Tag: danneggiata

20 Novembre 2016 0

Furti al cimitero di Cassino, macchina danneggiata per rubare borsa all’interno

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Ladri al cimitero. Neanche al Camposanto si sta tranquilli verrebeb da dire considerando che il luogo di culto dei morti di Cassino, quello in via San Bartolomeo, è anche ritrovo di ladri.

Oggi pomeriggio, una donna con la famiglia ha dedicato un’ora alla pulizia e sistemazione dei loculi in cui riposano alcuni cari quando, uscendo, hanno trovato il finestrino della macchina rotto, ma non solo.

I delinquenti, evidentemente anche maldestri, hanno tentato di forzare la fiat Marea su entrambi i lati e non riuscendoci hanno rotto il finestrino. Mancava la borsa che la donna aveva prudentemente nascosto sotto un cappotto, gesto che non è servito a salvarla dai malviventi.

Oltre ad alcune centinaia di euro che conteneva la borsa, anche il danno alla vettura. Indaga la polizia.

Ermanno Amedei

19 Novembre 2016 0

Terremoto, ecco come si abbatte una casa danneggiata dal sisma – IL VIDEO

Di Ermanno Amedei

Amatrice – Continuano anche ad Amatrice gli abbattimenti delle case rese pericolanti dalle scosse di terremoto che dal 24 agosto stanno interessando il centro Italia. I vigili del fuoco, dopo apposite verifiche, stabiliscono quali delle abitazioni vanno abbattute completamente. Nel video che vi mostriamo appare chiaro come la struttura sei regge in maniera precaria tanto che al minimo intervento del mezzo meccanico, si accartoccia su se stessa. Per fortuna, la notte del 24 agosto ha resistito quando all’interno c’erano i suoi proprietari. Tante altre non lo hanno fatto.

Ermanno Amedei  

8 Novembre 2016 0

Pestaggio e macchina danneggiata, denunciato 24enne. Si cerca il complice

Di Ermanno Amedei

Ceccano – Una parola di troppo o comunque un futile motivo, aveva innescato, il 29 ottobre, una furibonda lite tra tre persone.

E’ accaduto a Ceccano e ad avere la peggio è stato un 37enne del posto, rimasto vittima delle violenze di un 24enne e di un suo complice rimasto al momento sconosciuto.

I carabinieri della locale stazione hanno indagato dopo la denuncia presentata dall’uomo arrivando ad identificare e denunciare il 24enne che, insieme al suo complice al momento sconosciuto, oltre a picchiare il 37enne  con calci e pugni causandogli ferite tali da costringerlo al pronto soccorso, si è accanito anche con una mazza da baseball contro la sua auto.

Il giovane, quindi, è stato denunciato per minaccia aggravata, lesioni personali, violenza privata e danneggiamento.

Ermanno Amedei

17 Marzo 2010 0

Auto del Comune danneggiata dai vandali, sulla carrozzeria lasciano “graffiato” il motivo

Di Comunicato Stampa

“Non abbiamo più soldi per pagare le multe”. Come una vera rivendicazione di atto vandalico, la frase è stata scritta con un punteruolo sulla carrozzeria di un’auto dell’assessorato ai lavori pubblici del comune di Vasto (Ch). Con lo stesso punteruolo, la macchina è stata forata e, la stessa mano, ha anche rotto i finestrini. Probabilmente la vettura è vittima di uno scambio di settore comunale dato che il gesto, compiuto a Vasto nella notte tra lunedì e martedì, era certamente diretto ai vigili urbani. Non sarebbe certamente questom il primo episodio su cui è stata avviata un’indagine per risalire agli autori degli atti vandalici.

10 Settembre 2009 0

Casa di S. Scolastica danneggiata, i lavori continuano

Di Comunicato Stampa

A proposito della notizia pubblicata ieri in merito alla “casa di Santa Scolastica” di Villa Santa Lucia danneggiata durante la realizzazione di una abitazione privata, e che ha visto l’intervento della Sovrintendenza che ha bloccato i lavori, è giunta in redazione una segnalazione che dice: “In mattinata il cemento ha fatto la sua comparsa nel cantiere interessato, forse aggirando il blocco della Sovrintendenza”. Segnalazione che abbiamo girato alle autorità preposte perché la verifichino.

9 Settembre 2009 1

Danneggiata la casa di Santa Scolastica, cantiere bloccato

Di Comunicato Stampa

Cantiere bloccato a Villa Santa Lucia, dalla Sovrintendenza Archeologica Lazio. I funzionari hanno accertato che nel costruire un’abit5azione, un privato avrebbe irrimediabilmente danneggiato la casa di Santa Scolastica nella frazione di Piumarola. I lavori sono stati eseguiti all’interno del “Castrum di Plumbarola” che sorgeva lungo la via Latina, fondato su un precedente statio romana e fortificata completamente nel IX d. C. Per realizzare l’abitazione sarebbe stata demolita la porzione di un fabbricato riconducibile alle mura interne della piazza d’Armi. Inoltre è stato effettuato lo sbancamento per realizzare le fondazioni della nuova casa, compromettendo totalmente l’integrità degli strati archeologici. Piumarola, un tempo Plumbarola, proprio perché sorgeva sulla via Latina fungeva da emporio commerciale e punto di sosta per commercianti, viandanti e pellegrini. Al suo interno, inoltre, Santa Scolastica, sorella di San Benedetto, aveva fondato il suo monastero. La struttura in questione quindi ricopriva un ruolo importantissimo per l’epoca ed in particolare nelle dispute medievali tra il monastero benedettino di Montecassino e i potentissimo Conti di Aquino. I lavori sarebbero stati effettuati senza che le sovrintendenze ai beni archeologici e architettonici fossero informate così come deve avvenire per ogni tipo di lavoro in zone di interesse storico come, appunto, Piumarola. Al momento il cantiere è stato bloccato e l’ispettore della Sovrintendenza Alessandro Betori, che ha competenze sulla zona del cassinate, ha avviato un’indaginbe archeologica per stabilire l’entità del danno. Ermanno Amedei

18 Giugno 2009 0

Raid vandalici, danneggiata anche l’auto dei vigili urbani

Di Comunicato Stampa

Continua la conta dei danni provocati questa notte dal raid vandalico. Alla Fiat punto di ordinanza dei vigili urbani del comune di Cassino, parcheggiata davanti al municipio, sono stati rotti tutti i vetri. Pare che gli autori del gesto, prima di entrare in azione, abbiano spostato le telecamere esterne al palazzo comunale evitando, così, di non essere ripresi mentre si accanivano sull’autovettura. Difficile non credere che gli episodi, sia quello del comune che quello dell’ufficio postalenon siano collegati. I entrambi i casi, i vandali avrebbero adoperato una mazza di ferro.