Tag: quartiere

11 Agosto 2019 0

“Il tuo quartiere non è una discarica”, i cittadini partecipano, proteste per la pessima organizzazione

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

CASSINO –  Non comincia bene la prima giornata ecologica, di ritiro di rifiuti ingombranti, in campo Miranda questa mattina organizzata dall’assessorato all’Ambiente: “Il tuo quartiere non è una discarica. Molte le proteste dei cittadini nonostante la forte partecipazione.

“Viste le numerose richieste di ritiro a domicilio degli sfalci di potatura, torna domenica 11 agosto la campagna straordinaria di raccolta dei rifiuti ingombranti nell’ex campo miranda, che dalle ore 8 alle 12 diventerà un’ampia isola ecologica mobile. Tutti i cittadini potranno portare oltre gli sfalci di potatura anche i rifiuti ingombranti (mobili – reti – materassi – divani – scaffali – biciclette – etc.), i RAEE (Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) (computer – televisori – stampanti – fax – telefoni – elettrodomestici – etc.), rifiuti speciali (farmaci scaduti – batterie esaurite)”. Questo il contenuto del comunicato emesso dall’amministrazione comunale, nei giorni scorsi, con cui si fissava la giornata ecologica per questa mattina, 11 agosto, in campo Miranda. Il successo di partecipazione dei cittadini di Cassino che, nonostante la torrida giornata, si sono messi in fila per disfarsi di rifiuti ingombranti fin dalle prime ore della raccolta, è stata massiccia, ma ha visto anche le proteste degli stessi per la scarsa organizzazione. Non tutto, infatti, è filato liscio, complice proprio la pessima organizzazione della raccolta. Molti cittadini, infatti, già a metà giornata si sono visti rimandare indietro con una motivazione che ha dell’incredibile. In sostanza, a detta dei responsabili della ditta incaricata alla ‘raccolta straordinaria’ dei rifiuti ingombranti, gli automezzi erano già tutti pieni e non si potevano raccogliere altri rifiuti. Solo l’insistenza, lno alla caparbietà e la minaccia dei cittadini di ricorrere alle forze dell’ordine e a rivolgersi agli uffici comunali, ha consentito loro di continuare a portare i rifiuti fino all’orario stabilito. Ogni commento, a questo punto, è superfluo e si presterebbe a critiche ferocissime per come l’assessorato competente, il cui responsabile non era neppure presente sul posto, ha gestito la giornata ecologica. Non comincia, quindi, sotto i migliori auspici l’attività dell’assessorato all’Ambiente del comune di Cassino.

 F. Pensabene

 

31 Luglio 2019 0

L’autoclave della cocaina nel quartiere San Bartolomeo di Cassino, trovati 43 grammi di droga

Di admin

CASSINO – I nascondigli scelti dai pusher per nascondere la droga si fa sempre più fantasioso. I carabinieri di Cassino, infatti, indagando su un fiorente filone di spaccio hanno trovato nel quartiere San Bartolomeo quattro involucri di cellophane contenenti complessivi grammi 43 di cocaina pura, occultati all’interno di un autoclave che serve il condominio di una palazzina Ater occupata da nove famiglie.

Sono in corso indagini per risalire alla identificazione del pusher proprietario dello stupefacente che sicuramente per paura di eventuali perquisizioni domiciliari da parte delle Forze dell’Ordine, aveva nascosto la sostanza stupefacente nei pressi della sua abitazione, per poi prelevarla all’occorrenza e cederla ai vari assuntori.

La cocaina, del valore quantificato, una volta tagliata, in circa 20mila euro, è stata sottoposta a sequestro.

5 Marzo 2019 0

Incendio garage a Ferentino, paura nel quartiere popolare

Di admin

FERENTINO – Garage in fiamme ieri sera in via della Chiesa a Ferentino. Le fiamme sono state avvistate alle 22 circa dal locale al piano terra delle palazzine popolari generando timori tra i residenti.

Fumo e fuoco fuoriuscivano dal locale adibito a cantina e ripostiglio di mobili; materiale che ha alimentato il rogo fino a quando i vigili del fuoco del distaccamento di Frosinone non sono intervenuti e, dopo circa un’ora di lavoro, sono riusciti a domarlo.

Sono seguite poi le fasi di smassamento del materiale e della messa in sicurezza dell’area. Nessun ferito ma il garage è stato dichiarato inagibile.

Ermanno Amedei 

Foto Repertorio

24 Ottobre 2018 0

blitz della Polizia Locale presso le attività del quartiere: 320 mila euro di sanzioni. Chiusi due ristoranti ed un bar

Di admin

ROMA – Una vasta operazione è stata eseguita nella giornata di ieri da parte della Polizia Locale, Gruppi V Prenestino e Casilino, nella zona di Via dell’Omo, via della Vaccheria Gianni e altre aree limitrofe, con controlli mirati sulle attività commerciali del quartiere. Decine gli esercizi di somministrazione di generi alimentari e bevande, nonché depositi di abbigliamento e accessori  sottoposti ad accertamenti a 360° in materia amministrativa, igienico-sanitaria, edilizia, ambientale e fiscale.

Durante le verifiche, effettuate in collaborazione con agenti del Pics (Pronto Intervento Centro Storico) specializzati nel settore ambientale,  personale  di Aequa Roma ed alcuni ispettori dell’ INPS,  sono state riscontrate irregolarità per un totale di sanzioni pari a circa 320.000 euro, comminate ai titolari degli esercizi, perlopiù  di nazionalità cinese. Numerosi gli illeciti accertati: mancanza di regolare etichettatura o tracciabilità degli alimenti, mal conservazione e promiscuità dei cibi, occupazioni di suolo pubblico non autorizzate, irregolare smaltimento delle sostanze inquinanti ed evasione dei tributi locali. In un locale rilevati anche alcuni abusi edilizi, per i quali verrà informata l’Autorità Giudiziaria. Gravi anche le condizioni igienico-sanitarie riscontrate dagli operanti all’interno di due attività (presenza di insetti, blatte, escrementi di topi), a seguito delle quali si è reso necessario l’intervento di personale della Asl.  Disposta immediatamente la chiusura di un bar e di un ristorante della zona. Un altro esercizio è stato chiuso per illeciti nella gestione contributiva dei dipendenti. Ispettori INPS hanno accertato la mancanza dei requisiti assicurativi e contributivi di numerosi lavoratori, procedendo, in alcuni casi, alla denuncia dei titolari delle attività.
9 Maggio 2017 0

Piedimonte al voto- Monia Costa ai residenti del quartiere Ater “Il mio impegno perché non siete cittadini di serie B”

Di redazione

Incontri e dibattiti a Piedimonte San Germano in vista delle prossime elezioni comunali si susseguono con estrema rapidità. Questa volta parliamo della candidata a consigliere comunale Monia Costa, in quota Lista Azione Comune Ettore Urbano Sindaco, che nelle scorse ore ha incontrato alcuni residenti del quartiere Ater. “Conosco bene- ha detto- le problematiche di questi quartieri densamente popolati, ma in questi giorni ho ulteriormente ascoltato le richieste dei cittadini. Denunciano la mancanza di sicurezza stradale e la necessità di installare dei dossi per inibire degli atteggiamenti poco prudenti alla guida. Ma non solo. Oltre alla sicurezza stradale viene lamentato un disagio legato ai rifiuti. Purtroppo accade spessissimo di vedere buste di spazzatura sparse e ciò necessita un intervento immediato da parte del comune che deve vigilare per impedire determinati misfatti dovuti all’inciviltà. Ho garantito tutto il mio impegno per cercare una soluzione efficace a questi disagi e soprattutto per non far sentire abbandonati i cittadini di questa zona. Infine se dovessi entrare a far parte del Consiglio comunale vorrei fortemente l’istituzione di uno sportello dell’ascolto, dove anche in forma anonima i cittadini possano rivolgersi per esprimere rimostranze, problematiche e disagi”.

6 Gennaio 2010 0

La Befana arriva nel quartiere Solfegna

Di redazione

Anche per quest’ anno la Befana ha mantenuto il suo impegno, e con la sua scopa è arrivata in largo Don Bosco a Cassino zona Solfegna Cantoni dove una folla trepidante la attendeva. I bambini, hanno fatto pazientemente la fila per ricevere un dono, una caramella, un buffetto, un bacio raccolti in una simpatica confezione dalla simpatica vecchina, che pur burbera, ha avuto tenerezza per tutti. Tra i numerosi aiutanti, il presidente dell’associazione largo a don bosco insieme ai soci dell’associazione hanno dato una fattiva collaborazione alla distribuzione delle caramelle. Intanto, già dal primo pomeriggio e fino a sera, i partecipanti hanno sostato presso largo don Bosco intrattenendosi brindando alla buona riuscita della giornata con spumante e dolcetti locali. La festa e’ continuata fino a quando all’imbrunire la vecchietta e’ scomparsa nella notte gelida lasciando grande stupore e gioia ai piccolini accorsi da tutte le contrade per starle affianco mentre si riposava dinanzi al gruppo statuario di san Giovanni bosco e san Domenico Savio. L’associazione largo a don bosco ringrazia di cuore Paolo Pittiglio che ha offerto anche quest’anno i doni che la befana ha distribuito e tutti coloro che anche questa volta non hanno esitato a dare il loro aiuto per realizzare tutto quanto e da appuntamento a tutti per le prossime iniziative in programma per il 2010.

6 Marzo 2009 0

Rete elettrica impazzita, panico nel quartiere popolare

Di admin

Uno sbalzo di tensione ha seminato il panico ieri sera all’interno delle palazzine popolari in Corso della Libertà a San Pietro Infine. Lampadine esplose, elettrodomestici danneggiati sono state le prime avvisaglie di un problema alla rete elettrica dell’intero quartiere. I primi problemi si sono registrati alle 17 circa. Sul posto sono stati chiamati i carabinieri e i vigili del fuoco, allertati anche gli operai dell’Enel. Il timore della gente è cresciuto man mano fino a quando i tecnici non hanno stabilito che il fenomeno era stato causato da uno sbalzo di tensione. L’energia elettrica, amplificata rispetto al normale ha causato il danneggiamento degli elettrodomestici ed il pericolo per i residenti, tant’è che i vigili del fuoco hanno impedito il ritorno nelle case fino a che il guasto non fosse individuato e riparato. Solo alle 21 alcune squadre dell’Enel hanno iniziato a lavorare per risolvere il problema.