Tag: Rubati

20 Novembre 2018 0

Viaggiava in A1 con gran quantità di farmaci rubati, bloccato e denunciato dalla Polstrada

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ROMA – I farmaci di grande valore economico, erano stati rubati nella notte da un ospedale toscano.

Alle prime luci dell’alba gli uomini della Sottosezione Polizia Stradale di Roma Nord hanno proceduto al controllo di autovettura che viaggiava sull’autostrada del Sole in direzione Napoli a forte velocità.

Il conducente M.M. campano di 43 anni, noto alle forze dell’ordine, una volta fermato mostrava segni nervosismo, tanto da indurre gli agenti a procedere al controllo sia della persona che del veicolo.

Infatti nel vano portabagagli vi erano due sacchi di colore nero contenenti prodotti farmaceutici recanti la dicitura “prodotto ospedaliero” di cui il conducente non sapeva indicarne la provenienza.

Scattavano così gli accertamenti presso ospedali e case farmaceutiche e grazie al numero del lotto impresso sulle scatole dei farmaci gli agenti sono riusciti a scoprire che quei medicinali erano stati rubati dall’Ospedale di Figline Val d ‘Arno nella nottata.

M.M. veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione, mentre i farmaci su consiglio dei medici dell’ospedale, venivano conservati in frigorifero in attesa di essere restituiti.

11 Ottobre 2018 0

Furto nella scuola a Trivigliano, rubati quattro computer

Di admin

TRIVIGLIANO – Furto nella notte a Trigliano. Quattro computer portati via da una piccola scuola sono un colpo duro per la gestione del plesso.

La scuola elementare e media è stata visitata questa notte da malviventi che dopo essere entrati nei locali hanno cercato cose di valore trovandole nei quattro computer portatili utilizzati per la didattica e la gestione del plesso.

un bottino di qualche migliaio di euro che è però un colpo duro per la scuola, colpo su cui stanno indagando i carabinieri della compagnia di Alatri comandata dal maggiore Gabriele Argirò.

Ermanno Amedei

17 Agosto 2018 0

Recuperati gli abiti da sposa rubati nei giorni scorsi. Salvo il Sì per molte coppie

Di redazione

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Frosinone – ed i poliziotti della Squadra Mobile hanno recuperato gli abiti da sposa trafugati tra il 10 ed l’11 agosto presso un atelier di Alatri. Denunciati 3 cittadini romeni. Dopo il furto di abiti da sposa per un valore superiore a 150.000 euro, avvenuto in danno di un atelier di Alatri, sono scattate tempestive e serrate indagini di Polizia e Carabinieri. Accertamenti a 360 gradi, nell’ambito di servizi finalizzati a contrastare la recrudescenza di reati predatori, hanno condotto gli inquirenti sulla pista di tre cittadini rumeni, due uomini (un 34enne ed un 44enne) ed una donna (38enne). Nella serata di ieri il blitz. Perquisita l’abitazione della donna, nel capoluogo e dei due connazionali, nell’hinterland frusinate. Restituita la refurtiva, ora sono in corso accertamenti tesi a rintracciare i proprietari dell’ulteriore bottino trovato in possesso dei tre malfattori consistente in capi di abbigliamento sportivo firmati, liquori e vini, utensileria varia e persino gasolio da trazione. I tre sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione. Intanto le future spose, in attesa di pronunciare il fatidico “sì” tireranno un bel sospiro di sollievo.

26 Aprile 2018 0

Furto al centro commerciale Carrefour di Frosinone, rubati telefonini

Di admin

FROSINONE – Si indaga sul furto avvenuto questa notte nel centro commerciale Carrefour di Frosinone. A lanciare l’allarme è stato questa mattina il personale di sicurezza del centro commerciale.

I soliti ignoti malfattori sono entrati entrati da una finestra della zona di carico e scarico merce. Una volta all’interno hanno arraffato circa 25 telefonini di marca Apple e Wico prima di allontanarsi.

Il valore della refurtiva è ancora da quantificare seppure coperto da assicurazione. Del caso se ne stanno occupando gli uomini del colonnello Fabio Cagnazzo, comandante provinciale dei  carabinieri di Frosinone.

3 Marzo 2018 0

Surgelati rubati a Frascati e rivenduti a Cervaro, denunciato ladro e ricettatore

Di admin

CERVARO – I carabinieri di Cassino hanno deferito, alla Procura della Repubblica di Cassino, un operaio di 42enne per “furto” ed  una commerciante di 26enne per “ricettazione”, entrambi residenti  di Cervaro.

I militari comandati dal capitano Ivan Mastromanno, a seguito della denuncia di furto per un ammanco di merce dal deposito di una azienda che si occupa della commercializzazione di surgelati all’ingrosso, ieri hanno individuato il 42enne, quale autore del furto di un intero bancale di surgelati del valore di mille euro circa, prelevati dai frigoriferi del deposito principale della società sita in Frascati ove, in qualità di operaio dipendente, era stato comandato per il carico del giorno.

Una parte della merce trafugata dall’uomo, consistente in 43 confezioni di surgelati di un noto marchio, è stata ritrovata successivamente dal personale operante, all’interno dei frigoriferi di una rivendita alimentare gestita dalla giovane 26enne di Cervaro, a cui l’operaio aveva venduto sotto costo i surgelati.

I prodotti rinvenuti, per un valore di 200 euro circa, sono stati sottoposti a sequestro in attesa delle decisioni dell’Autorità Giudiziaria informata dei fatti.

6 Febbraio 2018 0

Compra casse da morto e le paga con assegni rubati, denunciato 46enne

Di admin

TERRACINA – Ha comprato dieci casse da morto pagandole con assegni rubati e, per questo, un commerciante 46enne di Terracina, ha rimediato denunce per truffa, ricettazione e falsità materiale commessa in privato.

I carabinieri della compagnia di Terracina comandati dal capitano Margherita Anzini, hanno indagato sulla truffa commessa a Bari negli anni 2015 e 2016, quando l’indagato aveva acquistato da una ditta, dieci casse funebri, per un valore di circa 4.000 euro, regolando il pagamento con assegni bancari, poi risultati di provenienza delittuosa, su cui apponeva firma di traenza apocrifa.

Ermanno Amedei

13 Ottobre 2017 0

Furto in un bar del centro a Cassino, rubati soldi e registratore per la videosorveglianza

Di redazionecassino1

Cassino – Ispezione notturna di malviventi per un bar del centro di Cassino, fra via Pascoli e via D’Annunzio. Il furto è stato scoperto questa mattina presto dal proprietario dell’esercizio al momento dell’apertura. Dai primi accertamenti dell’uomo i ladri si sarebbero impossessati di denaro, ma soprattutto del registratore delle immagini del sistema di sorveglianza. Gli inquirenti del Commissariato di Cassino, diretto dal vice Questore Alessandro Tocco. Indagano sul furto di questa notte e su alcuni già messi a segno nei giorni scorsi.

 

21 Febbraio 2017 0

Furto alla scuola media “G. Conte”, rubati circa trenta tablet

Di redazionecassino1

Cassino – Un’altra scuola di Cassino nel mirino dei ladri, questa volta è toccato alla scuola media “G. Conte” del 2° Istituto Comprensivo, di via XX Settembre. I malviventi si sono introdotti nell’edificio scolastico durante la notte forzando una porta sul retro. L’allarme alle forze dell’ordine è stato dato questa mattina dal personale in servizio. Dai primi accertamenti i ladri hanno fatto razzia di tablet, sembra circa una trentina, e hanno forzato la cassaforte dell’Istituto. Dopo il furto messo a segno nello scorso weekend alla media Di Biasio, la scorsa notte i malviventi hanno preso di mira un’altra scuola del centro. Al momento gli inquirenti indagano per scoprire i colpevoli e quantificare il valore del materiale asportato, oltre naturalmente ad eventuali ulteriori ammanchi che i ladri avrebbero portato via. Le lezioni si sono, tuttavia, svolte regolarmente. F. Pensabene

21 Dicembre 2016 0

Otto manoscritti secolari rubati in chiesa a Gaeta e recuperati da Ebay

Di admin

Gaeta – Otto manoscritti di inestimabile valore storico trafugati pochi giorni fa dalla chiesa di San Giacomo a Gaeta  sono stati recuperati dopo una veloce indagine dai carabinieri di Gaeta e dai loro colleghi di Casagiove e da quelli del Tutela Patrimonio Culturale. .

Nella notte del 12 dicembre, ignoti dopo aver forzato una finestra si sono introdotti nella sacrestia della chiesa di San Giacomo, trafugando gli otto antichissimi registri battesimali manoscritti, riportanti iscrizioni datate tra il 1638 ed il 1860. Vista la particolarità della refurtiva destinata al mercato nero del collezionismo, con l’ausilio di personale specializzato del T.P.C., i carabinieri della tenenza di Gaeta hanno monitorato vari canali di ricettazione nonché dei comuni siti di vendita su internet. Lì, sul sito Ebay, sono comparse in vendita le otto inserzioni, corredate dalle relative foto, con le quali un ignoto utente, celandosi dietro un nickname di pura fantasia, aveva messo all’asta i tomi, che nell’arco di pochi giorni avevano riscosso l’interesse di numerosi acquirenti, raggiungendo quotazioni di rilievo. Al fine di accelerare le procedure di identificazione del venditore, vista l’imminente scadenza delle aste on-line, i carabinieri si sono finti clienti riuscivano a carpire la fiducia del ricettatore che, seppur restio a fornire informazioni personali, involontariamente si lasciava sfuggire alcuni particolari che, appositamente sviluppati, ne hanno consentito la localizzazione in un comune del casertano.

Nel frattempo i volumi però sono stati aggiudicati e non più presenti on-line, pertanto, ieri sera, i carabinieri hanno proceduto alla perquisizione dell’abitazione individuata a Casagiove identificando e denunciando il possessore, D. G. 40enne recuperando gli otto manoscritti prima che venissero spediti ad un acquirente straniero.

14 Ottobre 2016 0

Tre quadri dell’800 rubati a Roma, ritrovati a Perugia

Di admin

Roma – Tre dipinti all’800 trafugati a Roma nel maggio del 1983 dall’associazione culturale Ergoniana di Sapientia, che oggi ha sede a Sutri (Vt) sono stati recuperati dai carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Perugia durante una vendita di opere d’arte di dubbia provenienza.

Le tele sono il dipinto olio su tela “Marina con Vesuvio” di Giuseppe Leazza; il dipinto fiammingo “One man with a pipe” di William Hogarth; il dipinto fiammingo “scena pastorale” di Nicolaes Berghem.

I due venditori sono stati denunciati per ricettazione. Difficile stabilire il valore dei quadri ma le indagini continuano per meglio definire i contorni della vicenda e individuare altri responsabili ed altre opere trafugate.