Tag: ultima

16 Gennaio 2020 0

Serena e Desirèe, ai tribunali l’ultima parola su due ragazzine uccise e gettate come stracci

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Roma – Per una singolare coincidenza, in due diverse aule di tribunale, oggi pomeriggio si è discusso degli omicidi di due donne, entrambe giovanissime e morte in ambienti corrotti dalla droga: la 18enne Serena Mollicone e la 16enne Desirée Mariottini. Nel pomeriggio a Cassino, dopo 19 anni dall’omicidio, si è svolta la prima udienza Gup del tribunale cittadino per valutare la richiesta di rinvio a giudizio formulata dalla procura per i presunti assassini e chi ha aiutato loro a depistare le indagini. Nelle stesse ore nell’aula bunker di Rebibbia a Roma si incardinava il processo per l’omicidio della 16enne Desirée Mariottini che vede alla sbarra i quattro cittadini stranieri accusati di averla drogata, violentata e uccisa in un palazzo occupato nel quartiere San Lorenzo. Oltre alla giovane età delle due vittime, ad accumunare le storie è lo sfondo caratterizzato dalla droga. Serena secondo quanto più volte riferito dal padre Guglielmo, contrastava il figlio del comandante della stazione carabinieri di Arce, noto spacciatore della zona e, per questo presumibilmente uccisa proprio in caserma, nella casa del sottufficiale oggi indagato, quando lei vi si recò per denunciare il ragazzo. Desirée, invece, attirata, secondo gli investigatori nello squallore di quel palazzo nel quartiere San Lorenzo, drogata anche con l’uso di farmaci, e stuprata dal branco che poi l’ha lasciata morire. Due corpi, quello di Serena rinvenuto in un boschetto in via Fontana Cupa all’Anitrella gettato seminudo tra i rovi e quello di Desirée trovato nudo su una brandina. Due vite gettate come fossero stracci.

– Per una singolare coincidenza, in due diverse aule di tribunale, ieri pomeriggio, si è discusso degli omicidi di due donne, entrambe giovanissime e morte in ambienti corrotti dalla droga: la 18enne Serena Mollicone e la 16enne Desirée Mariottini.

Nel pomeriggio a Cassino, dopo 19 anni dall’omicidio, si è svolta la prima udienza Gup del tribunale cittadino per valutare la richiesta di rinvio a giudizio formulata dalla procura per i presunti assassini e chi ha aiutato loro a depistare le indagini. Nelle stesse ore, nell’aula bunker di Rebibbia a Roma, si incardinava il processo per l’omicidio della 16enne Desirée Mariottini che vede alla sbarra i quattro cittadini stranieri accusati di averla drogata, violentata e uccisa in un palazzo occupato nel quartiere San Lorenzo a Roma.

Oltre alla giovane età delle due vittime, ad accumunare le storie è lo sfondo caratterizzato dalla droga. Serena secondo quanto più volte riferito dal padre Guglielmo, contrastava il figlio del comandante della stazione carabinieri di Arce, noto spacciatore della zona e, per questo presumibilmente uccisa proprio in caserma, nella casa del sottufficiale oggi indagato, quando lei vi si recò per denunciare il ragazzo.

Desirée, invece, attirata, secondo gli investigatori nello squallore di quel palazzo nel quartiere San Lorenzo, drogata anche con l’uso di farmaci, e stuprata dal branco che poi l’ha lasciata morire.

Due corpi, quello di Serena rinvenuto in un boschetto in via Fontana Cupa all’Anitrella gettato seminudo tra i rovi e quello di Desirée trovato nudo su una brandina. Due vite gettate come fossero stracci.

3 Aprile 2019 0

Basket Cassino affronta il Frosinone, ultima fase all’insegna del derby

Di felice pensabene
Con l’approdo oramai definitivo alla seconda fase del suo primo campionato di Serie C Silver, play-off, il basket Cassino nell’ultima di campionato viaggia fino a Frosinone, dove sabato 6 aprile alle ore 18.30 nel mitico Palazzo dello sport affronterà nel derby la Scuba scuola basket Frosinone. Entrambe le formazioni hanno centrato l’obiettivo minimo di questa stagione e nella gara di sabato cercheranno di ottenere la vittoria per la migliore posizione possibile nella griglia della seconda fase. Lottano entrambe per la 5° posizione in classifica, per ora a due gare dal termine; Cassino riposerà nell’ultima giornata, i cassinati hanno 2 punti in più, 20 contro 18 anche se con una gara in più. In caso di vittoria i ragazzi di coach Pagano arriverebbero a 22 ma non avranno la certezza del 5° posto perché dovranno poi aspettare le due gare della Fonte Roma Bk anche lei a 18 punti, che dovrà affrontare in casa Anagni e in trasferta Velletri. In caso di due vittorie arriverebbe matematicamente 5^ perché in vantaggio negli scontri diretti con i cassinati. Nella gara di andata Cassino si impose nettamente, 81-71 dopo una lunga e tirata battaglia, grande sfida sportiva tra Ausiello e Rocchi, che segnarono 39 e 30 punti con il cassinate a mille per la nascita della primogenita Giorgia. In quella gara Frosinone partì meglio imponendosi alla prima sirena 19-26, poi Cassino rimontò e vinse con una grande prestazione di squadra. Nel team ciociaro allenato da coach Calcabrina spiccano diverse individualità, alcune di assoluto prestigio, su tutte capitan Rocchi vero faro di questa formazione, che viaggia con una media di 14,6 punti gara, ottime le prestazioni di Briglianti 9° in classifica marcatori con 16,1 punti gara di Andreozzi  12° con 15.3 di media e di Ceccarelli 14° con 14,6. In totale i frusinati hanno realizzato 1276 punti subendone 1274 con una differenza positiva di 2, hanno ottenuto 9 vittorie e altrettante sconfitte. In casa Cassino dopo la gara vinta contro Rieti nell’ultimo turno di campionato si vive un buon momento, dopo aver ufficialmente dato il via al progetto femminile con l’esibizione delle nostre ragazze opposte alle Stelle Marine  e aver salutato con entusiasmo la nuova mascotte ufficiale, l’orso Wojtek, i ragazzi stanno preparando al meglio la loro ultima gara della prima fase. Ausiello e compagni stringono i denti visto i numerosi e vari acciacchi che alcuni di loro patiscono in questo fine stagione, una vittoria porterebbe ulteriore entusiasmo per affrontare al meglio e alla grande la seconda fase. Intanto avranno una settimana in più per prepararsi alla lotteria dei play-off in quanto nell’ultima giornata di campionato prevista per il fine settimana del 13 febbraio i nostri osserveranno il loro turno di riposo. Appuntamento allora a sabato a Frosinone ore 18.30 . Chi non potrà seguire la gara dal vivo potrà ascoltare la diretta in streaming sul sito www.italywebradio.it .

 

6 Agosto 2018 0

Per Arpa Lazio Cassino nell’ultima settimana “città con la migliore qualità dell’aria”

Di felice pensabene

CASSINO – Secondo i dati dell’Arpa la città di Cassino nell’ultima settimana è tra le città con la miglior qualità dell’aria del Lazio, risultando, sempre secondo le rilevazioni dell’agenzia Regionale, addirittura la migliore nei giorni 29 luglio, 31 luglio, 02 agosto e 04 agosto. Anche i livelli di pm2,5 sono scesi in questo periodo arrivando ad una media di 12μg /m3 dall’inizio dell’anno fino ad oggi. “I dati di questi ultimi mesi sulla qualità dell’aria della nostra città sono confortanti- ha detto il Sindaco del Comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro – Dall’inizio dell’anno abbiamo avuto soltanto dieci sforamenti per quanto concerne le pm 10 fino a questo momento, tutti, ovviamente nei mesi di Gennaio e Febbraio (8 nel primo 2 nel secondo). È un dato interessante anche questo: è il migliore in assoluto negli ultimi dieci anni. Sembrano lontani gli anni 2013, 2014 e 2015 quando di questo periodo si registrano già sforamenti pari a 35 giornate nell’arco di otto mesi. L’anno scorso i giorni in cui le pm10 sono andate oltre la soglia stabilita dalle normativa vigente erano 22. È siamo riusciti a chiudere il 2017 senza andare oltre il limite delle giornate di sforamento annuale che è di 35 giorni. Anche questo un dato che non trova riscontro migliore negli ultimi dieci anni. Siamo consapevoli che sono i mesi invernali quelli che ci presentano maggiore criticità per quanto riguarda la qualità dell’aria. È sappiamo che l’incidenza maggiore che hanno soprattutto gli impianti di riscaldamento sui valori delle pm10, rispetto al traffico veicolare. Le misure isolate non servono a molto, servirebbero invece interventi strutturali, senza farsi prendere dall’isteria. Noi abbiamo deciso anche di intervenire sulla formazione dei giovani, grazie al progetto Capo Classe Energetico, affezionato addirittura anche dai media nazionali e risultato uno dei 100 progetti premiati al FORUM PA 2018 nell’ambito del contest “Premio PA sostenibile. 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030”.“ Per dare il buon esempio il Comune di Cassino ha abbassato di due gradi le temperature delle caldaie degli edifici gestiti dall’ente e piantumato nei mesi scorsi oltre 100 specie di alberi in grado di dare un contributo alla lotta contro le polveri sottili. C’è ancora da fare molto e molto dipende anche dalle condizioni climatiche, ma di certo in questi due anni non siamo stati immobili o a fare da spettatori agli eventi”.

28 Maggio 2018 0

La puntura di Ultimo… alla Banca Centrale Europea

Di Ermanno Amedei

LA PUNTURA DI ULTIMO – “Fino ad oggi non c’era piú da preoccuparsi dello spread, eppure il debito pubblico italiano ha continuato ad aumentare.

Lo spread è stato basso perché la Banca Centrale Europea ha acquistato titoli italiani e dato fiducia ai mercati.

Perché ora, con un governo M5S-Lega, non dovrebbe più farlo? La BCE è usata come strumento di ricatto? E chi stabilisce che le politiche economiche attuate siano giuste per tutti i paesi? Siamo cittadini sovrani o sudditi?”

Ultimo

7 Maggio 2018 0

Basket: Veroli perde l’ultima di regular season contro Vigna Pia, ma si qualifica per i play-off

Di felice pensabene

Si chiude con una sconfitta la regular season della Pallacanestro Veroli 2016 sul campo del Vigna Pia al termine di una gara dal punteggio molto alto, 100-94. Risultato indolore per i ciociari che, già matematicamente qualificati, attendevano la griglia playoff che li vede accoppiati al primo turno con le Stelle Marine Ostia nella semifinale. La Pallacanestro Veroli 2016 arriva a Roma senza due pezzi da novanta come Fiorini M. e Velocci – squalificati per due giornate dopo il finale concitato della gara con il Pass Roma – ed il gioco ne risente molto, anche perché nel corso della gara si registra l’infortunio alla spalla per Vinci che complica le speranze playoff dei ciociari, ridotti (almeno per gara 1) a rotazioni al minimo stagionale. Vigna Pia gestisce la gara per tre quarti, allungando fin dall’inizio con +16 fatto registrare al termine della prima frazione. Tuttavia, nonostante le difficoltà della gara odierna, il carattere della Pallacanestro Veroli 2016 permette la clamorosa rimonta, grazie all’esperienza di Mauti e Fiorini G., oltre alla presenza, fisica di Frusone, con un parziale da 25-41, che non basta però a rimettere in piedi una sfida nata male. I romani rispondono e riescono a preservare il vantaggio. La Pallacanestro Veroli 2016 in vista dei playoff evita al primo turno lo scontro con Albano e finisce nella parte di tabellone opposta rispetto alla Fortitudo Roma perciò si giocherà la promozione con le Stelle Marine al primo turno e poi (eventualmente) con la vincente di Pass-Ciampino.

La Gara 1 sul campo dei lidensi, però, dovrà essere affrontata senza M. Fiorini e Velocci, senza calcolare la probabilissima assenza di Vinci che potrebbe aver chiuso anzitempo la sua stagione. In virtù dei risultati dell’ultima giornata, le Stelle Marine chiudono al secondo posto mentre il Pass scavalca Albano; tre squadre a pari punti subito dietro, Scuba Frosinone, Nova Bk Ciampino e Pallacanestro Veroli 2016, situazione di parità anche nella classifica avulsa, decide pertanto il quoziente canestri nei confronti diretti che premia Frosinone (5°), poi Ciampino (6°) e Veroli (7°). La Carver, sconfitta dal Pass, chiude invece 8°.

Prossimo appuntamento quindi, domenica 13 Maggio sul campo dei lidensi e, giovedì 17 Maggio alle 20.00 presso la tensostruttura di Casamari.

 

VIGNA PIA 100 – PALLACANESTRO VEROLI 2016 94

Tabellini: Fiorini G. 24, Frusone 18, Mauti 20, Celani D. 14, Vinci 8, Iannarilli 10, Lella, Igliozzi, Lauretti. All. Celani G.

 

 

30 Aprile 2018 0

Nell’ultima di regular season Veroli regala una perla, superando la Pass Roma 85-82

Di felice pensabene

Nell’ultima gara interna della regular season, la Pallacanestro Veroli 2016 regala ancora una “perla” superando in volata una delle big del campionato.

La Pass Roma, infatti, si presenta al PalaRifard di Casamari con l’obiettivo di raggiungere la terza posizione, per consolidare l’ottima classifica in questo girone promozione. Deve però fare i conti con una Pallacanestro Veroli 2016 in pieno “assetto” Playoff, che sforna una prestazione perfetta dal punto di vista del gioco e con ben cinque uomini in doppia cifra, frutto di un sistema di gioco molto dinamico che coinvolge esterni ed interni nel migliore dei modi. Nel corso di tutta la gara, la squadra di Coach Celani ha, infatti, saputo rimontare prima e sorpassare poi, anche grazie ad un’attenta difesa, capace di variare molto anche nel corso dello stesso quarto di gioco. Come nella gara con Bracciano, la spinta maggiore è arrivata da un terzo quarto perfetto, sia in attacco che in difesa. Coach Celani ancora una volta affida le redini del gioco a Mauti, ben coadiuvato dai lunghi Vinci (16 punti e 12 rimbalzi) e Frusone (11 punti e 11 rimbalzi). L’ottimo movimento di palla consente ai ciociari di sfruttare al meglio i fratelli Fiorini (37 punti in coppia) che garantiscono esperienza e qualità nell’attacco dei giallorossi, con Velocci e Celani (ottime percentuali al tiro per i due) chirurgici ad entrare nelle rotazioni. Per la Pallacanestro Veroli 2016 arriva l’ennesima vittoria al sapore di playoff: un successo giunto grazie ad una ottima gestione di una gara sempre in bilico a dimostrazione dell’elevato tasso di esperienza della formazione di Coach Celani. La gara termina con il risultato di 85-82 per i giallorossi. Domenica 6 maggio, la Pallacanestro Veroli 2016 andrà in trasferta a Vigna Pia, gara utile per definire la griglia Playoff, che si preannunciano molto competitivi ed in cui la Pallacanestro Veroli 2016 potrà dire la sua contro ogni avversario.

PALLACANESTRO VEROLI 2016 85 – PASS ROMA 82 Tabellini: Fiorini M. 21, Fiorini G. 16, Mauti 2, Vinci 16, Velocci 11, Igliozzi n.e., Lella n.e., Frusone 11, Lauretti n.e., Celani D. 8. All. Celani G.
21 Aprile 2018 0

La Virtus affronterà la Tiber Basket Roma nell’ultima della regular season

Di felice pensabene

Sarà, dunque, la Tiber Basket Roma, l’ultima avversaria della regular season della formazione di coach Luca Vettese, per una sfida valevole per la 30° giornata del campionato nazionale di Serie B, Girone D, targato Old Wild West edizione 2017-18.

Sarà un match, però, che poco varrà in termini di classifica; difatti, la Banca Popolare del Cassinate Virtus Cassino, ha già la certezza matematica di giocarsi la post-season da terza forza del girone D, mentre la Tiber Basket Roma, è già sicura della salvezza diretta senza passare dal “girone infernale” dei play-out. Formazione romana, che però, prima del passo falso esterno contro Scauri, tentava di conquistare anche lei un posto nei tanto ambiti play-off di fine stagione, uscendo però sconfitta dal palazzetto della compagine pontina, con il risultato di 88-84. La squadra del grande ex di giornata, Filippo Bertoldo, indimenticato protagonista tra le fila cassinati della vittoriosa cavalcata nel campionato di DNC nella stagione 2014, allora, vorrà sicuramente chiudere in bellezza questa comunque positiva annata per lui e per i suoi compagni davanti al proprio pubblico, mentre la Virtus Cassino cercherà di perfezionare quelle alchimie di squadra in vista di quelli che saranno dei playoff decisamente impegnativi.

“Un impegno affatto semplice” – chiosa in modo sibillino coach Vettese – “un impegno che temo particolarmente, nonostante per noi non conti più niente in termini di classifica. Difatti, sono proprio queste le gare che aiutano a costruire una mentalità vincente di squadra, quella che noi stiamo cercando di costruire da inizio anno, e che speriamo i nostri ragazzi stiano ben assimilando. Dovremo andare quindi lì, sì con la tranquillità di non doverci giocare niente, risparmiando in qualche modo le forze in vista della settimana che ci porta ai playoff, ma anche con il dovere di onorare l’impegno e soprattutto di vincere, perchè non dobbiamo mai saziare la nostra fame di successi. Mi aspetto delle risposte importanti dai nostri ragazzi, che avranno parecchio spazio per mettersi in mostra, perchè nei playoff, anche il loro apporto sarà fondamentale. Spero mi mettano in difficoltà in questa post-season, e dimostrino di poter stare bene in campo” questo il Vettese-pensiero alla vigilia dell’ultima gara di campionato.

Andando ad analizzare il roster della squadra prossima avversaria delle “V” rossoblù, tante ‘bocche da fuoco’ da arginare per la Virtus Cassino, 3 su tutte, Bertoldo, Ricciardi e Santucci, veri leader in termini di punti della formazione capitolina. Il primo, infatti, mette a referto 18 punti per gara (miglior realizzatore dei suoi, ndc), il secondo 16.5, mentre il terzo quasi 15.

Vengono coadiuvati in maniera decisiva, inoltre, anche dal prodotto delle giovanili Andrea Valentini, che con 10.3 punti per gara e quasi 8 rimbalzi a partita, è stato più volte premiato dalla Lega Nazionale Pallacanestro, come “miglior under del mese”; non da ultimi, sicuramente, anche dalle ‘chiocce’ Padovani e Napolitano, elementi di sicura affidabilità per coach Marco Polidori, che grazie alla loro esperienza e al loro background-sportivo, possono essere considerati dei veterani della categoria.

A completare il team, Belloni, Campelli, Algeri, Frisari, Galli A., Dal Sasso, Moretti, Ridolfi, Reali A., Galli L., Reali M., Sforza, Perna, Serrano.

Sugli altri campi, importante incontro per la lotta al primo posto tra Palestrina e Salerno, sul campo della compagine campana, e tra Barcellona e Patti, sul campo della formazione nero-arancio. Valmontone, già matematicamente quinta, affronta Venafro, anche lei oramai certa di disputare i playout-salvezza. Catanzaro sfida per un ‘posto al sole’ Costa D’Orlando, come Scauri sul campo della già retrocessa Isernia. Infine per la lotta sesto-settimo posto ancora da assegnare, la Stella Azzurra Roma e la Luiss, se la vedranno rispettivamente contro Cagliari e Battipaglia.

Partite, che verrano disputate tutte in contemporanea domenica 22 aprile alle 18:00. Il campo di gioco sul quale si misurerà la BPC Virtus Cassino, è il PalaDonati di Roma; ad arbitrare il match i signori TAMMARO NICOLA di MONTECORICE (SA) e FIORE ADRIANO di SCAFATI (SA).

 

ROSTER TIBER BASKET ROMA: Bertoldo, Valentini, Padovani, Napolitano, Ricciardi, Santucci, Belloni, Campelli, Algeri, Frisari, Galli A., Dal Sasso, Moretti, Ridolfi, Reali A., Galli L., Reali M., Sforza, Perna, Serrano

 

ROSTER VIRTUS CASSINO: Panzini, Bini, Cena, Del Testa, Carrizo, Petrucci, De Ninno, Galuppi, Pasquinelli, Banach, Bagnoli.

16 Aprile 2018 0

La Virtus Cassino supera Isernia nell’ultima di Regular Season, ora playoff

Di felice pensabene

Per il quarto anno consecutivo di serie B Nazionale ( il primo nell’anno 2014-15, ndr), la Virtus Cassino, targata Banca Popolare del Cassinate, accede alla seconda fase del campionato, quella dei playoff, quella delle emozioni forti. E in virtù del risultato maturato in quel di Cagliari, tra gli isolani., padroni di casa, e Valmontone, vittoria dei primi, vi accede matematicamente tra le prime quattro del lotto delle pretendenti alla seconda fase della stagione.

“Un risultato storico” commenta a fine gara il DS dei rossoblù cassinati, Leonardo Manzari “Storico perché oltre ad aver toccato con la vittoria odierna quota 44 in classifica, punteggio che rappresenta senza ombra di dubbio il premio del record di punti in classifica per questi ragazzi che stanno decisamente facendo bene in campionato e che devo pubblicamente ringraziare, ci consente di mantenere al momento il terzo posto in classifica e al di là degli scontri di domani in campionato, il destino di tale piazzamento è assolutamente nelle nostre mani, non dobbiamo più fare alcun calcolo(basterà infatti vincere in casa della Tiber Roma , ultimo avversario di questa stagione regolare, per assicurare agli uomini di coach Vettese il terzo posto in classifica finale, piazzamento in classifica eguagliato con la stagione 2015-16, ndr)” conclude il dirigente cassinate nella sala stampa di fine gara.

La gara odierna non aveva molto da raccontare agli ospiti della BPC Virtus Cassino.

Infatti i molisani del Basket Isernia avevano raggiunto il Pala Virtus cassinate con la certezza matematica del ritorno nella serie C regionale del prossimo anno agonistico, 2018-19.

Tuttavia gli uomini di coach Scanzano hanno decisamente onorato l’impegno mettendo in mostra tanta voglia di far bella figura e finendo per aggiudicarsi anche l’ultima frazione di gioco per tre lunghezze , 25 a 22.

La BPC Virtus Cassino tuttavia aveva messo in cassaforte il risultato fin dalle prime battute di gioco allorquando , complice anche la serata di grazia assoluta del pivot Bagnoli, di gran lunga l’MVP di giornata , alla fine del match 31 punti , 11 rimbalzi e 40 di valutazione per un 15 su 20 da 2 per lui , i padroni di casa operavano al termine del primo quarto di gioco un allungo deciso. +16, infatti, recita il tabellone elettronico del Palazzetto dello sport di Via De Feo nella città martire alla sirena dei primi 10 minuti di gioco.

Nel secondo quarto pura gestione degli uomini di Vettese.

Il coach cassinate ruota a dovere i suoi dieci uomini disponibili, Enzo Cena lo ricordiamo è ancora alle prese con un noioso fastidio alla spalla destra che ne sconsiglia la sua utilizzazione.

Dicevamo di Luca Vettese. L’allenatore rossoblù sapientemente ruota i suoi uomini attingendo, come già fatto a Patti, a larghe mani, dalla panchina e in particolare chiedendo ai suoi giovani under il supplemento necessario per questa fase stagionale che separa le “V” rossoblù dall’inizio dei giochi per la post season.

E così trova largo e stabile spazio nelle rotazioni del team cassinate Fabrizio De Ninno, 28 minuti per la guardia cassinate. Così come fatto a Patti , la giovane guardia cona la “V” rossoblù sul petto si rende protagonista di una prova gagliarda risultando il secondo marcatore tra le fila dei padroni di casa con 15 punti frutto di oltre il 50% dal campo e soprattutto mettendo in mostra tanta grinta e consapevolezza nei propri mezzi. “E’ stato molto bravo e siamo molto contenti di lui” il commento del coach cassinate al termine della gara.

Con un De Ninno grandi firme e la regia affidata , per logico turnover, alle giovani ma sapienti mani del duo Pasquinelli – Galuppi, la Banca Popolare del Cassinate va al riposo lungo con un +19 nel paniere, complici anche due liberi a tempo scaduto, sull’altro fronte, di Smorra che fissa il punteggio sul 50 a 31.

Al rientro dalla pausa lunga non cambia la musica in campo.

Nella terza frazione di gioco è un monologo dei padroni di casa che spingono a proprio piacere sull’acceleratore e raggiungono anche le 26 lunghezze di divario con gli avversari mai in grado di impensierire i benedettini.

Sempre più spazio agli under anche sotto le plance con Robert Banach che si ritaglia i suoi 15 minuti di utilizzo assieme a Matteo Bini .

Cassino chiude avanti la terza frazione di gioco 70 a 44 .

All’inizio dell’ultima frazione di gioco Bagnoli continua a imperversare a proprio piacimento sotto le plance avversarie prendendosi anche licenze dal perimetro con le conclusioni frontali che più ama. Cassino sembra sazia anche perché dopo due minuti di gioco supera i 30 punti di vantaggio.

E’ logico a questo punto che le “V” tirino un po’ i remi in barca lasciando spazio alle pregevoli giocate dei molisani che in particolare con Smorra colpiscono ripetutamente dall’arco dei 6,75.

L’isernino sarà autore di ben 24 punti con un ottimo 50% da tre punti e risulterà essere il migliore dei suoi di gran lunga.

La partita scivola via in questo accenno di primavera sotto l’Abbazia. Isernia arriva fino a quota 69 e i cassinati si deconcentrano non poco.

Ma il risultato è in cassaforte. La mente ora è ai risultati delle altre pretendenti alle varie posizioni della griglia play off e poi allo scontro di domenica prossima a Roma con la Tiber Roma, domenica 22 aprile alle ore 18.00.

Dopodichè , seconds out, fuori i secondi , si comincerà con la rumba della post season.

BPC Virtus Cassino – Isernia Basket 92-69

Parziali : 30-14, 20-17, 20-13, 22-25

BPC Virtus Cassino: Simone Bagnoli 31 (15/20, 0/0), Fabrizio De Ninno 15 (5/10, 1/2), Niccolò Petrucci 13 (1/1, 3/5), Matteo Bini 8 (1/4, 1/2), Riccardo Pasquinelli 7 (2/5, 1/4), Manuel Carrizo 6 (3/4, 0/0), Robert Banach 6 (2/5, 0/0), Giorgio Galuppi 4 (2/2, 0/0), Lorenzo Panzini 2 (1/1, 0/2), Maurizio Del Testa 0 (0/0, 0/3), Enzo Cena 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 12 – Rimbalzi: 39 9 + 30 (Simone Bagnoli 11) – Assist: 27 (Manuel Carrizo 5)

All. Vettese Ass. Incelli

Isernia Basket: Smorra 24 (2/10, 6/12), Riccio 11 (4/6, 0/7), Patani 10 (2/7, 2/4), Iovinella 8 (4/5, 0/1), Piazza 5 (1/1, 1/1), Antonicelli 4 (2/3, 0/2), Scardino 3 (0/1, 1/2), Varrone 2 (1/2, 0/0), D’Agnillo 2 (1/1, 0/2), Di Nezza 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 5 / 7 – Rimbalzi: 29 7 + 22 (Varrone 6) – Assist: 10 (Smorra 6)

All. Scanzano

MVP Simone Bagnoli

25 Novembre 2017 0

Ultima domenica ecologica dell’anno, il 26 novembre, a Frosinone

Di felice pensabene

Frosinone – Il 26 novembre si terrà l’ultima domenica ecologica del 2017. Il comune di Frosinone, ha infatti emesso, nei giorni scorsi, l’ordinanza relativa ai provvedimenti volti al risanamento della qualità dell’aria. Gli interventi programmati per l’anno 2017/2018 prevedono, per domenica prossima, l’istituzione del divieto di circolazione per i veicoli a uso privato dalle 8 alle 18 nell’area urbana circoscritta dalle seguenti strade: da via Tiburtina, piazza Madonna della Neve, via Madonna della Neve, via Marco Tullio Cicerone(da incrocio con via Madonna della Neve), viale Volsci, via Simoncelli, via Vado del Tufo, viale Europa, via Marittima (da incrocio viale Europa), via Puccini, via Pasta, via Pier Luigi da Palestrina, via san Giuliano, via Vivaldi, via Verdi (da incrocio via Vivaldi), viale America Latina, via Marconi, via Fosse Ardeatine, via san Gerardo (senso unico in discesa), via don Buttarazzi, via Ferrarelli (da incrocio via don Buttarazzi), via Caio Mario, via Maria (da incrocio via Caio Mario) fino all’incrocio con via Tiburtina; limitatamente al tratto stradale di via Sacra Famiglia, uscita obbligata su via Pasta (sottopasso ferroviario); limitatamente a via Mascagni, è vietato il transito sul tratto di piazza Pertini e di via Monteverdi in direzione piazza Kambo. Sulla fascia urbana di via dei Volsci (ex SS 156 Monti Lepini) sarà vietata, inoltre, la circolazione dei veicoli con massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t. Saranno esentati dai divieti, i veicoli adibiti a pubblici esercizi, a servizio di persone invalide e quelli autorizzati per esigenze speciali, oltre che i veicoli elettrici e a propulsione ibrida. L’esenzione dal divieto per i veicoli elettrici e ibridi è stata adottata dal sindaco, Nicola Ottaviani, in deroga rispetto alle previsioni dell’attuale Piano regionale sulla qualità dell’aria, proprio allo scopo di promuovere la massima diffusione dei veicoli a propulsione alternativa e, anche, in considerazione del fatto che non avrebbe avuto senso esentare dal divieto di circolazione tali veicoli che, obiettivamente, non risultano inquinanti come i veicoli a motore.

foto repertorio

22 Aprile 2017 0

La Virtus Cassino per l’ultima della stagione regolare al PalaVIRTUS affronta Teramo

Di felice pensabene

La regular season del Campionato Nazionale di Serie B 2016-17 volge al termine.

Il prossimo sabato, 22 aprile, andrà in scena in 32 palazzetti italiani, in contemporanea, l’ultimo atto della stagione regolare che ha già emesso una serie di verdetti sia in testa che in coda nei quattro gironi , i due orientali B e D ed i due occidentali , A e C.

Ancora qualcosa di importante da chiedere al campionato lo hanno tuttavia le due contendenti che si affronteranno sul parquet del PalaVirtus di Via De Feo a Cassino, alle ore 20.30.

Agli ordini dei signori Stefano Gallo di Monselice (PD) e Giulia Sartori di Arsiè (BL)si incontreranno per la trentesima giornata del campionato di serie B, la BPC Virtus Cassino e Teramo .

Le due formazioni giungono a quest’ultimo appuntamento di stagione regolare rispettivamente con 40 punti in classifica i cassinati di coach Vettese e con 28 punti in classifica gli abruzzesi.

I rossoblù cassinati occupano attualmente il quinto posto del ranking stagionale a sole due lunghezze dal quarto posto della graduatoria del Girone C della terza serie nazionale occupato da Valmontone ed in linea teorica, ma oggettivamente solo tale, possono ambire a salire sul gradino più basso del podio laddove si realizzassero una serie improbabile di circostanze.

Infatti oltre a dover battere la lanciatissima Teramo al PalaVirtus della città martire, i cassinati dovrebbero essere fiduciosi nell’attendere notizie in merito ad un eventuale successo della Stella Azzurra Roma ospite della Virtus Valmontone.

“Una serie di accadimenti impossibili da pronosticare e dunque molto più con i piedi per terra ci prepariamo alla post season con l’idea di affrontare la quarta classificata del girone D della serie B nazionale” commenta il DS della BPC Virtus Cassino, il dott.Leonardo Manzari , “siamo ben consapevoli di tutto ciò e ci stiamo allenando a , usando una metafora ciclistica, scalare le Tre Cime di Lavaredo. San Severo è come il gran premio della montagna più duro che la corsa a tappe del Campionato nazionale di Serie B ci potesse mettere di fronte. Stiamo lavorando bene e con l’umiltà necessaria per rendere al massimo tra 10 giorni” conclude il dirigente rossoblù.

In effetti i playoff 2016-17 presentano, rispetto agli scorsi anni, nella compilazione dei tabelloni della post-season, una serie di importanti novità che vanno ricordate.

Accedono ai playoff le squadre classificate dal 1° all’8° posto di ognuno dei 4 gironi.

Le squadre qualificate risulteranno così accoppiate sul tabellone C, quello verosimilmente che riguarderà le “V” rossoblù: prima classificata del girone C (NAPOLI) -8D; quarta classificata del girone adriatico, il girone D(San Severo)- quinta classificata del girone tirrenico , C , appunto la BPC Virtus Cassino ; 3C-6D; 2D-7C.

I quarti di finale si disputeranno al meglio delle 3 gare con il seguente format: in casa della squadra che ha ottenuto il miglior piazzamento nel corso della regular season nel proprio girone – fuori – eventuale bella in casa della squadra che ha ottenuto il miglior piazzamento nel corso della regular season nel proprio girone.

Le semifinali e le finali si disputano al meglio delle 5 gare con formato casa-casa-fuori-fuori-casa.

Le vincenti di ognuno dei quattro tabelloni playoff disputeranno la kermesse del week end delle “Final Four” poule promozione (in programma a Montecatini nei giorni 10-11 giugno2017).

Al termine di tale evento si assegneranno le tre promozioni in Serie A2 per il campionato 2017/2018.

Gli ospiti della Virtus Cassino invece ambiscono a conquistare l’ultimo posto utile per la post season e contendono questo ambito traguardo agli universitari della LUISS Roma che però li precedono nella graduatoria stagionale di due lunghezze.

“Sarà una gran bella sfida” commenta coach Luca Vettese “il copione lo conosciamo bene , i nostri avversari verranno al Palazzetto di Cassino a vendere cara la pelle come tutti i nostri avversari sin qui affrontati in regular season. Sarà un buon banco di prova che affronteremo con le giuste precauzioni per prepararci a dovere ai quarti di finale di playoff” conclude laconico il coach dei virtussini cassinati.

Sul fronte squadra, in settimana poi ai microfoni della web radio della BPC Virtus Cassino , ospite della rubrica “il personaggio della settimana” , Gianluca Valesin ha ricordato come la squadra sia molto concentrata per questo rush finale e come siano solo brutti ricordi i contrattempi fisici che hanno caratterizzato la terza parte della stagione per l’ala piccola cassinate.

Valesin sarà dunque della gara contro Teramo , dubbi ancora su Marsili.

Nel frattempo dobbiamo ricordare, a margine dell’evento agonistico di sabato 22 aprile, l’evento che si terrà lunedì 24 aprile presso la Sala San Benedetto della filiale di Cassino della Banca Popolare del cassinate, main sponsor delle “V” cassinati.

Come consuetudine da sette anni in qua, al termine della stagione regolare, infatti, la dirigenza cassinate con la presidente, la dott.ssa Donatella Formisano in testa, ed il vice Presidente Renato Di Carlo, incontra la stampa ed i tifosi e quella di lunedì prossimo sarà l’occasione per tracciare un consuntivo di tre anni di serie B a Cassino.

La città martire infatti, grazie alla BPC Virtus Cassino, è tornata ad essere un polo di eccellenza nel basket nazionale e di questo in Terra di Lavoro si è particolarmente fieri.

L’incontro di lunedì servirà a rafforzare il legame tra la società rossoblù, il territorio ed i tifosi che stanno tornando ad essere sempre più entusiasti di questa realtà sportiva.

”Ci apprestiamo a vivere per il terzo anno consecutivo la magia dei play off per l’accesso alle Final Four di Montecatini” dice il DS dei rossoblù, il dott. Leonardo Manzari “per la prima volta vivremo questo spettacolo a Cassino e dunque è l’occasione per raccontare a stampa e tifosi come in tutti questi anni si sia lavorato per portare la nostra città a questi livelli. Siamo fieri di tutto ciò e vogliamo prepararci al meglio per questo spettacolo sportivo”.

Appuntamenti in chiave rossoblù in terra di San Benedetto, appuntamenti da non mancare per gli appassionati della palla a spicchi.