Tag: coniugi

2 Agosto 2019 0

Samanta (di Aquino) e Luca, coniugi scienziati scoprono importanti elementi nella lotta a leucemia e tumori

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

AQUINO – Padre, madre, ma anche scienziati che con le loro scoperte stanno contribuendo alla lotta a malattie come la leucemia e il tumore al seno.

I meriti scientifici di Samanta Mariani di Aquino (Fr) ed il marito Luca Cassetta di Solaro (Mi), sono stati pubblicati su importanti riviste scientifiche.

La scoperta di Samanta si basa sulla interazione cellulare necessaria per la generazione in laboratorio delle cellule staminali ematopoietiche a livello embrionale. Un passo avanti nella lotta alla leucemia per arrivare ad effettuare trapianti di midollo rigenerati dallo stesso paziente azzerando il rischio di rigetto.

Luca, invece, studia come il sistema immunitario reagisce alla presenza del tumore e come fare per renderlo efficace nel contrastare la malattia. La sua ricerca è servita ad individuare nel corpo malato, nuovi e più precisi bersagli da colpire nella fase della cura.

I coniugi, dopo aver studiato in Italia, lavorano, all’estero. Entrambi sono alle dipendenze del centro di ricerca dell’Università di Edimburgo in Scozia.

La sera, quando si sfilano il camice bianco si dedicano al loro figlio Leonardo di 16 mesi.  Le difficoltà nel far conciliare lavoro e famiglia ovviamente esiste ma loro sanno come affrontarle “Alcune volte – dice Samanta – quando abbiamo entrambi esperimenti particolarmente lunghi, lo portiamo in laboratorio e ci alterniamo nell’accudirlo mentre l’altro termina il proprio lavoro”.

Tornare in Italia?

“Nel nostro Paese ci sono tanti gruppi di ricerca di ottima qualità – dichiara Luca Cassetta – Ovviamente ci sono persone che tornano. Quello che manca, però, è la multiculturalità dei ricercatori che permette di avere punti di vista scientifici diversi e arricchimenti di ciascuno con il confronto di bagagli culturali. Ciò si ottiene con la capacità di attrarre ricercatori non solo italiani che al momento sono all’estero, ma anche di stranieri. Tornare? Certo che vorrei ma adesso è presto. Vorrei che mio figlio crescesse in Italia ma con una mente multiculturale”.

Samanta, a tal proposito, conserva e coltiva un sogno. “In Italia – dice – non solo vorrei tornare, ma mi piacerebbe portare anche un progetto di ricerca simile a quello che sto portando avanti in Scozia, magari in un centro di ricerca nostro”.

La loro storia è raccontata su due pagine del settimanale nazionale Cronaca Vera (numero 2448 – 30 agosto 2019). 

Ermanno Amedei

27 Maggio 2019 0

Incidente stradale sulla Cassino Sora, ferite due coppie di coniugi

Di Ermanno Amedei

SANT’ELIA FIUMERAPIDO – Violentissimo impatto questa mattina poco prima delle 12.30 sulla supertrada Cassino Sora all’altezza di Casalucense nel territorio di Sant’Elia Fiumerapido.

A Scontrarsi sono state due auto, una Bmw e una Hyunday. Sulla Bmw viaggiava una coppia di Atina, una seconda coppia sull’altra auto.

Tutti e quattro sono rimasti feriti e per un uomo si ipotizza la necessità di intervenire chirurgicamente per asportare la milza. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Cassino, due ambulanze del 118 e i carabinieri. Al momento dello schianto, sulla zona era in corso un violento temporale.

Ermanno Amedei 

16 Gennaio 2019 0

Cassino, fa irruzione in casa di coniugi e li prende a martellate

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Una coppia di coniugi è stata assalita in casa ieri sera da un 31enne di Sant’Elia Fiumerapido che, armato di martello, ha ferito a martellate sia la donna 71enne  che l’uomo74. Entrambi sono stati trasportati all’Umberto I di Roma in prognosi riservata per colpi ricevuti alla testa e agli arti.

L’uomo avrebbe riportato le ferite più gravi e il suo trasferimento a Roma è avvenuto in elicottero poi raggiunto in nottata anche dalla moglie in ambulanza.

Le cause dell’assalto nell’appartamento al primo piano in una traversa di via Cellini è avvenuto in tarda serata quando il 31enne indossando la giacca della divisa di agente della polizia Penitenziaria ha bussato, a quanto pare in cerca del figlio della coppia.

Pare che volesse regolare una vicenda amorosa. I due, infatti, si contendevano una donna la quale avrebbe poi scelto di stare con il figlio dei coniugi.

Avrebbe prima chiesto ai coniugi di rintracciare il giovane per una importante comunicazione ma poi sarebbe passato alle vie di fatto accanendosi con martellate sui due. Le urla hanno attirato l’attenzione del vicinato e il 31enne è scappato da una finestra mentre sul posto accorreva, oltre al figlio della coppia, anche gli agenti del commissariato di Cassino diretto dal vice questore Raffaele Mascia.

Rintracciato, è stato riconosciuto e arrestato duplice tentato omicidio.

Ermanno Amedei

1 Maggio 2018 0

Auto nel fiume Sacco, le vittime sono due coniugi di Ceprano

Di Ermanno Amedei

CEPRANO – Ci sono voluti i sommozzatori dei vigili del Fuoco di Frosinone e una gru per recuperare i corpi e l’auto dei due pensionati che oggi, poco prima delle 13, sono morti cadendo con la loro auto nelle acque del fiuime Sacco mentre percorrevano la strada provinciale che collega Ceprano a Falvaterra.

Pare che, a causare quella che in provincia di Frosinone verrà ricordata come la tragedia del 1° maggio, sia stato un incidente stradale; l’auto è infatti uscita di strada finendo nel fiume.

Per i due, una coppia di pensionati di Ceprano, non c’è stato nulla da fare. Mentre i vigili del fuoco recuperavano i corpi e l’auto, ai carabinieri è spettato il compito di avvertire i parenti.

24 Dicembre 2017 0

Campocatino, coppia di coniugi feriti alla schiena cadendo dal Bob

Di Ermanno Amedei

GUARCINO – Moglie e marito sono rimasti feriti oggi mentre si divertivano con un bob scendendo una discesa innevata a Campocatino. Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio è prontamente intervenuto per recuperare la coppia infortunata.

I due, quarantacinquenni di nazionalità moldava e residenti a Roma, scendendo con un bob non si sono accorti di un dosso di circa 1 metro d’altezza e, cadendo dopo il salto, hanno riportato due traumi alla schiena.

L’uomo, che conduceva il bob, ha anche riportato un trauma ad una caviglia. Sul luogo dell’incidente è subito giunto un tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino che si trovava a Campocatino per attività alpinistiche personali.

Sul posto, successivamente, sono giunti due elicotteri sanitari della Regione Lazio con a bordo il personale del 118 e un tecnico del CNSAS. Il primo ad essere recuperato, a bordo di Pegaso 44, è stato l’uomo; la donna è stata recuperata a bordo di Pegaso 33 tramite vericello dal tecnico del Soccorso Alpino, quindi senza che l’elicottero atterrasse. Entrambi sono stati trasferiti in ospedale a Roma.

21 Febbraio 2011 0

Occultarono in un terreno una santabarbara, arrestati coniugi e un complice

Di Ermanno Amedei

Dopo meno di un anno i carabinieri sono arrivati alla conclusione di una indagine partita con l’arresto di una donna a Ferentino.

Nel suo terreno nell’aprile del 2010 era stato rinvenuto un arsenale da guerra. L’anziana donna era stata rilasciata poco dopo perché non era stata ritenuta responsabile del reato.

Per quell’arsenale nascosto sono finiti in manette all’alba di oggi tre persone. L’ Ordinanza di custodia cautelare in carcere è scattata per P. R. 43 anni e la moglie del 33 anni attualmente ai domiciliari.

L’uomo, già ai domiciliari per droga, ora è in carcere e sarà interrogato Mercoledi alle 15.30 dalla dott.ssa Marzano. La moglie dovrà comparire in tribunale Venerdi alle 12. Il terzo arresto ha riguardato un loro complice. I due coniugi, intanto, assistiti dal legale di Fiducia Raffaele Maietta sono accusati di aver violato la legge sulle armi.

Hanno occultato in un terreno in via Pigna Castello, alla periferia di Ferentino, due ordigni esplosivi funzionanti, tre contenitori di esplosivi per un totale di 4 kg, polvere da sparo per due kg ed una bomba da mortaio di 80mm funzionante ed altamente pericolosa. E ancora Fucili, mitragliette e 30 munizioni. Un arsenale il cui scopo ed utilità sono ancora da chiarire in sede di interrogatorio. Tamara Graziani

22 Maggio 2010 0

Svaligiano una casa, denunciata una coppia di coniugi

Di Comunicato Stampa

A conclusione di attività info-investigativa, intrapresa a seguito di una denuncia di furto sporta da un operaio, sono stati denunciati due coniugi di Alatri (Fr) per furto aggravato in concorso. Nel corso della perquisizione domiciliare, presso la loro abitazione, sono stati rinvenuti mobili e accessori, asportati dall’abitazione del denunciante, per un valore complessivo di circa 4.000 euro. La refurtiva rinvenuta è stata restituita alla legittimo proprietario.