Tag: nella

21 Maggio 2019 0

Incendio su una carrozza ferroviaria nella stazione di Formia

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FORMIA – Un incendio si è sviluppato verso le ore 19,30 di ieri su una carrozza ferroviaria giunta nella stazione di Formia. Sul posto era presente una pattuglia della Polizia Ferroviaria del locale Posto di Polizia Ferroviaria che immediatamente si è prodigata nel garantire la sicurezza dei circa 500 viaggiatori, allarmati dal fumo intenso sviluppatosi con l’incendio, ed alla loro evacuazione dalle carrozze in maniera controllata. Una volta messi al sicuro ed allontanate le persone coinvolte, gli agenti hanno utilizzato gli estintori presenti a bordo del treno per contenere l’incendio riuscendo infine anche a  domarlo completamente.

Le operazioni di messa in sicurezza e di spegnimento dell’incendio, partito dai freni rimasti in blocco, sono durate per almeno venti minuti durante i quali, nel prodigarsi nelle operazioni di spegnimento, un operatore della Polizia Ferroviaria si è portato sotto la carrozza e con un estintore, senza non poche difficoltà, è riuscito a domare le fiamme.

Il gesto dell’Agente non è rimasto senza conseguenze in quanto, proprio a causa dei fumi inalati è stato costretto a ricorrere alla cure mediche del vicino pronto soccorso da dove è stato dimesso con alcuni giorni di prognosi.

Una volta scongiurato il pericolo e ripristinato il corretto funzionamento dei freni, il treno ha ripreso la marcia verso la stazione ferroviaria di Napoli C.le.

13 Maggio 2019 0

Mercato di Cassino, borseggiatori e commercianti abusivi nella rete dei controlli dei Carabinieri

Di admin

CASSINO – Borseggiatori, venditori abusivi e persone sospette nella rete dei controlli tessuti dai carabinieri della compagnia di Cassino durante il mercato di sabato scorso.

In particolare, gli uomini del capitano Ivan Mastromanno hanno denunciato per furto aggravato in concorso un 23enne ed un 24enne di origini ghanesi domiciliati nel napoletano, già censiti rispettivamente per stupefacenti e immigrazione clandestina il primo e resistenza a P.U. ed immigrazione clandestina il secondo. Gli stessi, unitamente ad un terzo individuo, al momento ancora non identificato, presso il mercato rionale di viale Europa si rendevano responsabili del borseggio di un telefono cellulare in danno di una 61enne della zona. I due a seguito della testimonianza di una persona che aveva assistito all’evento criminoso, segnalandolo telefonicamente al “112”, venivano immediatamente rintracciati e bloccati dai militari operanti nella vicina via Zamosch, senza tuttavia rinvenire il cellulare rubato, presumibilmente in fraudolento possesso del terzo soggetto in via di identificazione.

Nel prosieguo del servizio, unitamente a personale alla Polizia Locale di Cassino, veniva sorpreso un cittadino bengalese residente nella Capitale, che senza alcun titolo autorizzativo aveva posto in vendita giocattoli per bambini.

Stante i presupposti di legge, gli operanti procedevano al sequestro di quanto rinvenuto (8 confezioni di pistole spara bolle;  11 confezioni di macchine elettriche a batteria; 36 confezioni di cagnolini a batteria;  5  confezioni di bambole a batteria; 1 elicottero a batteria; 6 pacchi di batterie stilo) elevando una sanzione di oltre cinquemila euro.

Inoltre, i militari della Sezione Radiomobile, intercettavano mentre si aggirava con atteggiamento sospetto tra le autovetture in sosta nel parcheggio di piazza Nicolas Green, un 34enne residente a Napoli, già censito per reati contro il patrimonio e gravato da numerosi provvedimenti di rimpatrio con F.V.O. da vari comuni italiani, il quale a seguito di accertamenti risultava essere già stato allontanato anche dal Comune di Cassino per un periodo di anni 3, motivo per cui veniva deferito in stato di libertà per inosservanza della citata misura di prevenzione.

9 Aprile 2019 0

Presentata nella Sala degli Abati la 29esima “Maratona di Primavera”

Di redazionecassino1

CASSINO – Tutto pronto per la ventinovesima edizione della maratona di primavera. La storica kermesse, che ormai da quasi trent’anni caratterizza il 25 aprile di Cassino, anche per il 2019 attende almeno 5.000 presenze. «Perché i sei chilometri di corsa – ha spiegato ieri il presidente del Cus Carmine Calce nel corso della conferenza stampa nella sala degli Abati – non sono riservati solo agli sportivi, ma soprattutto alle famiglie e ai piccoli, per permettere loro di fare una piacevole passeggiata lungo le strade del centro. Il serpentone farà ritorno nella villa comunale alle ore 12:30 circa, e quindi prenderà il via la grande festa con balli, canti e animazione per i più piccoli». All’interno della maratona si inserisce anche il 16° trofeo Abbazia di Montecassino e il 3° trofeo “Diversamente uniti”: correre e camminare per fraternizzare. «Si tratta – spiega il professor Carmine Calce – di un modo per far sì che la maratona non sia solo sport, ma anche attenzione al sociale. Noi come Cus – ricorda – siamo molto sensibili a tale tematica». Sullo sfondo, oggi come 29 anni fa, lo slogan ideato nel 1990 per la prima edizione della maratona di primavera: “Facciamo fiorire la pace nel mondo”. Il commissario prefettizio Benedetto Basile che esercita le funzioni del sindaco fino alle prossime elezioni di maggio si è molto complimentato per l’iniziativa e la sua longevità ed ha garantito che la villa comunale sarà pulita per permettere l’ottimo svolgimento della kermesse. Complimenti sono giunti anche da dom Luigi Di Bussolo in rappresentanza dell’abate Ogliari a cui è stata consegnata la pettorina numero uno e dal rettore Giovanni Betta che ha evidenziato come l’appuntamento con la maratona di primavera sia assolutamente imperdibile. Il consigliere regionale e presidente della commissione sport e spettacoli Pasquale Ciuacciarelli ha chiosato: “Questa importante manifestazione quest’anno giunge alla sua 29° edizione, per cui è  chiaro che sia entrata a far parte della tradizione celebrativa,  culturale e sportiva della città di Cassino e del cassinate. Celebrare il 25 Aprile, giorno della Liberazione, attraverso lo sport, inteso come strumento di pace, è un esempio educativo significativo per la comunità. Lo sport ha un profondo valore sociale e si rivela, molto spesso, un vero salva vita per i ragazzi.  È ammirabile come questa iniziativa da anni funga da collante tra diverse generazioni, dai giovani, ai giovanissimi, alle famiglie, agli anziani”. In prima fila si attendono anche tanti politici essendo a un mese delle elezioni

4 Aprile 2019 0

Cassino al voto: nella Lega candidatura quasi certa per Sebastianelli, nel centrosinistra incognita Petrarcone

Di redazionecassino1

CASSINO – Dovrebbe essere Giuseppe Sebastianelli il candidato sindaco che la Lega sarebbe intenzionata ad avanzare alle prossime elezioni amministrative di Cassino. Non c’è ancora l’ufficialità, che dovrebbe arrivare a breve, ancora in casa del Carroccio è ancora tutto incerto. Il nome dell’ex consigliere, da sempre critico dell’amministrazione D’Alessandro, sponsorizzato dalla “corrente Durigon”, dovrebbe essere, salvo ulteriori colpi di scena, il nome che verrà ufficializzato e che vedrebbe tornare nelle retrovie Carmelo Palombo, da sempre non disponibile alla candidatura a sindaco in prima persona. La Lega – secondo le dichiarazioni apparse sulla stampa – starebbe lavorando per un candidato Sindaco che conosca bene la macchina amministrativa e che sappia dare le giuste risposte ai gravi problemi che in questi anni hanno portato la nostra città allo stato attuale.

Se il centrodestra cerca di fare quadrato su candidature ed alleanze, il centrosinistra si prepara alle primarie di sabato 6 aprile per far ripartire Cassino che, secondo Mauro Buschini, ha pagato in questi anni il malgoverno del centrodestra concluso con la caduta dell’amministrazione guidata da D’Alessandro.

Intanto resta in campo l’incognita Petrarcone che non ha accettato di sottoporsi alle consultazioni e continua a lavorare a una sua lista per aggregare attorno ad un polo civico con alcuni dei suoi fedelissimi. Quasi certamente l’ufficialità della sua candidatura potrebbe essere condizionata all’esito delle primarie.

Un dato appare certo: tanto il centrosinistra che il centrodestra, se questo scenario dovesse essere confermato, andranno divisi alla consultazione del 26 maggio.

F. Pensabene

23 Marzo 2019 0

Cassino, III Concerto di pianoforte in ricordo del M° Pio Di Meo nella chiesa di S. Antonio

Di redazionecassino1

CASSINO – Si terrà domani 24 marzo presso la chiesa di Sant’Antonio, in piazza Diamare a Cassino, con inizio alle ore 20, il III Concerto di pianoforte in ricordo del M° Pio Di Meo, prematuramente scomparso. L’evento organizzato dall’associazione culturale -musicale “Ave Gratia Plena” si articolerà in tre tempi e vedrà l’esibizione del M° Giovanni Battista De Simone che eseguirà musiche di Bach, Beethoven, Chopin e Brahams. L’intermezzo sarà allietato dalla Sonata op. 2 di Beethoven eseguita dal M° Oreste Di Clemente Neri, la Romanza con la partecipazione, al clarinetto del M° Francesco Bruni e al pianoforte dal M° Giacomo Cellucci.  Nel terzo tempo verranno eseguite musiche di Mozart e Schubert. Il finale sarà affidato al Coro Polifonico “Maria SS. de’ Piternis” di Cervaro,.

14 Marzo 2019 0

III edizione del Premio Letterario “Le storie nella storia”. Nella Sala degli Abati la premiazione

Di redazionecassino1

CASSINO – Si svolgerà domani, 15 marzo, presso la Sala degli Abati del Palagio Badiale, con inizio alle ore 17, in piazza Corte a Cassino, la cerimonia di premiazione del Premio Letterario “Le storie nella storia”.

L’iniziativa promossa e curata dall’Associazione Agorà Theodicea, con il patrocinio del comune di Cassino, dell’Università di Cassino e L. M. ed il Centro Documentazione e Studi Cassinati, si inserisce nel 75° Anniversario della distruzione di Cassino.

Il premio, giunto alla III edizione, avrà come titolo “L’emigrazione degli italiani all’estero e la nostalgia del ritorno”. In particolare avrà come filo conduttore le esperienze ed i racconti dei protagonisti fra tragedia, sacrificio, ma anche la rinascita, le memorie, le storie di vita delle donne, degli uomini, delle famiglie del Cassinate. L’edizione 2019 ha visto la partecipazione di numerose scuole di Cassino e del cassinate e di circa ventotto elaborati degli studenti. Alla terza edizione si sono cimentati negli elaborati gli allievi del Liceo scientifico “G. Pellecchia”, il Liceo-Ginnasio “G. Carducci” ed il Liceo Socio-pedagogico “M.T. Varone” di Cassino oltre al Liceo Scientifico di Pontecorvo. Il Liceo artistico di Cassino, inoltre, ha realizzato una serie di pannelli commemorativi della distruzione di Cassino che saranno esposti nel corso  della cerimonia di premiazione.

La cerimonia della premiazione sarà preceduta da un’introduzione musicale del M° Michele D’Agostino, dal soprano Maristella Mariani e dal baritono M° Alessio Potestio. L’introduzione affidata al presidente dell’associazione Agorà, avv. Marco D’Agostino, vedrà la partecipazione del vescovo Mons. Gerardo Antonazzo e dell’abate di Montecassino, Dom Donato Ogliari.

F. Pensabene

 

2 Febbraio 2019 0

Rubano 23 computer nella scuola Velletrano a Velletri, il sindaco: opera di imbecille che a scuola non ha imparato

Di admin

VELLETRI – Visita notturna dei ladri nella scuola media Andrea Velletrano a Velletri. Uno o più malviventi, si sono introdotti all’interno del plesso di viale Regina Margherita e lì, forzando un armadio blindato, si sono impossessati di 20 notebook, pc portatili e tre computer da tavolo, materiale tecnologico utilizzato per la didattica e per la gestione amministrativa della scuola.

Valore del bottino è di diverse migliaia di euro ma il danno alla scuola e agli studenti è ancor più importante. In un post su Facebook il sindaco Orlando Pocci ha scritto: “Il furto di questa notte presso la scuola media Andrea Velletrano è opera di qualche imbecille che evidentemente, a scuola, non ha imparato molto! I computer che hanno rubato servivano per formare i ragazzi ed erano stati acquistati con enormi sacrifici. Faremo del tutto per aiutare la scuola e la renderemo ancora più sicura e protetta. Confido nel lavoro delle forze dell’ordine per trovare i responsabili di questa vergogna e punirli come prevede la legge”.

9 Gennaio 2019 0

Dopo i litigi nella maggioranza il reparto manutenzione del Comune in attività in campo Miranda

Di redazionecassino1

CASSINO – Ci sono voluti mesi per assopire, ma sono in pochi a crederci, la litigiosità in seno alla maggioranza D’Alessandro. Del resto le vicende degli ultimi tempi non lasciano certo margini ad illusioni sulla tenuta della maggioranza che da oltre due anni amministra Cassino. Dimissioni del Primo cittadino, surroga del consigliere dimissionario Evangelista, rimpasti di assessorati, riunioni di maggioranza che definire ‘turbolenti’ è un eufemismo, insomma uno scenario complessivo non certo edificante per Cassino. Poi gli accordi di partito sembravano aver appianato i malumori tanto che nella relazione di fine anno D’Alessandro annunciava la nomina, proprio di Franco Evangelista a nuovo assessore alla manutenzione e ambiente del Comune. Sembra che la nuova nomina abbia sortito gli effetti. Sono infatti ripresi i lavori di sistemazione di strade e giardini. Questa mattina, inoltre, è ripresa la sistemazione di campo Miranda. I lavori sono iniziati con il taglio delle erbacce e la rimozione dei rifiuti intrappolati da queste nonostante il maltempo. Ma Franco Evangelista ha assicurato che domani i lavori riprenderanno fino al termine e con il ripristino dell’illuminazione adeguata.

Speriamo che i cambiamenti nella compagine amministrativa possano far ritrovare alla città l’attenzione ed il decoro che merita!

F. Pensabene

 

12 Dicembre 2018 0

Gaeta, cibo, arte e storia nella mostra enogastronomica all’ex ospedale dell’Annunziata

Di redazionecassino1

GAETA – Prenderà il via ufficialmente sabato 15 dicembre “Tra cibo, arte e storia, i presidi del gusto. Le eccellenze enogastronomiche del Golfo e non solo nell’antico Ospedale dell’Annunziata” l’iniziativa ideata dal Consorzio MAM di Gaeta, nell’ambito delle iniziative finanziate dalla Regione Lazio, ed allestita  presso le sale dell’ ex Ospedale, di recente restauro, all’interno dello straordinario scenario  del  complesso della Santissima Annunziata di Gaeta.  

Sabato alle ore 12.00 il taglio del nastro della manifestazione che ha fatto già il suo debutto, riscuotendo una buona partecipazione di pubblico, il weekend scorso.  

Per quanti lo vorranno, la mostra delle eccellenze enogastronomiche tipiche dell’area del Golfo e più in generale del sud della regione Lazio resterà  aperta fino all’Epifania.  

Le sale del vecchio Ospedale saranno il giusto scenario per le tante storie, tradizioni e lavorazioni dei vari prodotti. A raccontarle ai visitatori saranno direttamente i produttori.  

Vi sarà anche uno spazio per la degustazione e vendita nella suggestiva Cappelletta nel chiostro del complesso.   

 L’iniziativa è dedicata alla presentazione delle eccellenze enogastronomiche (le produzione artigianale, gli  antiche  lavorazioni perdute e recuperate, le  produzione di nicchia, i prodotti tipici riconosciuti) che caratterizzano il patrimonio  della nostra area (dall’olio ai prodotti caseari, ecc…), creando   un  ideale itinerario capace  di combinare le bellezze storiche, architettoniche e culturali con  un presidio gastronomico delle  produzioni d’eccellenza ,  valorizzando e mettendo a sistema quanto di meglio la nostra terra possa offrire in termini di cibo, arte e storia, creando un’iniziativa che li metta a sistema per valorizzarli ai fini della promozione del  nostro territorio. 

All’inaugurazione saranno presenti il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, il Presidente del Consorzio M.A.M David Vecchiariello, la Presidente di Confcommercio Gaeta Lucia Vagnati, la Vice Presidente nonché membro del Direttivo MAM Paola Guglietta, il Presidente Confcommercio Lazio e Lazio Sud Giovanni Acampora ed il Direttore Generale Salvatore Di Cecca.