Tag: video

3 Luglio 2019 0

Anagni, bimba di 9 anni usata per video pedopornografici: arrestato 67enne

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

ANAGNI – Usava una bambina di 9 anni per realizzare video pedopornografici. Lo hanno scoperto i carabinieri di Anagni che nel pomeriggio di ieri hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere per “pornografia minorile” emessa dal Tribunale di Roma, su richiesta di quella Procura che condivideva integralmente le indagini svolte dai militari operanti.

Una vicenda davvero triste che suo malgrado ha visto coinvolta una ragazzina. Una persona da lei conosciuta produceva filmati a carattere pedopornografico che coinvolgevano la minore, iniziando queste brutalità quando la ragazzina aveva 9 anni. I Carabinieri iniziarono le indagini a seguito di una segnalazione di un cittadino che aveva notato una ragazzina appartata all’interno di un’autovettura che mostrava alcune parti del suo corpo. Le suddette attività sono state eseguite con riscontri e perquisizioni che hanno portato al sequestro di computer e numerosi dvd all’interno dei quali sono stati trovati i filmati.

Il reato contestato è il 600 ter del codice penale, che punisce chi sfrutta minorenni per realizzare esibizioni pornografiche o produrre materiale pornografico. La pena prevista è la reclusione da 6 a 12 anni. Il 67enne, residente nella provincia di Frosinone, dopo le formalità di rito sarà tradotto in carcere.

21 Giugno 2019 0

VIDEO – Tramonto e ammaina bandiera, emozioni in concerto per i 50 anni della scuola carabinieri di Velletri

Di admin

VELLETRI – Cinquanta anni di storia fanno della scuola carabinieri di Velletri, un fondamento dell’Arma e un pezzo importante attorno alla quale ruota la cittadina dei Castelli. Si chiama scuola Marescialli e Brigadieri 2° reggimento e porta il nome dell’eroe per eccellenza dei carabinieri.

La caserma Salvo D’Acquisto festeggia in questi giorni il mezzo secolo di attività durante le quali sono stati formati decine di migliaia di uomini che hanno servito la Patria. Carabinieri e Patria, un legame forte che da il senso a ciascuna delle due parole e che rende significativa l’una solamente se legata all’altra. Anche per questo il monumento ai Martiri di Nassiriya, alcuni dei quali si erano formati proprio nella Salvo D’Acquisto, in questi giorni è stato spostato all’ingresso della porta carraia e sempre vigilata della scuola.

Momenti toccanti si sono vissuti mercoledì sera quando la struttura militare si è aperta alla città per ospitare, in Piazza della Bandiera, circa 2mila persone che hanno assistito, in un clima reso surreale dal tramonto, al concerto della Banda dei Carabinieri.

Presenti il sindaco di Velletri Orlando Pocci, altri 6 primi cittadini dei comuni limitrofi, il vescovo e i vertici delle forze dell’ordine del territorio. A fare gli onori di casa è stato il Colonnello Liviano Marino, comandante Scuola. A dirigere il concerto che ha spaziato tra brani classici e non è stato il Maestro Maggiore Massimiliano Ciafrei. Non poteva mancare La Fedelissima e il Canti degli Italiani che, intonato “sull’ammaina bandiera” e sul sole al tramonto, ha commosso la folla.

Ermanno Amedei

24 Marzo 2019 0

Centauro morto a Velletri, Ieri l’ultimo saluto a Daniele (Foto e Video)

Di admin

VELLETRI – Lacrime, dolore e rombi di motori, ieri mattina in cattedrale a Velletri per la morte di Daniele Picarazzi, il centauro 24 enne morto martedì sera in un incidente stradale su via Vecchia Napoli a Velletri.

Ieri mattina in chiesa, casco sotto la braccio, c’erano tutti i suoi amici bikers che, all’uscita della bara, lo hanno salutato con il rombo delle loro motociclette, quel rumore che era la vera passione di Daniele. Nessuno ha risparmiato i motori tanto che almeno in un caso la moto ha “fumato” (causa una carenatura troppo vicina al tubo di scappamento).

Poi tutti in corteo per accompagnare Daniele nell’ultimo tratto di strada, quello che separa la Cattedrale dal Cimitero.

Ermanno Amedei

 

30 Gennaio 2019 0

Neve in nel Frusinate, imbiancate Fiuggi e Sora – FOTO e VIDEO

Di admin

FIUGGI – Le temperature in picchiata in poche ore hanno trasformato in neve la pioggia che da questa mattina cade su diverse zone della Ciociaria.

La quota neve scesa ben sotto i 500 metri di altitudine ha imbiancato diverse cittadine, in particolare Fiuggi e Sora. La neve è caduta abbondante a Fiuggi dove ha imbiancato tetti e strade con alcuni centimetri. Nessun problema per la sicurezza stradale anche perché il fenomeno meteorologico era stato ampiamente annunciato.

Le strade si percorrono agevolmente ma non i pneumatici invernali e al momento non si registrano incidenti.

Ermanno Amedei

14 Gennaio 2019 0

VIDEO – Investita sulle strisce a Velletri, 70enne aspetta ambulanza per 50 minuti stesa sulla strada

Di admin

VELLETRI – Per oltre 50 minuti ha atteso sdraiata a terra sulla strada, coperta dagli ombrelli dei passanti, l’arrivo di una ambulanza. La sfortunata protagonista è una anziana di Velletri, circa 70 anni, che questa mattina in Via Turati, è stata investita accidentalmente da un furgone mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali.

L’uomo ha subito fermato il mezzo e ha prestato soccorso alla ferita insieme ad altri passanti mentre è stata allertata una ambulanza. Erano le 9.35 circa ma il primo mezzo di soccorso è arrivato alle 10.35 da Cori. Pare che le ambulanze della postazione 118 di Velletri fossero occupate.

La ferita, quindi, è stata trasportata in ospedale mentre gli agenti della polizia locale di Velletri effettuavano i rilievi.

Ermanno Amedei

10 Gennaio 2019 1

VIDEO – Maestre violente a Cassino, minacce e punizioni pericolose: “Ti faccio cadere tutti i denti”

Di admin

CASSINO – “Ti faccio sputare io per terra, animale; ti faccio cadere tutti i denti; se fai cadere l’acqua è meglio che ti scavi la fossa; adesso vado a prendere la corda e ti lego con la corda sulla sedia”. Sarebbero queste, secondo gli investigatori della polizia, le frasi tra le altre utilizzate dalle maestre della scuola dell’infanzia che questa mattina, con un provvedimento del Gip di Cassino Salvatore Scalera, sono state allontanate dalla scuola in cui prestavano servizio.

Ma non solo parole. Vi sarebbero infatti elementi che  che dimostrerebbero come le maestre assumessero quasi quotidianamente un comportamento violento nei confronti dei piccoli alunni loro affidati, spintonandoli, strattonandoli, trascinandoli con forza, in alcuni casi percuotendoli con schiaffi alla testa, costringendoli, anche con la forza, a rimanere con il capo riverso sul banco, sottoponendoli a punizioni umilianti e pericolose per la loro incolumità ad esempio mettendoli seduti in punizione sopra un mobile, ingiuriandoli, urlandogli contro avvicinando loro il viso a quello dei bambini e minacciandoli.

Le indagini sono state avviate dagli investigatori del Commissariato di Cassino a seguito di dichiarazioni raccolte dai genitori di uno degli alunni che riferivano che loro figlio si mostrava riluttante ad andare a scuola, manifestando uno stato di ansia e disagio. Le indagini subito avviate dagli agenti del commissariato di Cassino sono state coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Cassino Roberto Bulgarini Nomi.

Ermanno Amedei

Cassino, presunti maltrattamenti a bambini: due maestre allontanate dalla scuola per l’infanzia

2 Gennaio 2019 0

VIDEO – Grande freddo, il gelo morde anche in Ciociaria: temperature in picchiata

Di admin

FROSINONE – Come ampiamente annunciato, la morsa del gelo si fa sentire anche in Ciociaria ed in particolare, sui rilievi di confine tra Lazio e Abruzzo.

Da questa sera nevica a San Donato Valcomino anche se i problemi maggiori, secondo le previsioni, non saranno date dalle precipitrazioni nevose, quanto dal pericolo ghiaccio dovuto alle basse temperature e questo non solo sulle alture ma anche nelle zone di pianura.

Nei prossimi giorni, infatti, il termometro scenderà ben oltre sotto le zero ed anche durante le ore più calde, sarà ben lontano dai dieci gradi. Il rischio è quindi il formarsi di lastre di ghiaccio sulle strade e per questo gli enti preposti hanno messo in allerta spargisale in particolare sulla strada regionale 509 dal km 30 in a salire. Là operano i mezzi della Costruzioni Generali S.r.l. di Atina Manutenzione CM3SUD per conto Astral SPA.

Ermanno Amedei

18 Dicembre 2018 0

FOTO E VIDEO – Arrampicata da brividi a Itri, rocciatore precipita per decine di metri

Di admin

ITRI – L’allarme è stato lanciato alle 13 di oggi su una parete rocciosa  ore 13, nel Comune di Itri, a seguito delle segnalazioni per un soccorso a dei rocciatori in difficoltà. Sul posto, la squadra territoriale dei vigili del fuoco è intervenuta intervenuta individuando i tre rocciatori su una delle tante pareti rocciose che caratterizzano la zona tra Gaeta e Sperlonga. L’intervento, svolto in due fasi, ha visto impegnare il personale da terra per recuperare uno dei tre caduto da circa 60 metri. Dopo il recupero del ferito è stato consegnato ai sanitari ed trasporto in eliambulanza in ospedale. Negli stessi istanti l’elicottero, Drago 57 dei vigili del fuoco proveniente dal reparto volo di Ciampino, ha provveduto a recuperare gli altri due rocciatori con gli elisoccorritori per portarli in una zona sicura.

15 Dicembre 2018 0

VIDEO – Bimba cade dal balcone a Cassino, la piccola è stata rianimata in ospedale

Di admin

CASSINO – La bambina di sette anni caduta questa mattina dal balcone in corso della Repubblica a Cassino avrebbe sette anni (e non 5 come precedentemente riportato) e dopo i primi soccorsi effettuati direttamente sul marciapiedi dove è stata trovata, è stata trasportata in ospedale a Cassino e rianimata.

Le sue condizioni, quindi sarebbero gravi ma dopo un volo di diversi metri appare miracoloso che sia ancora in vita.

A darle speranza di sopravvivenza, quasi certamente sono stato un albero di Corso della Repubblica sui cui rami la piccola sarebbe caduta attutendone l’impatto con il marciapiedi.

Ermanno Amedei

 

11 Dicembre 2018 0

I gilet gialli e la battaglia di Parigi per dire basta – VIDEO

Di redazionecassino1

DAL MONDO – Il video che il punto a mezzogiorno pubblica sulla protesta dei gilet gialli a Parigi e in tutta la Francia descrive tutta la drammaticità dei fatti che si sono visti sabato scorso e nelle altre giornate nella capitale francese ed in tutto il  resto del Paese. Una protesta che parte dal malcontento popolare su alcune tasse e rincari dei carburanti, ma che investe l’intera politica economica messa in atto dal presidente Macron e dal Governo francese. Una protesta dilagante e, tuttora non ancora risolta, che ha infiammato la Capitale con scontri fra polizia, manifestanti e, purtroppo bisogna dirlo, anche molti black block che hanno seminato terrore, devastazioni. Quasi 1.400 persone fermate, 1.385, secondo il ministro degli Interni Christophe Castaner, e 974 mette sotto custodia in tutta la Francia nel quarto sabato di protesta dei Gilet gialli. In tutto il Paese hanno manifestato in 125mila: la protesta incendiata dagli aumenti della benzina, su cui il governo è stato costretto a fare marcia indietro, è diventata un’onda trasversale di contestazione al presidente Macron, di cui vengono chieste le dimissioni. Nelle strade di Parigi sono stati schierati circa 8mila agenti, 90mila in tutta la Francia.

Ieri il presidente Macron si è rivolto alla Nazione per commentare le manifestazioni organizzate dai cosiddetti “gilet gialli“, movimento anti-governativo inizialmente nato per protestare contro l’aumento delle tasse sui carburanti. Macron ha criticato le violenze compiute dai manifestanti nell’ultimo mese, soprattutto a Parigi, e ha detto che saranno assunte «tutte le misure necessarie» per fermarle; allo stesso tempo, però, si è impegnato ad approvare alcuni importanti provvedimenti in materia di tasse e stipendi.

Macron ha ammesso di avere compiuto degli errori e ha riconosciuto di avere fatto male alcune cose. Ha annunciato che a partire dal 2019 il salario minimo aumenterà di 100 euro al mese e gli straordinari diventeranno esenti dalle tasse. Macron ha inoltre promesso di tagliare le tasse ai pensionati e ha aggiunto che i premi di fine anno che le imprese pagheranno ai lavoratori saranno esentasse. Sarà riuscito a placare gli animi?

F.Pensabene