Tag: letto

3 Dicembre 2018 0

Isola Liri, oggi inaugurazione di dieci nuovi posti letto all’Unità di Degenza Infermieristica

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ISOLA LIRI – Sarà inaugurata questa mattina. 3 dicembre, alle ore 9,00, presso il Presidio Sanitario di Isola del Liri la nuova Unità di Degenza Infermieristica del Distretto sanitario C.

Si tratta di un nuovo servizio a disposizione dei cittadini nel bacino territoriale di Sora ed Isola del Liri.

Voluto dalla Direzione Strategica aziendale, con la fattiva collaborazione dei Medici di Medicina Generale la nuova struttura va ad affiancare ed implementare le prestazioni territoriali già previste nel Distretto Sanitario C nello stesso plesso ove è ubicato l’Hospice – “Case delle Farfalle”, anch’esso di recente oggetto di potenziamento con un nuovo Responsabile Sanitario e l’ampliamento dell’attività.

La Unità di Degenza Infermieristica (UDI) dispone di n.10 posti letto distribuiti due per stanza, ciascuna dotata di servizi.

La nuova struttura garantisce assistenza sulle 24 ore, per sette giorni su sette, e fornisce prestazioni ad elevata attività assistenziale e bassa intensità clinica a pazienti, senza limiti di età, con patologie tali da non poter essere seguiti adeguatamente in Assistenza Domiciliare Integrata; pazienti dimissibili dall’Ospedale per acuti ma non adeguatamente assistibili a domicilio per la complessità clinico-assistenziale; pazienti che per la particolare situazione socio-sanitaria necessitano di un percorso diagnostico, terapeutico e di monitoraggio difficilmente gestibile a domicilio.

30 Maggio 2018 0

VIDEO – La donna chiusa nel letto gabbia a Roccagorga

Di admin

ROCCAGORGA – Sono inquietanti le immagini relative all’anziana chiusa in una gabbia realizzata attorno al suo letto in un centro anziani di Roccagorga sequestrato questa mattina dai carabinieri del Nas di Latina.

I militari comandati dal capitano Egidio Felice hanno anche arrestato e condotto ai domiciliari, sette persone tra proprietari della struttura e dipendenti. Secondo le indagini svolte dai militari la donna, disabile, veniva maltrattata e assicurata al letto con sbarre che ne impedivano il muoversi.

Le indagini si sono avvalse di telecamere nascoste e intercettazioni telefoniche.

9 Febbraio 2018 0

Camera da letto attrezzata per confezionare dosi di hashish e marijuana, arrestato 40enne ad Arce

Di admin

ARCE – Nascondeva in camera da letto Hashish e marijuana. Per questo, i carabinieri della Compagnia di Pontecorvo hanno arrestato un 40enne di Arce.

I militari. I militari della locale stazione, a seguito di una perquisizione eseguita presso l’abitazione dell’uomo già noto per episodi legati allo spaccio di droga, hanno rinvenivano all’interno della camera da letto 87 grammi di hashish, 42 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi.

Dopo le formalità di rito l’uomo è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida che sarà celebrata presso il Tribunale di Cassino.

7 Ottobre 2017 0

Lo cercano per fargli gli auguri, lo trovano morto nel suo letto a Cassino

Di admin

CASSINO – Lo hanno cercato per tutto il giorno per fargli gli auguri di compleanno ma lui non rispondeva nè al citofono nè al cellulare. L’uomo era morto nel giorno del suo 64esimo compleanno. È accaduto oggi in un appartamento al primo piano di una palazzina in via Aquedotto degli Auronci nel rione Colosseo di Cassino.

Qualcuno ha pensato di sporgersi alla sua finestra lasciata semiaperta e dal vetro ha notato che l’uomo era disteso sul letto. All’allarme lanciato sono accorsi i vigili del fuoco di Cassino, gli operatori del 118 e i carabinieri.

Entrati nell’appartamento hanno trovato il corpo esanime dell’uomo che viveva da solo, ucciso da un malore, proprio nel giorno del suo compleanno.

Ermanno Amedei

30 Giugno 2017 0

Vairano Scalo: Tesoretto in camera da letto. Una donna nascondeva 35.000 euro, pugnali,droghe, hashish, cocaina e crack

Di redazione

Pugnali, droghe differenti Hashish, cocaina e crack, complessivamente, la somma in contante di 35.885€ in banconote di vario taglio e materiale preposto al confezionamento delle dosi, tra cui anche un bilancino di precisione. Ed ancora 4 pugnali illegalmente detenuti, di dimensione compresa tra 24 e 32 cm, nascosti all’interno di una cassaforte a muro: questo l’illecito bottino che una donna di mezza età residente ad Alife (CE) custodiva nella propria camera da letto. Proprio in mattinata la perquisizione della sua abitazione da parte dei Carabinieri della Stazione di Vairano Scalo (CE), nel corso di un servizio finalizzato contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti. Così la donna, fra l’atro già sottoposta agli arresti domiciliari, è stata colta in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di armi, quindi accompagnata presso la casa circondariale di Pozzuoli (NA) a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. Giulia Guerra Foto d’archivio

19 Aprile 2017 0

Pacco sospetto davanti sede Inps: ma era il letto di una barbona

Di redazionecassino1

Latina –  Un pacco sospetto davanti alla sede dell’Inps ha generato paura a Latina. Al loro arrivo i dipendenti, poco prima delle 8, hanno notato la scatola e hanno chiamato la polizia.

Sul posto sono arrivati gli agenti della questura di Roma i quali, con cautela, si sono avvicinati al pacco, scoprendo che era pieno di carta straccia lasciata lì da una donna disadattata che aveva trovato riparo per la notte proprio davanti la sede Inps. Sono stati, quindi, gli stessi agenti a rimuovere il pacco e rassicurando i dipendenti.

10 Aprile 2017 0

Fiamme nella camera da letto ad Anagni, due carabinieri evacuano 24 appartamenti

Di admin

Anagni – Sarebbe stato il cortocircuito di un elettrodomestico a causare l’incendio che questa notte ha generato panico in una palazzina in via Ciavattino ad Anagni. Le fiamme si sono sprigionate nella camera da letto di una coppia che abita al 2° piano di una palazzina composta da 6 piani e 24 appartamenti. I primi ad arrivare sul posto sono stati i militari della compagnia comandata dal Maggiore Camillo Meo.

I due carabinieri, giunti  dopo pochi minuti sul luogo hanno provveduto ad evacuare l’intero stabile già invaso dal fumo. I militari, dapprima hanno aiutato ad uscire i proprietari dell’abitazione in fiamme, poi hanno avvisato i restanti condomini, agevolando l’uscita delle persone anziane presenti nella palazzina ed in particolare provvedevano a portare in braccio per strada e metterli in sicurezza due bambini di 6 e 3 anni che si trovavano con i genitori all’interno della abitazione sita sopra a quella interessata dall’incendio.

Le fiamme, che si erano propagate nei vari ambienti dell’appartamento, sono state domate dai Vigili del Fuoco di Fiuggi. Per gli  inquilini della palazzina invece, subito portati al sicuro dall’intervento dei Carabinieri,  solo moltissimo spavento.

10 Aprile 2017 0

Fiamme nella camera da letto, giovane coppia salva per miracolo

Di admin

Anagni – Camera da letto in fiamme, questa notte in un appartamento in via Ciavattino ad Anagni.

L’allarme è stato lanciato alle 3 circa, dalla giovane coppia che, si è ritrovata il letto circondato dalle fiamme. Hanno fatto appena in tempo ad uscire dall’appartamento al secondo piano di una palazzina su sei livelli.

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Fiuggi e una squadra da Frosinone. Il rogo è stato domato e nessuno sarebbe rimasto ferito. Si indaga per scoprire cosa abbia innescato l’incendio.

 

 

23 Aprile 2010 0

Picchia e lega al letto con i collant la sua assistita, badante in manette

Di redazione

E’ stata arrestata per aver picchiato e maltrattato l’anziana donna che, invece, avrebbe dovuto amorevolmente accudire. Si tratta di P.F. una 54enne che a Veroli accudiva una donna invalida. La picchiava e la legava al letto con i collant. Le indagini dei carabinieri sono state innescate da una denuncia sporta dal figlio dell’anziana. La 54 anni, è stata a lungo oggetto di indagini fino a che i carabinieri sono riusciti ad accertare i maltrattamenti reiterati ai danni dell’anziana signora sottoponendola a percosse tali da procurargli lesioni giudicate guaribili in 10 giorni, legandola, infine, alla sponda del letto con un paio di collant. Di fronte a questo quadro investigativo alla badante gli è stata notificata questa mattina u’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari. I reati ipotizzati per lei sono maltrattamenti e lesioni personali. Er. Amedei ermadei@libero.it

29 Agosto 2009 0

Sanità, la consulta dei sindaci chiede più posti letto

Di redazione

Fortemente proficua la riunione del direttivo della Consulta dei Sindaci del Lazio Meridionale convocata dal presidente, Bruno Vincenzo Scittarelli, per redigere una proposta di emendamento al Piano di riordino sanitario, relativamente al Distretto D della provincia di Frosinone, approntato dal commissario straordinario Piero Marrazzo. Erano presenti i comuni di Cassino (il sindaco Scittarelli ed il delegato alla sanità Gianfranco Petrillo), Esperia (il sindaco Giuseppe Moretti), Gallinaro (il vice sindaco Mario Piselli), Pignataro Interamna (il sindaco Benedetto Evangelista), S. Andrea del Garigliano (l’assessore Armando Costiero), S. Elia Fiumerapido (il consigliere Ruscello) e Pontecorvo (i consiglieri Massimo Folcarelli ed Eleuterio Moretta); il presidente dell’Amministrazione Provinciale di Frosinone era rappresentato dall’assessore Giuseppe Paliotta. Dopo la relazione introduttiva del presidente Scittarelli sono stati esaminati i vari aspetti del Piano di riordino della rete ospedaliera approntato dal commissario Marrazzo e sono emerse le numerose penalizzazioni che la sua adozione comporterebbe per il nostro territorio. In particolare il documento regionale evidenzia che alla provincia di Frosinone è stato assegnato un indice di posti letto pari a 2,9 per ogni 1000 abitanti già più basso di quello di Roma (3,7), Latina (3,3) e Rieti (3,2) ma che nei fatti si riduce a 2,4 in quanto, per il raggiungimento di tale computo, oltre ai posti letto per acuti sono stati calcolati anche quelli per lungodegenza. All’unanimità – afferma il presidente Bruno Vincenzo Scittarelli – anche in considerazione di altre variabili di questo territorio, di frontiera, a confine con strutture di eccellenza fuori regione, lontano da Roma e da Napoli, a forte concentrazione demografica, sede di un polo industriale nazionale e dell’Università, attraversato da ferrovia, Alta velocità, Autostrada,etc,, è stato deciso di emendare il Piano regionale, per la parte riguardante il distretto D, rivendicando: l’innalzamento dell’indice provinciale dei P.l. e quindi il riconoscimento di un maggior numero di posti letto al fine di favorire una riorganizzazione dell’offerta sanitaria nel nostro territorio funzionale alle esigenze dei cittadini del Distretto D; l’attivazione del DEA di 1° livello presso l’ospedale Santa Scolastica di Cassino, con l’assegnazione delle specialità di base e di quelle aggiuntive; conservazione del pronto Soccorso presso l’ospedale Pasquale del Prete di Pontecorvo, con le specialità collegate. Questa proposta assicurerebbe una qualificata offerta sanitaria nel Distretto D e la giusta complementarietà tra gli ospedali di Cassino e Pontecorvo”.