Tag: farmacia

8 Giugno 2018 0

Estorce soldi ad un giovane di Alatri e conserva in casa piccola farmacia del doping, arrestato 24enne

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ALATRI – Ha estorto denaro ad un giovane di Alatri ed è stato trovato in possesso di sostanze dopanti di vario genere. Per questo, i carabinieri della compagnia di Alatri comandata dal maggiore Gabriele Argirò, hanno arrestato il 24enne P.L. di Alatri.

Ad attivare le indagini dei carabinieri è stata la denuncia presentata dal nonno della presunta vittima. L’uomo ha raccontato di un debito che il nipote 20enne aveva nei confronti dell’arrestato e del suo timore per le sorti del ragazzo. A riferito anche di un incontro che ci sarebbe stato tra i due. A quell’incontro, c’erano però anche i carabinieri che hanno assistito da lontano a quello che doveva essere una pacificazione ma stava per diventare ben altro. Dopo un primo scambio di battute dove l’arrestato richiedeva il denaro, al rifiuto della richiesta, si proponeva  sempre più aggressivo nei modi nei confronti della giovane vittima tanto da spingerlo contro la scocca della  propria auto, costringendolo  a subire, poiché succube,  minacce e percosse.   L’aggressore, così, per incutere maggiore forza alla sua richiesta estorsiva, colpiva con due violenti schiaffi al volto la vittima e, dinanzi a tale situazione nonché al fine di evitare che il reato venisse portato a conseguenze ulteriori, i militari sono intervenuti bloccando il giovane malfattore che era in evidente stato  di agitazione.

Inoltre, la perquisizione effettuata nell’immediatezza sulla persona del malfattore  e sulla sua autovettura permetteva ai militari operanti di  rinvenire un ingente quantitativo di farmaci ad effetto dopante (anabolizzanti, anoressizzanti, ormoni vari), alcuni di chiara importazione estera, verosimilmente tutti provento di delitto, stante anche la completa assenza di prescrizioni mediche. La perquisizione veniva estesa poi all’abitazione permettendo di rinvenire ulteriori medicinali della stessa specie, il tutto in quantità tali da lasciar legittimamente presumere la destinazione a terzi.

Per la condotta assunta e per le sostanze rinvenute nella sua disponibilità (contestualmente poste sotto sequestro), veniva dichiarato in arresto ed al termine  delle previste  formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone.

7 Maggio 2018 0

Diventa infermiere, fisioterapista o assistente farmacia in Romania e accedi subito al mondo del lavoro

Di admin

ATTUALITÁ – La concreta possibilità di realizzarsi a livello lavorativo passa purtroppo sempre per piccoli grandi ostacoli. Tuttavia ci possono essere delle opportunità che lasciano spazio ad una bella iniezione di fiducia e di ottimismo, soprattutto dopo aver iniziato un percorso di studi che consente immediatamente di lavorare. Ed oggi intendiamo presentarvi un progetto davvero interessante, parliamo dei nuovo corsi di UniversitaRomania.Eu. Nel dettaglio: in Romania possono essere intrapresi i corsi di studio in scienze infermieristiche, fisioterapia e assistente tecnico di farmacia. Si tratta di corsi di durata triennale per i quali non è previsto il test di ingresso per l’ammissione e che consentono di entrare immediatamente nel mondo del lavoro. Il passaggio è semplice e ve lo illustriamo: durante il triennio di formazione si possono effettuare degli stage in Europa, per esempio in Francia ed in Belgio, ma non solo. L’arricchimento formativo passa dunque per l’inserimento in un contesto lavorativo reale, a contatto diretto con il vasto panorama del settore. Una vera e propria esperienza professionale, dunque,  in grado di mettere lo studente in una condizione di piena ricerca di grandi possibilità, una vetrina ed insieme una formazione di livello pratico che segue quella teorica. Per coloro che invece scelgano di studiare scienze infermieristiche la possibilità di lavorare subito dopo la conclusione del percorso si trasforma in un vero e proprio contratto di lavoro presso strutture sanitarie in Germania.  Per i neo infermieri viene erogato anche un corso di lingua tedesca come azione propedeutica all’assunzione. A ciò si aggiunge l’importante possibilità di ottenere anche un alloggio per alcuni mesi. Da non sottovalutare poi l’aspetto della retribuzione che è in linea con il modello tedesco e si aggira tra i 2500 a 4000 euro. Una proposta che non può che incuriosire quanti sono alla ricerca di un lavoro nell’ambito delle professioni sanitarie e che spesso si lasciano prendere dalle inibizioni dell’incertezza. Cerchiamo di capire adesso come si articola il percorso di studi per le professioni sanitarie di cui abbiamo parlato. Innanzitutto bisogna essere in possesso del diploma di scuola media superiore per iscriversi ai corsi in Romania. Contattando UniversitaRomania.Eu verranno chiariti tutti i dubbi relativi agli aspetti burocratici e gli esperti consulenti sapranno spiegarvi tutti i passaggi per iniziare questo percorso. Inoltre, nota da tenere fortemente in considerazione, per gli studenti italiani è previsto un piano di inserimento che prevede la collaborazione di un interprete di lingua italiana durante le ore di lezione. Anche i libri di testo utilizzati sono integrati da testi in lingua italiana e a ciò si aggiunge la possibilità di seguire un corso in lingua rumena. Infine le presenze minime sono di otto settimane per anno scolastico e a tal fine è stato studiato un sistema di comunicazione a distanza per arricchire il percorso percorso di preparazione, senza che lo studente debba trasferirsi in maniera definitiva in Romania.

Al termine del corso triennale è agevolmente percorribile la via del riconoscimento in Italia dei titoli conseguiti. Un passaggio automatico per la qualifica di infermiere;  la possibilità di scegliere di fare una prova di esame o un tirocinio presso una struttura ospedaliera come stabilito dal Ministero della Salute, invece, per fisioterapista e assistente tecnico di farmacia. Per coloro che intendano saperne di più, possono contattare UniversitaRomania.Eu, tenendo presente che proprio tra breve tempo, ovvero il 30 giugno 2018, scade il termine per iscriversi ai corsi di scienze infermieristiche, fisioterapia e assistente tecnico di farmacia. Pronti a scoprire di più sulla formazione professionale in Romania?

Approfondisci l’argomento: collegamento alla pagina con i dettagli sui corsi

6 Luglio 2010 0

Rapina tentata in farmacia, fermato un 30enne

Di redazione

Ha tentato la rapina in farmacia armato di coltello da cucina ma è stato fermato dalle forze dell’ordine. Si tratta di un 30enne che ieri sera, poco dopo le 21, è entrato nella farmacia comunale 1 in via dei Cappuccini e, armato del coltello, ha minacciato la dipendente. Attimi di concitazione e paura finio a quando qualche passante si è accorto di ciò che stava accadendo e ha lanciato l’allarme. Quando gli uomini delle forze dell’ordine sono arrivati il rapinatore si era già allontanato senza, però, prendere nulla. Poco dopo è stato individuato e fermato.

9 Gennaio 2010 0

Rapina a mano armata in farmacia

Di redazione

Rapina in farmacia, alle 20 circa di questa sera, in via Botticelli a Cassino (Fr). In due, probabilmente giovani, si sono introdotti all’interno del locale il cui proprietario si accingeva a chiudere e, armati di pistola, gli hanno intimato di consegnare l’incasso. Dal registratore di cassa, quindi, hanno preso circa mille euro e sono fuggiti. Immediatamente è stato lanciato l’allarme e sul posto si sono portate le volanti della polizia e le pattuglie dei carabinieri. Dei due rapinatori, al momento, nessuna traccia.

25 Agosto 2009 0

Rapina in farmacia, bottino in soldi e siringhe

Di redazione

Hanno aspettato l’imbrunire, poi, hanno assaltato la farmacia comunale di Cervaro. Oggi pomeriggio, poco dopo le 18, un uomo ed una donna, hanno parcheggiato la loro Fiat Punto nera nei pressi del semaforo su via Casilina a Cervaro, all’incrocio per la frazione Sordella, e una volta dentro, armati di coltello, hanno minacciato il personale dipendente. Coltello puntato, hanno ,preteso che venisse loro consegnato il contenuto del registratore di cassa. I farmacisti hanno dovuto sottostare alla minaccia ed hanno consegnbato l’incasso, poco più di 400 euro. Poi, prima di andare via, la coppia ha anche preso alcune siringhe. Sono quindi fuggiti in direzione Cassino. Immediatamentre sul posto si sono recati i carabinmieri della stazione di Cervaro e della compagnia di Cassino. I militari, agli ordini del capitano Francesco Maceroni, hanno dato il via alle ricerche che si sarebbero concentrate nell’ambiente dei tossicodipendenti della zona. La direzione presa per la fuga, infatti, ma ancor più le siringhe portate via, lasciano credere che i “Bonnie e Clyde” siano, null’altro, che tosicodipendenti. Ermanno Amedei

11 Maggio 2009 0

Tentano il furto in farmacia ma fanno scattare l’allarme

Di redazione

Hanno tntato il furto nlla farmacia comunale di Cervaro ma sono dovuti fuggire senza bottino lasciando sul posto danni e attrezzature. E’ accaduto nella tarada mattinata di ieri su via Casilina. I malviventi hanno parcheggiato un furgone grigio sul lato della struttura e con una tronchesa hanno tagliato le grate. Una volta dentro però, hanno fatto scattare l’allarme e, pensando che il sistema fosse collegato con le forze dell’ordine, sono scappati. L’allarme sonoro, però non ha attirato le attenzioni di nessuno e i carabinieri sono stati allertati con ritardo. Nel locale c’erano palancini, e cesoie per tagliare le grate. Si cerca il furgone grigio dei ladri.