Tag: ipotizza

18 Giugno 2018 0

Giovane ferito da colpo di pistola a San Biagio, si ipotizza il suicidio

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

SAN BIAGIO SARACINISCO – Sono da chiarire le cause del grave ferimento di un 29enne di San Biagio Saracinisco avvenuto questa mattina.

Il giovane sarebbe stato attinto da un colpo di pistola e, ferito in gravi condizioni, è stato prima soccorso dal medico e sindaco di San Biagio, e poi trasportato in eliambulanza all’Umberto I di Roma.

Le sue condizioni sarebbero gravi. Le indagini svolte dai carabinieri della stazione di Picinisco fanno ipotizzare che il giovane si sia armato della pistola della sorella e che abbia tentato il suicidio sparandosi alla testa.

5 Maggio 2018 0

ritrovati in mare i corpi di madre e figlia: si ipotizza siano scomparse da Mondragone

Di admin

TERRACINA – Galleggiavano una vicina all’altra, madre e figlia, unite per il giubbotto salvagente. Così, sono stati trovati questa mattina, da motovedette della guardia di Finanza ad alcune miglia marine tra Terracina e Fondi, i corpi di una donna è di una bambina, presumibilmente sua figlia. A recuperare i due cadaveri sono intervenute le motovedette della Guardia Costiera di Terracina e quella di Gaeta. Nessun documento, nessun elemento per capire da dove arrivassero e perchè erano morte. Gli unici elementi sono la carnagione mulatta di entrambe l’età approssimativa di tre anni delle piccola, e tra i 20 e i 30 anni della presunta madre. Tutta la zona è stata ispezionata dall’alto con l’utilizzo di un elicottero per accertarsi che non vi fossero altri corpi.

Le salme recuperate sono state portate a Terracina e saranno sottoposte ad autopsia mentre le indagini proseguono. Nella zona non sono stati lanciati messaggi di soccorso e neanche sono stati avvistati razzi segnalatori.

Poco dopo, però, si è appreso che il ritrovamento odierno è riconducibile ad un drammatico episodio avvenuto giovedì scorso a Mondragone quando un uomo di 32 anni del posto, sarebbe uscito in mare con uno scooter acquatico insieme ad una donna cubana 31 enne e la figlia di lei. Il suo corpo è stato ritrovato giovedì stesso mentre la piccola e la madre risultavano disperse e Si ipotizza che siano i loro  corpi quelli rinvenuti oggi a Terracina.

Ermanno Amedei

9 Febbraio 2018 0

Corpo sulle rotaie del Cassino Roma, si ipotizza suicidio di 50enne. Traffico in tilt

Di admin

CASSINO – Il corpo senza vita e dilaniato di un uomo è stato ritrovato questa mattina poco dopo le 9.40 sui binari della linea ferroviaria Roma Frosinone nei pressi della stazione Colonna.

I due treni in transito in quel momento sono stati fermati e retrocessi a Zagarollo e su tutta la linea, in direzione Roma, è stato interrotto il traffico.

Viaggiavano solamente i convogli in direzione Cassino. Alle 11.25 è stato predisposto il senso unico alternato sul binario non interessato dall’episodio. Sul probabile suicidio sta lavorando la polizia Ferroviaria di Roma. La vittima è un uomo italiano di circa 50 anni.

Ermanno Amedei

10 Maggio 2017 0

Silos pieno di mobili in fiamme a Latina, si ipotizza il dolo

Di admin

 

Latina – Un silos in fiamme, ha costretto i vigili del fuoco di Latina ad un super lavoro. E’ quasi certamente doloso l’incendio che nella tarda serata di ieri  è divampato in un silos contenente vecchi componenti di mobilio di un mercatino dell’usato a Latina.

Il rogo è stato segnalato poco prima delle 23 sulla via Montilepini nei pressi di Mondoconvenienza.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Latina che hanno dovuto lavorare due ore per domare le fiamme. Ultimato lo spegnimento sono iniziate le indagini per verificare la natura dell’incendio che sembra essere dolosa.

Ermanno Amedei

30 Marzo 2017 0

Morto carbonizzato, si ipotizza incidente stradale

Di admin

Montefiascone – Si indaga a Montefiascone per capire cosa sia accaduto e chi è la vittima trovata carbonizzata nell’auto incendiata.

I carabinieri che indagano sul caso, ritengono plausibile l’ipotesi che la Peugeot 206, possa essere uscita di strada e nell’impatto si sarebbe incendiata.

La persona che era a bordo, non avrebbe fatto in tempo ad uscire rimanendo vittima delle fiamme domate successivamente dai vigili del fuoco di Viterbo.

Ancora non si conosce l’identità del morto, ma l’auto appartiene ad una donna di 50 anni di Roma.

Foto repertorio

10 Novembre 2016 0

Feto nel collettore fognario, la ragazza ascoltata in procura. Si ipotizza giro prostituzione

Di admin

Ferentino – Le indagini per definire le responsabilità sulla vicenda del feto ritrovato nelle fogne a Ferentino, sono in pieno svolgimento. Il contesto, sembra essere quello della prostituzione ed è in corso in procura a Frosinone l’interrogatorio della ragazza sospettata di essere la madre del feto. La 20enne rumena  è ascoltata dal pm Caracuzzo.

Ieri, in questura, su consiglio del suo avvocato Alessandro Loreto, si era avvalsa della facoltà di non rispondere ma si è sottoposta al prelievo salivare per l’esame del dna.

Il feto, o ciò che ne resta, è stato sequestrato e sarà sottoposto ad esame autoptico per capire se si è trattato di aborto spontaneo, indotto, a che mese di gravidanza è arrivato e quanto tempo fa la vita gli è stata tolta. Intanto gli investigatori avrebbero sequestrato anche la condotta fognaria in cui il corpicino è stato trovato e in cui confluiscono anche gli scarichi di altre case.

Alla ragazza, gli agenti sono arrivati anche perché avrebbero trovato nelle sue disponibilità, delle pillole per abortire. La giovane vive con un connazionale di circa 30 anni che si è detto estraneo ai fatti. Lui ha precedenti per prostituzione e il sospetto è che la ragazza fosse una sua protetta.

Ermanno Amedei

8 Agosto 2010 0

Corpo carbonizzato: trovato biglietto di Addio, si ipotizza suicidio

Di redazione

“Forse così riuscirò a trovare la pace che cerco” avrebbe scritto in un biglietto lasciato ai parenti l’uomo ritrovato carbonizzato questa mattina a SantoPadre (Fr). Al momento solo ipotesi, anche sull’identità della vittima. Pare infatti che l’Alfa distrutta dalle fiamme, e dentro la quale è stato rinvenuto il corpo dell’uomo dilaniato dalle fiamme tanto da renderlo assolutamente irriconoscibile, sia di proprietà di un parrucchiere di Roccasecca (Fr), tale D. S.. Certamente lui ha scritto quel biglietto ma per avere la certezza che il corpo rinvenuto sia il suo è necessario aspettare l’ìesame autoptico previsto per domani. Dall’esame, inoltre, si cercherà di capire se sul corpo vi sono ferite o altri segni che facciano ricondurre la morte ad azioni di altre persone. Al momento, però, l’ipotesi più accreditata è quella del suicidio. Er. Amedei

21 Gennaio 2010 0

Trovato agonizzante in un fosso, muore in ospedale. Si ipotizza auto pirata

Di redazione

Un uomo di 62 anni agonizzante è stato trovato riverso in una cunetta oggi pomeriggio a Pontecorvo (Fr). A trovare l’uomo e a lanciare l’allarme è stato un passante. Immediati i soccorsi del 118 che lo hanno trasportato in iospedale ma il 62enne è deceduto mentre gli effettuavano esami radiodiagnostici. Non è ben chiaro da quando l’uomo fosse in quel posto ne per quale motivo vi sia finito. Per capire se vi fossero ferite riconducibili ad un investimento, la procura di Cassino, informata dai carabinieri della compagnia di Pontecorvo, ha disposto un esame esterno che ha trovato evidenti segni compatibili con un investimento.Per questo domani verrà effettuata l’autopsia. Al momento la pista investigativa maggiormente battuta è quella dell’auto pirata. Er. Amedei

21 Giugno 2009 0

Sconta la pena in carcere e muore a casa. Si ipotizza l’overdose

Di redazione

Un uomo di 36 anni è stato trovato morto, questa mattina alle 10.30 nella sua casa nel quartiere di San Bartolomeo a Cassino. I parenti hanno rinvenuto la salma riversa in terra ed hanno chiamato un’ambulanza. All’arrivo degli operatori del 1118, però, non c’era più nulla da fare: l’uomo era morto. Per questo sono stati chiamati i carabinieri della compagnia di Cassino che hanno ispezionato l’alloggio trovando elementi riconducibili all’uso di sostanze stupefacenti. La salma di G. A., quindi, è stata trasportata nell’obitorio dell’ospedale di Cassino per l’ispezione cadaverica.