Tag: dalla

23 Luglio 2009 0

Guido con prudenza: “La chiave dell’auto dalla a Bob”

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

“La chiave dell’auto dalla a Bob” e ” Frena lo sballo accelera la vita” con questi slogan si apre anche quest’anno la sesta edizione di “Guido con Prudenza”. A partire dal fine settimana del 25-26 luglio fino a quello del 22-23 agosto e in più a Rimini nella serata del 24 agosto, verrà presentata la campagna di sicurezza stradale realizzata dalla Polizia stradale d’intesa con l’Ania (Fondazione dell’associazione delle compagnie di assicurazione) e il Silb (Associazione imprenditori locali da ballo) per sensibilizzare i giovani al rischio che corrono mettendosi alla guida dopo aver bevuto o aver assunto droga. La novità di questa edizione è l’animazione di giorno sulle spiagge. Per diffondere in modo più incisivo il messaggio di sicurezza stradale, un team di “Guido con prudenza” sarà presente, sulle spiagge delle località designate distribuendo materiale informativo e organizzando giochi sul codice della strada; al vincitore verrà consegnato un premio. Non mancheranno le pattuglie della polizia Stradale che saranno presenti, in particolar modo, a ridosso delle strade più utilizzate dai giovani per raggiungere le discoteche. Se all’uscita, i ragazzi fermati risulteranno sobri, riceveranno dagli stessi poliziotti un ingresso gratuito in discoteca per il weekend successivo. Anche per quest’anno, all’ingresso delle discoteche, hostess e steward – vestiti come Guido e Prudenza – distribuiscono una chiave in cartoncino al “guidatore designato” cioè a colui che si prende l’impegno di non bere per far si che il ritorno a casa sia sicuro. Se, alla fine della serata, il possessore della chiave risulta negativo all’alcol test viene premiato con dei gadget.

I luoghi dell’iniziativa Le discoteche interessate all’iniziativa sono quelle della riviera romagnola in particolare di Rimini, quelle di Brescia, del salento e del litorale pontino, zone sicuramente più esposte alle stragi del sabato sera.

I dati Le cifre delle stragi sulle strade fanno riflettere. Ogni giorno in Italia si verificano 633 incidenti stradali, con 893 feriti e 14 morti, per un totale di 5.131 persone che perdono la vita nell’arco di un anno (dati Istat). L’alcol e la droga sono tra le cause principali di questa strage: secondo una stima dell’Istituto superiore di sanità, gli incidenti provocati da conducenti in stato psicofisico alterato corrispondono al 30% del totale degli incidenti che avvengono nel nostro Paese. Inoltre, gli incidenti stradali sono la prima causa di morte tra i giovani. Nel 2007 nel nostro Paese si sono registrate 1.752 vittime di età compresa tra 18 e 34 anni e gli incidenti nelle notti del weekend, avvenuti tra le 22 e le 6 del mattino, hanno provocato ben 621 morti (dati Istat).

15 Luglio 2009 0

Cassino, dopo la pioggia i resti di una chiesa distrutta dalla guerra

Di redazionecassino

Le recenti piogge potrebbero aver favorito  la scoperta di reperti della Chiesa della Madonna dell’Annunziata del XV secolo. Lo sostiene Edoardo Grossi di Legambiente che ha scritto alla  Soprintendenza ai Beni Archeologici del Lazio invitandola ad avviare  gli scavi per riportare alla luce i resti della chiesa distrutta dai bombardamenti della seconda  guerra mondiale.   “I  nubifragi che si sono abbattuti in questi giorni sulla città di Cassino – dichiara Grossi –  hanno riportato alla luce un pavimento in mattoncini di cotto bordato da pietre. Il pavimento potrebbe appartenere alla chiesa dell’Annunziata. La scoperta è avvenuta nel torrente che costeggia Via San Giacomo in direzione Caira. Spero che  si avvii subito un primo saggio di scavi per verificare l’importanza della scoperta perché nel sottosuolo attorno al reperto scoperto ci sarebbero i resti della Chiesa, il cui rinvenimento potrebbe dare ulteriori ed importanti elementi per ricostruire la storia della città di Cassino. Questi scavi potrebbero favorire la rivalutazione del patrimonio collettivo  della vecchia Cassino  che sorgeva ai piedi della collina della Rocca Janula”. Più volte sono state avanzate proposte  per riportare alla luce  l’area  con i resti dell’antica città che non c’è più ma finora  non si è concretizzato nulla. I resti delle case e delle chiese  sono sepolti da terriccio e alberi  e sopra vi è stata realizzata via Pinchera che porta al teatro romano. L’obiettivo era quello di una riscoperta di questa area a scopo turistico ma ad oggi è rimasto tutto sulla carta. Intanto i resti del pavimento della chiesa  sono già visibili e si potrebbe cominciare da questa scoperta casuale.

3 Luglio 2009 0

Falso cieco, tradito dalla voglia di spostamenti

Di Comunicato Stampa

Lo hanno pedinato mentre prendeva da solo il pullman verso Pescara o verso Chieti, hanno osservato come, cartina alla mano, chiedeva informazioni ai passanti. Eppure quell’uomo, 74 anni di Montesilvano, risultava non vedente e per questo percepiva la pensione e l’accompagno dall’Inps. Per questo, i carabinieri lo hanno denunciato per truffa aggravata ed hanno inviato una comunicazione all’Inps per valutare la possibilità di recuperare le somme versate per la pensione dal circa 20 anni. Ma chi ha certificato la cecità dell’anziano. Per rispondere a questa domanda i militari stanno indagando sui medici firmatari della documentazione.

24 Giugno 2009 0

Cade dalla finestra mentre attacca le tende

Di Comunicato Stampa

E’ in gravissime condizioni un uomo di 56anni caduto, oggi, mentre fissava le tende da sole alla finestra di casa. L’incidente è accaduto Colfelice e l’uomo è stato ricoverato in gravissime condizioni al San Camillo di Roma. Il 56enne nel primo pomeriggio di oggi, si stava dedicando ai lavori domestici quando ha perso l’equilibrio ed è volato già dalla finestra facendo un volo di circa 4 metri. Immediati i soccorsi del 118 di Frosinone ma poi è stato necessario trasferirlo a Roma. Sul posto so intervenuti i carabinieri della compagnia di Pontecorvo.

19 Giugno 2009 0

Il Cassino deferito dalla Figc per inadempienze

Di redazionecassino

CASSINO – Deferimento  del Cassino calcio da parte della Figc. Il Procuratore Federale della Figc, a seguito di segnalazioni della CO.VI.SO.C., ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale per la violazione dell’art. 85 lettera B) paragrafo IV) della N.O.I.F. in relazione all’art. 8, comma 5, del C.G.S. Verdone Domenico, Amministratore Unico e legale rappresentante della S.S. Cassino, per la mancata attestazione agli Organi Federali competenti del pagamento degli emolumenti dovuti per la mensilità di ottobre, novembre e dicembre 2008 nei termini stabiliti dalle disposizioni federali; per la violazione dell’art. 4, comma 1, del C.G.S.: e  la Società S.S. CASSINO  a titolo di responsabilità diretta per le violazioni disciplinari ascritte al proprio legale  rappresentante. La  società presenterà opposizione al deferimento attraverso l’avv. Edoardo Chiacchio.

19 Giugno 2009 0

Cerimonia per carabiniere ucciso dalla mafia

Di redazionecassino

Si terrà giovedì 25 giugno con inizio alle ore 17.00 a Caira, frazione di Cassino in piazza Marino Fardelli, la commemorazione del Carabiniere Marino Fardelli nell’occasione del 46° Anniversario della Strage di Ciaculli dove persero la vita nella periferia di Palermo 7 tra militari, carabinieri e agenti di polizia in quella che fu definita la prima Strage di Mafia perpetrata nei confronti delle Forze dell’Ordine. I familiari del carabiniere Marino Fardelli hanno messo in campo una macchina organizzatrice di notevole portata coinvolgendo sia le Istituzioni, sia le Forze dell’Ordine, la Prefettura e le massime autorità cittadine e novità assoluta è la partecipazione dei bambini della 5a classe della Scuola di Caira, grazie alla preziosa collaborazione intrapresa con la Direzione Didattica del II Circolo di Cassino. L’evento, patrocinato dal Comune di Cassino e dal Comune di Palermo, dall’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e da ANCI Giovane (Associazione Giovani Amministratori Locali), vedrà la partecipazione del Sindaco di Cassino Bruno Scittarelli, dal Procuratore Capo di Cassino Mario Mercone, dal Prefetto di Frosinone Piero Cesari e la partecipazione del Vice Presidente della Commissione Difesa della Camera dei Deputati On.le Francesco Saverio Garofani. Al termine degli interventi saranno consegnate 5 Borse di Studio agli studenti della 5a Elementare di Caira che meglio si sono distinti per il lavoro dal titolo “La figura del Carabiniere. Il sacrificio di Marino Fardelli” dopo che le insegnanti coordinate dalla referente Maria Dragonetti hanno dedicato una unità didattica proprio per l’avvenimento. Il Presidente della Repubblica ha voluto testimoniare la propria vicinanza ai familiari e per l’occasione ha donato agli organizzatori una Medaglia commemorativa  che verrà consegnata al vincitore del concorso. Nei giorni scorsi sono giunti anche i patrocini della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero della Difesa e della Regione Lazio. Nella cornice commemorativa anche Poste Italiane, grazie alla sensibilità dimostrata dal Presidente Giovanni Ialongo, originario di Pico, ha voluto testimoniare il proprio contributo atto proprio a voler commemorare degnamente il sacrificio di valorosi eroi di una strage dimenticata per tanti anni, realizzando per l’occasione un annullo filatelico speciale figurato che riproduce con scritte e immagini il tema della manifestazione. Sempre i familiari entro l’anno corrente daranno vita ad un volume in ricordo con foto, testimonianze e ricordi strappati ai diversi concittadini di Caira e che raccoglierà anche i contributi delle Autorità intervenute alla manifestazione commemorativa. Lo scorso anno presso il luogo dove 46 anni fa si perpetrò il tragico evento, una delegazione di familiari  intervenne alla commemorazione che ogni anno si svolge a Palermo alla presenza delle alte cariche istituzionali, militari, politiche e religiose. I familiari con questa iniziativa, dopo quella dello scorso anno organizzata dal Comune di Cassino grazie alla sensibilità del Sindaco e dell’Ufficio di Gabinetto, intende così rendere omaggio e a perenne memoria, un proprio congiunto sempre ricordato con affetto dai cittadini di Caira

18 Giugno 2009 0

Vola giù dalla finestra mentre monta un infisso

Di Comunicato Stampa

E’ volato giù da una finestra mentre montava un infisso. L’incidente sul lavoro è avvenuto oggi pomeriggio a Serrone (Fr) in località La Forma e a farne le spese è Giulio S., 40enne del luogo. L’artigiano stava installando alcuni infissi in alluminio all’interno di un’abitazione, per cause tuttora in corso di accertamento, ha perso l’equilibrio ed è caduto al suolo da un’altezza di circa tre metri. L’uomo è stato prontamente soccorso da personale del 118 e successivamente elitrasportato presso la struttura ospedaliera Santa Maria Goretti di latina, per la frattura dell’arto inferiore destro. Sul luogo sono intervenivano i carabinieri della locale stazione e personale dell’ASL di Frosinone.

17 Giugno 2009 0

Lattine taroccate e con sottofondo, sequestrate dalla Gdf

Di Comunicato Stampa

“Lattine furbe” e contraffatte sequestrate dalla guardia di finanza Lattina di bevande taroccate e con “sottofondo” sono state sequestrte dalla guardia di finanza di Cassino. Si ipotizza che i contenitori di ltta potessero essere usati per trasportare anche droga. I militari della Guardia di Finanza hanno effettuato una serie di accertamenti sui prodotti commercializzati in Italia dalla IBA Srl, una società sanmarinese operante sul territorio nazionale e famosa soprattutto per la vendita di oggetti per la coltivazione ed il consumo di sostanze stupefacenti. Dai controlli è emerso che le “Smart-drugs” vendute erano legali, in quanto non comprese nell’elenco degli stupefacenti vietati;

“Smart-drugs”, infatti vuol dire “droghe furbe”, proprio perché, anche se hanno effetto psico-attivo, non sono considerate dalla legge come sostanze stupefacenti. Nel corso delle ispezioni, però, le Fiamme Gialle hanno individuato e sottoposto a sequestro lattine di bibite famose contraffatte. Le lattine, infatti, riportavano i marchi della Coca Cola, della birra Moretti e del chinotto S.Pellegrino, ma erano lavorate in maniera tale da permettere di utilizzare un doppio fondo nascosto ove è possibile occultare oggetti quali, ad esempio, sostanze stupefacenti. Le Imprese produttrici delle bibite, ovviamente, erano totalmente all’oscuro di tutto, e sono da considerarsi parte lesa per l’indebito utilizzo del marchio, da loro mai autorizzato. A seguito del sequestro, un soggetto è stato denunciato per contraffazione. Oltre alla tutela del marchio e delle Imprese aventi diritto, la Guardia di Finanza ha provveduto anche a tutelare i consumatori: sono stati infatti sequestrati centinaia di accendini privi del prescritto dispositivo di sicurezza per la tutela dei bambini.

14 Giugno 2009 0

Insoddisfatto dalla postituta, la rapina. Arrestato un 19enne

Di Comunicato Stampa

Soddisfatti o rimborsati. Questa sarebbe dovuta essere, secondo un rumeno arrestato dai carabinieri di Cellino Attanasio (TE), la garanzia per il rapporto sessuale consumato con una prostituta del posto. I militari hanno arrestato in flagranza di reato di rapina Catalin Groza, 19enne romeno, residente in Silvi Marina. Verso le ore 03.00 della scorsa notte, l’uomo ha contattatato una connazionale 22enne, anch’ella residente in Silvi, con la quale ha consumato un rapporto sessuale. Subito dopo, l’uomo le ha detto di essere insoddisfatto del rapporto appena consumato e usando violenza, ha strattonato la donna strappandole dalla borsa contenete 200 euro e 2 telefoni cellulari, per poi fuggire a piedi nel centro di Silvi. La giovane romena ha chiesto l’intervento degli uomini dell’Arma che hanno iniziato la ricerca. Dopo pochi minuti, il giovane è stato rintracciato, bloccato e tratto in arresto dato che era in possesso della somma contante e dei telefoni asportati alla connazionale.

20 Maggio 2009 0

Ben 93 anni di storia, dalla Battaglia degli Altipiani alla logistica digitalizzata

Di Comunicato Stampa

Si terrà domani 21 maggio, la festa dell’Arma dei Trasporti e Materiali e della celebrazione del 93° Anniversario della Battaglia degli Altipiani. All’evento, organizzato dal Comando Logistico dell’Esercito ed ospitato dalla caserma “G. Rossetti” in Roma, sede della Scuola Trasporti e Materiali dell’Esercito, presenzieranno il Comandante delle Scuole dell’Esercito, Generale Angelo Dello Monaco, il Comandante Logistico dell’Esercito, Generale Rocco Panunzi, e il Generale Mario Righele, Capo dell’Arma dei Trasporti e Materiali. La ricorrenza è legata ad una durissima battaglia combattuta sugli altipiani vicentini durante la 1ª Guerra Mondiale. Il 22 maggio del 1916 l’Esercito Italiano dovette effettuare un grosso movimento di truppe e di materiali per contrastare l’offensiva dell’esercito Austro-Ungarico ormai in procinto di dilagare nella Pianura Padana. Fu in questa occasione che le prime Unità di Trasporto dimostrarono la loro capacità di movimentare, in tempi brevi, uomini e materiali. Con il loro spirito di sacrificio e la loro abnegazione gli “autieri” permisero alle nostre truppe di schierarsi di fronte al nemico impedendone l’avanzata. Durante la cerimonia, che avrà inizio alle ore 10:00 e si concluderà alle ore 11:00 circa, sarà consegnata la Medaglia d’Oro al Merito Civile alla Bandiera di Guerra dell’Arma Trasporti e Materiali, per lo spirito di sacrificio e la professionalità con cui negli anni il personale dell’Arma TRAMAT ha partecipato a tutte le operazioni di soccorso a favore delle popolazioni colpite da calamità naturali e alla bonifica del territorio da ordigni esplosivi e residuati bellici. L’evento proseguirà con una sfilata dei mezzi storici del Museo della Motorizzazione, tra i quali quelli che hanno partecipato alla recente Mille Miglia, e dei principali veicoli in dotazione all’Esercito, tra cui il nuovo Veicolo Blindato 8×8 “Freccia”, l’obice semovente di artiglieria PZH 2000 e il Veicolo Multiruolo “Lince”. Nell’ambito della manifestazione sarà presente una mostra statica di mezzi e materiali ad alto contenuto tecnologico tra cui la sala operativa digitalizzata, che consente la governance di tutti i processi logistici ed il magazzino ricambi digitalizzato. La Scuola Trasporti e Materiali dell’Esercito, sita all’interno della Cecchignola in Roma, è uno degli enti di formazione tecnica e pratica della Forza Armata.