari siti di cave e grotte abbandonate ed i principali corsi d’acqua per prevenire eventuali abbandoni di rifiuti ed abusivismo edilizio.