Tag: pericolo

22 Ottobre 2018 0

Voragine in via San Giovanni Vecchio a Velletri, strada chiusa per pericolo crolli

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

VELLETRI – Un buco di forma irregolare, non più largo di 50 centimetri, non dovrebbe spaventare, ma se da quel buco si scorge una stanza sottostante dalle dimensioni di diversi metri cubi che ha come volta un sottile strato di asfalto, quello di via San Giovanni Vecchio a Velletri. Ad accorgersi della pericolo è stato un residente che ha lanciato l’allarme chiamando i vigili urbani.

L’area è stata immediatamente transennata difronte al civico 24 impedendo il transito alle auto. Il fondo della voragine è ad almeno 4 metri sotto il livello dell’asfalto e si estende per diversi metri fino a raggiungere, quasi certamente, l’altro ciglio della strada.

Dal buco si scorgono i tubi e cavi delle utenze rimaste in sospeso e si sente scorrere acqua, quasi certamente fognaria. Non è chiaro come si possa essere formato, se solo per l’erosione delle acque o per il crollo della volta di una delle tante grotte sotterrane della zona, o forse entrambe le cose.

Ermanno Amedei

8 Marzo 2018 1

Ombrelli rossi su via Sferracavallo a Cassino per segnalare il pericolo buche

Di admin

CASSINO – Un ombrello rosso, nastro bianco e rosso e, per gli automobilisti che proprio non volessero vedere il pericolo, anche le borchie di rute.

Con questo genuino ma efficace sistema in via Sferracavalli a Cassino, qualcuno ha evitato altri pneumatici spaccati, braccetti e semiasse rotti.

La situazione delle strade dovunque, ed anche nel cassinate è da allarme. Non solo i danneggiamenti, il manto stradale reso impercorribile in diversi tratti è spesso causa di incidenti.

Evitare buche, magari a velocità sostenuta, infatti, significa invadere la corsia di marcia opposta e le conseguenze si pagano a caro prezzo.

Ermanno Amedei

10 Aprile 2017 0

Omicidio Morganti ad Alatri, Fortuna fermato per pericolo di fuga e inquinamento prove

Di admin

Alatri – “Il decreto di fermo si è reso necessario alla luce della rilevantissima pericolosità desumibile dal comportamento gravissimo posto in essere, in ragione del concreto pericolo che il fermato potesse darsi alla fuga nonché per prevenire il concreto rischio di inquinamento di prove dichiarative, riferibile sia al materiale probatorio già raccolto che all’evoluzione delle investigazioni, che proseguono ancora con il massimo impegno”.

Lo si legge in una nota stampa firmata dal capo della procura di Frosinone Giuseppe De Falco, in merito al fermo di Michel Fortuna, indagato insieme ad altri sette, per la morte di Emanuele Morganti.

“A carico del Fortuna – si legge nella stessa nota – al pari di quanto già evidenziato nei confronti degli altri due soggetti sottoposti a fermo nei giorni scorsi, sono emersi, nel corso di articolata e complessa attività investigativa espletata dai militari del Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone e diretta dai Pubblici Ministeri assegnatari dell’inchiesta, gravi indizi di colpevolezza circa il suo attivo coinvolgimento nel violento delitto”.

Fortuna è stato a Frosinone a casa di una parente. I militari sapevano dove fosse.

 

7 Gennaio 2017 0

Pericolo ghiaccio in Ciociaria, oltre 50 interventi dei vigili del fuoco per tubature spaccate

Di admin

Frosinone – Il ghiaccio in ciociaria sta causando seri problemi in particolare alle condutture idriche. Sono oltre 50 le richieste di intervento ai vigili del fuoco chiamati ad intervenire innogni angolo della provincia e non solamete nelle zone colliari.

I tubi spaccati dall’ingrossarsi dell’acqua che diventa ghiaccio, riversano nelle case o sulle strade altra acqua che finisce per diventare lastre di ghiaccio creando problemi alla circolazione stradale.

Per questo diverse strade sono state chiuse al traffico. Ad Atina, invece, i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per rimuovere grosse guglie di ghiaccio nella galleria sulla superstrada Cassino Sora. Era alto il rischio che staccandosi potessero cadere sulle auto in transito.

5 Agosto 2016 0

Villa comunale di Frosinone. Giochi danneggiati e pericoli per i bambini. Allarme dei cittadini

Di redazione

Riceviamo la segnalazione di alcuni cittadini che una situazione pericolosa per i più piccoli nella Villa comunale di Frosinone. Una situazione che non può passare inosservata e sulla quale tanti genitori si dicono preoccupati e dispiaciuti. Alcuni dei giochi che i bimbi dovrebbero poter utilizzare per giocare in tutta sicurezza e serenità sono danneggiati e rotti con conseguenti rischi. Risulterebbero anche cavi di acciaio scoperti. Una condizione di abbandono che denota poca attenzione da chi di dovere verso un problema non di poco conto. A ciò si aggiunge anche l’incivilta` di quelli che invece danneggiano le strutture senza preoccuparsi né delle conseguenze, né del rispetto delle comuni regole di convivenza civile.

21 Luglio 2010 0

Pericolo pozzetti privi di tombini in Via Cellerano ad Alatri

Di admin

Dal dott. Giulio Rossi, fondatore del gruppo Facebook “Alatri abbandonata” riceviamo e pubblichiamo: “In Via Cellerano lungo la strada che dall’omonimo ponte sale verso Intignano e Gaudo è stata segnalata la presenza di otto pozzetti di captazione delle acque piovane privi di tombini. I segnali stradali posti all’inizio del percorso segnalano il limite di velocità di 30 km orari, il divieto di transito per gli autocarri e la presenza di buche lungo la strada dissestata. Niente quindi che lasci presagire il tipo e l’entità del pericolo esistente sia per gli automezzi che per i pedoni. Si tratta però di un pericolo reale, trascurato da anni, che ha anche portato al Comune di Alatri alcuni contenziosi per i danni subiti dalle autovetture di passaggio lungo questa strada che risulta essere molto transitata. Un altro problema che, nonostante le numerose segnalazioni, alcune delle quali sembra che siano state indirizzate anche all’autorità giudiziaria, non ha trovato fino ad oggi soluzione”. [nggallery id=154]

7 Maggio 2010 0

Pericolo cinghiali sulle strade abruzzesi

Di redazione

I pericoli sulle tortuose strade abruzzesi sono costituite da animali selvatici, priti tra tutti, i cinghiali. mercoledì mattina lo ha imoparato a sue spese una ragazza che alla guida di una Lancia Ypsilon, mentre viaggiava sulla strada provinciale tra Borrello e Roio del Sangro, in provincia di Chieti, in piena curva si è trovato di fronte un grosso cinghiale. Nell’inevitabile impatto con l’animale, che tra l’altro è fuggito nel bosco, la vettura ha riportato circa 3mila euro di danni mentre la ragazza ha subito un “colpo di frusta” al collo riuscendo, per fortuna, a non uscire di strada. Alcuni giorni prima, stessa sorte per un’altra donna che, sulla stessa strada, si è imbattuta in un altro esemplare di cinghiale. E’ facile, in questo periodo, imbattersi in intere famiglie. Nella zona, inoltre, essendo zona protetta, gli animali sono abituti a non essere cacciati e per questo non si spaventano delle auto in transito. ermadei@libero.it