Tag: freddo

23 Gennaio 2019 0

Maltempo e freddo, ordinanza del sindaco D’Alessandro per “obbligo di pneumatici da neve o catene” sulle strade comunali

Di felice pensabene
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – L’inverno alza la voce. Sono, infatti, previste temperature in picchiata e venti gelidi in gran parte della Ciociaria. L’annunciata neve, per ora, è scesa copiosa solo sui rilievi della provincia di Frosinone ma le piogge stanno interessando tutto il frusinate e potrebbero trasformarsi in precipitazioni nevose anche a basse quote. A scopo precauzionale, il sindaco di Cassino ha emanato un’ordinanza secondo cui “Tutti i veicoli a motore che, nel periodo 15 novembre 2018-15 aprile 2019, transitino sulla rete viaria del comune di Cassino devono essere muniti di pneumatici invernali o catene a bordo”. La misura è stata emessa poiché anche sul “nostro territorio si sono verificati condizioni metereologiche avverse e precipitazioni nevose e basse temperature che hanno determinato fenomeni di ghiaccio sul manto stradale e pioggia ghiacciata (freezing rain)”.

Dalla stazione Meteorologica di Frosinone evidenziano il freddo si sarebbe fatto sentire con: “Fiocchi a tratti misti a gragnola che scendono fino in bassa collina attorno ai 300-400metri o anche meno sulla Valle del Sacco-Frosinone con temperature positive superiori allo zero. Entro sera accumuli deboli al di sopra dei 500metri.”

La depressione che sta interessando le regioni centrali e meridionali tenderà a dispensare precipitazioni nevose lungo la dorsale appenninica del centro, con la quota neve che proverà gradualmente a guadagnare quote di fondovalle, approfittando dell’inserimento di aria più fredda.:

F.P.

Foto repertorio

 

6 Gennaio 2019 0

Disadattato dorme tra le tombe, la paura del freddo supera quella per i morti

Di Ermanno Amedei

VELLETRI – La necessità di avere qualcosa sulla testa gli ha fatto vincere la paura dei morti e, per questo, un disadattato di Velletri, ha trovato ricovero nel cimitero comunale, allestendo un letto di fortuna tra due tombe.

Il 60enne non riposerà in eterno come chi da tempo riposa nel camposanto, e neanche in pace dato che, per quanto possa essere riparato, il giaciglio seppur al coperto, resta sempre aperto e ventilato e le rigide temperature di questi giorni, si fanno sentire in tutto il loro rigore. Il luogo scelto per pernottare è tra due tombe nella struttura cimiteriale a tre livelli che sta in prossimità dell’ingresso principale di via Lata.

La zona è la più riparata possibile ed è anche vicina ai bagni pubblici, quindi è il meglio che un cimitero può offrire ad una persona viva. L’unica illuminazione è quella dei lumini elettrici e il suo letto è costituito da coperte che lascia in quel posto anche di giorno. Una abitudine ormai tollerata anche perché non infastidisce la gente: “E’ un poveraccio” dicono di lui. Ermanno Amedei

3 Gennaio 2019 0

Grande freddo, la neve imbianca Montecassino e i rilievi montuosi

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Una spolverata di neve ha imbiancato le alture del Cassinate, la coltre bianca si è depositata a circa ad una altitudine di circa 300 metri. Immagini suggestive, quindi, arrivano dalle pendici di Monte Cassino e dall’abbazia stessa ma anche da Cervaro.

Nessun disagio alla circolazione stradale, ma le temperature si manterranno rigide e, anzi, dalle prossime ore, è previsto un ulteriore abbassamento.

Neve e tetti imbiancati anche nei comuni più alti della provincia, in particolare, quello più alto di tutti: Filettino. Ma la neve è scesa anche fino a Trevi, Collepardo e Vico nel Lazio.

Ermanno Amedei  

2 Gennaio 2019 0

VIDEO – Grande freddo, il gelo morde anche in Ciociaria: temperature in picchiata

Di Ermanno Amedei

FROSINONE – Come ampiamente annunciato, la morsa del gelo si fa sentire anche in Ciociaria ed in particolare, sui rilievi di confine tra Lazio e Abruzzo.

Da questa sera nevica a San Donato Valcomino anche se i problemi maggiori, secondo le previsioni, non saranno date dalle precipitrazioni nevose, quanto dal pericolo ghiaccio dovuto alle basse temperature e questo non solo sulle alture ma anche nelle zone di pianura.

Nei prossimi giorni, infatti, il termometro scenderà ben oltre sotto le zero ed anche durante le ore più calde, sarà ben lontano dai dieci gradi. Il rischio è quindi il formarsi di lastre di ghiaccio sulle strade e per questo gli enti preposti hanno messo in allerta spargisale in particolare sulla strada regionale 509 dal km 30 in a salire. Là operano i mezzi della Costruzioni Generali S.r.l. di Atina Manutenzione CM3SUD per conto Astral SPA.

Ermanno Amedei

28 Febbraio 2018 0

Grande freddo, nel Lazio Trenitalia rimodula il 70% delle corse

Di Ermanno Amedei

LAZIO – “Alla luce del bollettino meteo emanato dalla Protezione Civile, che prevede precipitazioni nevose e formazione di ghiaccio in Liguria, Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Marche, è stato attivato lo stato di emergenza grave dei Piani neve e gelo su questi territori. Stato di emergenza anche in Friuli Venezia Giulia e Lazio”.

Lo si legge in una nota di Trenitalia

“La riduzione si rende necessaria, stante le previsioni di nevicate e fenomeni di gelicidio, per garantire una migliore regolarità del servizio ferroviario.

Per la giornata di domani 1 marzo è prevista la circolazione dell’80% dei treni alta velocità sulla direttrice Milano – Roma – Napoli, le imprese ferroviarie attraverso i propri canali di comunicazione renderanno note ai clienti le corse cancellate e le soluzioni di viaggio alternative.

Per il trasporto regionale, rimodulata la circolazione di treni secondo queste percentuali:

Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Marche, Lazio: 70%; Liguria, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna e Toscana: 50%;

Su tutte le altre regioni non sono previste riduzioni dell’offerta di treni.

In base alle attuali previsioni meteorologiche, si stima che la situazione ferroviaria possa ritornare alla normalità a partire da venerdì 2 marzo. RFI continuerà a dare aggiornamenti sulla situazione in atto e sulle misure previste”.

28 Febbraio 2018 0

Grande freddo, niente scuola a Frosinone. Il sindaco agli studenti: “leggete”

Di Ermanno Amedei
FROSINONE –  “Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, a seguito della riunione, tenutasi nel tardo pomeriggio, del Centro Operativo Comunale, presso gli uffici della Protezione civile del capoluogo, tenuto conto del protrarsi dell’allerta meteo sul territorio regionale, ha disposto la chiusura anche per la giornata di giovedì 1° marzo 2018, di tutte le scuole e degli istituti di istruzione di ogni ordine e grado ubicati in città”. Lo si legge in una nota dell’amministrazione comunale di Frosinone “Il provvedimento si è reso opportuno per evitare che eventuali nevicate notturne, o accumuli di coltre ghiacciata sulle aree pubbliche, potessero creare pericoli per l’incolumità dei cittadini e, in particolar modo, degli studenti e dei loro accompagnatori. “La chiusura disposta serve a prevenire situazioni di pericolo, anziché correre ai ripari dopo urti o traumi – ha dichiarato nel comunicato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, concludendo anche con una nota di colore – Nella scuola e nella vita sociale, bisogna sicuramente cestinare tutte le raccomandazioni. Tranne una, però, che mi permetto di rivolgere ai nostri studenti: si raccomanda vivamente l’utilizzo dei libri, anche quelli di mera lettura, in questi giorni di fortunato riposo”. “Il sindaco, infine, – continua la nota – ha approvato l’effettuazione di ulteriori attività di salatura delle strade e delle aree pubbliche, anche per le prossime ore, con l’impiego complessivo di circa 500 quintali di materiale, tramite l’ausilio di quasi 100 uomini, tra operatori delle aziende private e  dipendenti comunali, che continuano a lavorare ininterrottamente dalla giornata di venerdì scorso”.
27 Febbraio 2018 0

Grande freddo, ancora scuole chiuse a Frosinone. Il sindaco denuncia le fake

Di Ermanno Amedei

FROSINONE – “Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, tenuto conto dei dati raccolti dal centro operativo della Protezione civile del Comune di Frosinone, attivo ininterrottamente già dalla giornata di venerdì scorso, ha deciso di chiudere in via precauzionale tutte le scuole del capoluogo, di ogni ordine e grado, anche per la giornata di mercoledì 28 febbraio”.

Lo si legge in una nota del comune di Frosinone.

“Inoltre, nelle scorse ore, è giunta la segnalazione riguardante la diffusione online di false ordinanze sindacali, idonee a sviare il corretto operato della Pubblica amministrazione, oltre che a creare situazioni di procurato allarme, con gravi ripercussioni sul normale esercizio delle pubbliche funzioni. La nota contenente la pubblicazione delle false ordinanze è stata trasmessa dal sindaco, Nicola Ottaviani, alla procura della Repubblica presso il tribunale di Frosinone, affinché accerti le ipotesi di reato, con l’espressa richiesta di perseguire penalmente gli autori dell’illecita falsificazione di atti amministrativi del Comune di Frosinone”.

27 Febbraio 2018 0

Grande freddo, Fs: treni ridotti del 50 per cento per far fronte ad emergenza

Di Ermanno Amedei

LAZIO – “La circolazione dei treni regionali del Lazio sta procedendo in coerenza con quanto definito e comunicato nel pomeriggio di ieri, con una riduzione dell’offerta ordinaria di circa il 50% come previsto dal piano di emergenza grave per neve e gelo di RFI, gestore dell’ infrastruttura ferroviaria”.

Lo si legge nella nota diffusa alle 13 da Ferrovie dello Stato.

“Sulla Roma – Formia – Napoli il traffico ha subito rallentamenti in mattinata a causa della forte nevicata che ha interessato l’area e il nodo ferroviario di Napoli.

La programmata riduzione si è resa necessaria, stante le previsioni metereologiche diramate dalla Protezione Civile di un forte abbassamento termico, per consentire un più contenuto utilizzo dell’infrastruttura a garanzia di una sua maggiore e continua efficienza, in special modo nei punti nevralgici di Roma Termini e del nodo di Roma. Questa la situazione puntuale linea per linea.

LEONARDO EXPRESS:  effettuati tutti i collegamenti programmati

FL1 (Orte – Monterotondo –Roma –Fiumicino) un treno ogni mezz’ora da e per Monterotondo/ Fiumicino. Il servizio si è svolto come programma con qualche rallentamento per forte affluenza di viaggiatori a Fiera di Roma dove si svolgeva un concorso pubblico

FL2 (Roma –Tivoli –Sulmona) garantiti i collegamenti da e per Roma Tiburtina/Tivoli/Lunghezza; Il servizio si è svolto come da programma, ma con ritardi sino a 40 minuti dalle ore 06.00 alle ore 08.20  per un guasto all’infrastruttura nella stazione di Guidonia

FL3 (Roma –Viterbo) un treno ogni mezz’ora da Ostiense – Cesano; interrotta la tratta Cesano – Viterbo e sospesi i collegamenti Roma – Viterbo. Il servizio si è svolto come da programma, con una cancellazione alle ore 6.30 a causa di un problema tecnico al treno.

FL4 (Roma –Albano/Velletri/Frascati) tutti i treni partono da Ciampino con una frequenza di un treno ogni ora per Albano, un treno ogni ora per Frascati e un treno ogni ora per Velletri;

FL5 (Roma –Civitavecchia – Grosseto Pisa) un treno ogni ora; sospesi i collegamenti Roma- Ladispoli. Il servizio si è svolto come da programma

FL6 (Roma – Frosinone e Roma –Cassino ) un treno ogni mezz’ora  sospesi i collegamenti Roma Colleferro. Il servizio si è svolto regolarmente, qualche  ritardo dovuto alle coincidenze per viaggiatori provenienti dai Castelli.

FL7 (Roma  –Formia –Napoli) garantiti collegamenti Formia-Roma e Napoli Roma, un treno ogni mezz’ora nelle fasce pendolari e un treno ogni ora nel resto della giornata; cancellati i  Roma –Latina. Il servizio si è svolto come da programma nelle prime ore della mattina poi, a causa della nevicata che ha interessato il nodo di Napoli e i conseguenti rallentamenti, i treni hanno iniziato a registrare ritardi. Ritardi che stanno gradualmente riducendosi perché ora nel  Nodo di Napoli è stata ripristinata completamente l’efficienza dell’infrastruttura.

FL8 (Roma –Nettuno) un treno ogni mezz’ora con capolinea a Campoleone. Il servizio ha subito alcune variazioni con ritardi e soppressioni a seguito di un guasto dell’infrastruttura a Campo Di Carne.

L’offerta di servizi ferroviari potrà essere ulteriormente modificata in base all’evolversi delle condizioni meteo. Restano attivi i piani neve e gelo di RFI e Trenitalia.

RFI è impegnata con le proprie squadre tecniche su tutta la Regione per fronteggiare l’emergenza, presidiando i punti nevralgici della rete e intervento anche con l’ausilio delle ditte appaltatrici”.

27 Febbraio 2018 0

Grande freddo: stamattina Napoli si svegliata sotto una soffice coltre bianca

Di felice pensabene

NAPOLI – Il “Grande freddo” si sta spostando verso il sud della Penisola. Stamattina è toccato a Napoli ad ammantarsi di bianco. Una coltre di neve ha ricoperto tetti, parchi e giardini, strade, il lungomare e i punti più suggestivi.

Uno spettacolo suggestivo, che ha reso la città partenopea ancora più bella. Scuole chiuse con grandi e piccoli a godersi lo spettacolo insolito e raro, con un idubbio carico di fascino. La neve è caduta abbondante durante la notte ed ha continuato anche nelle prime ore del mattino. Certo qualche disagio alla circolazione non è mancati, ed impensabile che non si verificasse, ma lo spettacolo che la Città ha offerto è stato sicuramente unico.

Le iniziative tipiche della inventiva tutta napoletana, poi, hanno reso la giornata ancor più singolare. Su alcuni banchi di fruttivendoli sono apparsi cartelli con cui si invitavano cittadini e clienti ad acquistare “ortaggi specifici” ed indispensabili per il tradizionale pupazzo di neve prima che questa si sciolga definitivamente.

Sicuramente la neve non durerà molto, ma lo spettacolo suggestivo ha reso la città partenopea con un fascino tutto particolare. Quindi come non approfittare, per festeggiare l’avvenimento, dell’invito di qualche fruttivendolo ad acquistare i “tipici ortaggi” indispensabili per il tradizionale pupazzo di neve oppure sfidare i bianchi fiocchi di neve con un tuffo in mare. Napoli è anche questo, ed come un evento come quello di stamattina deve essere festeggiato in qualunque modo!

F. Pensabene

27 Febbraio 2018 0

Grande freddo, neve e ghiaccio: chiuso casello A1 di Cassino in direzione sud

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Autostrade chiude il casello di Cassino in direzione sud. La nevicata e il rischio ghiaccio che questa mattina si è spostato sulla Campania ha fatto scattare il piano di emergenza della società Autostrade che, questa mattina, prevede la chiusura dell’ingresso alla rete stradale in direzione Napoli.

I mezzi provenienti da nord escono, mentre si accede solo in direzione Roma.

Il provvedimento è stato necessario per evitare che il traffico arrivi sulle zone dell’alto Casertano dove, in queste ore, l’accumulo della neve e del ghiaccio rendono pericoloso il transito veicolare.

Ermanno Amedei

AGGIORNAMENTO : riaperto al traffico il casello autostradale di Cassino in entrambe le direzioni