Carabinieri, controlli a 360 gradi in tutta la provincia

9 giugno 2009 0 Di redazione

Controlli a tappeto nel frusinate da parte dei carabinieri del comando provinciale.
Possesso illegale di arma
A Ceccano, nella notte tra il 7 e l’8, i militari della locale stazione, hanno denunciato in stato di libertà E.A. 28 enne di Paliano, perché ad un controllo di Polizia, esteso anche alla sua autovettura, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico di genere proibito, del tipo “pattada”, sottoposto a sequestro.
Droga
A Pofi, nella nel corso della stessa nottata, i militari della locale stazione, nel corso di un servizio predisposto per il contrasto dei reati in materia di stupefacenti, hanno segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo di Frosinone V.J. 18 enne del luogo perché trovato in possesso di grammi 3,50 di sostanza stupefacente del tipo hashish. La sostanza è stata sottoposta a sequestro.
Guida in stato di ebrezza
Ad Alatri, i militari del NORM della locale Compagnia, hanno denunciato in stato di libertà B.M. 28 enne del luogo, già censito, per guida in stato di ebbrezza alcolica. Il prevenuto, alla guida della propria moto, è rimasto coinvolto in un incidente stradale con feriti. Sottoposto a test alcolimetrico, risultava con un tasso alcolemico superiore a quello consensito dalla normativa vigente.
Esecuzione di pena
A Fiuggi, i militari della locale stazione, in esecuzione di ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Roma, hanno tratto in arresto ANSELMO Pietro, 55 enne nativo di Roma, di fatto domiciliato in Fiuggi, dovendo egli espiare la pena residua di anni 2 di reclusione. Ad espletate formalità di rito, l’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Frosinone.
Ladri di energia elettrica
A Ferentino, i militari della locale stazione, a conclusione di attività investigativa, hanno denunciato in stato di libertà I.V.M. 30 enne cittadino di nazionalità Rumena, domiciliato in Ferentino e M.H.B.M. 52 enne cittadino di nazionalità Marocchina, domiciliato anch’egli in Ferentino. I due, approfittando di alcune circostanze di luogo e di tempo a loro favorevoli, allacciavano, illegalmente, la loro utenza elettrica sul contatore in uso alla 50 enne cittadina Rumena G.C.V.