Tag: stazioni

2 Ottobre 2019 0

Polfer, dal 1 ottobre via all’operazione “Stazioni Sicure”

Di Comunicato Stampa
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ROMA – Sono state 1115 le persone identificate, 4 denunciati in stato di libertà; 5 le contravvenzioni contestate in materia ferroviaria, 220 bagagli controllati. Tali controlli, effettuati con l’utilizzo di metal detector e di smartphone hanno interessato complessivamente 52 Stazioni Ferroviarie del Lazio con l’impiego di 185 operatori della Polizia Ferroviaria. Nella Stazione di Roma Termini i controlli sono stati effettuati anche con l’ausilio dei cinofili della Polizia di Stato

Questo è il bilancio dell’attività posta in essere dal Compartimento di Polizia Ferroviaria per il Lazio nell’ambito dell’Operazione Stazioni Sicure svolta nella giornata 1 ottobre scorso, promossa su scala nazionale dal Servizio Polizia Ferroviaria ed incentrata sul rafforzamento delle attività di controllo straordinario del “ territorio ferroviario”.

In particolare, le pattuglie in servizio presso il Reparto Operativo di Polizia Ferroviaria di Roma Termini, hanno denunciato in stato di libertà due cittadini italiani di 21 e 19 anni per rifiuto di generalità e un cittadino rumeno, di 35 anni per violazione dell’ordine di allontanamento in esecuzione al Decreto indicante “Disposizioni urgenti sul decoro urbano”.

Sempre a Termini la Squadra di Polizia Amministrativa Compartimentale ha proceduto nei confronti di 4 cittadini di nazionalità rumena, 3 in violazione dell’ordine di allontanamento in esecuzione al Decreto indicante “Disposizioni urgenti sul decoro urbano”, con la sanzione amministrativa di 200 euro cadauno. Ad altro cittadino rumeno è stato notificato l’ordine di allontanamento dalla Stazione essendo stato trovato ad esercitare l’attività di assistenza alla clientela senza le necessarie autorizzazioni.

Il personale del Posto Polfer di Formia ha denunciato in stato di libertà un cittadino rumeno inottemperante al divieto imposto dal foglio di via obbligatorio emesso dal Questore di Latina.

23 Luglio 2019 0

Controlli in treni e stazioni del Lazio, 3685 identificati e 5 arresti in una settimana

Di Ermanno Amedei

LAZIO – Sono 3685 gli identificati; 5 arrestati;  13 denunciati in stato di libertà; 84 pattuglie impiegate a bordo treno  per 206  treni scortati, 9 contravvenzioni amministrative di cui 6 contestate in materia ferroviaria.

Questo è il bilancio dell’attività messa in campo dal personale della Specialità della Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Lazio nel corso della settimana scorsa con l’impiego su tutto il territorio regionale di 407 pattuglie.

In particolare, il 15 luglio u.s., un cittadino pakistano è stato arrestato a seguito di un controllo da personale del Reparto Stazione di Roma Termini, poiché risultato destinatario di un ordine di carcerazione per il reato di violenza sessuale aggravata, emesso dal Tribunale di Civitavecchia.

Il 20 luglio u.s., quattro persone sono state arrestate dalla Squadra di Polizia Giudiziaria Compartimentale, all’interno dello scalo ferroviario di Roma Termini, per il reato di furto pluriaggravato in flagranza. Le stesse simulando di fotografarsi reciprocamente, approfittavano della distrazione di una turista, per impossessarsi della borsa, passandola di mano e celandola nello zaino di uno degli stessi.

Sempre nella stessa giornata, personale del Reparto Stazione di Roma Termini, interessando anche personale delle Ferrovie dello Stato, si è prodigato affinché un farmaco salva-vita venisse recapitato a Verona, presso l’abitazione della nonna di una bambina di 13 anni, dove la stessa minore si era recata per una vacanza estiva, dimenticandosi presso la propria abitazione di Roma il farmaco difficilmente reperibile sul territorio nazionale.

Nella nottata del 21 luglio u.s., infine, una persona che si era allontanata  dalla propria abitazione minacciando intenti suicidi, è stata rintracciata da personale del Posto di Polizia Ferroviaria di Orte, all’interno dello scalo ferroviario, dopo una serie di controlli tesi al ritrovamento della persona segnalata come scomparsa.

 

27 Maggio 2019 0

Razziatori di stazioni di servizio, otto arresti ad Anagni

Di Ermanno Amedei

ANAGNI – Gli agenti della sottosezione polizia stradale di Frosinone hanno arrestato otto cittadini italiani per furto aggravato all’interno l’area di servizio La Macchia est nel comune di Anagni.

In particolare, i poliziotti durante un approfondito giro di perlustrazione all’interno dei parcheggi dell’area di servizio, stante i precedenti ammanchi registrati in analoghe fasce orarie denunciati in precedenza, hanno notato gli arrestati aggirarsi con fare sospetto, avvalorato dal tentativo di fuga messo in atto alla vista della pattuglia.

Con prontezza e professionalità il personale operante è riuscito a bloccare tutte le otto persone, che avevano, chi celate all’interno dei propri indumenti, chi in borse a tracolla, il materiale appena sottratto la cui provenienza veniva riconosciuta dallo stesso personale addetto all’area di servizio .

I fermati, tutti partenopei, annoveravano precedenti specifici, anche in riferimento ad altre aree di servizio della provincia per i quali erano stati gia’ denunciati da quest’ufficio.

19 Aprile 2018 0

Traditi dal “cassinese”, oltre a rapine avevano sotto scacco un barista

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Traditi dalla “parlata cassinese”. La banda di rapinatori conosciuta come la banda della R6, oltre alle rapine, Giovanni Gelfusa e Stefano D’Alessandro si sono accaniti su un giovane barista di Mignano Montelungo (CE).

I Carabinieri hanno accertato che i due, dal mese di maggio 2017 e fino al mese di marzo 2018, in concorso tra loro, si rendevano responsabile di rapina aggravata e continuata, sequestro di persona, estorsione, truffa e porto illegale di armi. 

Si proponevano di aiutare il giovane che si trovava in difficoltà economiche, ad ottenere un finanziamento di 20mila euro presso una fantomatica società finanziaria. Il Gelfusa simulando tale interessamento gli “spillava” prima  la somma di mille euro  poi, non contento, chiedeva l’ulteriore somma di euro 450,00 che la vittima però, accortosi di essere stato truffato, non consegnava anche perché non aveva disponibilità economiche.

Successivamente è stato affrontato e malmenato brutalmente dai due al fine di ottenere altre somme di danaro. In un’occasione stato rapinato della somma di 200 euro e di alcuni documenti personali che lo stesso aveva appena ricevuto dal suo datore di lavoro.

 

2 Marzo 2018 0

Razziava nelle stazioni di servizio, 40enne arrestato dalla Stradale a Cassino

Di Ermanno Amedei

CASSINO – Una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone interviene presso  l’area di Servizio “La Macchia  Est”, nel  territorio del comune di Anagni,   in seguito a segnalazione di furto  di una  borsa da un veicolo in sosta.

In quel parcheggio nessuna traccia del responsabile: gli agenti decidono allora di perlustrare l’area di servizio “La Macchia Ovest”, in carreggiata sud.

Qui altri colpi erano stati messi a segno.

Nel frangente,  un’autovettura “monovolume” di colore scuro,  alla vista della pattuglia   si allontana velocemente.

L’ episodio desta sospetto e pertanto viene allertata anche la Sottosezione Polizia Stradale di Cassino: prontamente l’unità operativa della Città Martire raggiunge l’Area di Servizio “Casilina Ovest” in appostamento.

Di lì a breve giunge l’auto “segnalata” con il solo conducente a bordo.

L’uomo, un 40enne campano, viene sorpreso dai poliziotti proprio mentre  sta iniziando a rovistare in alcuni zaini –  sui  sedili rinvenuti anche   PC, I-pad  e  tablet di cui non fornisce  indicazioni circa la provenienza:   scatta l’arresto per furto aggravato.

La refurtiva recuperata è stata restituita ai legittimi proprietari.

6 Dicembre 2017 0

Nelle stazioni della rete ferroviaria nazionale diventa più semplice accedere al Wi-Fi e connettersi al web

Di felice pensabene

Roma – Da oggi, nelle 32 stazioni (di cui 9 nel Lazio) in cui è attivo il servizio Wi-Fi Station, è sufficiente inserire il proprio numero di telefono e il codice di conferma a quattro cifre ricevuto via SMS per entrare nel portale dedicato e collegarsi gratuitamente alla rete.

Nel Lazio il servizio Wi-Fi Station è presente nelle stazioni di Roma Termini, Roma Tiburtina, Roma San Pietro, Roma Ostiense, Fiumicino Aeroporto, Roma Trastevere, Roma La Storta, Cesano di Roma e Ferentino-Supino.

Sempre attiva anche la possibilità di registrarsi tramite social login, collegandosi direttamente con i propri account Facebook, Twitter e LinkedIn.

Si tratta di un’ulteriore azione di Rete Ferroviaria Italiana per permettere a passeggeri e cittadini di essere sempre connessi, con accesso anche a informazioni utili per il viaggio e sui servizi disponibili nei dintorni delle stazioni ferroviarie.

La nuova modalità di accesso al portale Wi-Fi Station rientra tra le azioni di Digital Transformation messe in campo da RFI per far diventare le stazioni luoghi da vivere, funzionali alle esigenze di una mobilità integrata e sostenibile, attraverso soluzioni innovative dedicate al viaggiatore, in linea con quanto previsto dal Piano industriale 2017-2026 del Gruppo FS Italiane.

Il servizio Wifi-Station sarà progressivamente esteso entro il 2026 a circa 620 stazioni su tutto il territorio nazionale e, con un impatto su 27 milioni di cittadini e circa 600 milioni di esperienze di viaggio l’anno, diventerà la principale infrastruttura digitale italiana e un fattore abilitante per costruire il futuro del nostro Paese, con città connesse tra loro grazie a stazioni completamente digitalizzate, sostenibili sotto il profilo energetico e accessibili a tutti.

20 Ottobre 2017 Off

Controlli nelle stazioni, a Frosinone foglio di via per giovane con precedenti

Di Ermanno Amedei

FROSINONE – Gli agenti della Polfer di Frosinone, nelle scorse ore, hanno denunciato in stato di libertà un giovane uomo destinatario di misura di prevenzione quale Foglio di Via Obbligatorio, che vieta al ragazzo l’ ingresso nel comune di Frosinone per i prossimi due anni.

Invero, il giovane uomo non è affatto sconosciuto alle forze dell’ ordine; infatti, da un approfondito controllo effettuato dagli operatori di Polizia, lo stesso, è risultato autore di numerosi reati contro il patrimonio messi in atto proprio sul territorio ciociaro.

Un plauso va dunque agli agenti del Posto Polizia Ferroviaria di Frosinone per l’ eccellente servizio svolto.

 

14 Settembre 2017 0

Terrorismo, esercitazioni congiunte di Polizia e Carabinieri in stazioni e porti

Di Ermanno Amedei

ROMA – Esercitazione congiunta tra le unità di primo intervento antiterrorismo della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri a Roma, Bologna e Genova.

All’indomani dell’attentato terroristico di Barcellona, secondo le direttive  del Ministro dell’Interno, è stata predisposta l’intensificazione dell’attività di prevenzione in sinergia operativa tra le Forze di Polizia.

In tale prospettiva, è stata pianificata una esercitazione congiunta tra le unità di primo intervento antiterrorismo della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri, contemporaneamente in tre diverse città e in scenari operativi complessi e differenziati.

Al termine dell’attività di pianificazione ed individuazione degli obbiettivi, l’esercitazione si è svolta nella scorsa notte simulando attacchi terroristici in tre diversi contesti operativi: a Roma in una stazione della metropolitana, a Bologna nel parcheggio sotterraneo della stazione ferroviaria dell’alta velocità e a Genova in una zona d’imbarco del porto.

In ciascuna città all’esercitazione hanno partecipato unità UOPI della Polizia di Stato congiuntamente a SOS o API dell’Arma dei Carabinieri, unitamente a equipaggi delle Volanti, dei Reparti Prevenzione Crimine della Polizia di Stato e Radiomobili dei Carabinieri per la “cinturazione” degli obbiettivi, per un totale di oltre 150 uomini.

Le esercitazioni, realizzate con lo scopo di testare la capacità e velocità di reazione ad una notizia di attentato, o possibile attentato, in corso e la sinergia operativa tra le Unità di primo intervento delle due Forze di Polizia, hanno avuto esito positivo.

27 Luglio 2009 0

Stazioni, nuovi parcheggi a Ferentino, Isola Liri e Roccasecca

Di redazionecassino

“ La Giunta regionale ha approvato una importante delibera che regola gli indirizzi per la progettazione e la realizzazione di 26 parcheggi di scambio a servizio delle stazioni, con l’obiettivo di consentire e soprattutto favorire l’integrazione del traffico veicolare privato con quello pubblico su gomma e ferro.”Lo ha detto il consigliere regionale Wanda Ciaraldi che ha aggiunto:” Una parte di queste opere sarà realizzata nella provincia di Frosinone. La Direzione Regionale Trasporti ha infatti individuato un elenco nel quale figurano un parcheggio multipiano di 200 posti auto a Ferentino e uno a Isola Liri di 120 posti, inoltre un parcheggio a raso per 80 posti a Roccasecca, per un ammontare complessivo di 3.700.000 euro. In questo modo sarà più semplice per i cittadini poter usufruire del treno per i loro spostamenti su Roma. Tutti i lavori dovranno essere appaltati entro dicembre 2009.Da gennaio 2010 è previsto l’avvio dei primi cantieri”.

27 Luglio 2009 0

Lazio, riqualificazione per 75 stazioni ferroviarie

Di redazionecassino

Migliorare la vivibilità delle stazioni e dare più sicurezza a chi deve spostarsi quotidianamente con i treni. È l’obiettivo della delibera approvata  su proposta dell’Assessorato alla Mobilità, dalla Giunta Regionale che lancia il progetto di sicurezza e riqualificazione di 75 stazioni su tutto il territorio regionale; progetto che vede già impegnati 55 milioni di fondi POR 2007 – 2013. Via libera dunque all’autorizzazione di bandi per project financing per le aree che la Regione ha preso in comodato d’uso secondo quanto stabilito dal protocollo d’intesa dell’aprile 2008 sottoscritto dalla Regione Lazio e da Rfi – Rete Ferroviaria Italiana. Gli interventi prevedono, in primo luogo, l’istallazione di sistemi di protezione e sicurezza (colonnine Sos e videosorveglianza), l’illuminazione e la sistemazione delle aree interne ed esterne con particolare attenzione alle nuove tecnologie. Tra le priorità spicca il miglioramento dei servizi alla clientela con attività non strettamente legate al servizio ferroviario, come bar, asili o esercizi commerciali. Dopo i sopralluoghi effettuati nei mesi scorsi dalla Direzione Regionale Trasporti sono state, infatti, individuate aree in cui nasceranno attività commerciali e servizi pubblici aperti anche fino a tarda sera. Le stazioni diventeranno così presidi funzionanti tutto il giorno, luoghi di aggregazione che rispondono all’esigenza di integrare il più possibile le stazioni nella vita dei centri abitati; non solo luoghi riservati a pendolari e viaggiatori occasionali, quindi, ma anche a disposizione di persone impegnate in diverse attività. A tale proposito è prevista l’integrazione di sistemi informativi e interattivi, con la possibilità di beneficiare di postazioni wi-fi. Il funzionamento delle attrezzature sarà garantito da impianti a basso impatto ambientale, con l’uso di pannelli fotovoltaici, o solari, o altri sistemi energetici alternativi. Fonti di energia rinnovabile che saranno affiancati da altri sistemi ecocompatibili che prevedano, ad esempio, il recupero delle acque piovane o l’uso di materiali riciclati. Il progetto include anche la presenza di presidi della Protezione Civile con postazioni 118 nelle stazioni di Pianabella di Montelibretti (FR1) Palombara-Marcellina (FR2), Santa Maria delle Mole (FR4), Pavona (FR4) e Anzio (FR8). Individuate anche le stazioni di particolare pregio storico o architettonico per le quali sono previsti interventi di restauro e consolidamento strutturale delle parti degradate e l’eliminazione o sostituzione delle aggiunte architettoniche senza qualità. L’apertura dei primi cantieri è attesa entro dicembre 2009. “Le stazioni ferroviarie – ha dichiarato l’assessore alla Mobilità Franco Dalia – tornano finalmente a vivere e si fanno luogo di aggregazione sociale. Ai presidi di sicurezza che installeremo si aggiungono attività commerciali e sociali che restituiscono queste aree alla comunità e, allo stesso tempo, ne fanno luoghi ancora più sicuri. Anche attraverso questi interventi restituiamo ai cittadini del Lazio il diritto alla mobilità e un servizio più decoroso”. Questo l’elenco delle 75 stazioni:

FR1 Orte – Fiumicino 1    Civita Castellana, 2    Stimigliano, 3    Fara Sabina, 4    Piana Bella di Montelibretti, 5    Monterotondo

FR2 Avezzano Roma: 6    Roviano 7    Mandela-Sambuci 8    Vicovaro 9    Bagni di Tivoli 10    Guidonia 11    Palombara-Marcellina, 12    Castel Madama, 13    Tivoli

FR3 Viterbo Capranica Roma: 14    Vigna di Valle 15    Anguillara 16    Viterbo P.F. 17    Oriolo, 18    Manziana 19    Vetralla 20    Cesano 21    Bracciano

FR4: (Albano-Roma) 22    Villetta 23    Pantanella 24    Sassone 25    Acqua Acetosa 26    Albano 27    Castel Gandolfo 28    Marino

FR4: (Velletri-Roma) 29    Velletri 30    S. Eurosia 31    S. Gennaro 32    Lanuvio 33    Cecchina 34    Cancelliera 35    Casabianca 36    S.Maria delle Mole 37    Pavona

FR4: (Frascati -Roma) 38    Frascati

FR5: Civitavecchia Roma 39    Marina di Cerveteri 40    Maccarese-Fregene 41    Tarquinia 42    Torre in Pietra-Palidoro 43    Ladispoli 44    Palo Laziale 45    S.Severa 46    Civitavecchia 47    Santa Marinella

FR6:Cassino Roma 48    Colleferro 49    Valmontone 50    Labico 51    Colonna Galleria 52    Tor Vergata 53    Zagarolo 54    Colle Mattia 55    Roccasecca 56    Ciampino

FR7:Formia Roma 57    Itri, 58    Cisterna 59    Campoleone, 60    Pomezia S. Palomba 61    Torricola 62    Latina

FR8:Nettuno Campoleone 63    Marechiaro 64    Anzio 65    Anzio Colonia 66    Campo di Carne 67    Lido di Lavinio 68    Padiglione 69    Villa Claudia 70    Nettuno 71    Aprilia

ROCCASECCA-AVEZZANO: 73    Isola Liri 73    Sora

RIETI – ROMA 74    Antrodoco 75    Antrodoco Borgovelino