Tag: country

26 Novembre 2018 0

Successo dei giovani Cus Cassino di atletica alla “Due Comuni Cross Country” di Tagliacozzo

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

TAGLIACOZZO – Ancora  un grande successo, targato Cus Cassino. Questa volta a brillare sono stati i piccoli allievi della scuola di atletica. Nei giorni scorsi si è svolta la prima prova della due Comuni Cross Country a Tagliacozzo. La Scuola di Atletica Leggera del Cus Cassino ha visto partecipare molti dei suoi atleti dalla categoria pulcini (4 anni) che hanno affrontato 200 mt, Esordienti C – 200 m; Esordienti B (8-9) -300m; Esordienti A (10-11) 500m; Ragazzi/e (12-13) 1000m; fino alla categoria cadetti (14-15 anni)! Fortissimi tutti i piccoli atleti accompagnati dagli istruttori Francesca Marotta, Fiorella Pittiglio, Maurizio Fionda. Si sono distinti i seguenti atleti: nella categoria “ragazzi” ha brillato  Matteo Corbo dell’Aprocis Team (terzo classificato) e tra le ragazze Francesca Barilone. (terza classificata). Poi gli esordienti B con Giulia Romaniello (terza classificata), gli esordienti C con Francesco Rodi (secondo classificato). Tra i pulcini:  Francesco Colitti (terzo)e Antonio Fionda (quinto); infine tra le pulcine:  Asia Romaniello (seconda classificata). Il Cus Cassino è molto attivo nell’atletica e i buoni risultati dei piccoli fanno il paio con il successo di Francesca Marotta, la studentessa di Ingegneria civile all’università di  Cassino e del Lazio Meridionale che a ottobre scorso è  stata la prima tra le italiane alla mezza maratona (21,097 km)  a Palma de Majorca.  La giovane Francesca, tra l’altro,  è stata ottava donna assoluta e terza della sua categoria con un tempo di 1h28’30.  La studentessa ha siglato l’ennesimo successo del Cus Cassino (Centro Universitario Sportivo). Oltre a Francesca alla mezza maratona di  Palma de Majorca  ha gareggiato anche Sergio Calce, il quale ha concluso la gara in 1h30’’34 posizionandosi 118° su circa 5000 persone, 18° esimo della sua categoria.  Intanto il Cus è già al lavoro per organizzare il 40° anniversario della fondazione dell’università di Cassino. Per l’anniversario il Centro Sportivo Universitario ha già in cantiere una serie di eventi che ufficializzerà a breve. Un evento già reso noto dal prof. Calce è organizzare per il 2019 i  Campionati Italiani e Master di Corsa campestre (Festival del cross). “Il 2019 si annuncia – rivela il presidente –  un anno ricco di eventi per il Cus Cassino e, in particolar modo, per l’Università della città martire”.

12 Aprile 2018 0

Mondiali “Cross Country” in Svizzera, successo per il Cus Cassino

Di redazionecassino1

Si sono conclusi da pochi giorni i Mondiali Universitari di Cross Country a St. Gallen (SUISSE). L’Italia conquista con la squadra Femminile un bronzo e un 4° posto nella combinata maschile/femminile. Da segnalare nella gara individuale un ottimo 7° posto della giovanissima atleta azzurra classe 98 Francesca Tommasi (ESERCITO) iscritta al primo anno di Medicina e Chirurgia all’Università di Verona. La giovane azzurra fa ben sperare per gli anni a venire all’Atletica italiana del Cross e al movimento sportivo italiano universitario. A guidare la delegazione italiana è stato il presidente del Centro Universitario Sportivo, il professor Carmine Calce, che tanti complimenti ha ricevuto dai colleghi. “Se abbiamo potuto realizzare un mondiale di successo è stato grazie a Cassino. Abbiamo preso esempio dalla vostra esperienza quando avete organizzato l’evento nel 2016 al Campus della Folcara” hanno spiegati i colleghi al presidente del Cus Cassino. Che, ovviamente, ha incassato volentieri e con orgoglio ha rivendicato l’impegno che il Centro Universitario Sportivo continua a mettere in campo con illustri iniziative che vengono riconosciute a livello internazionale. Rientrato dalla Svizzera il professor calce si concentra ora sull’Italia e, più in particolare, sulla sua città, Cassino: il 25 april è infatti in calendario l’evento degli eventi, quello che da quasi trent’anni caratterizza il Cus Cassino, ovvero la “Maratona di primavera”. La conferenza stampa di presentazione dell’evento si terrà il 20 aprile alle ore 11 nella sala degli abati alla presenza del sindaco Carlo Maria D’Alessandro, dell’abate Ogliari, del rettore dell’Unicas Giovanni Betta accompagnato dal direttore generale Capparelli e ci sarà inoltre il presidente di Laziodisu Carmelo Ursino e Donato Formisano, presidente della Banca popolare del Cassinate che anche quest’anno è main sponsor della kermesse. Una kermesse che coinvolge giovani e meno giovani, atleti e non: intere famiglie, per un totale che oscilla ogni anno tra i 500 e i 600 partecipanti, percorrono ogni anno il 25 aprile i 6 km della maratona di primavera che si concludono poi all’interno della villa comunale. Ma quest’anno, come accade ormai da diversi anni, la maratona sarà preceduta da un’anteprima speciale che si terrà all’interno della casa circondariale di Cassino. Il 17 aprile alle ore 15 all’interno della casa circondariale del San Domenico decine e decine di detenuti parteciperanno all’evento. “Per festeggiare i 28 anni della maratona di primavera che si terrà il 25 aprile in città – spiega il presidente del Cus – intendiamo tornare al San Domenico perché la sensibilità al sociale è nel DNA del Centro Universitario Sportivo”.