Tag: coltello

18 Dicembre 2018 0

Sull’A1 a Cassino senza assicurazione con coltello e timbro delle Dogane: denunciato 59enne

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO –  Operatori della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino,  nel corso di  servizi  finalizzati alla prevenzione dei reati e alla vigilanza stradale nel tratto di competenza sull’Autostrada del Sole, nei pressi del casello di Cassino ,  procedevano al controllo  di una vettura Audi A3 con a bordo il solo proprietario, un 59enne nato e residente a Molfetta (BA).

Il veicolo risultava sprovvisto di copertura assicurativa e l’uomo  immediatamente mostrava, con atteggiamento nervoso, la necessità di voler accelerare le procedure di recupero del veicolo con carro attrezzi per andare via.

Tale comportamento insospettiva i poliziotti che decidevano di eseguire una perquisizione personale e veicolare: nel portaoggetti della portiera anteriore, lato guida, veniva rinvenuto un coltello a serramanico lungo 20 cm con lama di 9 cm.

Nel bagagliaio, invece, ben occultato si rinveniva un Timbro a secco portatile con stemma della Repubblica Italiana e dicitura “Dipartimento delle  Dogane  nr. 35”, del genere di quelli utilizzati per bollette doganali e altri documenti di trasporto relativi a prodotti sottoposti ad accise in uso in zone dogana; il fermato non ha dato una spiegazione plausibile.

L’arma rinvenuta ed il Timbro venivano sequestrati, mentre il 59enne veniva  deferito all’A.G. per porto abusivo di arma bianca e possesso ingiustificato di Pubblico Sigillo/Impronta della Repubblica Italiana.

Durante la stessa notte l’attività di controllo – con personale medico della Questura di Frosinone – sulle arterie stradali della provincia ha permesso la contestazione, a tre utenti, per guida sotto l’effetto di sostanze alcooliche e, ad una persona, per guida dopo aver fatto uso di sostanze stupefacenti.

 

 

24 Ottobre 2018 0

Con un coltello e targhe sospette sull’A1 a Cassino, denunciati due polacchi

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Gli agenti della sottosezione di polizia stradale di Cassino hanno denunciato due uomini che avevano nell’auto un coltello e targhe di mezzi dismessi . Il controllo è scattato al chilometro 686 della carreggiata sud nel territorio del comune di Mignano Monte Lungo ad un autocarro Ford Transit con targa polacca, con due persone a bordo di nazionalità polacca, rispettivamente di 27 e 30 anni.

Ad un primo accertamento non sono emerse pendenze a carico degli occupanti e del veicolo, ma ad un più approfondito esame emergeva che non erano presenti bagagli personali nell’abitacolo nonostante gli stessi avessero dichiarato di essere turisti diretti a Napoli ed entrati in A/1 da Cassino, come da biglietto di ingresso autostradale.

Gli occupanti iniziavano a mostrare nervosismo che insospettiva ulteriormente gli operatori, procedevano quindi immediatamente a perquisizione, che dava esito positivo, rinvenendo nelle tasche dei pantaloni del primo un coltello a serramanico aperto lungo 21 cm.

Sotto il sedile anteriore dell’autocarro  venivano rinvenute due targhe italiane di ottima fattura probabilmente false intestate a veicolo appartenuto all’AVIS Autonoleggio con sede a Roma con cessata circolazione per esportazione nel 2001.

Il materiale citato veniva sequestrato e il veicolo sottoposto a fermo amministrativo perché non in regola con le norme per la revisione dei veicoli, i due occupanti venivano deferiti all’Autorità Giudiziaria rispettivamente :

il 27enne per possesso di arma bianca e possesso di targhe false;

il 30enne per possesso di targhe false.

 

5 Giugno 2018 0

Pretende dai genitori i soldi per la droga e li minaccia con un coltello, arrestata 44enne di Cassino

Di Ermanno Amedei

CASSINO – I carabinieri della Compagnia di Cassino hanno arrestato una 44enne, già censita per danneggiamento, rapina ed in materia di sostanze stupefacenti per il reato di tentata estorsione continuata ed aggravata.

La donna, già in regime degli arresti domiciliari, trovandosi in forte stato di agitazione pretendeva dai propri familiari conviventi la somma di circa 100 euro necessaria all’acquisto di sostanze stupefacenti. Al rifiuto delle reiterate richieste, la 44enne ha minacciato di morte, mediante un grosso coltello, i propri genitori e la sorella, i quali pertanto hanno richiesto l’intervento dei militari che l’hanno bloccata, assicurandola alla giustizia.

Al termine delle formalità di rito, la donna è stata tradotta presso la Casa Circondariale di Roma Rebibbia, a disposizione dall’Autorità Giudiziaria.

30 Aprile 2018 0

Patrigno 80enne uccide il figliastro con un coltello

Di felice pensabene

MONTEROTONDO – Ieri sera, verso le 22,30, a Monterotondo, via A. Moro n. 16, un uomo di 56 anni è morto dopo essere stato accoltellato da un 80enne, suo patrigno, al termine di una lite. L’80enne si era recato a casa del “figliastro” per chiarire una vicenda di natura economica, relativa al pagamento di alcune utenze.

Nasce una lite tra i due, il 56enne dà una testata all’80enne che reagisce accoltellandolo con un coltello che si era portato dietro e si allontana. Inutili i soccorsi del 118, il 56 enne è morto sul colpo.

Intervengono i Carabinieri della Compagnia di Monterotondo che in poco tempo rintracciano l’80enne e lo arrestano con le accuse di omicidio e porto abusivo di arma; si trova ora agli arresti domiciliari

15 Gennaio 2018 0

Pretende sesso da 43enne minacciandola con un coltello, arresto 23enne

Di Ermanno Amedei

MARINO – Le si è avvicinato con la scusa di accendere una sigaretta. Dopo qualche attimo ha tirato fuori un coltello, minacciando la donna per ottenere una prestazione sessuale.

26 anni, il giovane è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Marino, con l’ausilio dei colleghi di “Albano Laziale”.

L’episodio è accaduto sabato sera nel parcheggio di fronte ad un locale di via dei Mille, in località Cava dei Selci; nella circostanza la vittima, una donna di 43 anni, era in compagnia della figlia minorenne e del suo fidanzato. Quest’ultimo, intervenuto in suo difesa, è stato aggredito; ne è nata una violenta colluttazione, interrotta dall’intervento della pattuglia del commissariato di Marino. Gli agenti hanno identificato l’aggressore per L.B.; all’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato sequestrato il coltello.

Accompagnato negli uffici di Polizia, al termine delle atti di rito, il 26enne è stato arrestato per i reati di tentata violenza sessuale e minaccia aggravata.

18 Dicembre 2017 0

Diverbio per un parcheggio e spunta un coltello, denunciato un 42enne

Di felice pensabene

Fiuggi – Un diverbio  per un parcheggio termina con una denuncia ed il sequestro di un coltello a scatto lungo 17 cm. E’ quanto accaduto nella serata di ieri a Fiuggi. Interviene la Squadra Volante del capoluogo: gli agenti giunti sul posto ricostruiscono l’accaduto e denunciano un 42enne dell’hinterland della città termale. L’uomo aveva minacciato ed aggredito un 23enne.

4 Ottobre 2017 0

Frosinone: A spasso con un coltello di 19cm, individuato dagli agenti Nibbio

Di Comunicato Stampa

Gli agenti “Nibbio” moto montati, durante il consueto e capillare controllo del territorio, hanno effettuato l’accurata verifica di un’autovettura con a bordo un uomo poco più che trentenne, il quale, non molti minuti prima, è stato sorpreso dagli stessi agenti  in compagnia di un uomo noto alle forze dell’ordine per essere dedito al cosiddetto furto con scasso. Dando seguito a perquisizione, dunque, la Nibbio ha rinvenuto e sequestrato un coltello di 19 cm riposto in un vano immediatamente sotto il sedile del conducente. Viste le circostanze inequivocabili in capo all’uomo, quest’ultimo è stato accompagnato presso gli uffici della Questura di Frosinone dove è stato deferito penalmente. Con molta probabilità, rafforzata anche dalle poche informazioni frazionate e contraddittorie rilasciate dall’uomo, la scorsa notte, lo stesso, avrebbe consumato un furto, evitato grazie alla presenza sul territorio degli scrupolosi agenti della Polizia di Stato.

6 Aprile 2017 0

Armata di coltello, denunciata 28enne di Cassino

Di Ermanno Amedei

Cassino – Armata di coltello, una 28enne fermata dalla polizia a Cassino nel corso di un controllo, è stata denunciata per porto abusivo di armi.

Gli uomini della Squadra volante del Commissariato di Cassino diretto dal vive questore Alessandro Tocco, ha fermato una utilitaria guidata da una 28enne di Cassino, e che viaggiava insieme ad altre due donne.

All’interno dell’abitacolo,  è stato rinvenuto rinvenuto un coltello a scatto con blocco lama, dalla lunghezza complessiva di 20 centimetri.

E’ scattato il sequestro, mentre la donna, con precedenti di polizia, è stata denunciata.

5 Gennaio 2017 0

Donna 46enne si barrica in casa e minaccia il suicidio.Salvata da carabinieri e vigili del fuoco a Roccasecca

Di Comunicato Stampa

Roccasecca- Tutto si sarebbe consumato pochi minuti fa Un donna di 46 anni, per cause da chiarire,si sarebbe chiusa in casa e avrebbe minacciato di togliersi la vita con un coltello. Il fatto sarebbe verificato in una zona della contrada Caprile. Sul posto sono intervenuti prontamente i carabinieri, i vigili del fuoco e i sanitari del 118. Fortunatamente le forze dell’ordine sono riuscite a disarmare la donna e ad affidarla alle cure mediche. La situazione è ancora al vaglio dei carabinieri. Foto d’archivio

29 Aprile 2016 0

Controlli a scuola a Pontecorvo, coltello tra i maschietti e droga tra le femminucce

Di Ermanno Amedei

Pontecorvo – Coltelli tra i maschietti e marijuana tra le femminucce, questo l’esito dell’ispezione dei carabinieri coadiuvati da unità cinofili di Roma in un istituto superiore di Pontecorvo. Nel corso di controlli di routine da parte dei militari comandati dal Maggiore Imbratta, all’interno dei servizi igienici riservati agli studenti maschili, hanno sequestrato un pugnale di marca “nieto-an 58 spain steel”, con lama di 17 centimetri, precedentemente abbandonato da uno studente frequentatore minorenne, nel tentativo di eludere i controlli in atto. Nel medesimo contesto, all’interno dei bagni femminili, è stato sequestrato un trincia tabacco recante tracce di sostanze stupefacenti del tipo marijuana. Sebbene non sia stato rilevato un diretto coinvolgimento del ragazzo in pericolose dinamiche violente correlabili al porto del pugnale, lo stesso è stato comunque denunciato al Tribunale per i Minorenni di Roma per “porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere”. Er. Amedei