Tag: lungo

2 Aprile 2019 0

Contromano in “notturna” con la droga lungo Corso della Repubblica a Cassino, tre arresti

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO – I Carabinieri della Sezione Radiomobile di Cassino, nelle prime ore di stamattina, hanno intercettato un’autovettura che transitava contromano sul Corso della Repubblica della “Città Martire”. Accertata la violazione i militari hanno proceduto ad intimare l’alt a D.M., conducente 21enne del veicolo residente a Nepi (VT), che al fine di eludere un approfondito controllo ha consegnato spontaneamente ai carabinieri un contenitore in plastica contenente circa 1 grammo di hashish e circa 0,5 grammi di marijuana.

All’interno dell’autovettura era presente anche M.A. 21enne di Cassino, già censito per reati in materia di stupefacenti, ed A.A.K.L. 21enne di nazionalità togoniana residente a Nepi, anch’egli già censito per reati in materia di stupefacenti.

E’ quindi scattata una perquisizione locale e personale che consentiva di rinvenire nel bagagliaio dell’autovettura una busta in plastica contenente mezzo chilo di marijuana tritata e 5 bustine in plastica contenente residui di detta sostanza, sottoposto a sequestro. Inoltre la successiva perquisizione estesa presso le abitazioni dei tre anche con l’ausilio dei Carabinieri della Compagnia di Civita Castellana (VT) ha permesso di rinvenire, presso l’abitazione del 21enne italiano residente a Nepi, un ulteriore grammo di hashish, sottoposta a sequestro.

Stante la flagranza i tre giovani sono stati dichiarati in stato di arresto e dopo le formalità di rito, così come disposto dall’A.G., il 21enne di Cassino è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, mentre gli altri due giovani residenti a Nepi sono stati tradotti presso la locale Casa Circondariale di Cassino.

29 Agosto 2018 0

Ferita lungo il sentiero a Filettino, 73enne di Alatri soccorsa dal CNSAS

Di admin

FILETTINO – Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio è intervenuto nel pomeriggio di oggi per recuperare un’escursionista infortunatasi lungo un sentiero di montagna nei pressi del comune di Filettino, in provincia di Frosinone.

La donna, di 73 anni e residente ad Alatri, era impegnata in un’escursione quando, a causa di una caduta, si è procurata una frattura alla tibia.

Sul posto, dopo l’allarme lanciato dai compagni di escursione, è giunta Pegaso 21, l’eliambulanza della Regione Lazio, con a bordo un tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino.

Il tecnico del CNSAS, dopo aver calato sul luogo dell’incidente un medico anestesista del 118 del Lazio, ha dunque recuperato tramite verricello l’infortunata che è stata elitrasportata in codice giallo all’ospedale Sandro Pertini di Roma. Ad intervenire anche gli uomini della Protezione Civile locale e operatori del Soccorso Alpino delle stazioni di Cassino e Collepardo.

9 Agosto 2018 0

Mini discarica di amianto lungo la Provinciale per Fiuggi, intervengono i carabinieri

Di admin

FIUGGI – I Carabinieri della stazione di Fiuggi e quelli di Trevi nel Lazio hanno rinvenuto lungo la SP 147 per Fiuggi, in località Passo Selva di proprietà comunale, rifiuti pericolosi costituiti da lastre di eternit abbandonate ai margini del bosco ivi esistente.

Immediatamente sono state allertate le autorità amministrative e l’ente proprietario della strada per la rimozione del materiale ed il ripristino dello stato dei luoghi.

Sono in corso indagini da parte dei militari comandati dal maresciallo Raffaele De Somma tese all’identificazione dell’autore del reato.

6 Settembre 2017 0

Fermato in A1, all’altezza di Mignano Monte Lungo, ricettatore di batterie. Denunciato dalla Polizia

Di redazione

La Polizia Stradale ha denunciato per ricettazione un 44enne che trasportava all’interno di un furgone 70 batterie di grosse dimensioni. Nella scorsa notte, gli operatori appartenenti alla Sottosezione Polizia Stradale di Cassino nei pressi del Km.688 dell’A/1 territorio del comune di Mignano Monte Lungo, procedevano al fermo di un autocarro Renault Master con scritte pubblicitarie di noleggio auto con una sola persona a bordo. Durante gli accertamenti, il conducente dichiarava di trasportare materiale ferroso di scarto mentre, nel vano posteriore del mezzo, gli agenti rinvenivano 70 batterie di grandi dimensioni. Gli operatori chiedevano contezza circa la provenienza della merce trasportata, ma l’uomo, non fornendo alcuna documentazione, riferiva di averle trovate in parte al porto di Senigallia ed in parte ad Ancona, dichiarazioni incompatibili con il biglietto di ingresso autostradale che evidenziava l’entrata del mezzo da un casello nei pressi di Reggio Emilia, zona in cui si erano verificati furti di materiale simile a quello rinvenuto. Per l’uomo un 44enne residente in Campania è scatta la denuncia per il reato di ricettazione.

3 Settembre 2017 0

Aereo precipita e prende fuoco lungo via Appia, km90: 5 feriti, 2 gravi

Di redazionecassino1

Il Cesna 182 I-scap è precipitato alle ore 13 circa in un campo lungo la via Appia, al chilometro 90, nel territorio tra Sonnino e Pontinia.

L’aereo era decollato poco prima dall’aviosuperficie del Frasso al miglio 55, precipitando dopo breve tempo per cause ancora da accertare, anche se dalle prime ipotesi si evince che il velivolo abbia urtato un filo dell’alta tensione in fase di decollo.

L’aereo ha poi preso fuoco. Cinque le persone ferite, due delle quali, tra cui il pilota, in gravi condizioni e soccorse da due eliambulanze mentre le altre tre persone a bordo sono state prelevate dai mezzi del 118. Oltre al pilota erano a bordo dei paracadutisti. Sul posto sono intervenuti carabinieri, polizia stradale e le squadre di vigili del fuoco. L’Agenzia nazionale sicurezza volo ha aperto una inchiesta e effettuato nel pomeriggio un sopralluogo condotto dai propri periti.

24 Ottobre 2016 0

Collepardo, tre escursionisti si perdono sul sentiero. Lungo intervento di recupero del Soccorso Alpino

Di admin

Collepardo – È durato circa 8 ore l’intervento dei tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) per il recupero di tre escursionisti che nella giornata di sabato hanno perso l’orientamento nei pressi di Collepardo.

I tre, una donna e due uomini, tutti originari di Roma, erano partiti in mattinata dalla Certosa di Trisulti per raggiungere la vetta del monte Rotonaria.

Sulla via del ritorno, nel primo pomeriggio, i tre escursionisti hanno perso il sentiero finendo nel greto di un torrente alluvionale ripido. La stanchezza e il terreno impervio li hanno costretti a chiedere aiuto ai Carabinieri e al CNSAS.

Le operazioni di soccorso si sono prolungate a causa delle coordinate errate fornite inizialmente da uno dei tre tramite SMS.

Alle ore 24 circa sono stati individuati e riaccompagnati alle loro macchine. Stanchi ma illesi, dopo che un medico del CNSAS ha verificato le loro condizioni di salute, hanno fatto ritorno autonomamente a casa.

Sul posto oltre ai tecnici del Soccorso Alpino presenti anche i militari dell’Arma dei Carabinieri.

2 Marzo 2010 0

Pescatori si perdono di vista lungo il fiume e uno dei due lancia l’allarme

Di redazione

Quello che sembrava prefigurarsi come un dramma, è finito, per fortuna, in una risata. A lanciare l’allarme, alle 18.30 di oggi pomeriggio lungo il tratto del fiume Rapido nei pressi di via Palombara a Cassino (Fr) è stato un pescatore. L’uomo non riusciva più a trovare il compagno e, temendo una tragedia, ha chiamato aiuto. In pochi minuti sono arrivati sul posto i soccorritori: Vigili del fuoco, ambulanza e carabinieri. Il tempo, però, di iniziare le ricerche e, il presunto scomparso si è presentato chiedendo cosa stesse accadendo. Tra i due pescatori ci sarebbe stato un equivoco che ha portato uno dei due a credere che il compagno fosse caduto nel fiume. Un falso allarme che, alla fine, ha strappato sorrisi a tanti e qualche sfottò per i due pescatori.

20 Gennaio 2010 0

Ricercato in Francia, arrestato lungo il fiume Volturno

Di redazione

Su di lui pendeva un mandato di cattura internazionale per reati commessi in Francia legati al mercato degli stupefacenti. Il 40enne arrestato ieri dai carabinieri di Isernia aveva trovato un nascondiglio in un comune lungo il fiume Volturno. L’uomo deve scontare una pena detentiva di sei anni per associazione a delinquere finalizzata alla importazione e detenzione di sostanze stupefacenti. Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato associato al carcere di via Ponte S.Leonardo di Isernia.